Cattedrale di San Basilio

Cattedrale di San Basilio

 

All'estremità meridionale della Piazza Rossa a Mosca, vicino al Cremlino a si trova l'icona stessa della Russia quella che è conosciuta universalmente come Cattedrale di San Basilio (nome ufficiale Cattedrale dell'Intercessione). Questa confusione folle di colori, modelli e forme è il culmine di uno stile che è unico per l'architettura russa. In realtà la Cattedrale di San Basilio è composta da diverse chiese raccolte attorno alla torre centrale. Nel 1552 lo zar Ivan IV il Terribile catturò la roccaforte dei Tartari (o Tatari) Kazan in occasione della festa della intercessione.

Cattedrale di San Basilio InternoIl sovrano russo commissionò la costruzione della Cattedrale dell'Intercessione, per ricordare la grande vittoria. Costruita tra il 1555 e il 1561, questo capolavoro in mattoni e legno, con le sue cupole a cipolla sarebbe diventato il simbolo stesso della Russia nel mondo, sopravvivendo a secoli di guerre, agli incendi e alle rivoluzioni. La chiesa fu in seguito conosciuta per San Basilio, Vasily in russo, uno dei santi russi più importanti, uno dei pochi uomini  capace di rimproverare pubblicamente Ivan il Terribile per il suo comportamento tirannico e crudele e che fu canonizzato nel 1588.

Durante il il regno dello zar Ivan il Terribile, in questo punto vennero erette più chiese in onore dei santi che venivano commemorato il giorno che veniva raggiunta una vittoria contro i nemici. Per questo venne eretta prima la  Chiesa della Trinità Santissima sul Fossato in pietra bianca (un fossato largo e profondo, riempito solo nel 1813, attraversava tutta la piazza lungo il muro del Cremlino). Alla fine delle guerra furono erette 7 chiese di legno simbolo di altrettante vittorie. Tra il 1555 e il 1561 gli architetti russi Barma e Postnik Yakovlev (che per molti erano la stessa persona Ivan Jakovlevic Barma, detto Postnik) costruirono una nuova meravigliosa chiesa seguendo l'ordine di Ivan IV (che regno dal 1530 al 1584). Secondo la leggenda lo zar Ivan il Terribile ordinò di accecare gli architetti non appena la costruzione fu terminata per impedire loro di creare un'opera migliore di quella.

Cattedrale di San Basilio di NotteIn origine era previsto di erigere una chiesa con sette chiese collaterali, ma gli architetti non seguirono gli ordini dello zar di osservare la simmetria e erigere l'ottava chiesa per ricordare un episodio sulla fama terrena Cristo  (l'ingresso a Gerusalemme che fu associato con la marcia solenne dell'esercito russo a Mosca, dopo la conquista di Kazan). La cattedrale comprende otto chiese che formano come dei pilastri, disposte simmetricamente intorno al nona, la più alta e il più complicata per quanto riguarda l'aspetto architettonico. La chiesa centrale è dedicata alla Intercessione della Theotokos (la Vergine Maria) poiché Kazan fu conquistata il 1° ottobre, durante le festività della Intercessione. La costruzione venne fatta in mattoni, le cantine, al piano terra e alcune decorazioni  furono fatte con la pietra bianca. Ma i costruttori dipinsero tutta la chiesa di rosso mattone. Nel 1588 una nuova chiesa venne costruita sul lato nord-orientale della cattedrale sulla tomba di San Basilio il Beato sepolto le pareti della Chiesa della Trinità nel mese di agosto, 1552. La chiesa è conosciuta come Cattedrale di San Basilio per la fama di quest'ultimo personaggio storico, rimasto per sempre nel cuore e nell'immaginario delle persone.

Portale Cattedrale di San BasilioBasilio era una persona un po' particolare, che oggi definiremo un po' eccentrica, visse tra il 1469 e il 1552 si dedicò ad uno specifico tipo di servitù a Dio in cui il devoto finge di essere un pazzo e rifiuta ogni agio. Non aveva fissa dimora e girava per le strade di Mosca seminudo, con catene e volutamente chiamato a umiliazioni dalla folla crudele (anche se, in generale, era molto rispettato).  Quando veniva interpellato si fingeva muto o, nel migliore dei casi, balbettante ma, non esitava a rimproverare ad alta voce i boiardi, i membri dell'alta aristocrazia feudale russa, quando lo riteneva opportuno, compreso appunto lo stesso temibile zar. Pare che il giorno passasse la maggior parte del suo tempo a tirare sassi sui muri delle case dove vivevano persone pie, perché abbarbicati ad esse vedeva diavoli che cercavano di entrare. Viceversa fuori dalle case dove vivevano i boiardi e le persone malvagie, c'erano gli angeli che i peccatori avevano cacciato dalle proprie vite. Morì il 2 agosto 1552, attorniato dalla famiglia reale russa che gli aveva in vita manifestato una devozione così profonda che, come narrano le biografie di zione così profonda che, come narrano le biografie di Ivan il Terribile, il giorno del suo funerale lo zar volle trasportare per una parte del tragitto la bara del santo, nonostante quest'ultimo lo avesse sempre rimproverato apertamente in vita per la sua politica sanguinaria. Lo zar lo temeva, sopratutto per le sue doti di veggente. La Cappella di San Basilio il Beato, la decima della cattedrale, fu aggiunta nel 1588 dopo la morte di Basilio, nella parte nord-orientale e si trova al piano terra. Contiene la cripta del santo che ha dato poi il nome alla cattedrale. Da notare l'icona che lo raffigura con la Piazza Rossa e il Cremlino sullo sfondo.

Cattedrale di San Basilio di NotteOriginariamente l'intera cattedrale non aveva una chiara ed evidente facciata. L'edificio era finalizzato alla vista a tutto tondo dal di fuori, così come all'interno. A differenza dei suoi esterni monumentali, gl'interno della cattedrale ricordano uno stretto labirinto spezzato dagli spazi verticali degli spazi cilindrici aperti all'interno. La più grande, la Cupola della Chiesa intercessione, ha la superficie interna di 64 mq. I passaggi che collegano gli spazi servono come un insolito porticato interno e i portali chiese laterali servono come principale decorazione. La scala interna si trova nell'angolo nord-orientale della grande chiesa conduce al piano seminterrato.

In pratica la cattedrale è una struttura straordinaria con otto piccole cappelle addossate attorno a una navata centrale incredibilmente alta. Tutta la struttura fu costruita in mattoni su un telaio di legno. Quattro delle cappelle furono sopraelevate su piattaforme per simboleggiare la loro posizione tra cielo e terra. Le cupole a cipolla decorate erano basate sulla cupola della Grande Moschea di Kazan e divennero rapidamente la norma per tutte le chiese ortodosse russe.

Cattedrale di San BasilioQuello che stupisce di questa incredibile costruzione sono i suoi colori. Questi furono aggiunti un secolo o giù di lì dopo il completamento della cattedrale e si basano su una descrizione colorata del cielo trovato nel Libro della Rivelazione della Bibbia. I pigmenti forti dell'esterno in un arcobaleno di colori e dentro le pareti in mattoni che furono decorati con disegni floreali. Una iconostasi (una parete divisoria decorata con icone)  divide ogni cappella dalla principale. Molti paragonarono i favolosi colori della cattedrale con le sontuose creazioni di Carl Fabergé, gioielliere dello zar.

Nel 1583 le cupole a cipolla bruciarono in un incendio e vennero ricostruite nel 1593. Dalla fine del XVII secolo la loro copertura fu cambiata più volte. Acquisirono la colorazione contemporanea solo nel 1848. Nel 1672 venne aggiunta l'undicesima chiesa, o undicesima cappella: una piccola chiesa sopra la tomba del Beato Giovanni. Nel 1812 la cattedrale fu devastata dalle truppe napoleoniche, ma fu riparata subito dopo la guerra. I francesi in ritirata avevano l'ordine di distruggere la cattedrale, ma non ne ebbero il tempo.

Cattedrale di San Basilio InternoNel 1923 una parte della cattedrale fu trasformata in un museo, quindi fu completamente chiusa nel 1929. Lo stesso anno tutte le campane del campanile levate e rifuso. Nel 1936 fu addirittura discussa la demolizione della cattedrale che era considerata un ostacolo significativo per le dimostrazioni e le parate effettuate regolarmente sulla Piazza Rossa. Fortunatamente, la demolizione non ebbe mai luogo. Per molti anni la Cattedrale operò come una divisione del Museo Storico di Stato. Quindi, porzioni della chiesa  riaprirono al culto nel 1991. Nel 1990 l'UNESCO ha inserito la Cattedrale di San Basilio nella lista dei Patrimoni dell'Umanità.

Interni Cattedrale di San BasilioL'apparente anarchia di forme della cattedrale nasconde una planimetria accurata su nove cappelle principali: quella alta con tetto a padiglione, al centro, è la Chiesa dell'Intercessione della Santa Madre di Dio. Le quattro cappelle più grandi con torri ottagonali, sormontate da quattro cupole, sono intervallate da quattro cappelle più piccole, ciascuna dedicata a una battaglia contro Kazan. In origine le cupole erano verdi, e acquisirono colori e forme attuali nel Settecento. Ma la chiesa è sempre stata una meraviglia. Piastrelle policrome olandesi e anelli dorati ornano il tetto a padiglione, circa 300 frontoni semicircolari variopinti decorano i livelli superiori delle chiese, mentre le colonne rosa e bianche e cassettoni abbelliscono quelle inferiori.

Cattedrale di San Basilio InternoL'apparente anarchia di forme della cattedrale  nasconde un piano comprensibile di nove cappelle principali. La torre-tenda nel centro ospita l'omonimo Chiesa della Protezione del velo della Madre di Dio. Le quattro più grandi cupole ospitano altrettante cappelle-torri ottagonali: la Chiesa dei Santi Cipriano e Giustina, la Chiesa della Santissima Trinità, la Chiesa della Icona di San Nicola il Taumaturgo, e la Chiesa della voce del Signore in Gerusalemme. Infine, vi sono quattro cappelle minori in mezzo. Come già ricordato ogni cappella fu consacrata in onore di un evento o di battaglia nella lotta contro Kazan.


Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

Dove si trova?

 

 

 

Torna su


Ostelli Mosca   Ostelli Russia  Hotel a Mosca

Carte de la Russie   Karte von Rußland      Mapa Rusia    Map of Russia

Carte de Moscou   Karte von Moscau   Mapa Moscú   Map of Moscow

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal