Brighton Pier

Brighton Pier

La costa inglese è nota per ospitare i cosiddetti 'Piers', in plurale, nientemeno che moli balneari dai tratti molto caratteristici, ben decorati e ricchi di attrazioni. Erano in voga durante l'epoca vittoriana in Inghilterra e sono arrivati fino a noi con qualche angolo nostalgico. Al volgere del secolo scorso, esistevano quasi un centinaio di moli, mentre oggi ne sono rimasti solo la metà e con molti dal futuro purtroppo incerto. A Brighton troviamo il più famoso e caratteristico, il Brighton Marine Palace and Pier, anche noto semplicemente come Brighton Pier.

Brighton PierI moli furono progettati in epoca vittoriana e rappresentano il carattere specifico della località in cui si trovavano posizionati. Avevano una funzione tra tutte, quella di servire da zona di 'passeggio' per i residenti e i turisti che si apprestavano ad un soggiorno al mare. In seguito, furono adattati di pontili per l'accesso alle imbarcazioni, quindi di negozi e locali commerciali, teatri, sale da tè, ristoranti e bar. A Brighton oltre il Pier principale, esisteva anche il West Pier, poi chiuso nel 1975 e quindi gravemente danneggiato da incendi e dalle intemperie del tempo negli anni più recenti. Certo, anche quella struttura in ferro, in parte demolita, aveva un fascino unico. Storicamente, ne esisteva anche un altro (il Royal Suspension Chain Pier), il primo ad essere stato costruito in città, e i cui resti dei pali di quercia sono ancora visibili durante le basse maree più estreme.

Brighton PierL'unico rimasto, il Brighton Palace Pier è stato anche uno degli ultimi ad essere costruiti in Inghilterra. Venne realizzato su progetto di R St George Moore, che lo disegnò per servire da area di piacere e divertimento locale. Il ruolo economico dei Piers segnò il passo nei confronti di funzioni ludico-mondane. In effetti erano degli investimenti piuttosto redditizi (si pensi che quello di Blackpole, località balneare del sud dell'Inghilterra, costò ben 42.000 sterline nel 1863). E c'è da considerare che il West Pier di Brighton, prima della costruzione dell'attuale, oggi unico rimasto, nei periodi di massima affluenza attirava circa 10.000 persone al giorno. Andava in scena il palcoscenico dell'epoca, fatto di ceti sociali e classi dominanti, tutti a cercar di farsi vedere e farsi sentire; erano forse pochi, quelli veri che desideravano accompagnarsi al solo desiderio di 'saggiar' il mare. Nella vita sociale balneare, il molo rappresentava il prolungamento della passeggiata al mare, una sorta di penisola del piacere che si completava con una piattaforma o padiglione attrezzato di sale da tè, teatro e camerini. Andava creandosi una ben precisa identità sociale, fatta di 'promenade e di mare'.

Brighton PierLungo poco oltre mezzo chilometro, il Brighton Pier fu costruito con un padiglione da 1500 posti e da altri più piccoli dotati di sala da pranzo, sala lettura, sala fumatori e quant'altro. Un luogo "senza pari nel suo genere in tutto il Regno Unito". Non c'è niente di più bello nei tiepidi pomeriggi di marzo di una passeggiata lungo la 'promenade' del Brighton Pier, per alleggerire la testa dalla frenesia delle strade urbane. Il suono dei gabbiani richiama ad appuntamenti lontani, nostalgici di un tempo ormai passato.

Sono però lontani i primi mormorii del Novecento, quando il bel Pier era in piedi neanche da un decennio. Era il 1891 e la cerimonia inaugurale ebbe luogo il 7 novembre, al cospetto dell'allora sindaco Samuel Henry Soper, che forse si preoccupava di ricevere presto il ritorno del costo speso per la sua costruzione (£ 27.000). Nel 1911, il molo si poté abbellire di un teatro, ospitato nella bella sala concerto, già presente da qualche tempo.

Nel 1971 il Pier divenne parte del patrimonio storico-architettonico britannico di grado II. Negli ultimi anni, la costruzione di un luna park al suo interno sembra aver forzato un po' troppo lo scopo originario preposto. Non ci si soffermi troppo sulla parte moderna della struttura, quella che forse ha lasciato troppo spazio a macchine intolleranti al gusto poetico di ciascun serio viaggiatore. Si vada oltre, a far arrivare lo sguardo oltre la linea sottile dell'orizzonte. Sguardo curioso, tra acqua salmastra, gabbiani e chiacchiericcio umano. La luce e il mare ancora sognano a Brighton.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

Dove si trova?

Torna su

 

 

Ostelli Brighton   Ostelli Inghilterra

Carte de Brighton     Karte von Brighton  Mapa Brighton   Map of Brighton

Carte de la Grande Bretagne   Karte von Großbritannien   Mapa Gran Bretaña   Map of Britain

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal

Offerte del giorno Amazon