Cosa mangiare a Trieste

Advertisement

Cosa mangiare a Trieste

 

Vi trovate a Trieste e volete conoscere i piatti tipici da provare? Eccovi una lista di cose buone da mangiare. Prima qualche nome da riconoscere nei menù dei ristoranti locali, poi una spiegazione di questi piatti con ingredienti e caratteristiche... conosceremo la jota, la zuppa de bobici, gli gnocchi col gulash, il prosciutto cotto nel pane con kren e ancora chifeletti, strucolo de pomi...Nomi astrusi? Non ancora per molto...

Advertisement

Aperitivo e antipasti

L'aperitivo va molto di moda a Trieste, non solo nel weekend, spritz e piccoli spuntini (in dialetto rebechin) sono un must. Gli ingredienti dello spritz sono vino bianco, acqua frizzante, ghiaccio e limone. Accompagnano lo spritz polpette di carne, verdure impanate e le tartine al prosciutto cotto nel pane, spolverate di kren grattuggiato (il kren è la radice del rafano, piccantissima ed è piuttosto usata nella cucina triestina insieme al kimmel, il cumino). Tra i formaggi potrete gustare  lo jamar, un formaggio che viene stagionato nelle tipiche grotte del Carso e il formaggio tabor del Carso, che si serve con pane casereccio, insalata, noci o nocciole. Come molte altre tradizioni triestine, anche lo spritz ha origini asburgiche: si racconta che il vino bianco locale fosse ritenuto troppo forte dagli austriaci che presero a diluirlo con acqua (spritzen, spruzzare). Uno dei luoghi più famosi a Trieste per l'aperitivo è il Gran Malabar che ha un bello spazio esterno e una fornita cantina di vini del Carso..

I primi piatti tipici da mangiare a Trieste

Prima fra tutte la jota, uno dei più celebri piatti di Trieste. E' una minestra a base di fagioli, crauti, patate e cotenna di maiale, cumino e rafano. La jota è una minestra calda che ben si adatta alla stagione invernale e viene considerata da molti un piatto unico. Altra minestra tipica, la minestra de fasoi e bobici (minestra di fagioli e mais). Nutrienti e gustosi sono gli gnocchi di pane e quelli di patate, conditi con il gulasch. Gli gnocchi di pane sono come quelli del trentino, i canederli, mentre il condimento avviene con il gulash, una sorta di spezzatino a base di manzo fatto a pezzetti e insaporito con paprika, cipolla, concentrato di pomodoro e altre erbe aromatiche. Una versione molto particolare sono gli gnocchi di susine. In questo caso la pasta dello gnocco avvolge un pezzetto di susina... alcuni considerano questo piatto un primo, altri un dolce...

La forma di pasta più diffusa sono i fusi istriani (una sorta di garganelli) conditi con sugo di carne o pesce. Con il pesce potrete gustare anche gli spaghetti allo scoglio, il risotto alla marinara, il brodetto di pesce (realizzato con il pescato nostrano), scampi o anche canoce (cicale di mare) nelle pasta alla busara (spaghetti leggermente piccanti con pomodoro e uno dei due crostacei a piacere).

Secondi piatti

Piatti tipici triestini sono il goulash e il bollito. Il bollito di maiale nella tradizione viene cotto in una caldaia, un pentolone che è praticamente inserito nel bancone. La carne viene servita fumante, accompagnata da salse dal sapore deciso e con contorno di verdure lesse e patate. Come secondo e come spuntino si mangiano le luganighe de vienna (wurstel), le luganighe de cragno (salsicce) e le cevapcici (salsiccette di carne macinata arricchita con spezie). Sempre di carne la calandraca, uno spezzatino di lesso e patate con poco pomodoro. Come secondo viene servito anche il prosciutto cotto in crosta di pane. Per contorno classici sono i capuzi (crauti) e le patate in tecia (in padella).

Secondi a base di pesce sono i sardoni in savor, alici fritte e poi condite a strati con una salsa con aceto, da servire fredde di frigo. Il savor è un liquido di cottura delle cipolle, fatte appassire con aceto bianco e acqua. Buonissimi i pedoci alla scotadeo (cozze alla scottadito) e poi zuppa di cozze e cozze gratinate o fritte. Sempre a base di pesce, i gamberi alla busara e il baccalà mantecato. Infine provate il merluzzo all’istriana, con capperi tritati, acciughe e patate.

Dolci tipici di Trieste

I pezzi forti della pasticceria locale sono putizze, pinze, presnitz e strucoli. La putizza è un dolce soffice di pasta lievitata, ripieno di frutta secca, cioccolato, uvetta, miele e cannella. La pinza è una brioche tonda e soffice che può essere farcita con marmellata. Troverete a Trieste poi lo strudel di mele, lo strucolo de pomi, il tiramisù e la torta rigojanci (di origine ungherese, completamente a base di cioccolato). Il presnitz infine, è considerato un dolce tipico pasquale ma in realtà si mangia tutto l’anno, é  un rotolo di pasta sfoglia ripieno di morbida frutta, noci, nocciole, pinoli, uvetta e rum. Gnocchi di susine? Alcuni ristoranti li servono come primo piatto, altri come dessert, per alcuni sono il piatto della domenica, che ricorda la gioventù.

Vini triestini

Il terrano, è un vino D.O.C. di colore rosso intenso, di gusto forte, è un vino da bere giovane. Il suo colore e la sua corposità hanno dato origine al suo soprannome di “sangue del Carso?. Va bevuto fresco.
La vitovska è un’uva bianca molto diffusa nella provincia di Trieste, prodotta in tempi recenti in purezza, ha gusto asciutto, fresco e morbido non è molto alcolica, circa 10 gradi. E un vino che va bevuto giovane nel primo anno di vita ed è molto amato come aperitivo.

Dove mangiare

Una tipica forma di ristorazione triestina sono i buffet, un mix tra bar e trattoria, specializzati nel cucinare carne, ad esempio porzina, cioè coppa o spalla di maiale, cotechino, carrè, lingua, zampone, pancetta. Le carni sono cucinate nella cosiddetta caldaia, ovvero un pentolone spesso incastonato nel bancone.

Fate un salto in una gastronomia o in un alimentari. Una visita da Sartori in via di Cavana 15/A vi soddisferà, in vendita piatti pronti, carne (wurstel e cotechini), grandi affettati, vino del Carso, olio e birra locale. Un’altra salumeria dove comprare è Alimentazione BM, l'indirizzo è via Roma 3.

Infine sull’Altopiano del Carso è possibile vivere un’esperienza diversa nelle osmize, agriturismi temporanei aperti però solo qualche settimana all’anno, dove mangiare salumi caserecci e formaggi locali, accompagnati da un genuino bicchiere di vino terrano.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

 

Torna su

 

Ostelli Trieste   Ostelli Italia   Auberges de Jeunesse Italie   Hotel Trieste

Carte de Trieste    Karte von Triest     Mapa Trieste Map of Trieste

 Carte de Frioul Karte von Friaul Mapa Friuli     Map of Friuli

Carte d'Italie   Karte von Italien        Mapa Italia        Map of Italy

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal