Cosa vedere ad Aalborg

Advertisement

Cosa vedere ad Aalborg

 

Situata nel punto più stretto del pittoresco fiordo di Limfjord, in mezzo a colline ricoperte di boschi, paludi e acquitrini poco profondi, la natura è sempre presente nello spirito di Aalborg, votata pochi anni fa come la città più pulita d'Europa. Le spiaggedel Mare del Nordsono poco distanti, mentre rientrati in città diverse attrazioni architettoniche allietano il visitatore assettato di cultura e storia. La prima visita che consigliamo è la zona del lungomare del fiordo, dove poter sperimentare la trasformazione della città con il Centro Utzon.

Advertisement

Inaugurato nel 2008, è dedicato all'opera del noto architetto danese cresciuto ad Aalborg, Jørn Utzon, lo stesso che progetto la ben più nota Opera House di Sydney. Il centro è stato costruito accanto al porto centrale del fiordo e raccoglie una mostra sul lavoro dell'architetto e materiale didattico riguardante l'architettura e il design. Un altro grande architetto, finlandese d'origine, è Alvar Aaltomaestro della progettazione del Museo delle Belle Arti dello Jutland del Nord (Nordjyllands Kunstmuseum), del 1972, a cui contribuirono anche Elissa Aaltoe Jean Jacques Baruel. L'unica struttura realizzata in Danimarca da Aalto si presenta con un carattere fortemente monumentale, si compone di forme in vetro trasparente rafforzate dal marmo bianco di Carrara, che si lascia indietro il paesaggio della verde collina alle spalle. La mostra permanente comprende circa 1500 dipinti, sculture ed opere miste e traccia il corso dell'arte in Danimarcae nel mondo del XX secolo, dal Naturalismo astratto alle più recenti forme d'arte sperimentale. Sono anche presenti un anfiteatro per spettacoli musicali e teatrali, una sala di lettura, una biblioteca, una sala da musica da camera, una caffetteria.

Andando indietro nel tempo, il castello di Aalborg(Aalborghus Slot), rimane di sicuro il centro nevralgico del turismo della città. Completato nel lontano 1555 (i lavori per la sua edificazione iniziarono nel 1539) per ordine del re Cristiano IIIche lo voleva come fortificazione, venne successivamente adibito a dimora per i governatori provinciali dello stesso re. La sua architettura è gradevole, semplice ed elegante, in effetti non sembra poi tanto un castello così vestito di bianco calce e costellato dall'usuale graticcio danese (bindingsværk). É oggi occupato da varie autorità amministrative della città e il cortile e le parti dei bastioni sono aperte al pubblico in estate. Giusto appena fuori dal maniero, troviamo lungo il bacino del fiordo il "Honnørlajen", lo yacht reale, oggi un luogo pubblico e grande attrazione. Il Castello si lustra anche con la storia di un visitatore d'eccezione, nel 1859, Hans Christian Andersen, che vi soggiornò durante una sua visita nel Jutland del Nord.

L'area conosciuta come S. Botulfo prende il nome dall'omonima Cattedrale, la Chiesa di San Botolph, un santo di origine britannica. Risale alla fine del XIV secolo e venne costruita nello stesso luogo di due chiese precedenti. Nel 1554 divenne sede del vescovo luterano di Aalborg. La sua struttura è elegante ed austera, bianca; si completa di una torre in mattoni di 35 metri sormontata da una cupola metallica con una guglia in stile Barocco. Quattro orologio identici sono stati installati su ciascuno dei quattro lati della torre nel 1817. Sono anche comprese quattro campane, la più antica è del 1681 di Rudolph Mechior. Si noti anche il portico e gli affreschi del tardo medioevo presenti.

Durante la visita attraverso la storia di Aalborgnon mancate di incontrare il gioiello forse più prelibato della città, l'edificio rinascimentale 'Jens Bang' Stenhus(la casa di pietra). Costruito nel 1624, l'edificio è in realtà un superbo rappresentante dello stile architettonico del Rinascimento danese, in muratura rossa con pietre in rilievo e frontoni decorati; si trova sulla Nytorv accanto al vecchio Municipioe all'angolo della Adelgade. A pochi metri, un'altra bella dimora privata abbellisce la via, la Jørgen Olufsens Gard, in graticcio, del 1616.

Sempre sulla Aldgade si consiglia la visita al Museo del Chiostro dei Francescani (Gråbrødreklostret), dove trovare anche i resti dello stesso chiostro francescanodel XIII secolo. Una visita ad uno dei più antichi e meglio conservati edifici di Aalborg, il Monastero dello Spirito Santo, è ugualmente da non perdere. La casa conserva atmosfere e storie del periodo in cui vi dimoravano monaci e monache. Tra le altre cose, all'interno si ammirano la sala del Capitolo con affreschi del 1510 e quella che era la scuola della cattedrale, qui presente per circa 300 anni. Il primo gruppo di resistenza della seconda guerra mondiale in Danimarca, il Club Churchill, venne qui fondato. Oggi il monastero è un complesso residenziale per anziani.

Una delle strade più popolari e famose di Aalborg è Jomfru Ane Gade, o semplicemente Gaden ("la strada"). Sceglietela per uno spuntino o per una fresca birra durante il giorno, tra ristoranti, bar e caffetterie, e durante la notte per la sua vivace vita serale. Aalborg non sarà esattamente una capitale, ma certamente ha due strade d'alta eccellenza per lo shopping, Bispensgadee Algade, due strade pedonali che attraversano il centro della città, quasi parallelamente l'una all'altra. Entrambe sono assolutamente da visitare per i vostri acquisti danesi. Non dimenticate di visitare la piccola fabbrica di birra, Sogaards Bryghus.

Le famiglie con i bambini al seguito avranno modo di prediligere una visita allo zoo di Aalborg: è possibile vedere orsi polari ospitati in un luogo progettato specificatamente per studiare il comportamento degli animali; si accompagna a più di 1.200 altri animali sparsi in oltre 8 e 1/2 acri di suolo pubblico. Non mancate anche l'Aalborg Maritime Museet, aperto tutto l'anno, presenta la storia della flotta mercantile danese negli ultimi 200 anni. La sua attrazione principale è il sottomarino Springeren, l'ultima classe di sommergibili ad essere stata completamente progettata e costruita in Danimarca.

Infine, sono anche da prediligere i dintorni di Aalborg e in particolare il Lindholm Høje, nella parte della città conosciuta come Nørresundby: un sito funerario risalente all'età del ferro e all'epoca vichinga. Per gli amanti della natura, la foresta di Rold diventa un must. Per le spiagge si può prendere un autobus per LøkkenBlokhus (circa 40km) di fronte al Skagerrak, o Hals (circa 30km) e proseguire a piedi alcuni chilometri verso nord, o prendere un autobus meno frequente che passa per Houe arriva ad esempio a Bisnap Strand. Le sabbie sono sorprendentemente bianche di sabbia fine e sono tra le più estese d'Europa. Fate una gita di un giorno fino a Skagen, la punta più settentrionale della Danimarca, dove le due parti del Mare del Nord, il Kattegate lo Skagerrak, letteralmente si incontrano davanti ai vostri occhi.

Ringraziandovi per il vostro continuo supporto, Informagiovani Italia vi augura Buona Aalborg !

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

 

Torna su

Ostelli Aalborg    Ostelli Danimarca   Hotel Copenhagen    Hotel Danimarca

Map of Denmark    Carte Danemark   Karte von Dänemark   Mapa Dinamarca 

Map of Aalborg    Carte Aalborg    Karte von Aalborg    Mapa Aalborg

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal