POLA (Pula)

VISITARE POLA: INFORMAZIONI E PICCOLA GUIDA

 

A vederla dall'alto Pola in Croazia, con il suo incredibile paesaggio urbano e naturale, si avverte un sentimento di meraviglia che sorprende. La vedi così, incastonata tra mare e case, tra una storia di 3000 anni e la natura circostante che la condizionata fortemente. Il mare è quello dell'Adriatico, docile luccichio che bagna la penisola d'Istria. Un mare anche italiano, un'appartenenza storica di genti e racconti conditi da forti passioni e tradizioni. Pola dal punto di vista turistico ha quasi tutto quello che serve:  monumenti di varie epoche, tra cui uno splendido anfiteatro romano, belle spiagge, un ricco programma di intrattenimento, ottimi ristoranti ed è vicina ad alcune delle città turistiche più conosciute della penisola Istriana.

 

Pola ha anche un grande legame con il nostro paese. La città infatto è stata italiana fino al 1946, quando giochi politici più grandi di lei, la fecero diventare jugoslava, 28000 abitanti su 32000 che se ne andarono per sempre (sopratutto nel resto dell'Italia).

PolaIn Italia siamo abituati a conoscerla con il nome di Pola, Puji o Pula in lingua locale. Per gli antichi Romani era la grande Colonia Pietas Iulia Pola Pollentia Herculanea, una delle 10 regioni della Repubblica di Giulio Cesare, sviluppata e fiorente tanto da arrivare ad ospitare una popolazione di 30 mila abitanti. Importante porto romano con estesa giurisdizione territoriale e costiera. L'eredità storica dal periodo romano è la più rappresentativa in città, considerando che qui ancora oggi si ammira il più completo anfiteatro romano del mondo.  Ma non è sicuramente l'unica, ricordando che nel 1331 entrò a far parte definitivamente della Serenissima Repubblica di Venezia restandovi per ben quasi cinque secoli, e che nelle sue vie sono passati anche austriaci e per l'appunto, italiani.

Pola - AnfiteatroIndiscutibilmente Pola è una città molto bella. Il suo pezzo forte, molto ben conservato, l'anfiteatro romano (l'Arena), sorprende per maestosità e posizione: situato nel cuore della città, domina strade e palazzi e propone momenti piacevoli di visita, soprattutto in occasione di concerti ed eventi vari durante la stagione estiva. Venne costruito tra il 27 a.C. e il 68 d.C., con una elevata capacità di spettatori (20.000) e resta ad oggi l'unico anfiteatro romano al mondo così ben conservato, con un cerchio completo di mura. Ancora oggi viene per l'appunto utilizzato per una serie di eventi, dal  cinema all'aperto a rassegne sportive o semplicemente sagre e mercati alimentari. Non è come detto l'unica attrazione storica di Pola. A breve distanza troviamo il Tempio di Augusto, nell'antico Forum di Pola, bombardato durante la Seconda guerra mondiale e ricostruito (oggi è sede del Museo di Archeologia di Pola). Sono poi da vedere l'Arco di Sergius e il mosaico romano della Cappella di Santa Maria Formosa, rinvenuto alla distruzione di quest'ultima durante la Seconda Guerra Mondiale, e tanto altro.

Pola - Centro storicoNonostante Pola sia la città più grande dell'Istria, la natura non è mai lontana. Come Dante Alighieri già scriveva nella sua Divina Commedia, Inferno, canto IX, vv. 112-114 «[...] Sì com' a Pola, presso del Carnaro, ch'Italia chiude e suoi termini bagna […] », la città si trova situata nella  punta meridionale dell'Istria, la penisola situata tra il Golfo di Trieste, le Alpi Giulie e il Golfo del Quarnaro. Croata sotto il profilo amministrativo, molto di più sotto quello culturale. Slovenia e Italia ne delimitano il territorio e ne confondono ben altre radici.

Pola - Centro storicoCon una popolazione di 57.460 (2011), la città si pone tra sette colli (come la sua antica città madre, Roma) e presenta un ampio golfo naturalmente ben protetto. Il centro urbano di per se non ha  spiagge ma il tempo per raggiungere alcuni luoghi piacevoli della costa resta comunque breve. Le spiagge di Pola più vicine sono quelle di Stoja e del lungomare tra Veruda (con la bella isola di Fratarski) e Valsaline (per raggiungerle prendere i bus n. 1 e 4 rispettivamente). Più lontane sono invece le spiegge di Medulin e Premantura (noto centro windsurf), raggiungibili con i pullman; ancora, la spiaggia di Havajsko, e oltre si arriva fino alla penisola di Kamenjak, nel sud estremo dell'Istria (uno spettacolo della natura), con una costa lunga 30 chilometri e numerose belle baie, spiagge e isolotti. Ottimi i servizi, come docce gratuite, e con i traghetti ogni 20 minuti circa per la città. Molto gettonate sono le escursioni al Parco Nazionale delle isole Brioni (Brijuni), 14 isolotti densamente boscosi e con un'estensione di circa 8 km. Tutta la costa è punteggiata da profumati pini, tutto il litorale sud è ricoperto da uno spettacolare scenario naturale, quale è il parco protetto di Kamenjak.

Pola - Spiagge nelle vicinanzeSiamo lontano dalla frenetica vita urbana, dal rumore del chiacchiericcio ed è facile qui trovare una baia rocciosa o una spiaggia lontano da tutto. Così fanno gli abitanti della costa, di Pola o poco oltre. Certo non si tratta solo di mare scintillante e bianche spiagge. La storia è ancora fortemente presente, nonostante i problemi e pure lo sviluppo intenso del turismo degli ultimi tempi. Ville romane, ma anche testimonianze dei Cavalieri Templari, così come impronte di dinosauri del periodo Cretaceo.

Poi c'è la cucina istriana. Pola ha un vasto numero di ristoranti e locali da proporre al viaggiatore. Lo sappiamo, l'Istria era parte dell'Italia fino al 1947 e l'influenza della cucina italiana è ancora molto evidente. Pizza, pasta e gelato sono inconfondibili. Oltretutto, in termini di gastronomia e piatti tipici, Pola è anche un importante porto di pesca, e quindi che dire dei frutti di mare e del pescato? Eccellenti quelli lungo il Canale Limski (dove troviamo anche fresche ostriche e cozze).

In termini di cultura e arte, i due spazi espositivi di recente apertura presso la chiesa di Sveta Srca, e il Museo d'Arte Contemporanea dell'Istria fanno la loro parte, così come il Pula Film Festival, nel mese di luglio (la rappresentazione culturale maggiore della città). 

Ci immergiamo camminando lungo le strade di Pola, per una visita più intensa, ascoltando i rumori e respirandone i profumi, ancor prima di lasciarci rapire dal movimento lento del mare, della marina con i suo yachts a riposto, dalle spiagge protette dalla fitta vegetazione e da un tiepido sole, che accarezza le spalle.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Dove si trova?

 

 

Torna su

Ostelli a Pola     Ostelli Croazia   Hotel a Pola   Hotel Croazia

Carte Pula   Karte von Pula  Mapa Pula    Map of Pula

Carte de la Croatie     Karte von Kroatien   Mapa Croacia  Map of Croatia