Muoversi in bicicletta in Normandia

Muoversi in bicicletta in Normandia

 

Visitare la Normandia in bicicletta si appresta a diventare una delle esperienze di viaggio più belle che possiate fare. Sicuramente una delle più indimenticabili. Immaginatevi allora lungo la costa che guarda al Canale della Manica, magari verso il volger della sera, quando la luce se ne va dolcemente verso il nord, quasi più lentamente delle maree che vanno e vengono lasciando il posto a sterminate distese di sabbia e fango. Un mondo in continuo mutamento, eppur così poetico e romantico, fatto di personaggi leggendari e templari e luoghi che hanno plasmato la storia del mondo.

Girare la Normandia in bici consente di scoprire scorci ancora più affascinanti, il tutto scandito da borghi nell'entroterra e città di mare davvero inimmaginabili per chi non è abituato a viaggiare da queste parti. La Normandia è una terra unica. Immaginatevi allora muovervi in bicicletta per arrivare lungo le spiagge dello Sbarco della Normandia, quelli del D-Day come anche vengono chiamati, o magari immersi nella storia medievale della suggestiva Mont Saint-Michel, divisa tra Normandia e Bretagna, e uno dei maggiori siti della Francia per numero di visitatori, simbolo di pellegrini e turisti.

La Strada costiera normanna fa parte dell'EuroVelo 4, la lunghissima pista ciclabile di 4.000 km che parte da molto lontano, nientemeno che Kiev in Ucraina. Interessarsi solo alla sezione francese è sicuramente più semplice: la Véloroute du Littoral, come viene chiamata da queste parti, è il tratto panoramico di 180 km della Costa d'Alabastro (in francese, Côte d'Albâtre), così chiamata per via delle rocce che si ergono lungo la costa e che ricordano un alabastro: il tratto inizia nella città di Le Havre e termina nel villaggio di pescatori Le Tréport, toccando lungo il percorso le località di Étretat, Fécamp o Dieppe (Dipartimento della Senna Marittimaa).

Il Pays D’auge e la regione del Calvados (che per molti incarnano l'immagine stessa della Normandia) d'altra parte sono anche chiamate le 'rotte del sidro', un itinerario ben noto per i produttori del distillato che si trovano lungo il percorso, quindi preparatevi a assaggiare il loro liquori a base di mela, là dove il distillato di 'Calvados' ha antiche origini, considerando che i distillati di mele vengono citati già da Carlo Magno nel VIII secolo. Qui in effetti sono tre le caratteristiche del territorio, alberi da melo, fattorie caratteristiche a graticcio e le eccellenze gastronomiche, quindi lasciatevi tentare che vale davvero.

Tra la città portuale di La Rochelle e Ouistreham, appena a nord di Caen, si trova la Vélo Francette, una delle principali vie ciclabili della Francia. L'intero percorso ha una lunghezza di 615 km, e con alcune sezioni del percorso chiamate Greenways (vie verdi), percorsi ideali per famiglie o ciclisti alle prime armi. Il tutto attraversando non solo la Normandia ma arrivando anche ai Pays de la Loire e Poitou-Charentes, nella regione della Nuova Aquitania. D'altronde si consideri che il tratto normanno passa lungho le spiagge dello sbarco, e quindi il Calvados e Caen, da dove raggiunge la Valle dell'Orne, la cosiddetta Svizzera normanna, con la sua orografia irregolare e verdeggiante e con le gole scolpite dal fiume. L'itinerario segue il corso del fiume, lungo piste ciclabili ricavate da binari dismessi e fino ad arrivare ad un tratto incredibilmente spettacolare, con vista sulle rocce di granito a strapiombo.

Non mancano in Normandia gli itinerari ciclabili a tema: un esempio è il percorso ciclabile della Valle della Senna (Véloroute du Val de Seine), che tra l'altro mira a unire ciclisti e appassionati d'arte e in particolare del movimento impressionista e scorre da alcune decine di chilometri a nord di Giverny (Elbeuf) passando per il Parco Naturale Boucles de la Seine Normande e la città di Rouen, per finire infine a Le Havre, dove la Senna sfocia nel mare. Il percorso da Arromanches a Port-en-Bessin via Bayeux segna diversi tratti testimoni della Seconda Guerra Mondiale in Normandia.

Da non perdere è anche la Véloscenic – Itinerario ciclabile da Parigi a Mont Saint-Michel che  può essere suddiviso in differenti sezioni. Pedalare lungo la Veloscenie significa immergersi tra castelli e giardini, parchi naturali e villaggi di case in graticcio, fino ad arrivare al patrimonio UNESCO che è Mont Saint Michel. Le colline del Perche, la città di Alençon, il castello di Carrouges, le terme di Bagnoles-de-l'Orne-Normandie, sono solo alcuni dei tratti da non perdere lungo il tragitto.

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

Torna su

 


Ostelli Honfleur   Ostelli Francia  Hotel Honfleur

Carte de Honfleur Karte von Honfleur    Mapa Honfleur    Map of Honfleur

Carte de France  Karte von Frankreich      Mapa Francia     Map of France

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal