Come arrivare a Pula

Come arrivare a Pula - Come raggiungere Pula

L'attuale centro abitato di Pula, documentato dal 1316-1322 con il toponimo di villa Padulis de Nuras, nasce probabilmente dallo spostamento delle genti locali, che dall' area del promontorio di Capo di Pula si spinsero nell'immediato entroterra. A testimonianza di ciò, le rovine della città fenicio-punico e romana di Nora (VIII sec. a.C.-VI d.C.), visibili sulla bassa collina protesa sul mare del citato promontorio, confermerebbero il progressivo decadimento e abbandono del sito, causato delle continue scorrerle dei Vandali (456-466 d.C.) e degli Arabi.

In età medievale, le notizie sull'area di Nora sono circoscritte alla Baia di Nora, al cui centro sorge la chiesa protoromanica intitolata al martire Sant'Efìsio (post 1089). Eretta come sede del culto martiriale di Efìsio (ufficiale romano che sotto l'impero di Diocleziano -acerrimo nemico della cristianità, si convertì al Cristianesimo, subendo, nel 303.il martirio per decapitazione a Nora), santo patrono della Sardegna, fu edificata dai monaci dell'Abbazia di San Vittore di Marsiglia.

Nel 1089, Costantino Salusio II, giudice del regno di Cagliari, cedette il titolo di Sant'Efìsio di Nora ai Vittorini. La chiesa, realizzata con conci di arenaria e calcare prelevati dalle mura punico-romane di Nora, rappresenta un chiaro esempio di architettura romanica con influssi franco-catalani di importazione vittorina. La fabbrica, rimaneggiata all'esterno con aggiunta di un atrio porticato (XVIII-XIX sec.), presenta un interno trinavato coperto con volte a botte, una cripta (raggiungibile dalla piccola navata destra) e abside a sud-est. Gli ambienti della cripta, che secondo la tradizione ospitarono le spoglie del martire, traslato a Pisa nel 1088, hanno restituito un mosaico con epigrafe funeraria di età paleocristiana (le reliquie del santo sono state restituite a Cagliari dalla diocesi di Pisa nel 2011).


Pula diventò possedimento di Cagliari nel 1258, e in seguito feudo .del Comune di Pisa sino al 1324, anno che segnò l'inizio del dominio catalano-aragonese sulla Sardegna, passata poi alla Corona di Spagna (1479). Al XVI-XVII secolo, risale il sistema difensivo di torri sorte per placare le incursioni islamiche e barbaresche. Sulla punta del promontorio di Capo di Pula svetta la possente Torre di Sant'Efìsio o del Coltellao (1580-1610); collegata a poca distanza dalla Torre di San Macario (1595) posta nell'omonimo isolotto, sulla costa di Santa Margherita si trova la Torre di Cala d'Ostia, innalzata in età sabauda (1774).

Il centro storico di Pula annovera un numero considerevole di edifici storici di buon pregio architettonico. Nella centralissima Via Nora, meritano una visita la parrocchiale Chiesa di San Giovanni Battista (fine XIX secolo), eretta in forme neoclassiche su una preesistente chiesa romanico-pisana; la Villa Santa Maria, dimora signorile di eleganti forme neoclassiche, progettata nel 1838 dal noto architetto cagliaritano Gaetano Cima. Interessante anche il Civico Museo Archeologico "Giovanni Patroni", che ospita una pregevole raccolta di reperti provenienti dagli scavi di Nora.

Lungo la strada che conduce a Nora, sorge la Chiesa di San Raimondo (l 709), fondata dai padri dell'ordine della Beata Maria Vergine della Mercede, giunti in Sardegna nel XVII secolo. In località Is Molas sorge la Chiesa della Madonna della Consolazione (fine XX secolo), nota come Chiesa di Fra Nazareno, al secolo Giovanni Zucca (Pula 1911-1992). E' un importante meta di pellegrinaggio per migliaia di devoti, che periodicamente rendono omaggio alla tomba dell'umile.

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

Dove si trova?

 

 

Torna su

 


Ostelli Pula   Ostelli Italia   Auberges de Jeunesse Italie   Hotel Pula

Carte Pula    Karte von Pula   Mapa Pula Map of Pula

Carte Sardaigne  Karte von Sardinien  Mapa Cerdeña Map of Sardinia

Carte d'Italie  Karte von Italien  Mapa Italia   Map of Italy

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal