Cases penjades - Le case pendenti di Girona

Sei qui: Cosa vedere a Girona >

Cases penjades - Le case pendenti di Girona

Accanto alla parte più antica di Girona, il tratto lungo il fiume Onyar regala uno spettacolare scorcio di colori intensi, cangianti, che dall'ambra si radunano in un insieme solare di rossi e gialli cromatici. La linea di edifici a schiera a ridosso del fiume sono oggi una caratteristica suggestiva della città, da quando oramai in decadenza furono recuperate e dipinte degli attuali colori nei primi anni '80 dello scorso secolo.

Case pendenti a GironaIl colore cromatico delle Cases de Rio non è occasionale, ma il frutto di una sapiente decisione urbana che ha delegato ad alcuni architetti locali la gestione della ristrutturazione di questa parte della città e la completa riqualificazione dell'area. Sono colori che in qualche inspiegabile modo riportano la mente indietro alla storia di Barcellona, e a quell'affascinante terra che fu crocevia di influenze e culture che qui hanno tutte lasciate le proprie tracce, dai Greci ai Cartaginesi, ai Romani, ai Visigoti, ai Franchi, agli Arabi ed agli Ebrei.

Il fiume Onyar (dal suo nome in catalano), oppure Oñar (in spagnolo) è uno dei quattro fiumi della città e tra i più importanti della Catalogna. Inizia il suo corso dal massiccio montuoso dei Les Guilleries, per poi unirsi al fiume Ter prima di gettarsi nel mare. Bagna la città da nord a sud, dividendola in due; nella parte orientale è situato il centro storico di Girona e le pittoresche case. In passato la città dovette far fronte a non poche inondazioni, di cui la più importante nel 1962 causò innumerevoli danni in ambedue le sponde del fiume. Oggi, le inondazioni vengono evitate da un sistema di canali sotterranei costruiti appositamente. Le due rive est ed ovest del fiume - quest'ultima riferita con il nome del suo quartiere più noto, Barrio de Mercadal - sono collegate da diversi ponti, tra cui il famoso Ponte di Eiffel (noto anche come Pont de Ferro), e da altri come il Pont de Sant Agustí.

Il fiume è il punto di riferimento di Girona, il suo simbolo più grande. Questo suo tratto viene fotografato, dipinto e cantato nel suo gioco cangiante di colori, nella sua continua evoluzione visiva, che cambia minuto dopo minuto riflettendosi nell'acqua. Dalla sponda opposta si ha la vista migliore delle Cases penjades e della vita che si manifesta all'interno del quartiere. É una vita laboriosa, di casalinghe indaffarate in faccende domestiche, di bottegai, di ristoratori che preparano i locali al quotidiano appuntamento gastronomico. Dopo aver camminato ed alternato il passo da una sponda all'altra del fiume, si ha la sensazione di appartenere a questa frangia di Spagna: quasi come si stesse passando il confine di una rappresentazione teatrale, si viene catapultati in un'improvvisazione in cui gesti e pensieri passati, di un lontano medioevo, ritornino vicini manifestandosi nitidi davanti a noi.

La riqualificazione urbana del fiume Onyar a Girona è stata possibile grazie al progetto diretto da due artisti catalani, Enric Ansesa, in collaborazione con gli architetti James J. Faixò, Joan Maria Viader e Josep Fuses.

 

Dove si trova?

 

 

Torna su

 

Ostelli Girona   Ostelli Spagna   Hotel Girona   Hotel Spagna

Carte Girona    Karte von Girona   Mapa Girona   Map of Girona

Carte d'Espagne  Karte von Spanien     Mapa de España    Map of Spain

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal