Cosa e dove mangiare a Istanbul

Advertisement

Cosa e dove mangiare a Istanbul

 

Cosa e dove mangiare a IstanbulAnche nella cucina Istanbul possiede un'incredibile unicità. Le influenze sono tante ed importanti, ma al contrario di altre luoghi, qui si assiste ad un calderone di culture mai viste in nessun altro luogo: un misto di Anatolia, Grecia, Venezia, Genova, Armenia e ovviamente mondo arabo, caucasico, russo... influssi arrivati nella città crocevia di civiltà e culture per antonomasia. Anche se a base di agnello e montone, la cucina turca comprende anche manzo e pollo (ma non carne di maiale), così come tutti i tipi di pesce e frutti di mare. In giro si dice che tempo fa Napoleone disse che " se il mondo fosse un unico Stato la sua capitale sarebbe dovuta essere Costantinopoli" e ancora oggi, in mezzo al traffico, alle congestionate strade della moderna Istanbul, tra i grattacieli, i vicoli ripidi, chiese antiche e le moschee, è ancora possibile comprendere  esattamente cosa volesse  dire uno dei più grandi personaggi della storia europea.

Ristoranti a IstanbulIstanbul è anche capitale culinaria e gastronomica. L'aria in città è densa di secoli di civiltà, consacrata dalla storia. Tra Santa Sofia e Moschea Blu, Islam e cristianità, Oriente e Occidente, Asia ed Europa, è come se il mondo si fosse incontrato (e mai scontrato) qui, ad Istanbul. Con il Bosforo, il Mar di Marmara, Mar Nero ed il Mar Egeo, Istanbul diventa una città ideale per mangiare piatti di pesce ed uno dei luoghi più interessanti per farlo è il quartiere di Kumkapi  e  il  quartiere di Karakoy (Galata). La gamma di piccoli ristoranti a conduzione familiare in offerta ad Istanbul è incredibile. Le aree di Kumkapi, poco lontano il quartiere antico, e Nevizade Sokak a Beyoglu sono piene di ristoranti di pesce, ma si può trovare ovviamente anche l'immancabile scelta di 'mezes', stuzzichini serviti in un grande vassoio da condividere al tavolo.... una festa di olive, formaggi, humus da spalmare nel tipico pane piatto 'pide', e anche serviti come Sigara böregi (formaggio feta ed erbe aromatiche serviti in involtini di pasta foglia sottile) e poi?  melanzane alla griglia con foglie di vite e yogurt all'aglio farcite con pinoli, riso e uva passa … e tanto altro. Nel quartiere dello shopping di Nisantasi provate per esempio uno dei tanti piccoli locali che servono i kebab tipo Sogan (carne d'agnello con salsa di melograno) e kebab komsu (con pastrami e formaggio).

 

Cucina OttomanaSin dal periodo Ottomano il pesce ad Istanbul è cucinato in modo semplice, visto la grande pescosità dello Stretto del Bosforo, soprattutto in inverno, periodo nel quale abbondano il pesce azzurro, branzini, triglie e sgombri, probabilmente si voleva gustare la freschezza del buon prodotto. Il Mar Nero continua da parte sua ad offrire molti frutti di mare come le cozze. L'importanza dell'arte culinaria per i sultani ottomani è ancora oggi evidente quando si visita il Palazzo Topkapi. Le cucine erano numerose ed  enormi e nel XVII secolo, il palazzo arrivò ad ospitare circa milletrecento persone addette alla cucina: i cuochi erano specializzati in diverse categorie di piatti, chi nella preparazione del riso, chi della carne, delle verdure, del pesce, del pane, e ancora dolci, caramelle, sciroppi, confetture e bevande... immaginate cosa poteva essere la preparazione di un pranzo solenne in nome del grande sultano Solimano il Magnifico. Il montone, per esempio, veniva in genere preparato come stufato, con cipolle, aceto e zenzero, mentre il pollo (secondo una ricetta proveniente dalle vicine regioni del Caucaso), veniva cucinato con pane raffermo, noci e aglio tritato. Già a quei tempi la cucina ottomana veniva impreziosita dalla melanzana (in turco chiamata Patlican), e in effetti il violaceo ortaggio viene Ambulanti Pane Istanbulspesso associato con la cucina turca. Uno dei piatti tipici, oggi come allora, è infatti il Karniyarik, una melanzana ripiena di agnello, pinoli e frutta secca. Non sono da perdere le ottime hünkâr beğendi Kofte, polpettine d'agnello e servite con purè di formaggio e melanzane affumicate.

Il modo migliore per assaporare la cucina tradizionale ad Istanbul sono quei piccoli locali che possiamo definire 'fast-food' turchi, e cioè gli Hazir yemek: la tipica cucina da strada, se così volete chiamarla. Ad attendervi una varietà di piatti pronti tenuti al caldo dal vapore. Molti, dopo averle provate, le definiscono un miracolo culinario: pasti veloci, semplici, deliziosi ed economici. Anche il pane non è da meno, viene preparato fresco al mattino per la colazione ed il pranzo o  nel tardo pomeriggio per la cena, e varia da un pane a lievitazione naturale al classico pide (pane piatto)  tipo arabo. Rimangono sempre molto caratteristici i venditori ambulanti (li trovate ovunque in città) muniti di grossi vassoi (in testa) pieni di pane Simit, e cioè ricoperti di semi di sesamo.

 

KebabTra i piatti della cucina turca troviamo anche le Lahmacun, la pizza turca, condita da un trito di carne speziata, cipolla, pomodoro. Il kebab oramai lo conosciamo, ma forse non tutti sanno che ne esistono di tanti tipi: Doner-kebab (pane arrotolato in un ripieno di carne tritata), Shish-kebab (carne alla griglia), Iskender-kebab (carne tritata e servita in un piatto con pane, salsa e yogurt) e tantissimi altri. Tra i dolci turchi il più conosciuto è di sicuro il Baklava, che  tradizionalmente è composto da più strati di pasta sottile ripiena di pistacchio (o anche nocciola) e ricoperto di miele. Questo era un dolce tipico del periodo Ottomano e fu infatti lo stesso sultano Mehmet a farlo conoscere (si badi, è altamente calorico, quindi non adatto a chi è in dieta... certo, non potete non assaggiarne almeno uno!). Gli Ottomani ad arte culinaria non erano di sicuro secondi a nessuno e la loro cucina presentava sempre dei profumi e degli ingredienti piuttosto raffinati, come i fiori o i frutti di melograno: si prenda ad esempio le preparazioni a base di yogurt ed ortica (Salep).

 

Grand Bazar - Ristoranti - IstanbulI ristoranti ad Istanbul, come si può immaginare, sono incredibilmente numerosi e sceglierli diventa di sicuro riduttivo. Si preferiscano, come accennato, quelli da strada e soprattutto quelli del Grand Bazar e del Bazar delle Spezie. Noi abbiamo preferito per esempio:

 

Darüzziyafe

Sifahane Sok. 6

Süleymaniye

Istanbul (Tel: + 90 212/511-8414) in realtà una sala banchetti costruita nientemeno che Sinan, il più grande architetto dell'impero Ottomano. Il ristorante si compone di tre sale da pranzo, più un cortile ornamentale ombreggiato di alberi secolari. La cucina propone un menu di piatti tradizionali e regionali (da non perdere la zuppa balcanica e il riso pilaf Üzbek).

 

I ristoranti a Sultanahmet soddisfano principalmente i visitatori stranieri e lo stile è più europeo (prezzi compresi). Il cibo turco autentico lo trovate altrove, spesso fuori dalle vie principali, nei vicoli un po' nascosti. Per esempio i seguenti:

 

Alaturka

Akbıyık Caddesi No. 72a

Sultanahmet, Istanbul (Tel +90 (212) 458 5919)

 

Balıkçı Sabahattin

Seyit Hasan Kuyu Sokak 1

Cankurtaran, Eminönü, Istanbul (Tel: +90 (212) 458 1824) Ottima cucina di pesce a prezzi super accessibili (tavoli all'esterno della stradina lastrica, in inverno all'interno di un edificio degli anni '20).

 

Buhara 93

Nakilbent Sok 15A

Sultanahmet, Istanbul (Tel: +90 (212) 518 1511) ottimi piatti fatti della casa (ev Yemekleri).

 

Ristoranti sul Bosforo - IstanbulIl nord, nel Corno d'Oro, è la parte più raffinata della città e offre anche le occasioni culinarie migliori. Scegliete sempre le stradine un po' nascoste del viale di İstiklal Caddesi, ricche di ristoranti ma anche bistrot alla moda, caffetterie e tipiche Meyhanes (taverne in stile occidentale):  nel periodo ottomano e secondo la tradizione musulmana era infatti proibito il consumo di alcolici; nella zona di Galata per esempio, di tradizione genovese e veneziana, le taverne riuscirono a fiorire come in nessun altro posto ad Istanbul. Se siete nella zona del ponte di Galata,, trovare un ristorante proprio dietro il mercato del pesce, è talmente semplice da rimanere stupiti (praticamente sono proprio sotto il Ponte di Galata!). Sul piatto troverete un piccolo campione del pescato del giorno e quando il pesce finisce il ristorante chiude. Mentre il Kızılkayalar Burger è preferito dalla gente del posto, in quanto è il più antico ed è conosciuto come l'inventore degli hamburger piccanti, non perdetevi tutte le bancarelle della zona, aperte 24 ore! Nel quartiere di Tophane, vicino al lungomare, sono da non perdere i vari locali 'hooka', noti per i famosi nargile: nonostante il divieto di fumare all'interno dei locali, i nargile vengono ora serviti nei cortili esterni e nelle terrazze all'aperto degli Hooka, quelli che vedete serviti all'interno sono alle 'erbe' (bitkisel) e non contengono tabacco.

Le rive del Bosforo sono punteggiate da ottimi ristoranti con vista mare, molti dei quali specializzati in pesce. Vi troviamo anche molti locali per kebab, con grande varietà di meze (antipasti), vino, birra e il tipico liquore greco-turco raki. Tra i tanti abbiamo preferito il:

 

Divan Cevdet

Paşa Caddesi 121

Bebek, Istanbul (+90 212 257 72 70)  al piano di sotto si apre un mondo in riva al mare, cibo e servizio ottimo. Prezzi medi.

 

Malta Köskü

Yildiz Park, Besiktas

Istanbul  (Tel: + 90 212 248 9453) un  piccolo chiosco con panini leggeri o bistecche o salmone e formaggio o anche un tè pomeridiano. Atmosfera rilassata.

 

A'jia

C/O A'jia Hotel

Ahmet Rasim Paşa Yalısı

Çubuklu Caddesi 27,

Area: Kanlıca

Istanbul (Tel: + 90 216 336 3013) eleganza tutta ottomana per un ottima cucina raffinata a prezzi medi.

 

I ristoranti della parte asiatica di Istanbul sono tra i migliori ristoranti della città, cucina innovativa e prezzi medio-alti (ma sempre accessibili a tutte le tasche). Si consigliano:

 

Körfez

Körfez Cad. 78, Kanica

Area: Rumeli Hisari

Istanbul (Tel: 216/413-4314) pesce, pesce e pesce, non solo secondo la tradizione turca ma anche giapponese, italiana... Atmosfere intime nel patio in riva al mare, in una piccola insenatura sulla sponda asiatica del Bosforo, con vista sulla Fortezza di Rumeli e il Ponte sul Bosforo.

 

Kanaat Lokantası

Selmanipak Cad. 25

Üsküdar

Istanbul  (Tel: +90 216 341 54 44) cucina tradizionale ottomana. I prezzi sono ragionevoli, ma si accettano solo contanti.

 

Tike Kebap Şaşkınbakkal

Kazım Özalp Caddesi 58

Sahil Yolu

Kadıköy

Istanbul (Tel: +90 216 467 59 14) degustazione kebab per un ristorante elegante e raffinato.

 

I ristoranti delle isole dei Principi sono numerosi, ne abbiamo provato alcuni ed uno in particolare ci è rimasto nel cuore:

 

Sofrada Restoran

Recep Koçak Cad.

İsa Çelebi Sokak 10

Isola di Büyükada

Istanbul (Tel: +90 216 382 76 39) ristorante caratteristico e piccolo, gestito da una famiglia. Cucina turca e orientale a prezzi ottimi.

 

Torna su

Ostelli Istanbul  Ostelli Turchia  Hotel Istanbul  Hotel in Turchia

Carte de Istanbul  Karte von Istanbul    Mapa Estambul    Map of Istanbul

Carte Turquie  Karte von Türkei   Mapa Turquía   Map of Turkey

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal