website
statistics
 

Cosa vedere a Lovanio - Cosa visitare a Lovanio

Cosa vedere a Lovanio - Cosa visitare a Lovanio

Sia da un punto culturale e storico-artistico, sia sul piano dello svago, Lovanio offre una vasta gamma di possibilità. Dal magnifico Stadhuis in stile gotico (municipio) allo plendore della Sint-Pieterskerk (Chiesa di San Pietro), alla deliziosa atmosfera studentesca presso la Oude Markt (Piazza del Mercato Vecchio ) a Lovanio c'è di tutto e di solito chi la visita una volta programma prima o poi di ritornare e la suggerisce come meta agli amici. Tra i monumenti e le attrazioni da non perdere segnaliamo:  

Bibliotheektoren - Bilioteca universitaria

LovanioLa piazza Ladeuzeplein  è dominata visivamente dalla biblioteca monumentale dell'Università Cattolica di Lovanio, un eccezionale edificio in stile rinascimentale fiammingo riccamente decorato e sormontato da un'altissima e stretta torre con carillon. Anche se l'esterno è neo-rinascimentale, l'edificio è relativamente recente poichè risale al 1921. La biblioteca era un dono del popolo americano alla città di Lovanio, dopo che la libreria originale del XVII secolo vicino al Grote Markt fu data alle fiamme dalle forze di occupazione tedesche nell'agosto 1914. L'incendio distrusse non solo una grande parte del patrimonio culturale della città medievale, ma causò anche la perdita di innumerevoli e insostituibili manoscritti storici e libri, molti risalenti secoli fa. La nuova biblioteca venne quindi eretta tra il 1921 ed il 1928...Continua a leggere Bilioteca universitaria di Lovanio


Stadhuis - Municipio

 

Municipio di Lovanio (Stadhuis)L'antico edificio del Municipio di Lovanio (Stadhuis in fiammingo) so trova nella piazza più famosa della città, il centro del centro, la Grote Markt, lantica piazza del mercato. Il colpo d'occhio del municipio in stile fiammeggiante che risale al XV secolo (tra il 1448 e il 1469) è veramente bellissimo. Fu costruito periodo d'oro di Lovanio e di tutte le Fiandre quando numerose città come Bruges, Gand e Anversa avevano accumulato una prosperità economica senza precendeti. Per apprezzare al meglio le linee verticali della Stadhuis, elegantemente cesellate, è necessario allontanarsi un poco e avere una visione d'insieme più da lontano. Le nicchie ospitano statue più recenti del XIX secolo. All'interno, la sala dei passi perduti custodisce opere del grande pittore e scultore belga Constantin Meunier. Le nicchie e le statue (ben 236), risaltenti a dopo il 1850 sono proprio una delle caratteristiche dell'edificio e sono distribuite in tutto l'edificio. Le mensole che sostengono le statue sono scolpite con scene bibliche  in altorilievo. Continua a leggere Stadthius Municipio di Lovanio

Torna su


Collegiata di San Pietro - Sint-Pieterskerk

 

Chiesa di San Pietro (Sint-Pieterskerk) a LovanioSempre sulla piazza principare di Lovanio, la  Grote Markt sorge la Collegiata di San Pietro (Sint-Pieterskerk in fiammingo), interamente restaurata e da annoverarsi tra i capolavori del gotico Brabantino (sviluppatosi direttamente dal Gotico francese); tanto da essere inclusa nel 1999 (insieme ai campanili di Balgio e Francia i Beffroi) nella lista dei siti Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco. Questa chiesa impressionante e che colpisce subito il visitatore appena si entra, fu iniziata nel 1425 da Sulpiutius van Vorst Continua a leggere Stadthius Municipio di Lovanio

Torna su


M - Museum Leuven


M - Museum Lovanio
Vi piace l'arte contemporanea? Oppure preferite i vecchi maestri? Ad ogni modo, potrete trovare esattamente quello che stai cercando nel M-Museum Leuven. Qui , troverete sia capolavori classici sia di arte moderna. Inoltre, la collezione permanente è regolarmente completata da mostre temporanee. Questo museo dal nome di una sola lettera "M" per un museo appunto, è estremamente variegato e con un'importante storia alle spalle. Il precedente nome del museo era Stedelijk Museum VanderKelen-Mertens (provate un po' a pronunciarlo). Il nuovo museo di Lovanio come detto non solo combina edifici storici e contemporanei, ma coniuga anche arte antica e moderna. Prima ancora qui si trovava l'antico College van Savoye (Collegio di Savoia) del 1545. Ovviamente una parte del museo è dedicata sopratutto alla pittura fiamminga, con sezioni dedicate alla scultura brabantina dal XV al XVI secolo e alle arti applicate. Tra le opere più interessanti nella sezione classica il Trittico della Crocefissione di Michiel van Coxvcie oltre a quadri di Dierick Bouts, della scuola di Van der Weyden, di Quentin Metsys, di Cornelis de Vos e della scuola di Van Dyck.

Oltre alla collezione permanente, M offre anche mostre temporanee, che vanno dalle mostre di autori classici a giovani artisti contemporanei. A causa della variegata offerta di dipinti, sculture, fotografia, video e architettura, ogni visita è un'esperienza unica. Ci sono tutti i tipi di attività e programmi costruiti attorno alle mostre per i giovani e i non-così-giovani, per le famiglie e singoli visitatori, gruppi e aziende. 
Indirizzo: Leopold Vanderkelenstraat 28
Telefono +32 16 27 29 29

Torna su


Oude Markt


Oude Markt - LovanioVisitando la Piazza del Mercato Vecchio, la piazza più festaiola della città di Lovanio (Oude Markt appunto) per qualcuno è come visitare il  bar più lungo d'Europa. Da parti troverete una così alta concentrazione di ristoranti e caffetterie che su questa piazza unica. Nessuna meraviglia che la Piazza del Mercato Vecchio è il luogo di incontro ideale a Lovanio, soprattutto quando il tempo è buono e le numerose caffetterie sono traboccante di persone. E' noto che questa città possiede una grande atmosfera con via dell'università e, quindi, per il numero di giovani che vogliono divertirsi in decine di terrazze affollate di studenti che prendono qualche birra, spizzicano qualcosa o cenano, circondati da edifici classici che danno un tocco molto speciale a qualsiasi pomeriggio infrasettimanale. Da non perdere. La piazza è abbastanza grande e si trova a pochi passi dalla stazione ferroviaria, per cui c'è gente che passa in continuazione. Si trova a pochi minuti a piedi dalla zona del Palazzo del Comune. A differenza della Grote Markt, questa piazza è un po 'più "turistica", un luogo dove si da appuntamento la città giovane. L'atmosfera è cordiale, e questa è un'opportunità per coloro che vogliono sperimentare la Lovanio e per si vogliono godere la città in un modo diverso.

Torna su



Giardino Botanico di Lovanio


Oude Markt - LovanioQuesto è il più antico giardino botanico in Belgio aperto dall'università nel 1728 per lo studio delle piante da parte degli studenti di medicina. Oggi, questo luogo unico è gestito dalla città di Lovanio. Ha creato una serra tropicale, e l'acqua e frutta giardino e il giardino sommerso. Questo, insieme alle panche da pic-nic, il mare di fiori e progetti d'arte, rendono il giardino botanico un luogo di riposo preferito per gli abitanti e visitatori. Il giardino botanico di Lovanio si trova vicino al centro storico della città, a soli 10 minuti a piedi dalla Grote Markt, dove si trova la Collegia di San Pietro e la Stadhuis, il cuore della città. Il giardino è abbastanza grande, offre una buona opportunità per camminare, e soprattutto permette di godere di un po' di tranquillità dal via vai cittadino, con la calma e il silenzio del parco. E' il luogo ideale per una pausa rilassante dopo una giornata passato in giro per la città a visitare luoghi, monumenti e musei.
Indirizzo: Kapucijnenvoer 30

Torna su

Grand Beguinage (in olandese  Groot Begijnhof)


Beghinaggio grande a LovanioQuesto pezzo di patrimonio mondiale dell'UNESCO dal XIII secolo, è una zona affascinante di pura tranquillità nel centro della città. Qui troverete una serie di strade, piazze, giardini e parchi, con decine di case e conventi costruiti in pietra arenaria tradizionale. Il Grande Beghinaggio di Lovanio (Groot-Begijnhof), è un luogo dall'importantissimo valore storico e artistico, oggi facente parte dei siti tutelati dall'Unesco come  Patrimonio dell'Umanità. Per capire cosa rappresenti occorre fare un salto indietro al XIII secolo, quando le beghine, donne pie che dedicavano la loro vita a Dio senza tuttavia ritirarsi dal mondo, fondarono i beghinaggi, luoghi solitamente composti da un cortile sul quale si affacciavano piccole abitazioni, spesso divisi dal resto della città da un muro, sul quale si aprivano uno o due porte di accesso. Si tratta di strutture piuttosto frequenti nel Nord Europa e la loro conformazione, che combinava elementi religiosi a elementi architettonici nel tipico stile fiammingo li ha resi preziose testimonianze della tradizione culturale di queste donne religiose indipendenti nell'Europa del Medioevo. Lovanio ospita ben due di questi beghinaggi. Il Grande Beghinaggio di Lovanio che risale al XIII secolo consiste in una successione di vie, piazzette, giardini e parchi e da case e conventi in arenaria. Durante il periodo di maggior affluenza di "beghine", nel XVII secolo, questa piccola cittadella arrivò ad ospitarne fino a 360. Insomma, vi consigliamo vivamente di visitare questo luogo unico, anche se è un po' lontano dal centro storico più conosciuto. In molti, intervistati successivamente alla loro visita della città hanno espresso la loro visita al Grande Beghinaggio come uno dei momenti più interessanti del loro viaggio a Lovanio. La vecchia infermeria e il convento sono oggi stati trasformati in un centro congressuale. La prima menzione del Piccolo Beghinaggio risale al 1272 e consiste in una via e due vicoli ciechi in cui risiedevano le beghine che servivano nella vicina Abbazia di San Gertrude. Le disponibilità economiche del Piccolo Beghinaggio erano molto ridotte e per questo entrò ben presto in una fase di decadenza.

Torna su

 

Fabbrica Stella Artois

 

Fabbrica Stella Artois a LovanioLa fabbrica della Stella Artois si trova nel cuore di Lovanio, vicino alla stazione ferroviaria. Si tratta di una fabbrica molto moderna dall'aspetto ma che in realtà porta con se sei secoli di tradizione birraria ed esattamente dal 1516. Oggi, Stella Artois si beve in oltre 80 paesi ed è anche prodotta negli Stati Unito e in Asia. Il tour della fabbrica è molto interessante, si racconta la storia di Stella Artois, e il processo vero e proprio per la produzione di questa e di altre birre in lattina o in bottiglia. Dopodichè si passa alla parte più interessante, con una degustazione in un bar di grandi dimensioni, dove si possono assaggiare diversi tipi di birra. La scritta sul logo della Stella Artois ("Anno 1366") si riferisce in realtà alla più antica birreria della città, esistente già in quell'anno con il nome Den Hoorn (ovvero "il corno"), come riportano anche alcuni documenti relativi alle birrerie di Lovanio. Il nome Artois fu però dato alla birreria solo nel 1708, quando Sebastian Artois ricevette il titolo di mastro birraio, e la birra stessa fu in realtà creata nel 1926. In quell'anno, Stella Artois venne lanciata come una birra di festa, dal nome della stella di Natale. Fu un successo e alla fine venne resa disponibile tutto l'anno, e, a parte il periodo della Seconda Guerra Mondiale da allora è sempre stata prodotta. La prima birra Stella Artois è stato esportato al mercato europeo nel 1930.

Torna su




Abbey Park

Una delle più belle abbazie di Lovanio è l'Abbazia Norbertine Park. E ' meraviglioso che fare jogging o camminare qui all'aria aperta , circondato da terreni agricoli , pascoli , laghetti e prati. Oltre a fornire un polmone verde per la città , il dominio Rappresenta anche un bel pezzo di storia.

Indirizzo Abdij Van Park 7
Telefono +32 16 40 01 51

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

 

 

Torna su

 

Ostelli Lovanio   Ostelli Belgio    Alberghi in Belgio   Alberghi a Lovanio

Carte de Belgique    Karte von Belgien  Mapa Bélgica  Map of Belgium

 Carte de Louvain    Karte von Löwen   Mapa Lovaina     Map of Leuven

 

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal