Cosa vedere a Lubiana

Advertisement

Cosa vedere a Lubiana - Da vedere a Lubiana

 

 

Il drago, l'antico simbolo di Lubiana, anima la vita urbana un po' ovunque in città: nelle bandiere che svolazzano da ponti ed edifici, in intriganti abbellimenti architettonici, nei volantini dei ristoranti e degli alberghi, nei colorati mercatini e caffetterie del lungofiume. Il centro storico è intriso di monumenti suggestivi ed il suo assetto urbano suggerisce una buona pianificazione storica. Lubiana è una città affascinante, piena di gallerie d'arte e artisti, pittori, letterati e tanta cultura.

Advertisement

I suoi abitanti più antichi scelsero di costruire una città ai piedi di quello che oggi è il Castello di Lubiana: la città è cresciuta per diventare, cinquecento anni più tardi, Leibach e nel 1144 Luwigana e poi Ljubljana (Lubiana in italiano, la pronuncia è praticamente la stessa).

 

Nonostante in passato sia appartenuta al blocco sovietico, l'architettura di Lubiana conserva il fascino Barocco di un tempo precedente, che mescola fortemente la tipica cultura mitteleuropea austriaca con quella ungherese, slava e italiana. La piccola Praga, come viene spesso chiamata da chi la visitata, si lascia apprezzare con delicata armonia, tra cosmopolitismo e consapevolezza culturale.

 

La città è da esplorare a piedi, il suo centro storico è compatto, di non grandi dimensioni, ed è attraversato dal piccolo e suggestivo fiume Ljubljanica. Si segua il suo percorso e si noteranno una serie di edifici barocchi affiancati dai bastioni dell'antico castello sulla collina. La parte moderna e più recente di Lubiana è situata più ad ovest del fiume e del centro storico, che è invece situato nella parte ad est.

 

Con 280.000 abitanti e una superfice di 275 km2, Lubiana, "l'amata" in sloveno, dal latino Aluviana, è una delle più piccole capitali d'Europa. Tuttavia, la città ha tutte le caratteristiche di una grande città. Sotto l'aria provinciale, ha tutto, senza eccessi: un centro storico lungo la Ljubljanica, un castello come testimone silenzioso del suo passato, grandi spazi verdi, edifici di epoca comunista. L'architettura rilassante dei vecchi quartieri barocchi e gli edifici costruiti dal famoso architetto Jože Ple?nik conferiscono alla capitale slovena una dimensione umana, insieme a una atmosfera calda e vivace è dovuta ai 40.000 studenti e ai ritmi quotidiani del mercato dei giorni del centro storico. Può essere scoperta a piedi o in bicicletta e svela facilmente i suoi segreti.
 

Iniziamo l'itinerario urbano di Lubiana da uno dei ponti più noti, il famoso Tromostovje, il triplo ponte progettato da Jože Plečnik.


Triplo ponte di Tromostovje

Area: centro storico / lungofiume Ljubljana

Lubiana

Triplo ponte di TromostovjeJože Plečnik era un noto architetto sloveno attivo in patria e nei paesi confinanti. Il suo famoso triplice ponte venne progettato nel 1929, al fine di estendere il precedente Frančev most, ponte di Franz (in onore dell'arciduca Francesco d'Austria) opera del giovane architetto italiano Giovanni Picco. In origine, nel 1280, esisteva un altro ponte, in legno, lo Stari most, che tuttavia andò a fuoco nel 1657. L'attuale struttura si compone di tre ponti separati, da cui il nome, situati l'uno accanto all'altro, bianchi in colore, piccoli e stretti nelle dimensioni. Alle sue spalle è situata la piazza Prešeren, uno dei punti d'incontro più frequentati della città; alla sua destra, il mercato all'aperto e il ponte del Drago, davanti a se l'intero centro storico. Siamo nel cuore di Lubiana!

Torna su

 

Castello di Lubiana   (Ljubljanski Grad)

Area: centro storico

Lubiana

Castello di Lubiana

Il Castello di Lubiana domina la città. Attira l'occhio e fa venire voglia di andarci. Ci sono tre modi per arrivarci, ma se si vuole faticare di meno c'è un nuovo modo, la funicolare. Quest'ultima si trova trova proprio dietro la piazza del mercato, esattamente sulla piazza Krekov. Per 3,50 € andata e ritorno (tariffa adulti), si può facilmente accedere al castello con vista panoramica su Lubiana. Il castello non è eccezionale; ha un grande cortile interno che mescola tutti i tipi di architettura. E' in costante rinnovamento. In ogni caso, visitate la torre. L'ingresso con guida, che costa 8 € (10 € abbinato alla funicolare) permette di accedere alla cima della torre. La vista a 360° su Lubiana è mozzafiato. La città appare così lontana e così vicina allo stesso tempo con lo splendido panorama sulle Alpi Kamnik e della Savinja in lontananza e sul fiume Sava.

 

L'ingresso include anche un filmato in 3D che mostra la storia della città e di conseguenza la storia del castello. Il tutto, presentato in modo ludico, è molto istruttivo. Il castello rimane una tappa obbligata durante una visita a Lubiana.

Dallo scorso anno è stato possibile scoprire il monumento in modo divertente attraverso una "macchina del tempo": la visita si svolge in sei tappe corrispondenti ai sei periodi chiave che hanno segnato la storia del castello. La guida cambia il suo costume a seconda dei periodi commentati. L'esperienza, oltre ad essere informativa, è molto divertente.
 

La funicolare raggiunge il castello in pochi minuti dalla base della collina che dà il nome al castello, Ljubljanski Grad, in un percorso che abbraccia tutta la visuale panoramica della città. Secondo la leggenda il drago ucciso da San Giorgio, simbolo di Lubiana, un tempo viveva proprio sotto la collina del castello, attorno alla quale è poi cresciuta la città. Le origini della struttura sono antiche, il castello venne infatti menzionato per la prima volta in una pergamena del XII secolo, la Nomina Defunctorum, oggi conservata nell'archivio del Duomo di Udine. Nel tempo, il castello è stato adibito a vari usi, compreso quello di prigione: uno dei suoi carcerati fu Silvio Pellico, scrittore e patriota italiano.

 

Orari apertura: apertura giornaliera dalle 10.00 alle 22.00 (nei mesi estivi dalle 09.00 alle 23.00).

Torna su

 

Cattedrale di San Nicola  (Stolnica svetega Nikolaja)

Dolnicarjeva 1

Area: centro

Lubiana

Cattedrale di San Nicola (Stolnica svetega Nikolaja)La cattedrale di Lubiana si riconosce dal suo bel colore rosato, dalle cupole verde chiaro e le sue eleganti torri in stile Barocco. La troviamo a due passi dal Triplo ponte e la sua struttura attuale è anche risultato delle dotti di architetti e artisti italiani come Andrea Pozzo, Angelo Putti, Giulio Quaglio, Francesco Robba e i fratelli Gropelli. La chiesa è dedicata al santo patrono dei barcaioli e dei pescatori ed è in realtà molto più recente di alcune delle altre chiese di Lubiana: è situata sul luogo di una basilica romanica del XIII secolo, dedicata anche a San Nicola. La decisione di costruire una nuova chiesa venne presa nel 1700 e nel 1841 la cupola di legno è stata sostituita dalla presente in pietra.

Torna su

 

Ponte del Drago  (Zmajski most)

Area: nord-est della piazza Vodnik, lungo il fiume Ljubljanica.

Lubiana

Cattedrale di San Nicola (Stolnica svetega Nikolaja)Il Ponte Drago è uno dei luoghi più noti della città, raggiungibile attraversando il lungofiume dal lato opposto al mercato all'aperto. Quattro draghi verdi, due per lato, stanno orgogliosi alle estremità del ponte, quasi a guardia della stessa città. Attente signorine: secondo la leggenda il drago muoverebbe la coda ogni qualvolta il ponte venga attraversato da una vergine! Leggende a parte, la storia del ponte va molto indietro nel tempo, a quando era solo un ponte di legno. La struttura attuale presenta un'architettura in stile Liberty e venne costruito nel 1901 e dedicato a Francesco Giuseppe, l'imperatore d'Austria. A suo tempo è stato uno dei primi ponti in Europa ad essere realizzato in cemento armato ed è il risultato del progetto del croato Jurij Zainovich.

Torna su

 

Chiesa francescana dell'Annunciazione (Frančiškanska cerkev)

Piazza Prešeren

Area: centro

Lubiana

Chiesa francescana dell'Annunciazione (Frančiškanska cerkev)Costruita tra il 1646 e 1660 sopra le fondamenta di una precedente chiesa, la chiesa francescana è probabilmente la struttura religiosa più nota ai turisti di passaggio tra il Triplo ponte ed il centro storico. La sua architettura è in stile Barocco, a navata unica con due file di cappelle laterali. L'altare Barocco è opera dello scultore italiano Francesco Robba. La chiesa venne costruita dagli Agostiniani e oggi è uno dei simboli principali della città grazie alla sua posizione nella centrale piazza Preseren e al suo sorprendente colore (aragosta). La scalinata, che si affaccia sulla piazza, è luogo popolare per gli artisti di strada, gli anziani, i turisti e la gente che in genere attraversa la piazza per recarsi da una parte all'altra della città.

Torna su


Ponte dei Macellai (Mesarski most)

Area: centro storico

Lubiana

Ponte dei Macellai (Mesarski most)Ponte pedonale che attraversa il fiume Ljubljanica e collega il mercato all'aperto con il lungofiume Petkovšek. Lo si riconosce per le decorazioni dello scultore sloveno Jakov Brdar, opere singolari che completano il progetto dell'architetto sloveno Jože Plečnik. Il ponte riprende la recente tradizione dei lucchetti d'amore, come il Pont des Arts di Parigi.

Torna su

Ponte dei Calzolai di Lubiana (Šuštarski most)

Area: centro storico

Lubiana

Ponte dei Calzolai di Lubiana (Šuštarski most)Il ponte dei Calzolai è un altro ponte progettato da Plecnik. Lo si riconosce dai pilastri che sostengono le stilizzate lampade ed è un ponte popolare tra artisti di strada, musicisti, pittori e turisti. É anche uno dei più antichi ponti che attraversano il fiume di Lubiana, e risale almeno al XIII secolo. Nel Medioevo era conosciuta come Ponte Superiore (Zgornji most).

 

Torna su

Parco Tivoli di Lubiana (Park Tivoli)

 

Parco Tivoli di Lubiana (Park Tivoli)Il più grande parco di Lubiana fu progettato nel 1813 dall'ingegnere francese Jean Blanchard e copre ora circa 5 km2 di un area fuori dal centro storico. Prende il nome dal parigino Jardins de Tivoli. Ai margini del parco è situato un piccolo laghetto, mentre sul lato opposto ad esso è presente un piccolo giardino botanico e un parco giochi per bambini. Tra il 1921 e il 1939, l'architetto sloveno Jože Plečnik progettò la passeggiata Promenade Jakopič, il lungo viale al suo interno.

Torna su

 

Casa Natale di Jože Ple?nik

Parco Tivoli di Lubiana (Park Tivoli)La Casa Natale di Jože Ple?nik è un museo di architettura fondato nel 1972 nella casa del più importante architetto nella storia della Slovenia. Il discendente di Ple?nik, morto nel 1971, ha lasciato in eredità l'immobile alla città. Una passeggiata in questo quartiere della capitale, Trnovo, e una visita al sito è essenziale. Un modo per comprendere meglio questo grande creatore, attraverso il suo ambiente di vita e di lavoro, intriso della sua presenza.

 

Indirizzo

4, Karunova Ulica
Lubiana

 

Orari

Aperto da martedì a domenica dalle 10.00 alle 18.00. Ingresso adulti a 6 €.

Torna su

 

Galleria Nazionale della Slovenia


Galleria Nazionale della SloveniaLa Galleria Nazionale della Slovenia (Narodna galerija) è l'istituzione centrale dell'arte antica nel Paese. Ospita la più grande collezione di opere d'arte slovena - dall'Alto Medioevo al XX secolo. La prima mostra della collezione permanente d'arte slovena risale al 1933 nell'edificio Narodni Dom nel 1896 e fu costruita su progetto dell'architetto ceco František Škabrout (Cankarjeva cesta 20). La collezione segue un ordine cronologico: dalle opere plastiche gotiche del XIII secolo ai dipinti degli impressionisti sloveni dell'inizio del XX secolo.

La presentazione della scultura medievale è arricchita dalle particolarità regionali di questo periodo. L'arte barocca del XVII e XVIII secolo determina le opere di pittori carnici come Valentin Metzinger, Anton Cebej, Fortunat Bergant e Franc Jelovšek così come l'intaglio del legno. La collezione di dipinti del XIX secolo esprime l'evoluzione della pittura del Paese: inizia con i ritratti e le regioni del Biedermeier, continua con i paesaggi romantici e il tardo realismo del XIX secolo e termina con l'impressionismo.

 

Le opere di Jožef Petkovšek, le opere dei fratelli Šubic, Ivana Kobilca e Anton Ažbe sono fi grande interesse. La scultura del XIX secolo è rappresentata dalle opere di Alojzij Gangl, Alojzij Repi?, Ivan Zajec. Le opere di scultori come Franc Berneker, Svetoslav Peruzzi e Lojze Dolinar sono caratterizzate da tendenze più moderne.

 

Con i dipinti degli impressionisti Ivan Grohar, Rihard Jakopi?, Matija Jama e Matej Sternen, la collezione si estende nel XX secolo, ma piuttosto nel periodo degli sforzi per consolidare l'arte nazionale. Nel 1997, la collezione permanente è stata collocata nel nuovo edificio aggiunto, altrimenti noto come Pinacoteca Europea dei Pittori. Le opere sono organizzate per nazionalità e scuole (pittori italiani, spagnoli, francesi, fiamminghi e olandesi, tedeschi e mitteleuropei, ma anche dell'Ottocento e del Novecento). L'ingresso in vetro, costruito nel 2001, e due sale espositive sono destinati a mostre temporanee o eventi.

 

Indirizzo

24, Prešernova cesta
Secondo ingresso a Cankarjeva cesta 20
Lubiana
 

Orari

Aperto da martedì a domenica dalle 10.00 alle 18.00, fino alle 20.00 del giovedì. Chiuso nei giorni festivi. Ingresso 7 €. Gratuito la prima domenica di ogni mese.

Torna su

 

Chiesa della Vergina Maria del Buon Aiuto (Chiesa dei Cavalieri Teutonici)

Chiesa della Vergina Maria del Buon Aiuto (Chiesa dei Cavalieri Teutonici)La chiesa non è aperta alle visite turistiche. I Križanke erano la sedi dell'Ordine dei Cavalieri Teutonici a metà del XIII secolo. Questa era l'unica chiesa di quest'ordine sul suolo sloveno. Della chiesa originaria rimangono solo pochi elementi levigati, tra cui il famoso rilievo della Madonna di Krakovska (Maria in trono), che adornava il portale principale (costruito tra il 1265 e il 1270), conservato nella Galleria Nazionale. L'antica chiesa gotica fu demolita nel XVIII secolo e ricostruita da uno dei più famosi architetti veneziani del suo tempo, Domenico Rossi, con il tetto barocco ondulato e gli altari laterali decorati con magnifici dipinti (Martin Altomonte, Anton Schoonjans). Il dipinto dell'altare maggiore, bruciato nel XIX secolo, è opera di Johann Michael Rottmayr. Nel 1859, fu sostituita dall'opera del pittore viennese Hans Canon.
 

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

 

 

Torna su


Ostelli Lubiana     Ostelli Slovenia   Hotel Lubiana   Hotel Slovenia
Carte de la Slovénie   Karte von Slowenien Mapa Eslovenia  Map of Slovenia

Carte de Ljubljana Karte von Ljubljana     Mapa Ljubljana   Map of Ljubljana

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal