MUSEI AD ANVERSA

Advertisement

Sei qui Cosa vedere ad Anversa >

MUSEI AD ANVERSA - MUSEI ANVERSA

 

Museo delle Belle Arti di Anversa KMSKA

Casa Museo Plantin-Moretus

Museum Aan de Stroom Museo di storia di Anversa
Rubenshuis
Rockoxhuis
Museo di Arte contemporanea MuHKA

Museum Aan de Stroom Museo di storia di Anversa

Steen - Museo nazionale della Navigazione

Museo Mayer van den Bergh
Museo provinciale del Diamante
MoMu - Museo della Moda di Anversa
FoMu Museo della Fotografia di Anversa

 

Anversa è una città poliedrica e lo si percepisce soprattutto visitando i suoi musei. La città più grande delle Fiandre espone il suo antico lustro con parsimonia e orgoglio, unendo storia e avanguardia in uno stile unico. Non è solo uno dei tanti centri d'arte in Europa, ma una città con un patrimonio di mondiale influenza. Dopo aver vissuto il suo periodo di maggiore splendore nel Cinquecento, come capitale del commercio in Europa, oggi la città rivive un'altra Età d'Oro: continua ad essere il centro mondiale del settore dei diamanti (80% dei diamanti grezzi del mondo ed il 50% dei diamanti tagliati sono negoziati e quotati ogni anno ad Anversa), è centro di un patrimonio storico, artistico ed architettonico ineguagliabile, centro di una nuova emergente industria della moda e non ultimo, centro rinomato delle nuove tendenze giovanili dell'Europa del futuro. Lo stile di questa città è questo ed il modo migliore per conoscerlo è visitare i suoi musei.

 

"Grande per la Fiandra era la fama di Pietro Paolo Rubens, quando in Anversa nella sua scuola sollevossi un giovinetto portato da così nobile generosità di costumi e da così bello spirito nella pittura che ben diede segno d'illustrarla ed acrescerle splendore " (Giovanni Pietro Bellori)

 

Advertisement


Era questa la descrizione che nel Seicento dava Bellori, scrittore italiano, di Antoon Van Dyck, uno dei più grandi pittori fiamminghi, nato ad Anversa nel 1599. Si ammiri l'autoritratto giovanile dell'artista (1613-14), lo sguardo che trapela è pieno di fiducia e sicurezza e rispecchia lo spirito della Anversa dei suoi tempi. Il suo maestro allora era Pieter Rubens, che in Anversa trovò il centro della sua produttiva arte. Se siete degli ammiratori dell'arte fiamminga e dei più grandi artisti che il mondo conosca, siete nella città giusta. Se siete appassionati d'arte moderna e contemporanea siete ancora una volta nella città giusta. Se invece siete alla ricerca di idee per i vostri progetti commerciali ed artistici siete ancora una volta nella città giusta. Anversa è la città delle idee e basta poco per accorgersene.

 

L'intera città è una sorta di museo d'architettura all'aperto, dalla storica fortezza medievale sul fiume alle creazioni moderne del lungomare con l'eclettico quartiere Art Nouveau di Cogels-Osylei. Anversa è così, una città come poche.

 

Con accanto lo sguardo sornione di un giovane Van Dyck, non resta che incominciare la visita ai musei di Anversa. Note: i musei sono chiusi il lunedì, molti hanno libero accesso il primo mercoledì del mese e alcuni il venerdì della settimana e sono gratuiti per i minori di 13 o 19 anni. Sono previste riduzioni per studenti.

Torna su

 

Rubenshuis

Wapper 9-11

Area: ad est del centro storico

Tel: +32 (0) 3 201 15 55

Tram: 2, 3 15 (verso Meir); 4, 7, 8, 12 o 24 (verso Merbrug, Kateliknevest e Frankrijklei

Anversa

Note: ingresso libero ai minori di 19 anni e a tutti il primo mercoledì del mese

RubenshuisRubens comprò questa casa nel 1611 (nell'allora Vaarstraat, lungo la riva del canale Herentalse Vaart), subito dopo essere stato nominato mastro pittore della città dall'arciduca Alberto d'Asburgo e consorte Isabella. Divenne la sua dimora di vita e di lavoro. Fu lo stesso Rubens a disegnarne la struttura in un'architettura che riprendeva lo stile dei grandi Palazzi di Genova e che oggi dà una idea dello stile di vita dei ricchi borghesi dell'epoca. Lo stile architettonico visibile oggi è Barocco e alla morte dell'artista l'edificio passò attraverso numerosi proprietari, per poi essere comprato dall'amministrazione della città. Si ammirino gli appartamenti, lo studio, il monumentale portico e lo splendido cortile interno con giardino. Vi sono custodi diversi dipinti dell'artista, tra cui Adamo e Eva (1600) e un autoritratto. L'ingresso comprende la visita al vicino Museo Mayer van dan Bergh, che ospita arte, arazzi, vetri colorati dal Medioevo al Rinascimento. Vedere anche Casa di Rubens

Torna su

Rockoxhuis

Keizerstraat 10

Tel: 03 201 92 50

Tram: Groenplaats

Anversa

Note: entrata a circa 2,50 euro e gratuita ogni primo mercoledì del mese

RockoxhuisPer apprezzare appieno Rubens visitate anche la dimora del XVII secolo, di Nicola Rockox il Giovane (1560-1640), che fu amico del pittore nativo di Siegen. Nel 1603, Rockox comprò la casa chiamata Den Gulden Rinck (L'Anello d'Oro), ora conosciuta come Rockoxhuis (casa di Rockox), insieme all'edificio adiacente al numero 12, convertendoli in un unica dimora patrizia. In questo edificio si trova un museo dedicato all'arte del suo periodo: tutte le camere della dimora sono arredate con rari mobili originali del XVII secolo e sono ornate da preziosi dipinti di Rubens, ma anche di Van Dyck, Jordaens, Teniers, Bruegel, Quinten Massys, Pati Reni e altri.

Torna su

Steen - Museo nazionale della Navigazione (Nationaal Scheepvaartmuseum)

1 Steenplein

Area: centro storico

Tel: +39 (0) 3 201 93 40

Anversa

Note: accesso a circa 4 euro; gratuito per i minori di 19 anni; non si accettano carte di credito.

Il museo nazionale della navigazione ha sede nel Steen, il più antico edificio di Anversa, un imponente castello del Duecento situato lungo il fiume Schelda. All'interno è ospitata un'impressionante collezione di modellini di navi, mappe, oggetti della navigazione e vecchie foto ed una sezione all'aperto con navi vere. Uno dei più affascinanti musei della città. Si noti, presso l'entrata al castello la statua di Lange Wapper, il leggendario gigante belga che durante il Cinquecento viveva tra le acque dei fiumi e dei canali della città. La tradizione popolare raccontava nel periodo che l'uomo era così alto da potere spostarsi da una città all'altra delle Fiandre con un solo passo, da gigante appunto, spaventando donne e bambini. Vedere anche Castello di Het Steen

Torna su

Museo Mayer van den Bergh

Lange Gasthuisstraat 19

Tel: + 32 (0) 3 232 42 37

Anversa

Note: accesso a circa 4 euro; gratuito per i minori di 19 anni

Museo Mayer van den Bergh Area dedicata alle belle arti ed alle arti applicate, dal Trecento al Cinquecento. Oltre a dipinti e sculture il museo ospita una collezione unica di arazzi ed arredamento. L'opera più famosa al suo interno è la tela Dulle Griet, 'Margot la folle', di Bruegel il Vecchio, nota anche come 'Greta la pazza', famosa rappresentazione apocalittica della guerra, che van den Bergh trovò ad un'audizione a Colonia nel 1897. Tra gli altri dipinti presenti si segnalano Proverbi (sempre di Bruegel il vecchio), Maddalena (Jan Mabuse), Crocifissione (Quentin Matsys) e La tentazione di Sant'Antonio (Pieter Huys).

Torna su

Museo provinciale del Diamante (Diamantmuseum)

Koningin Astridplein 19-23

Area: Centraal Station

Tel: +32 (0) 3 202 48 90

Tram: 2, 3, 10, 11, 12, 15 e 24 (Diamant)


Bus: 1, 16, 17, 18, 23, 27, 28, 31, 35 e 37,

Anversa

Note: accesso gratuito ai minori di 13 anni.

Museo provinciale del Diamante (Diamantmuseum)Il museo del Diamante, nel suo genere il più grande del mondo, non poteva non trovarsi nel cuore del quartiere dei diamanti di Anversa, dietro la Stazione Centrale. Noto anche come la "Gerusalemme del Nord", il quartiere e l'attività si sono sviluppate grazie alla più alta concentrazione di ebrei ortodossi del nord Europa (l'industria dei diamanti di Anversa venne settata da una folta comunità di ebrei sefarditi, detti Marrani, scappati dal Portogallo e dalla Spagna durante l'Inquisizione cattolica). Da 0,30 a 1,49: si aggira su questa fascia la caratura di diamanti più trattata della borsa telematica mondiale di Anversa. Il museo del diamante vi permetterà di scoprire tutti gli aspetti legati alla lavorazione del diamante, di cui Anversa è la capitale anche per il commercio, in quattro secoli di esposizione. L'uomo a fianco, è forse ricoperto di diamanti?

Torna su

MoMu - Museo della Moda di Anversa

Nationalestraat 28

Area: Centro storico / Centre ModeNatie

Tel: +32 (0) 3 470 27 70

Anversa

Note: accesso gratuito o con sconti per minori 13 e 19 anni e studenti

MoMu - Museo della Moda di AnversaUno dei nostri musei preferiti in Europa, situato in un grande complesso chiamato ModeNatie, che a sua volta ospita diversi partner: il Museo della Moda, il Flanders Fashion Institute ed il Dipartimento Moda dell'Accademia Reale delle Belle Arti di Anversa, Artesis Hogeschool Antwerpen. La stessa architettura dell'edificio è esemplare: il ModeNatie, risale al XIX secolo ed è stato originariamente concepito come magazzino per l'abbigliamento uomo e bambini della compagnia New England. L'attuale architettura è del 2000 ed è una creazione (tra l'altro di notevole effetto stilistico) di Marie-José Van Hee, un architetto di Gand. Si noti in particolare la scala in legno. Il museo della moda è per tradizione saldamente ancorato all'avant-garde e cambia gli spazi espositivi in mostra ogni sei mesi.

Torna su

Museum Aan de Stroom (MAS)

Hanzestedenplaats 1

Tel: + 32 (0) 3 338 44 34

Tram: Lange Koepoortstraat/Klapdorp

Anversa

Note: giovedì aperto fino alle 21.00

Museum Aan de Stroom (MAS)Nella sezione dedicata alla cultura, il noto The Economist, scriveva quanto il nuovo museo di Anversa, visto in fotografia, apparisse con una preoccupante aurea esibizionistica; l'opinione veniva del tutto ribaltata una volta visto di persona. Di certo la distesa di arenaria rossa indiana alta ben 60 metri ed i nastri ondulati di vetro di questa imponente struttura moderna non lasciano indifferenti. Da ogni piano è possibile vedere un panorama diverso sulla città e sul fiume. Il MAS e il suo impressionante edificio (opera dello studio di Rotterdam Neutelings Riedijk) raccontano la storia di Anversa nel mondo e le sue relazioni, attraverso il fiume ed il suo importante porto. La caffetteria del museo è diventata estremamente popolare e trendy, la trovate di fronte alla piazza caratterizzata dalla pavimentazione a mosaico di Luc Tuymans.

Torna su

FoMu Museo della Fotografia di Anversa (FotoMuseum)

Waalsekaai 47

Area: 't Zuid

Tram: bus 23 (direzione 'Zuid) da Franklin Rooseveltplaats

Tel: +32 (0) 3 242 93 00

Anversa

Note: accesso gratuito (controllare

FoMu Museo della Fotografia di AnversaLa reputazione è eccellente e il Fotomuseum, recentemente rinnovato e ampliato, è uno dei musei più belli ed interessanti della città; elemento dinamico e vibrante del lato artistico e culturale di Anversa. Situato in una delle zone più alternative ed emergenti della città, il quartiere di Zuid, il museo ospita una notevole collezione di stampe, macchine fotografiche e oggetti fotografici, e mostra una vasta collezione di fotografie in bianco e nero, ritratti antichi e macchine fotografiche di raro pregio. Uno dei punti forti è il Keizerspanorama, un enorme aggeggio motorizzato costruito nel 1905 per lo Zoo di Anversa. In serata si può vedere un film in una delle due sale da concerto. Ottima la caffetteria presente.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

 

Torna su

 

Ostelli Anversa  Ostelli Belgio

Carte de Belgique   Karte von Belgien   Mapa Bélgica    Map of Belgium

Carte Anvers  Karte von Antwerpen    Mapa Amberes    Map of Antwerp

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal