Come muoversi a Istanbul

Adv.

Come muoversi a Istanbul

 

Come muoversi a IstanbulUna grande città come Istanbul non può che avere un traffico molto più che intenso. Tuttavia, i trasporti pubblici di Istanbul sono abbastanza efficienti soprattutto se si tiene conto che la maggior parte del centro storico è da esplorare a piedi, vista la concentrazione delle attrazioni turistiche. I mezzi di trasporto sono composti da autobus, auto private, taxi, treni, metropolitana e metropolitana leggera e da un sistema di traghetti tra i più suggestivi del mondo. Le aree turistiche di Beyoglu e Sultanahmet sono comodamente raggiungibili a piedi.

Vediamoli uno ad uno:

* La Metropolitana di Istanbul è la seconda più antica del mondo, dopo quella di Londra. Venne inaugurata nella seconda metà del XIX secolo (1875). La linea più antica è infatti la Tünel e collega la zona di Karaköy al viale di Istiklal (la via pedonale più trafficata della città). Ad oggi la metropolitana di Istanbul consiste di due linee, M1 e M2. Il sistema 'underground' vero e proprio è la linea M2 (sotterranea) e comprende le stazioni di  Hacıosman, Seyrante – Stadyum, Darüşşafaka,  İTÜ – Ayazağa, Şişhane – Mecidiyeköy,  Taksim,  Osmanbey, Gayrettepe, Levent, 4.Levent, Sanayi, Maslak, Ataturk Oto Sanayi e diverse altre in costruzione, tra cui quella del Tunnel di Istanbul-Marmaray, la cui apertura è prevista per il 2013.

Metropolitana di IstanbulIl Tunnel di Marmaray è il più grande e costoso progetto del sistema di trasporto pubblico della città, comprende un tunnel sotto lo stretto del Bosforo, collegando così i due continenti, europeo ed asiatico. Si collegherà ad un nuova fermata di Yenikapi (linea ferroviaria Halkali nella parte europea) e ad Üsküdar (linea ferroviaria Gebze sul versante asiatico), per un lunghezza complessiva di 76 km.

La linea M1 di Istanbul è compresa nel sistema detto LRT Istanbul (Hafif Sistem raylı o Hafif Metro) e cioè la metropolitana leggera, che include anche la linea T4. La sua lunghezza totale è di 32 km e le stazioni sono 36 (di cui 12 sotterranee e 3 stazioni viadotto). La linea M1 collega la città con l'aeroporto internazionale di Ataturk.

Antica funicolare di Istanbul* La funicolare di Istanbul (Füniküler) è nientemeno che la Tünel, la linea che collega l'area di Kabataş sulla riva europea del Bosforo, a sud del Palazzo di Dolmabahce, con la Piazza Taksim, il cuore centrale della città, nel quartiere di Beyoğlu. Il tragitto tram-funicolare sotterraneo è un anello fondamentale nella rete di trasporto di Istanbul, in quanto collega il tram Bagcilar-Kabataş e le banchine dei traghetti Kabataş con la metropolitana. La parte più pittoresca e caratteristica è rappresentata dal cosiddetto Tram Nostalgia di Istiklal Caddesi:  un tram nato nel XIX secolo nella zona Grande Rue de Pera (Istiklal Caddesi), quartiere di  Galata-Beyoglu, che collega per circa 1,64 km la  piazza Taksim con la Galatasaray e la Tünel. Nel 1961 il tram venne tolto dalla circolazione e rimpiazzato dai soliti bus, ma ritornò operativo nel 1990 come simbolo turistico della città. Le vetture dello storico tram sono piccole e non possono contenere molti passeggeri, il tragitto è oltretutto relativamente lento ma piacevole. Una seconda linea del tram nostalgico (T3) serve la parte anatolica di Istanbul, tra Kadıköy e Moda, in un percorso di circa 2,6 km e 21 minuti di viaggio (salite a bordo per un viaggio indimenticabile lungo le strade più suggestive della città!). 

Autobus di Istanbul* Gli autobus di Istanbul circolano in un network urbano di circa 448.000 km e comprendono un totale di 468 linee e 7.889 fermate. Ci sono due tipi di autobus,  quelli gestiti dal settore privato (di colore verde e blu) e quelle gestite dalla azienda municipalizzata IETT (di colori diversi ma in genere rossi e comunque distinguibili dai primi).  I recenti Metrobus, utilizzano delle speciali corsie separate dal resto del traffico e collegano la parte occidentale di Avcilar con Kadıköy e con quella asiatica attraverso i quartieri di Bakırköy, Cevizlibağ e Topkapi e Mecidiyeköy. Molte delle linee hanno servizio di collegamento per 24 ore, comprese quelle che collegano la città al principale aeroporto internazionale di Ataturk (dalla Piazza Taksim), la numero 73. L'aeroporto di  internazionale di Sabiha Gokcen è anch'esso collegato 24 ore con la linea numero E110 da Kadikoy.

Tram di Istanbul* I Tram di Istanbul consistono di cinque linee, la  T1 per esempio collega Zeytinburnu (con coincidenza con la linea della metropolitana per l'aeroporto) per Kabataş (in collegamento alla funicolare sotterranea per piazza Taksim). La linea è lunga 14 chilometri, ha 24 stazioni e serve molti siti turistici (come Sultanahmet) e linee traghetti (ad esempio Eminönü). Un intero viaggio dura 42 minuti. Tra le altre linee la T2 collega  Zeytinburnu to Bağcılar, la T3 è rappresentata Tram di Istanbuldal Tram Nostalgico Moda, nella parte asiatica-anatolica di Istanbul, la linea T4 comprende i collegamenti da e per Şehitlik and Mescid-i Selam ed estesi ad entrambe le estremità per raggiungere Habibler (Nord) e Topkapi (Sud); la linea T5 è il Tram Nostalgico della Istanbul occidentale,  a binario unico che collega il viale Istiklal con tra Taksim ed il Tünel. Le fermate sono a Taksim, Ağa  Camii, Galatasaray, Odakule e Tünel. La linea si ricollega con la funicolare (F2) a Tünel e con la metropolitana (M2) e la funicolare (F1) a Taksim.

Treni a Istanbul* I Treni e le stazioni ferroviarie di Istanbul sono di particolare interesse, e non solo perché riportano alla mente i periodo dell'elegante Orient Express. Si considerino due importanti stazioni ferroviarie centrali: per i treni intercity abbiamo nella parte Europea la stazione dei treni di Sirkeci Gari (nel Corno d'Oro), nella parte asiatica, al di là del Bosforo, la stazione dei treni di Haydarpaşa Gari, che la città e l'Europa con il resto dell'Anatolia e del Medio-Oriente, compreso l'Iran.  Prendere il tram Bagcilar-Kabataş a Sirkeci per i treni europei, oppure quelli per Eminönü o Karaköy per il traghetto in direzione Haydarpaşa. Si consideri che le due stazioni, collegando le due parti della città, servono anche da treni pendolari e sub-urbani (Treni banliyö) e costituiscono anche il collegamento più veloce tra la vecchia città ed i sobborghi occidentali, in particolare Bakırköy. 

Ci sono due linee tipo banliyö: la Sirkeci-Halkali (parte europea) che va dal Bosforo e le stazioni intorno alla Punta del Serraglio e lungo la riva del  Mar di Marmara al quartiere occidentale di Halkalı; la linea sulla riva asiatica del Bosforo va da sud-est della stazione di Haydarpaşa  attraverso la periferia del Mar di Marmara passando  per Fenerbahçe, Suadiye, Bostancı, Kartal e Pendik a Gebze (per 75 minuti), non lontano da Izmit (Kocaeli).

Traghetti Istanbul* I traghetti di Istanbul fanno la spola per passeggeri ed auto al seguito sul Corno d'Oro e lungo lo stretto del Bosforo e le isole Principe di Istanbul collegando la parte europea a quella asiatica. Il nome dei traghetti è Vapur e sono gestiti dalla TDI (linee marittime turche). In totale le linee di servizio sono 15 ed i moli 27. Li ricordiamo volentieri da uno dei libri di Orhan Pamuk (Altri colori) " ... coloro che vedono il mare dalle finestre delle loro case […], guardando i battelli delle Linee marittime della città fare la spola in su e in giù, oltre a intuire che la città ha un suo centro, un suo inizio e una sua globalità, sentono pure che tutto sta andando, bene o male, per il giusto verso". Il primo di questi traghetti a vapore fu introdotto nel 1837 ed il design attuale è stato creato dai cantieri navali di Fairfield Glasgow (Scozia) e consistono in grandi traghetti tradizionali, catamarani ad alta velocità (deniz otobüsü), e traghetti privati ​​di medie dimensioni. La traversata dura circa 20 minuti (costo circa 1,50 lire turche).

* Altri mezzi di trasporto ad Istanbul:

Taxi standard: in genere il costo iniziale di un percorso in taxi si aggira intorno alle 2,50 lire turche e 1,6 lire turche per km successivo. Evitate i taxi che aspettano vicino ad una stazione degli autobus, acchiappa turisti (caricano il contatore iniziale con 20 lire turche o più).

Dolmus: taxi collettivo ad Istanbul che viaggiano su un percorso fisso, ad un costo più alto di un bus ma meno caro di taxi standard. Possono trasportare fino a 8 passeggeri. Sono facili da riconoscere (colore giallo e segno Dolmus) e non partono se non si è raggiunto il 'pieno'. 

Accesso disabili trasporto pubblico ad Istanbul: il processo di sostituzione di vecchi autobus con  più recenti, accessibili per esempio alle sedie a rotelle, è in corso.

Biglietterie automantiche Istanbul** Biglietti e tariffe per i trasporti pubblici ad Istanbul:

Per percorsi, orari e biglietti trasporti pubblici Istanbul consigliamo di consultare il sito della compagnia di trasporti municipali IETT, tuttavia solo in inglese e in turco. Qui vi basti comunque notare che i biglietti sono chiamati Bilet e che vanno comprati prima di salire a bordo dei veicoli. Consigliamo l'acquisto della carta multiuso Akbil, una sorta di abbonamento elettronico utilizzabile in tutti i mezzi di trasporti, eccetto il Domus e i minibus, con la possibilità di usufruire di un 10% di tariffa ridotta in confronto all'uso dei biglietti non cumulativi; è necessario lasciare un piccolo deposito rimborsabile (al momento di 6 lire turche). L'acquisto è accessibile in tutte le stazioni della metro e degli autobus.  Non spaventatevi dalla forma della 'carta', abbastanza inusuale, infatti è del tutto simile ad una chiave elettronica... ma avrete modo di abituarvi presto (basta premere la parte metallica nell'apposita presa arancione situata affianco al conducente).  Si noti che l'utilizzo giornaliero, settimanale e quindicinale del Blue Akbil è limitato al periodo scelto ed il periodo inizia dal momento di ricaricato il biglietto. Al momento (maggio 2011) un biglietto singolo per metro, bus, tram, treno, traghetto e funicolare costa 1,75 lire turche (con il multi-biglietto costa 1,65), per un tram nostalgico costa 1 lira turca. I minori di anni 7 non pagano tariffa. É possibile utilizzare le macchinette automatiche (Jetonmatik) o comprare i biglietti in edicola o nelle stazioni della metropolitana, fermate di autobus e banchine traghetti. Tra le altre esiste anche la Istanbulkart, una scheda di plastica in chip che permette di caricare e utilizzare la carta come Pay as You Go (a nostro avviso il modo più conveniente per viaggiare su mezzi pubblici in Istanbul) e che dovrebbe sostituire in futuro anche la Akbil card: la carta è infatti una RFID (Radio-frequency identification) e cioè una carta prepagata e ricaricabile, che può essere utilizzato per coprire le tariffe ed i biglietti d'ingresso dei costi di trasporto, compresi autobus, tram, metropolitana, funicolari, traghetti e tariffe mare-bus e taxi e parcheggio ed in seguito anche musei, cinema  e attrazioni (servizio ora offerto dalla Müzekart).

 

Torna su

Ostelli Istanbul  Ostelli Turchia  Hotel Istanbul  Hotel in Turchia

Carte de Istanbul  Karte von Istanbul    Mapa Estambul    Map of Istanbul

Carte Turquie  Karte von Türkei   Mapa Turquía   Map of Turkey

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal