PESCHIERA DEL GARDA

VISITARE PESCHIERA DEL GARDA INFORMAZIONI E GUIDA

 

Conquistata dai veneziani e ancor prima fondata dai romani con il nome di Arilica, Peschiera del Garda, si adagia sul bel lago nella sua estremità sud-orientale, quella del Veneto e della provincia di Verona. Un po' più a sinistra e Sirmione con Desenzano sembrano accompagnarne le allegre giornate e le splendide vedute. Anticamente erano questi luoghi caposaldo di importanti strategie militari, quelle che servirono a fronteggiare bergamaschi e bresciani prima e invasori austro-ungarici poi.

Peschiera del GardaPeschiera in effetti era parte del cosiddetto Quadrilatero militare, tra il 1815 e il 1866, insieme a Verona, Mantova e Legnano, ma sembra quasi impossibile pensarla oggi parte di un sistema militare così avanzato come quello del passato. Tuttavia non si possono scordare le storiche vicende, così importanti per la formazione dell'Unità d'Italia. Fu infatti a seguito della presa di Peschiera che Carlo Alberto venne acclamato dai suoi soldati Re d'Italia il 30 maggio 1848: i piemontesi la restituirono nuovamente agli austriaci in forza dell'Armistizio di Salasco, passando all'Italia solo nel 1866 con il Trattato di Praga, dopo la III guerra d'indipendenza italiana.

Peschiera del GardaOggi, le conquiste appartengono solo ai turisti, che la animano ad ogni stagione per lo splendido contesto naturale, i ristoranti e i locali serali o le belle architetture che la storia ha conservato alla curiosità intellettuale di ognuno di noi. Geograficamente è invece interessante notare che la località risiede alla foce del fiume Mincio che confluisce le acque dal lago al fiume Po e quindi in ultima analisi al mare. Per chiunque sia interessato a questo, l'acqua entra nel lago attraverso il fiume Sarca a Riva del Garda. Ancora oggi è possibile passeggiare lungo alcuni tratti delle sue antiche mura veneziane, che vanno a formare due elementi distintivi della città: la città vecchia che si trova all'interno delle mura e la zona più nuova, all'esterno, molto attraente in quanto sede della Marina di Peschiera del Garda. Il rapporto con le acque e il lago è antico, già ai tempi dei romani, era qui ospitata un 'associazione di "navicellari" uomini che portavano le imbarcazioni da nord a sud del lago, al fiume Mincio.

Peschiera del GardaIl centro storico di Peschiera è racchiuso dalle affascinanti mura ed è completamente circondato dall'acqua a formare un classico perimetro difensivo. Entrando da una delle sue porte, Porta Verona, la più monumentale, ci si accorge di come questo sia quasi un paradiso dello shopping. Non si badi al monito scritto in latino ancora oggi leggibile sotto la statua del Leone di San Marco, nella porta, era riferito ad ad un altro tipo di stranieri. I negozi sono sempre molto attraenti, piccoli ma impreziositi del classico arredamento delle piccole località turistiche. Li troviamo sparsi nelle strette viuzze, sempre molto pittoresche, accompagnati dalle piccole taverne e ristoranti, da preferire per uno spuntino veloce o una indimenticabile cena. Anche la Fortezza è stata trasformata in un ristorante. Senza sorpresa, la caratteristica prevalente nella gastronomia di Peschiera del Garda è il pesce, mentre anche i vini sono famosi per essere prelibati. Tra i tanti ottimi vini DOC si citano per esempio: Nosiola, Chardonnay, Muller Thurgau, Pinot Bianco, Bianco di Custoza, il Rosso Superiore, Rubino, e il Groppello, i vini spumanti, il Lugana, il Bardolino Chiaretto e una serie di grappe.

Peschiera del GardaQuella che Dante aveva descritto come il "bello e forte arnese", al tempo della potente famiglia degli Scaligeri, accoglie oggi il visitatore nel migliore dei modi, con una splendida vista panoramica sul lago e sulle montagne del nord. La più lunga delle ampie spiagge si intravede nel cono del Monte Baldo a sud, mentre non lontano nei canneti del lungo fiume trovano rifugio diverse specie di fauna acquatica. Ideale per lunghe passeggiate, la pista ciclabile del fiume Mincio, lungo i bastioni, è aperta al visitatore che nella natura vuole ritrovare le tipiche atmosfere di tranquillità. Uno dei luoghi più caratteristici della città è di sicuro il Canale di Mezzo, che si distingue per le tipiche barche di pescatori della banchina e per la grande Caserma dell'Artiglieria, fatta costruire dal governatore austriaco del Lombardo-Veneto, Josef Radetzky nella metà del XIX secolo, e oggi sede di diversi eventi culturali, dell'Archivio storico e della Biblioteca civica. Anche la Palazzina del Commando, detta Palazzina Storica, è qui da menzionare, perché ospitò il Convegno di Peschiera, nel 1917, che vide riuniti il re Vittorio Emanuele III e gli alleati nella guerra contro l'Austria. Furono numerose, 14 in totale, le fortificazioni esterne austriache costruite tra il 1849 al 1864. Anche Forte Ardietti, capolavoro architettonico del "Quadrilatero asburgico", era parte di questo sistema di trincea fortificata, la cosiddetta Piazzaforte, costruito tra il 1853 al 1861.

Oltre quelle militari anche le strutture religiose sono altrettanto importanti e costituiscono un immancabile percorso di visita: il Santuario della Madonna del Frassino (XVI secolo) è uno dei monumenti principali, situato a circa 2 km dal paese. La chiesa è così chiamata per un miracolo accaduto nel lontano 1510, conosciuto come il Miracolo di Broglia: la leggenda narra infatti che un contadino di nome Bartolomeo Broglia, venne salvato da una serpe grazie ad un'immagine della Madonna apparsa tra i rami di un frassino. All'interno si ammirino le pregevoli tele di Di Paolo Farinati, Bertanza da Salò, Zeno da Verona, Muttoni il Giovane ed altri. Tra le altre chiese si citano la chiesa di San Martino Vescovo, antichissima, probabilmente edificata prima del XI secolo, la chiesa di San Benedetto (recente) e la chiesa di Andrea da Peschiera, anch'essa recente.

Tra gli eventi culturali organizzati si consiglia di non perdere il Trofeo di Vela Città di Peschiera, il Luganeggiando, la Festa dell'Ospite e il Palio delle Mura. Quest'ultimo in particolare celebra le folcloristiche tradizioni del lago attraverso una appassionata competizione di barche simili a quelle usate dai pescatori nei canali intorno alle mura della Fortezza. La Festa di San Martino, a novembre, con il cosiddetto Incendio dei "Voltoni" è ugualmente da non perdere, così come non lo è la storica Regata delle Bisse, che vede competere in voga le vicine città sul lago.

I dintorni di Peschiera del Garda sono tutti più che interessanti, ma in particolare vogliamo qui preferire, a circa 9 km, lo splendido Parco Giardino Sigurtà. Il parco, istituito nel 1617 offre cinque stagioni di fioritura durante tutto l'anno: tulipani, iris, rose, gigli e astri. Il Parco Sigurtà è considerato uno dei cinque giardini più belli al mondo ed è aperto da marzo ad ottobre. La vicina città di Valeggio sul Mincio, è ugualmente molto piacevole, soprattutto a livello gastronomico: vi troviamo circa una quarantina di ristoranti, un castello, un ponte costruito dai Visconti e due parchi acquatici. E 'anche vicino a Verona Villafranca e ai rinomati campi da golf.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

Dove si trova?

 

Torna su

 

 

Ostelli Peschiera del Garda  Ostelli Italia   Auberges de Jeunesse Italie   Hotel Peschiera del Garda

Carte de Peschiera del Garda     Karte von Peschiera del Garda    Mapa Peschiera del Garda Map of Peschiera del Garda

 Carte de Venetie Karte von Venetien Mapa Veneto     Map of Veneto

Carte d'Italie   Karte von Italien        Mapa Italia        Map of Italy