Per favore, disabilità il tuo adblock per visualizzare questa pagina

UTRECHT

VISITARE UTRECHT INFORMAZIONI E PICCOLA GUIDA

 

Utrecht, città d'arte, è da sempre la capitale dell'Olanda cattolica a cui ha dato anche l'unico Papa olandese (Adriano VI). Ci sono tanti buoni motivi per visitarla. Grazie alla sua Università, una delle più prestigiose del mondo (da cui sono usciti 10 Premi Nobel), è un centro culturale di prim'ordine ed ha una bellissima architettura cittadina, attraversata da suggestivi canali. Fu qui, con la cosiddetta Unione di Utrecht, che le province olandesi si unirono in uno stato indipendente dalla Spagna. Fu qui che Descartes, o Cartesio che dir si voglia, scrisse il suo Discorso sul Metodo.

Ed è qui, per essere più prosaici, che sono nati due dei calciatori dai piedi più sopraffini degli ultimi 30 anni, Marco Van BastenWesley Sneijder.

 

Utrecht CanaliAdagiata su due rami del Vecchio Reno, Oude Rijn, (un estuario del delta del Reno) Utrecht ha nel suo centro storico un  gran numero di monumenti medievali e gotico rinascimentali, insieme ad alcuni musei molto interessanti. Famosa per i suoi canali, simili e diversi da quelli di Amsterdam, risalenti al XIII secolo, la città è piena di vita studentesca e suggestioni. Tra agosto e settembre vi si tiene un interessantissimo festival di musica antica, oltre a concerti all'aperto e altre numerose manifestazioni culturali.

Come si è detto, il centro storico della città è  ricco di testimonianze gotiche e rinascimentali, a cominciare dalla Domtoren (la Torre del Duomo), tra le più belle dei Paesi Bassi, oltre che la più alta, con i suoi 112 metri di altezza. Costruita tra il 1321 e il 1382 è dotata di un carillon molto amato dalla popolazione locale, che il sabato offre piccoli concerti. E' possibile salire all'interno della torre da dove si gode uno splendido panorama della città. Vicino, si trova la piazza del municipio Domplein, circondata dai principali edifici della città; la piazza venne ridisegnata dopo il crollo della cattedrale di San Martino, nel 1674, quando un uragano spazzò via tutto, lasciando solo la torre, il transetto, e il chiostro, che formano la cattedrale odierna.

UtrechtUn raro  e bellissimo esempio di architettura romanica olandese è la Pieterskerk, la chiesa di San Pietro del XI secolo. Presenta un'unica navata su colonne in granito rosso, con resti di affreschi del XIII-XVsecolo. Sotto la chiesa si trova la grande cripta, dove è sistemato il sarcofago del vescovo Burnulfo, che consacrò la chiesa. Dal 1656 la chiesa è di culto protestante.

A sinistra della piazza del Duomo sorge l'Università, ricostruita alla fine del 1800 in stile neorinascimentale, inglobando nella struttura anche l'antica sala Capitolare della Cattedrale. L'Università di Utrecht, la seconda d'Olanda dopo quella di Leida, fu fondata nel 1636, con 30.000 studenti e 7.000 persone che ci lavorano, è il più grande ateneo dei Paesi Bassi, la realtà economica più grande della città. Il motto del'Università è "Sol Iustitiae Illustra Nos", che significa "Il sole della giustizia, risplende su noi".

Il fervore intellettuale che da sempre contraddistingue l'Università connota fortemente la vita di Utrecht: qui vivono decine di migliaia di studenti con meno di 25 anni e diverse migliaia di studenti e ricercatori stranieri. La vita culturale, e i divertimenti diurni e notturni, sono innumerevoli, con cinema, teatri, centinaia di bar, pub, caffetterie e decine di locali alla moda. I caffè e i ristoranti di Utrecht, realizzati con gli stili ed i gusti più vari, sono famosi in tutta l'Olanda.

Tra i musei  importante è il Centraal Museum (martedì/sabato 10-17, domenica 12-17), che ha sede nel quattrocentesco convento di Sant'Agnese, fondato nel 1420, che espone pezzi della pittura olandese fino al XX secolo e in particolare una ricca collezione dedicata alla scuola di Utrecht del XVI secolo. Nel sotterraneo è conservata una nave del VIII secolo, scoperta nel 1930. Il Rijksmuseum Het Catharijne Convent (martedì/venerdì 10-17, sabato/domenica 11-17) è una interessante mostra allestita in un ospedale del XVI secolo e dedicata alla storia della cristianità in Olanda, che qui ha avuto un ruolo fondamentale.

Insomma a piedi o con una bicicletta basta aggirarsi nel centro per ammirare gli antichi palazzi affacciati sui canali, illuminati dalla luce suggestiva dei lampioni nella notte, (nella foto l'Oudegracht), con caffè accoglienti, gremiti di persone ad ogni ora, curiosare nelle botteghe degli antiquari, magari scovando un capolavoro dimenticato, o concedersi una sosta in qualche caratteristico ristorante. I canali sono l'anima di Utrecht e non si smette mai di lasciarsi affascinare dall'acqua placida che disegna il centro cittadino.

Per approfondire infine la conoscenza di Utrecht, leggete di seguito un riassunto sulla sua storia. La città nacque come fortilizio romano intorno al 47 d.C chiamato prima Traiectum ad Renum, che poi divenne Ultraiectum. Nel 270 i Romani abbandonarono Utrecht, che nel VI  secolo cadde sotto il dominio dei Franchi. Utrecht ebbe nel VII secolo il suo primo vescovo, San Willibrord. La città grazie a quest'ultimo crebbe di importanza e prestigio. Pipino il Breve donò la città al vescovato proprio grazie a Willibrord. Nel XI secolo il vescovato di Utrecht comprendeva tutta la parte settentrionale dell'Olanda attuale. Nel XII secolo la città si dotò di mura. Passata all'Impero nel 1528, fu occupata da Carlo V. Nel 1577 fu l'anno dell'Unione di Utrecht antispagnola, che fu poi alla base nella formazione delle Province Unite, nucleo formativo del futuro stato olandese. Nel 1712-13 si svolsero i negoziati per la pace di Utrecht che pose fine alla guerra di Successione Spagnola. Dal 1793 al 1813 fu occupata dalle truppe francesi.

Se avete un po' di tempo, non mancate di visitare lo splendido Castello De Haar (nella foto in alto) alle porte della città, il più grande castello olandese e sicuramente è uno dei più belli del paese. Il castello, aperto tutto l'anno e si raggiunge prendendo il bus 127 in direzione Breukelen/Kockengen scendendoa Haarzuilens. Per arrivare al castello servono poi altri 15 minuti a piedi, ma ne vale la pena.

In estate a Utrecht si tengono innumerevoli manifestazioni, tra cui il Festival City, che ospita diversi eventi jazz, con la città invasa di musicisti e, a inizio settembre il Film Festival dei Paesi Bassi, la più importante rassegna cinematografica olandese.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

Dove si trova?

 

 

Torna su

 

Ostelli Utrecht    Ostelli Olanda   Hotel Utrecht

Carte de Utrecht  Karte von Utrecht      Mapa Utercht     Map of Utrecht

Carte de Hollande   Karte von Niederlande    Mapa Holanda     Map of the Netherlands