Via Roma a Cuneo

Via Roma a Cuneo

 

La via dal caratteristico andamento curvilineo che da nord arriva fino al centro della città è Via Roma, la strada principale di Cuneo, l'antica via Regia. Nel tempo la strada è stata conosciuta con diversi nomi, da Platea fino al XVI secolo, a Contrada Maestra, quindi Via Nizza (che ancora esiste nella parte che continua a sud) nell'Ottocento e infine Via Roma intorno al '900 per la parte settentrionale della stessa. La strada diparte da Piazza Torino a nord, e arriva fino a piazza Galimberti, più a sud, al centro della città.

La via è per la gran parte completamente porticata e pedonale, vanto e orgoglio del centro storico. A farle da cornice sono i palazzi dei secoli passati, del Settecento e dell'Ottocento, che si affacciano sulla via, molti dei quali recentemente restaurati. Alcuni dei palazzi hanno origine più antica, è il caso del civico 56 dove sono stati recuperati alcune aree affrescate del Cinquecento. In passato la via era ben diversa, non c'erano i portici e arrivava a misurare ben 37 metri di larghezza. Considerando i rigidi inverni, l'avvento dei portici ha reso la vita più facile a cittadini e mercanti. Costruiti i portici, gli scantinati, i magazzini e le scale adiacenti (le 'trappe' come vengono chiamate), la città prese forma di una nuova fisionomia, a cui si aggiunsero i marciapiedi e i 'calatà' (selciati), più i terrazzi di collegamento tra i palazzi e la serie di pavimentazioni.

La fisionomia urbana di Cuneo è riconoscibile rispetto ai due torrenti laterali, in zona Stura nel quartiere di San Francesco a nord e nel quartiere di Nostra Signora del Bosco a sud; in zona Gesso con il quartiere di S. Dalmazzo a nord (poi di S. Ambrogio) e il quartiere di San Giacomo a sud. I quattro quartieri, con le loro vie dette 'ruate' e poi 'carrubium' e in seguito 'contrade', portavano alle Porte di uscita della città. Ed è interessante notare come, considerando la lunghezza della via, che da nord arriva fino a sud, interrotta solo dalla grande piazza Galimberti, lo sviluppo socio-economico della città così come avvenuto nell'arco degli ultimi due secoli passati, abbia plasmato lo sviluppo urbano della città che conosciamo oggi: i portici per esempio, venivano riferiti  “Portici degli aristocratici? (quelli a lato Gesso) e   “Portici dei poveri? (quelli a lato Stura).

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

 

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

Dove si trova?

 

Torna su

 

 

Ostelli Cuneo   Ostelli Italia   Auberges de Jeunesse Italie

Carte Coni   Karte von Cuneo  Mapa Cuneo    Map of  Cuneo

Carte Piémont  Karte von Piemont  Mapa Piemonte     Map of Piedmont

Carte d'Italie  Karte von Italien  Mapa Italia   Map of Italy

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal