Come calcolare il TFR netto

Sei qui: Termini Finanziari >

TFR Netto - Calcolo della liquidazione

 

Il trattamento di fine rapporto (TFR) è la liquidazione, la buona uscita, che spetta a ogni lavoratore a conclusione del rapporto lavorativo con il datore di lavoro. Il rapporto si può concludere per fine contratto, licenziamento, dimissioni o pensionamento, la buonuscita spetta comunque. È possibile fare il calcolo del TRF netto in modo da quantificare quanto sarà la liquidazione che andrà in tasca al lavoratore tolte le tasse. Vediamo come si fa a calcolare il TFR netto.

tfr nettoPer prima cosa si guarda quanto è il TFR lordo, ovvero quanto il datore di lavoro ha accantonato nel corso del rapporto di lavoro, ogni anno, a favore del suo dipendente. E' facile fare questo calcolo, si fa la somma di tutte le retribuzioni lorde mensili (senza tassazione) e si divide per 13,5 (si toglie lo 0.5% come diritto di rivalsa del datore di lavoro). In questo modo si ottiene la quota di TFR accantonata lo scorso anno dal datore di lavoro.

 

SOMMA DEGLI STIPENDI DI 1 ANNO / 13.5

 

Anno scorso, ad esempio... ho ricevuto stipendi lordi per 20.000 euro

farò 20.000 / 13,5 = 1481,48 

1.481,48 - 0.5% (rivalsa datore di lavoro) = 1.481,48 - 7,41

1.474,07‬ = euro quota di TFR accantonata 

 

Si deve poi fare questo calcolo per tutti gli anni di lavoro per poi fare la somma di tutte le quote di TFR accantonate durante tutto il rapporto di lavoro. Supponiamo, nel nostro caso, di aver lavorato 20 anni e di aver maturato un TFR lordo di 40.000 euro totali in tutti questi anni. Per arrivare al netto dal lordo si toglie la tassazione IRPEF, che è diversa a seconda degli scaglioni previsti dalla legge.

Gli scaglioni Irpef attuali ad esempio sono:
 

Reddito imponibile

Aliquota

Imposta dovuta sui redditi intermedi (per scaglioni) compresi negli scaglioni

fino a 15.000 euro

23%

23% del reddito

da 15.001 fino a 28.000 euro

27%

3.450,00 + 27% sulla parte oltre i 15.000,00 euro

da 28.001 fino a 55.000 euro

38%

6.960,00 + 38% sulla parte oltre i 28.000,00 euro

da 55.001 fino a 75.000 euro

41%

17.220,00 + 41% sulla parte oltre i 55.000,00 euro

oltre 75.000 euro

43%

25.420,00 + 43% sulla parte oltre i 75.000,00 euro

 

Nota: non ci sono tasse per  reddito fino a 8174 euro.
Partendo dal mio TFR di 40.000 euro accantonato in 20 anni, calcoliamo ora la base imponibile, ovvero la somma sulla quale pagherò le tasse. Per far questo, facciamo:

 

 TFR Lordo e lo moltiplichiamo per un parametro fisso (12) e lo dividiamo per il numero di anni lavorativi, ovvero:

(40.000 x 12) / ANNI LAVORATIVI (20) = 24.000 € 
 

L'aliquota Irpef da applicare è 27% (secondo scaglione). Ricordate, sui primi 15.000 euro si applicherà l'aliquota del 15% e solo sulla parte eccedente (da 15.000 a 24.000) l'aliquota più alta del 27%.

 

Calcoliamo, applicando gli scaglioni progressivi:

 

15.000,00 euro x 23% = 3.450,00 euro

+

24.000,00 - 15.000,00 = 9.000,00 x 27% =2.430,00 euro

per un totale di imposte di 5.880,00


Per sapere quanto è il netto si toglie dal TFR Lordo, ovvero 40.000 la tassazione appena calcolata:

40.000 – 5880 = TFR Netto 34.120 euro

 

Risultato: nei suoi 20 anni di lavoro il dipendente ha accumulato un TFR lordo di 40mila euro e si vedrà pagare un TFR netto pari a 34.120 euro. 
 

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffé (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

 

Torna su

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal