Casa museo Dalì a Port Lligat

Advertisement

Visitare la casa di Dalì a Port Lligat 

 

Port Lligat è un piccolo borgo ed è stato per  Salvador Dalì un vero luogo del cuore. Qui il grande pittore surrealista, di ritorno da New York nel 1930, costruì la sua casa e qui visse in primavera ed estate per 50 anni, fino al 1982, anno in cui Gala morì. La casa museo si compone di un gruppo di capanne di pescatori che formano una specie di labirinto, che Dalì modificò in oltre 40 anni per creare questa incredibile casa e bottega d'artista. Camminerete nelle stanze dove Dalì e Gala vissero e lavorarono, vedrete la piscina, il giardino e la biblioteca.

 

Advertisement

Casa Dalì, Port LligatRiflessa nella baia di Portlligat, la casa museo di Salvador Dalì si erge alle spalle della spiaggia punteggiata da piccole barche colorate. Questa casa è stata l'unica dimora stabile dell'artista. Dalì e la sua compagna di vita Gala, s'incontrarono a Cadaqués nel 1929, lui aveva 25 anni lei 36. Fu amore a prima vista e i due non si separarono più. Si rifugiarono qui, a Port Lligat allora abitato solo dai pescatori e comprarono una piccola costruzione, con i soldi ricavati da un dipinto.

 

All'inizio occuparono due stanze stipate di oggetti surrealisti, dipinti e attrezzature ma erano felici di occupare quell'angolo speciale e selvaggio, dove vivere d'arte e del reciproco amore. Il sentimento che li ha tenuti insieme tutta la vita era certo complesso e criticato, di certo i due avevano trovato un equilibrio tra le loro nevrosi che li completava e li univa. Entrambi ebbero relazioni più o meno stabili con altre persone ma restarono sempre insieme.

 

La casa su ampliata fino a diventare un labirinto multipiano di stanze comunicanti, costruite sulla struttura originale. Abbiamo parlato di rifugio all'inizio, di certo se per tanti mesi Dalì e Gala viaggiavano in giro per il mondo, a stretto contatto con artisti e esponenti del jet set internazionale, in primavera ed estate amavano fuggire a  Port Lligat e ospitare  amici, galleristi e artisti.

 

Oltre alla struttura architettonica, da ammirare c'è tutto il contenuto della casa, in particolare troverete in mostra i tappeti di Dalì, i mobili antichi, strani oggetti come uova giganti, in divano con la forma di labbra e molto altro. L'ingresso è "abbellito" da un gigantesco orso imbalsamato che fungeva da porta bastoni e ombrelli. La libreria è sovrastata dai giganteschi cigni imbalsamati, che un tempo erano stati i loro amati animali da compagnia. Al primo piano un piccolo salotto giallo si affaccia sulla baia, troviamo poi un camera stravagante con due letti gemelli accostati, un atelier e una stanza da lavoro. E ancora due stanze da bagno, lo spogliatoio di Gala decorato con fotografie e ritagli di giornale che ritraggono i loro momenti più importanti. Fra le stanze, ce n'è anche una a forma di emisfero costruita per valorizzare l'acustica: la qualità  del suono è talmente alta che un sussurro può essere compreso distintamente anche a una decina di metri di distanza. Continuando a salire si raggiungono la piscina con piccolo tempietto finale, la colombaia, il cortile arredato con gigantesche tazze, il giardino con vista mozzafiato abbellito da dettagli surrealisti.

 

Dopo la morte di Gala Dalì si trasferì a Pubol e non ritornò mai più nella loro casa di Port Lligat. Le opere presenti nella casa furono in parte saccheggiate in parte rimosse ma grazie alle fotografie dell'epoca e alle memorie delle persone tutto è stato ricostruito con cura e passione. Non troverete pezzi originali qui, per questo dovrete andare al museo di Figueres non distante, qui troverete l'atmosfera, rievocherete la sensazione, la magia di questo luogo meraviglioso che ispirò la vita e l'arte di Dalì e della sua amata Gala.

 

In questo luogo naturale bellissimo, in questa casa trasformata grazie alla Fondazione Dalì in un museo si può entrare solo su prenotazione e in piccoli gruppi, per immergersi nello spirito surrealista e cercare di percepire il senso di due vite originali, sopra le righe, di cui si è detto di tutto, nel bene e nel male.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.


Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

 

Torna su

 

 

Ostelli Cadaqués   Ostelli Spagna  Hotel ad Cadaqués

Carte de Cadaqués  Karte von Cadaqués     Mapa Cadaqués   Map of Cadaqués

Carte d'Espagne  Karte von Spanien     Mapa de España    Map of Spain

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal