Ho aperto una fabbrica di Carta

Advertisement

 

Sei qui :  Idee imprenditoriali > Ho aperto una fabbrica di carta

 

HO APERTO UNA FABBRICA DI CARTA

 

Una grande passione per la carta, una buona manualità ed il desiderio di esprimere la sua creatività, magari aiutando gli altri a manifestare la propria. Sono i motivi che, sei anni fa, hanno spinto Luisa Canovi, milanese, allora quarantenne, a dare avvio alla Paper Factory di Milano (Tel.: 02/8322170), un laboratorio artigianale dove insegna ad ideare e a realizzare oggetti confezionati con la carta.
Nel 2006 Luisa Cancoi ha chiuso la Paper Factory per scrivere un libro sul suminagashi (antica arte giapponese per dipingere con l'inchiostro sull'acqua) e per diffonderne la conoscenza. Nel 2009 ha aperto lo studio Origami-Do a Milano.

"Terminata l'accademia di Belle Arti a Venezia e, poi, il DAMS a Bologna - ricorda Luisa - ho trovato lavoro come insegnante di disegno e storia dell'arte. Nel frattempo, ho iniziato ad occuparmi di origami come autrice di libri, mostre, giochi e, naturalmente, creando oggetti che scaturivano direttamente dalla mia fantasia". Il suo sogno, però, è sempre stato condividere con altri la sua passione per la carta e aiutarli ad esprimere la propria creatività grazie all'ideazione e alla realizzazione di oggetti. Ha avuto modo di concretizzarlo quando ha trovato alcuni soci disposti a credere nella sua Paper Factory e ad investire insieme a lei una trentina di milioni, il necessario per arredare i locali in cui è stato ubicato il laboratorio e procurarsi le materie prime necessarie per iniziare l'attività come vari tipi di carta, pennelli e pitture.

Advertisement

Presso la Paper Factory sono stati svolti molti corsi per insegnare a creare il semplice foglio di carta o a costruire oggetti più elaborati, dalle cornici alle lampade a diversi elementi d'arredo, oltre all'organizzazione di mostre, convegni e seminari, e pubblicazione di libri. Sulla base di questa esperienza, anche oggi presso il suo studio organizza innumerevoli corsi. " Incontri sulla carta e sull'arte ispirati alle meditazioni attive delle Arti Zen, dove la pratica non è finalizzata a un risultato tangibile ma accompagna la persona attraverso un percorso individuale carico di emozioni, sorprese e anche gratificazioni estetiche", come si legge dal suo sito.

I motivi di successo

Grande attenzione nei confronti delle esigenze dei clienti. La durata dei corsi della Paper Factory è mutata in relazione alla rilevazione delle esigenze dei clienti. Non troppo lunghi ma in poche ore si riesce già ad imparare qualcosa. I costi poi sono ridotti.

Ampiezza dell'offerta. I corsi ideati e organizzati da Luisa riguardano le più svariate tecniche di lavorazione della carta: vanno dal cartonaggio per produrre cartelle, porta fotografie e album, al découpage per ritagliare figure e applicarle sugli oggetti, fino agli origami per fare scatole, animali, fiori, ai kirigami per ottenere biglietti augurali e sculture e al pop-up per costruire figure tridimensionali.

Originalità nell'offerta. Il nuovo studio di Luisa non ha nulla della scuola, è piuttosto un luogo piacevole e rilassante, con orari flessibili, in cui ciascuno può esprimere liberamente la propria creatività in compagnia di insegnanti competenti e di persone con cui condividere il desiderio di esprimere la propria creatività.

Eterogeneità della clientela. Luisa si rivolge a diversi segmenti di mercato. Si va dagli insegnanti alle animatrici di centri per l'infanzia o per gli anziani, dai negozianti che vogliono arredare il negozio in modo originale, alle persone che vogliono imparare un nuovo mestiere.

Chi sono i personaggi
Dotata di un grande estro artistico, Luisa è una persona molto determinata con la capacità di riuscire a conciliare la sua creatività con la concretezza. Tutti aspetti del suo carattere che le consentono di ideare iniziative molto apprezzate dai clienti, di cogliere al volo le loro esigenze e soprattutto di essere una buona organizzatrice di una realtà imprenditoriale strutturata come quella della Paper Factory prima, del suo nuovo studio ora.. 

L'esperto consiglia
" il sogno di molti trasformare una passione in mestiere - dice Donatella Clementi, commercialista di Milano. Per riuscire, però, non basta l'entusiasmo. Ci vuole una buona conoscenza di quello che si va a fare ed è utile essere inseriti già nell'ambiente. Luisa, prima di aprire la sua attività, ha studiato molto e ha avuto precedenti esperienze lavorative nel settore della carta. Solo quando ha trovato le condizioni favorevoli ha deciso di mettersi in proprio, valutando gli investimenti necessari e cercando validi collaboratori".

I siti da visitare
www.cna.it e www.confartigianato.it sono i siti della Confederazione Nazionale dell'Artigianato e delle piccole imprese e della Confartigianato, due punti di riferimento per chi vuole dare avvio ad un'impresa artigiana; www.assocarta.it è il sito dell'associazione italiana degli industriali della carta cui fanno capo le imprese italiane produttrici di carta.

 

Vedi altre idee imprenditoriali

Torna su

 

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal