Fiandre

Informagiovani Italia

🌎 Viaggiare in Europa

🛵 Viaggiare in Italia

💁 Visite guidate in Italiano

Articoli Informagiovani

Amberes

🏠 Ostelli ad Anversa

🏠 Ostelli in Belgio

Mappa di Anversa

🏠 Hotel ad Anversa

🏠 Hotel in Belgio

Forum Informagiovani

Informazioni sul Belgio

Mappa del Belgio

Hostales en Bélgica

Hostels Belgium

Auberge de Jeunesse Belgique

Jugendherberge Belgien

Hostales en Amberes

Auberge de Jeunesse Anvers

Jugendherberge Antwerpen

Hostels Antwerp

 

 

Fiandre - La storica regione del Belgio 

 

Le Fiandre, terra piatta, terra grigia...
"Con il Mare del Nord come l'estremo deserto/e dune per trattenere le onde/...Con le cattedrali come uniche montagne/e campanili neri come alberi rampicanti/da cui i diavoli di pietra appendono le nuvole/...Con un cielo così basso che un canale si è allontanato/... Con un cielo così grigio che un canale si è impiccato/...La terra piatta che è mia", così cantava il famoso chansonnier Jacques Brel, indimenticato non solo in Belgio, in "Le Plat Pays" sulla sua amata-odiata patria, che aveva scambiato per Parigi e i lontani mari del sud fino alla sua morte prematura nel 1978.

 

Le Fiandre, una delle due regioni politiche del Belgio,  la metà settentrionale del paese, sono pianeggianti e attraversate da canali di scolo e orlate dal Mare del Nord, lungo il quale si estendono ampie dune di sabbia a De Panne (superficie 13.522 km quadrati,. Pop. 6.161.600.). La spinta all'autonomia e all'indipendenza della regione economicamente emergente è innegabile e fa parte del dibattito politico sulla continuazione dell'esistenza del Regno del Belgio. Insieme alla Regione Vallona e alla Regione di Bruxelles-Capitale, la Regione fiamminga autogestita è stata creata durante la federalizzazione del Belgio, in gran parte lungo linee etnolinguistiche, negli anni '80 e '90. Il suo governo eletto ha un'ampia autorità sulla politica sociale ed economica e sull'amministrazione. Le Fiandre includono le province di Anversa, Fiandre orientali, Limburgo, Brabante fiammingo e Fiandre occidentali. Una piccola parte della regione si trova fuori dal Belgio vero e proprio: Baarle-Hertog (Baerle-Duc), un comune amministrato dalla provincia di Anversa, è composto da una serie di piccole enclavi nei Paesi Bassi (il comune olandese di Baarle-Nassau è intrecciato con queste enclavi). La regione di Bruxelles-Capitale si trova all'interno ma è amministrativamente separata dalle Fiandre; tuttavia, la città di Bruxelles serve anche come capitale della regione fiamminga.

Nel piatto paesaggio dei polder a ovest si trovano Bruges e Gand, un membro della Lega Anseatica e una ricca città di tessuti da una parte, e una città industriale emergente nel tardo XIX secolo e centro del movimento operaio belga dall'altra. Lo splendore di Ostenda come luogo di villeggiatura della fine del XIX secolo è da tempo svanito. Tuttavia, 20 milioni di visitatori vengono ogni anno sulle spiaggie del Mare del Nord. Alcuni di loro visitano la James Ensor House, un tempo casa del famoso pittore simbolista, altri il KaZ, ex PMMK con la sua collezione di arte belga dal 1945.

Le tracce della prima guerra mondiale e le postazioni merlate sull'Ijzer si possono vedere a Ypres, Diksmuide e Veurne, città delle Fiandre occidentali che sono risorte dalle rovine. Vicino a Oudenaarde, al confine con la regione vallona, sorgono le Ardenne fiamminghe. Questo paesaggio collinare ondulato è una sfida non solo per i ciclisti professionisti del Giro delle Fiandre, ma anche per coloro che vogliono esplorare le Fiandre in bicicletta. Gli amanti dell'arte dovrebbero assolutamente visitare il municipio di Oudenaarde per vedere i magnifici arazzi che vi sono contenuti. Nella vicina Kortrijk, una volta il lino veniva spezzato e trasformato in stoffa fine. Oggi, il Museo Nazionale del Lino e il Museo Municipale ricordano la storia e la tradizione della lavorazione del lino.

Lasciando Bruxelles e l'altopiano del Brabante a nord, si raggiunge l'antica residenza di Margherita d'Austria, Mechelen sulla Dijle con l'imponente Cattedrale di San Rombaldo (St. Romboutskathedraal) e Lier, la "Venezia del Kempenland" con il suo idillico Beguinage.

Anversa, situata sulle rive della Schelda, è cosmopolita e caratterizzata dalla navigazione e dal commercio. Qui, la modernità è abbinata al passato, la Belle Epoque al Medioevo - i quartieri Art Nouveau di Zurenborg e di Cogels Osylei, con l'antico mercato della carne il Vleeshuis, che ora ospita il Museo della Musica, insieme alla Casa di Rubens e ai suoi luoghi. Nel parco Middelheim, l'arte moderna è assorbita dal verde lussureggiante. Arte concettuale, pop art, land art e video art fanno parte del MuHKA nello Zuid, il quartiere della modo di Anversa, con i suoi numerosi bar, caffè e ristoranti. All'ombra della metropoli cosmopolita di Anversa, dove i commercianti di diamanti indiani ed ebrei fanno i loro affari e, contrariamente alle aspettative, il partito razzista e di ultradestra Vlaams Belang ha un seguito che non può essere ignorato, si trova la città delle Fiandre orientali di Sint-Niklaas con la più grande piazza del mercato del Belgio ed edifici Art Nouveau. La campagna intorno a St. Niklaas è costellata di campi di barbabietole da zucchero, rape, patate e mais. Oltre alla leggenda del cavallo Bayard, che viene commemorato con una parata annuale, non ci sono molte ragione per andare a Dendermond (che ha comunque alcuni angoli carini), quindi si può saltare senza troppo rimorso.


Lasciando Bruxelles a est, si arriva al Brabante fiammingo e al Limburgo belga. Caratterizzato da estesi boschi dello Zoniënwoud e da parchi adiacenti è Tervuren, un luogo dove la storia coloniale belga è documentata nel Museo dell'Africa Centrale. Lo spirito universitario scorre in Lovanio, il cui cuore batte al ritmo della musica in estate durante il Festival Beleuvenissen che va in scena dal 1989 nelle piazze Oude Markt, Grote Markt e Vismarkt.

Terreni seminativi argillosi con frutteti caratterizzano la parte del Limburgo che comprende St. Truiden con le sue testimonianze sacre, Tongeren con tracce romane e la gradevole Hasselt. Non lontano da lì, l'eredità dell'Ordine Teutonico è documentata ad Alden Biesen. Anche il vicino museo all'aperto Bokrijk merita una visita.

Infine, nella tranquilla Diest, vale la pena visitare il Beguinage e la Collegiale Chiesa dei Santi Sulpizio e Dionisio.

Se vi interessa l'arte, dovreste visitare il Museo Municipale a Mol e anche passare una giornata alla collezione d'arte Verbeke a Kemzeke vicino a St. Niklaas. I pittori della regione sono presenti nel museo a Deinze, mentre l'ex casa e studio dell'espressionista fiammingo Constant Permeke a Jabbeke ospita le sue opere a volte monumentali, simili all'argilla.

Qualche altra caratteristica delle Fiandre

Le Fiandre sono prevalentemente piatte. Il Kempenland, la regione dell'altopiano nella parte nord-orientale delle Fiandre, è caratterizzata da dune di sabbia e aree di ginestra, erica e pascoli poveri. Ci sono estesi blocchi di piantagioni di conifere. Gli altipiani centrali, bassi e ondulati, occupano la parte centrale della regione. Il nord-ovest consiste in una fertile pianura bassa. Più a ovest ci sono i polder fiamminghi (terre bonificate dal mare), che sono affiancati da canali di drenaggio e che si estendono per 10-16 km all'interno. La linea costiera dritta e libera delle Fiandre marittime è sostenuta da un bastione di dune di sabbia. I fiumi importanti della regione includono la Schelda, Dender, Dijle, Nete, Rupel, Yser e la Mosa, l'ultimo dei quali forma una parte del confine con i Paesi Bassi. Le Fiandre hanno un clima temperato, con forti influenze marittime a ovest.

Il fiammingo, la lingua delle fiandre è lo stesso dell'olandese standard. La grande maggioranza della popolazione vive nelle aree urbane. Le Fiandre orientali sono una delle aree più densamente popolate d'Europa; il Brabante fiammingo è anch'esso molto popolato nelle sue porzioni occidentali, che sono dominate dalla metropoli di Bruxelles.

Storicamente, le Fiandre sono state un centro mercantile tra i più importanti del mondo e il centro dell'industria tessile europea, risalente al Medioevo. Durante il XIX secolo ha perso importanza economica a favore della Vallonia, più industrializzata. Le fortune della regione migliorarono nel XX secolo: la costruzione del Canale Alberto (1930-39) da Anversa a Liegi stimolò la crescita dell'economia fiamminga, così come la liberalizzazione economica del secondo dopoguerra e gli investimenti stranieri. Alla fine del XX secolo, le Fiandre vantavano una prospera economia diversificata. Nel frattempo, mentre le industrie vallone declinavano, la rinascita economica fiamminga esacerbava le tensioni politiche tra le due regioni.

Anche se l'agricoltura da ora un contributo relativamente piccolo all'economia belga, le Fiandre contengono alcune delle principali aree agricole del paese. Nei fertili polder delle Fiandre occidentali, l'erba, l'avena e le colture di foraggio sostengono un vasto allevamento di bestiame (specialmente cavalli, bovini e maiali). Nella pianura interna si coltivano cereali, barbabietole da zucchero, patate, lino e altre colture. Inoltre, il giardinaggio è un'attività significativa nella regione, così come la produzione di fiori e piante da vivaio.

I ricchi giacimenti di carbone nel Kempenland, sviluppati dopo la prima guerra mondiale, una volta producevano gran parte del carbone del Belgio, ma sono stati abbandonati alla fine del XX secolo. Oggi le industrie importanti includono la lavorazione del petrolio e dei prodotti chimici, la raffinazione dello zinco e di altri metalli non ferrosi, la produzione di energia nucleare, la produzione di vetro e l'assemblaggio di automobili. L'industria tessile rimane significativa, anche se ha spostato la sua attenzione dalla tradizionale produzione di lana e lino. Anversa continua ad essere conosciuta per il suo secolare commercio di diamanti. Anche il settore dei servizi della regione è ben sviluppato: è emersa un'importante industria dell'alta tecnologia e della ricerca, e il turismo è un'importante fonte di reddito. Il turismo è particolarmente forte nella zona costiera delle Fiandre occidentali, che presenta una serie di località balneari, in particolare Ostenda, Blankenberge, Knokke-Heist e De Panne. Un certo numero di parchi a tema e castelli medievali nella regione attirano anch'essi molti visitatori.
 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

Dove si trova?

Torna su

 

Ostelli Anversa  Ostelli Belgio  Hotel Anversa  Hotel Belgio

Carte de Belgique  Karte von Belgien  Mapa Bélgica  Map of Belgium

Carte Anvers Karte von Antwerpen  Mapa Amberes  Map of Antwerp

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal

Offerte del giorno Amazon