Dintorni di Lourdes

Ann.

Dintorni di Lourdes

 

Lourdes, che si trova a 43 km dalla più grande città di Pau, è stato uno dei più importanti luoghi di pellegrinaggio del mondo dal 1858, da quando la quattordicenne Bernadette Soubirous (1844-1879) asserì di avere visto per 18 volte in una grotta di roccia da la Vergine Maria. Le visioni furono successivamente riconosciute dal Vaticano, e Bernadette fu beatificata nel 1933.

 

Questo luogo rientra sicuramente fra quelle località particolari, ricche di significati, ma oltre ai valori religiosi che esprime ha anche dei magnifici dintorni che meritano di essere visitati.

Saint - Savin

A poco più di venti chilometri da Lourdes si trova Saint - Savin una località che utilizzando una autovettura è raggiungibile in circa venti minuti. È situata a sud di Lourdes nella parte settentrionale dei Pirenei e la strada che conduce al paese segue una salita attraverso un panoramico bosco. Il villaggio di Saint ? Savin si sviluppa attorno ad una piazza che comprende diverse case colombage, una fontana, il municipio. Su un lato della piazza si trova il belvedere che domina la valle sottostante il paese. Il monumento più importante di questo ameno villaggio è la sua Abbazia, considerata patrimonio mondiale dell’UNESCO. Si narra che sia stata fondata ai tempi di Carlo Magno per ospitare i corpi dei due martiri del V secolo, Savin e Cipriano. La sua fama è data dalla presenza di preziosi e stupendi dipinti risalenti all’XI secolo, mentre la sua guglia fu aggiunta nel XIV secolo. Venne saccheggiata dal principe nero, il figlio di Edoardo III nel 1371 e fu quasi distrutta nel XVI secolo. L’abbazia ha cessato di esistere come istituzione religiosa durante la rivoluzione francese. Gli affreschi sono stati restaurati per la prima volta nella del XIX secolo e successivamente tra il 2005 e il 2008. I temi degli affreschi sono attinti dalla Genesi e dall’Esodo. Si possono ammirare queste stupende opere nella navata, sotto il portico occidentale e nella cripta. Merita una visita anche la piccola Cappella de Pietat che si trova appena fuori dal paese.

Tarbes

A poco più di venti chilometri da Lourdes si trova Tarbes una località che utilizzando una autovettura è raggiungibile in circa venti minuti. Fu nel XIX secolo importante sede di mercati e fiere e in questa gradevole località dei Pirenei il 2 ottobre del 1851vi nacque Ferdinand Foch, il comandante supremo delle forze alleate durante la prima guerra mondiale. Si può visitare il Museo al lui dedicato. È anche conosciuta come la città del cavallo, grazie alla sua scuderia nazionale, culla del Tarbais, un cavallo apprezzato dai reggimenti ussari. Tra le attrattive offerte vi è il giardino Massey un parco risalente al XIX secolo che si estende per oltre venticinque ettari. Al suoi interno si trovano anche i chiostri del XIV secolo che appartenevano ad una abbazia che sorgeva nel parco e il museo che è all’interno di un grande edificio rosa in stile moresco. Un altro parco nella città di nota è il Bel Air. Di interesse anche la Cattedrale di Notre Dame de la Sede e il Municipio, che venne costruito all’inizio del XX secolo in stile classico. Una caratteristica di Tarbes è la sorprendente quantità di fontane presenti, molte delle quali sono risalenti al XIX secolo, periodo di massimo splendore della città.

Luz - Saint - Sauveur

A poco più di venti chilometri da Lourdes si trova Luz - Saint - Sauveur una località che utilizzando una autovettura è raggiungibile in circa venti minuti. La città è circondata da vette così alte che, anche nel caldo dell’estate, si possono ancora vedere le tracce di neve. La città si è sviluppata intorno alle sue terme note fin dal XVI secolo. Il principale monumento storico della città è la Chiesa dei Templari. L’edificio risalente al XII secolo è completamente circondato da alte mura fortificate che offrivano riparo agli abitanti durante le varie sortite compiute dalle bande di banditi spagnoli. Sulla collina che si trova sopra Luz ? Saint - Sauveur si possono vedere le rovine del castello del X secolo.

Col du Tourmalet

A poco più di cinquanta chilometri da Lourdes si trova Col du Tourmalet una località che utilizzando una autovettura è raggiungibile in circa sessanta minuti. Il Col du Tourmalet è la strada più alta dei Pirenei, raggiungendo i 2.115 metri sopra il livello del mare nel punto più alto, nelle montagne a sud di Lourdes. La strada può essere percorsa sia da est, partendo da Sainte-Marie-de-Campan, o da ovest partendo da Luz-Saint-Sauveur. Lungo il suo percorso si passa attraverso alcuni dei paesaggi più belli delle montagne dei Pirenei. Si può anche accedere al Pic du Midi, una delle più alte vette dei Pirenei, e il comprensorio sciistico Tourmalet. Il Col du Tourmalet è sicuramente una delle tappe più affascinati del Tour de France, una delle cronoscalate più impegnative dei Pirenei, e molte speranze e aspirazioni di vincere il Tour sono state nate e morte sulle sue ripide salite che portano verso il passo. Venne affrontata per la prima nel 1910 quando la strada era poco più di un viottolo sterrato. Per chi volesse ripercorrere le gesta, sono a disposizioni due percorsi. Il primo da Luz-St-Sauveur, e si parte da 710 metri di altezza e si snoda per i 19 chilometri necessari per raggiungere il passo, quasi tutti a pendenze tra il 7% e il 10%, il secondo da Sainte-Marie-de-Campan, si parte da 850 metri di altezza e si sale per 17,2 km per raggiungere la vetta. Quest’ultimo è considerato essere leggermente più facile.

Laruns

A poco più di cinquanta chilometri da Lourdes si trova Laruns una località che utilizzando una autovettura è raggiungibile in circa sessanta minuti. È situato in una posizione incantevole sulle montagne del Parco Nazionale dei Pirenei, con facili accessi ad alcuni dei più bei paesaggi che si possono trovare nei Pirenei. Il villaggio di Laruns offre notevoli esempi di architettura tipica dei Pirenei come la Chiesa di Saint-Pierre e alcune case con architravi posti sopra le porte dal design accattivante. Di pregio anche una grande fontana di marmo del XVI secolo che si trova nella piazza. Nel paese il 15 agosto di ogni anno si svolge una danza tradizionale, mentre la prima domenica di ottobre vi è una importante fiera del formaggio regionale. Ma è sicuramente la natura che circonda il villaggio il suo reale patrimonio. Nel cuore della valle Ossau, ripide colline boscose salgono intorno al villaggio, e fornisce agli escursionisti un ottimo accesso al Pic du Midi d’Ossau e Gabas che si trova a sud di Laruns. Da ammirare anche i suoi pittoreschi laghi come il lago Artouste, Bious - Artigues e Ayous. Si possono anche praticare varie attività sportive come ad esempio il rafting, il canyonning, ma anche effettuare arrampicate, fare trekking, mountain - bike e anche pescare.

Pau

A poco più di quaranta chilometri da Lourdes si trova Pau una località che utilizzando una autovettura è raggiungibile in circa quaranta minuti. Il Castello che domina la città, venne fatto costruire da Gaston Fébus nel XIV secolo e fu trasformato in un palazzo rinascimentale da Marguerite d’Angouleme. Ha assunto il suo aspetto attuale nel XIX secolo, al tempo di Luigi Filippo e Napoleone III. Gli appartamenti sono composti da una serie di stanze riccamente decorate con splendidi arazzi. Nella stanza dove nacque Enrico IV, si può vedere il guscio di tartaruga che si ritiene sia stato utilizzato come culla per il bambino reale. L’appartamento della imperatrice Eugenia è stata riportata al suo antico splendore del secondo impero. Le camere nell’ala occidentale furono decorate da Luigi Filippo per la moglie la regina Marie - Amelie e successivamente sono stati spesso utilizzate da Eugenia la moglie di Napoleone. Il castello ha una delle più grandi collezioni di arazzi in Francia, e al terzo piano si trova il Musée Bearnais. L’architetto Adolphe Alphand, fu colui il quale progettò il Boulevard des Pyrénées che va dal castello fino al Palais des Congres, nei cui pressi si trova il parco Beaumont che ha alberi ultra secolari. Il Museo Jean Baptiste Bernadotte è dedicato al generale di brigata dell’esercito di Napoleone che ha combattuto per la Francia, ma che è stato anche un eroe in Svezia, paese nel quale i suoi discendenti regnano ancora. Il Museo delle Belle Arti, conserva fra l’altro opere di Rubens e Degas.

Roncisvalle

A poco più di cento chilometri da Lourdes si trova Roncisvalle una località che utilizzando una autovettura è raggiungibile in circa sessanta minuti. Il villaggio della Navarra nel nord della Spagna si trova nei pressi del famoso passo di Roncisvalle, o Puerto de Ibañeta. Il passo che è a 1.177 metri a altitudine è il luogo della famosa battaglia di Roncisvalle del 15 agosto del 778, nella quale i baschi tesero una imboscata alla retroguardia dell’esercito franco guidata da Ronaldo signore della marca di Bretagna, che tornava attraverso le montagne di Aquitania dopo che Carlo Magno aveva intrapreso una campagna contro i musulmani in Spagna. Nello scontro l’eroico cavaliere Ronaldo trovò la morte. La battaglia costituisce la base dei poemi epici della Chanson de Roland. Nella piccola Chiesa di Roncisvalle vi sono numerosi interessanti cimeli.

Arreau

A poco più di cinquanta chilometri da Lourdes si trova Arreau una località che utilizzando una autovettura è raggiungibile in circa cinquanta minuti. Il villaggio si trova a 700 metri di altezza ed situato ai piedi dei Pirenei, vicino alla parte superiore della Arbizon che si erge a 2830 metri. La Chiesa di Notre-Dame fu fortificata ed utilizzata come difesa del villaggio. La costruzione della chiesa risale al XII secolo e al suo interno è conservata una interessante pala del XVIII. Il Castello di Ségure, fu la residenza dell’ultimo moschettiere del re. Le fondazioni del castello risalgono al XII secolo, mentre la torre venne costruita intorno al XVI secolo. La Cappella di San Exupere venne eretta tra il X e il XII secolo, mentre la bella torre gotica è del XVI secolo. Di pregio l’abside, la cappella e il suo portico romano. Il Castello Nestes è degli inizi del XVII secolo è caratterizzato da una torre quadrata. La Cappella del Buon Incontro è dedicata ai viaggiatori ed è sulla strada per Compostela. La Maison des Lys si trova nei pressi della piazza del mercato. L’imponente edificio medioevale venne costruito da una ricca famiglia Arreau nel XVI secolo Ha una facciata elegantemente decorata in colombage, con deliziose decorazioni di gigli.

Maubourguet

A poco più di quaranta chilometri da Lourdes si trova Maubourguet una località che utilizzando una autovettura è raggiungibile in circa quaranta minuti. Situata vicino ai piedi dei Pirenei, Maubourguet offre una vista mozzafiato sulle montagne che sono facilmente raggiungibili in auto. Fu probabile vicus gallo-romano, menzionato da Cesare nelle guerre galliche. Intorno all’anno 1000 vi erano quattro villaggi che erano completamente distinti nel territorio: Saint Martin de Celle, Maubourguet ? Vieux - Bourg altro borgo medievale; Cucuron e Saint Girons, dove nel suo museo è conservato un bellissimo mosaico policromo romano. Nel 1060 i monaci benedettini fondarono il Monastero di San Martino di Celle. Nel 1161, il conte de Bigorre, Pierre de Marsan, in accordo con l’abate di Alet e il priore del monastero decidono di riunire tutti i villaggi per formare una unica città che verrà chiamata Maubourguet. Nel XIII i Cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme fondano un ospedale per assistere i pellegrini che si recano a Compostela. Nel XIV secolo, durante la guerra dei cento anni Maubourguet fu una delle roccaforti più importanti del paese. Le fortificazioni si svilupparono per circa 12 ettari, con i suoi fossati, la tripla recinzione e un bastione. Nel XV secolo, Jean de Foix, visconte di Narbonne, accompagnato dalla moglie Marie d’Orléans, sorella di Luigi XII, fu assediato a Maubourguet dalle truppe del nonno di Enrico IV. Nel 1569, durante le guerre religiose, il conte di Montgomery e il suo esercito protestante saccheggiano e rovinano la città, il monastero e l’ospedale. Il 14 marzo 1814 fu teatro di una delle più grandi battaglie della storia. Durante la ritirata dalla Spagna trentamila soldati dell’esercito imperiale agli ordini del maresciallo Soult affrontarono i 70.000 soldati del generale Wellington. Di particolare interesse, oltre alla Chiesa di San Martino, è la visita al Museo, uno spazio espositivo che si snoda per 250 metri quadrati. Molto interessante la preziosa raccolta di reperti archeologici rinvenuti nella regione che vanno dalla preistoria al Medioevo. La parte più prestigiosa della mostra è l’area dedicata al periodo gallo-romano.

Orthez

A poco più di ottanta chilometri da Lourdes si trova Orthez una località che utilizzando una autovettura è raggiungibile in circa sessanta minuti. Gaston VII di Moncade la scelse come sua capitale, status che Orthez mantenne fino al XV secolo. La località è anche nota per la famosa battaglia nella quale l’esercito al comando di Wellington sconfisse quello francese. A ricordo dell’evento è stato eretto un monumento al coraggio del celebre generale francese Foy. Nel XVI secolo, la regina Giovanna d’Albret, la madre del futuro Enrico IV stabilì il protestantesimo come religione di stato del Béarn. Orthez divenne rapidamente la sua capitale religiosa. Nel 1549 fondo una università sul modello dell’ateneo di Ginevra, dove veniva insegnato latino, greco, ebraico, gli autori antichi, ma anche la teologia e medicina. Durante questo periodo furono stampati molti scritti accademici. L’università venne chiusa nel 1620. Fra le testimonianza del suo glorioso passato troviamo il Castello di Moncade i cui resti riflettono con orgoglio la storia della fortezza che venne eretta nel XII secolo da Gaston VII con il denaro fornito da Enrico III d’Inghilterra per averlo aiutato fornendogli 50 cavalieri per la battaglia di Taillebourg. La Casa Giovanna d’Albret è uno stupendo palazzo del XVI secolo nel quale si possono ripercorrere i secoli di storia nel Béarn, dalle origini della Riforma per arrivare ai primi anni del XX secolo. Il Ponte Vecchio con la sua torre e gli archi disuguali fu costruito nei secoli XIII e XIV. Ha resistito a due grandi assalti. Il primo, nel 1569, da parte delle truppe protestanti e il secondo, nel 1814, da parte dell’esercito del Duca di Wellington. Per secoli ha rappresentato uno dei pochi passaggi sul fiume Gave sia per i pellegrini sia per i traffici commerciali. La Chiesa di San Pietro venne eretta fuori dalle mura della città tra il XII e il XIII secolo. Il coro della chiesa offre un meraviglioso esempio di arte gotica. Interessante il suo vecchio cancello che, seppure danneggiato, mostra evidenti caratteristiche stilistiche del XIV secolo.

Fra le numerose attrattive offerte dai dintorni di Lourdes non può non essere ricordato il Parco Nazionale dei Pirenei che si trova a poco più di trenta chilometri da Lourdes e che utilizzando una autovettura è raggiungibile in circa quaranta minuti. Il parco si estende per circa cento chilometri nei quali è possibile ammirare una stupenda rigogliosa natura è montagne fantastiche. Il più interessante fra i molteplici percorsi che si possono fare lungo il Parco Nazionale dei Pirenei è la Haute Randonée. Per poter ammirare uno spettacolo unico senza dover camminare si può arrivare al lago di Fabrèges che si trova appena fuori Gabas, a circa una sessantina di chilometri da Lourdes e prendere la funivia fino al Pic de la Sagette, quindi si potrà prendere il trenino che corre per 10 chilometri attraverso stupendi panorami.

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

 

 

Torna su

 

Ostelli Lourdes   Ostelli Francia  Hotel Lourdes

Carte de Lourdes Karte von Lourdes    Mapa Lourdes    Map of Lourdes

Carte de France  Karte von Frankreich      Mapa Francia     Map of France

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal