Cosa vedere a Segovia

Cosa vedere a Segovia

 

All'ingresso della città vecchia c'è l'imponente Acquedotto romano del I secolo d.C., ancora funzionante, costruito da Traiano per portare alla città le acque del Rio Frio. L'acquedotto,  realizzato in blocchi di granito murati a secco, ha una lunghezza totale di 17 chilometri di cui una parte di quasi 800 metri con 118 arcate sormontate da un attico in cui sono inserite le condutture. La sua altezza varia da 7 a 28,5 metri e per la parte più alta (lunga 276 metri) è formato da due ordini sovrapposti. 

Alcuni dei più begli edifici della città si trovano nella zona Calle de Servantes: dove si trovano monumenti come una delle chiese più importanti del romanico segoviano, San Martín (XII secolo), il cui  portico a colonnine con capitelli figurativi rivela influenze orientali; essa inoltre possiede una grande arcata ricca di statue.

Le tipiche strade del centro si aprono sulla piazza porticata più importante di Segovia, Plaza Mayor, sulla quale si affaccia l'abside della Catedral.

La Catedral fu costruita sotto Carlo V nel punto più alto della città e si presenta con una facciata semplice affiancata da un maestoso campanile alto un centinaio di metri; al suo interno una magnificente volta stellare, splendide vetrate, preziose sculture, e un bellissimo chiostro, originario dalla precedente cattedrale e quindi riallestito nel 1558.

Il Castello di Alcázar, insieme all'acquedotto è sicuramente il simbolo della città di Segovia. Costruito nell'XI secolo su uno sperone roccioso con uno strapiombo di un'ottantina di metri, è stato restaurato varie volte soprattutto dopo l'incendio del 1862, in seguito al quale è stato poi fantasiosamente ricostruito (esso fu motivo di ispirazione a Walt Disney nelle sue creazioni). Il castello è noto anche per essere stato il luogo nel quale la Regina Isabel promisse a Colombo il finanziamento per il viaggio alla scoperta delle Americhe. All'interno del castello, sono visibili oggetti d'epoca e arredi originali.

Meritano una visita anche la tardo-romanica Chiesa di San Esteban (XII secolo) e la più antica chiesa romanica di Segovia, la Chiesa di San Juan de los Caballeros, dell'XI secolo, luogo di sepoltura delle famiglie borghesi della città, la quale possiede uno splendido portico a rilievi con motivi floreali, animali e teste umane, portato qui dalla chiesa di San Nicolás.

Al di fuori delle mura, sorgono altri importanti edifici storici come il San Millán (1110-23), una delle chiese romaniche più pure di Spagna, caratterizzata da una facciata sobria e con porticate a colonne con capitelli istoriati nel cui interno si possono ammirare affreschi del XIII secolo.

San Clemente rappresenta invece un interessante esempio del passaggio dal romanico al gotico.

Il Monastero del Parral, fondato nel 1400 per l'ordine degli eremiti di San Girolamo è un altro interessante sito da visitare come lo è anche la Chiesa di Vera Cruz, una chiesa romanica eretta dai Templari all'inizio del XIII secolo su pianta dodecagonale.

Infine a San Ildefonso de la Granja, a 11 km dalla città, ai piedi della Sierra Guadarrama, si trova il Palazzo della Granja, una Versailles castigliana famosa per le fontane monumentali e per i bellissimi giochi d'acqua.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

 

 

Torna su

 

 

Ostelli Segovia   Ostelli Spagna   Hotel Spagna  Hotel Segovia

Carte d'Espagne  Karte von Spanien     Mapa de España    Map of Spain


Carte Segovia  Karte von Segovia     Mapa Segovia  Map of Segovia

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal