Cosa vedere a Pamplona

Advertisement

Cosa vedere a Pamplona

 

Pamplona non è diversa da altre città europee d'antica data ed è pertanto facile distinguere ciò che è chiamato centro storico (Casco Viejo) dai nuovi quartieri urbani. La parte più antica della città vecchia è Navarrería, che corrisponde all'antica città romana. Nel corso del XV secolo, vennero poi unificati da parte di Carlo III i tre quartieri nati nei due secoli precedenti, San Sernin, San Cernin e San Nicolás, i cosiddetti 'burgos', tre piccoli borghi fortificati. Pamplona è laprova vivente che una città medievale può adattarsi ottimamente alle esigenze moderne, senza danneggiare la sua integrità.

Advertisement

Visitare PamplonaLe mura del XVI secolo, che racchiudono vaste aree di urbanizzazione, sono impressionanti. In un certo modo possono essere considerate la spina dorsale della città, servendo da orientamento al visitatore stesso. Accanto vi troviamo graziosi parchi, ampi viali e monumenti più antichi. É possibile camminare per circa tre quarti dell'originale perimetro delle mura arrivando alla Citadel

Cattedrale di PamplonaLa Cittadellaè una fortificazione a forma di pentagono, costruita nel XVI secolo, con giardini e splendidi interni e oggi in uso per concerti ed eventiin genere. Il Glaciasè il nome dato all'intero territorio che circonda la fortificazione, forma un uniforme pendio che arriva fino al fossato e nel quale è vietato costruire. I giardini portano il nome di Vuelta del Castilloe vengono usati anche da numerosi amanti dello jogging e dello sport. I fossati presentano una conformazione di tipo labirintico. Cuerpo de Guardia è la porta d'accesso principale al cortile interno della Citadel, costruita nel 1767, si apre sulla Avenida del Ejército. La porta di Socoroche si è formata dal bastione di Santa Marianel 1730, comunica con la Citadel con la Vuelta del Castillo tramite un ponte (un tempo levatoio) sul fossato. La vicina cappella viene oggi usata per cerimonie.

Il giardino interno della Citadel è un parco pubblico molto grazioso, con sentieri e prati, numerose specie di alberi e una mostra all'aperto di scultura d'arte contemporanea, con opere di Jorge Oteiza, Néstor Barretxea, Vicente Larrea, Ricardo Ugarte. Dal Parco di La Media Luna, un parco romantico progettato agli inizi del XX secolo, si può camminare da sotto le mura verso il Parco di La Tejería, o in cima, raggiungendo il Bastione di El Redin. Questa viene decantata come la parte migliore della città, dietro il Palazzo Vescovilee la cattedrale. Dallo stesso bastione è possibile ammirare la porta più antica, la Zumalacárregui(1553).

La cattedrale gotica di Pamplona, Santa María la Real, venne costruita tra il 1397 e il 1530, anche se presenta una facciata del XVIII secolo, e quindi neoclassica, opera di Ventura Rodriguez. La chiesa è elencata tra gli edifici religiosi più importanti della Spagna. Prezioso è il suo chiostro, dal quale si raggiungono due sale gotiche, la cappella di Barbazane il refettorio. Originario del XIII secolo, presenta uno stile architettonico di tipo gotico francese, con elementi molto ricchi ed eleganti. La cosiddetta 'porta preziosa' dà accesso al dormitorio e mostra la storia scultorea completa della vita della Vergine Maria. Nella navata centrale vi è il Mausoleodi alabastro dei re di Navarre del 1415 (sono inclusi Carlo III di Navarrae moglie, Jehan Lome de Tournai). Notevoli sono anche l'altarecinquecentesco, la Fuente de la Cruzcon le tombe dei Conti di Gades, l'Adorazione dei Re, le reliquie del Santo Sepolcroe Lignum Crucis del Museo d'arte sacra.

La città ospita numerosi parchi, accanto ai sopracitati Tejera, vicino alla parte più monumentale di Pamplona, con le torri della cinta muraria e la piazza di Plaza de Santa Maria la Real, troviamo Il Parco di Santo Domingo, vicino al Municipio, un palazzo dalla facciata barocca e non lontano dalla chiesa di San Saturnino. Si ammirano anche il seminario di San Juan Bautista, con il Museo Sarrasate e l'Archivio, dove è conservato il famoso documento Fuero, un privilegio medievale del 1129.

Altre ancora le strutture religiose da visitare, le gotiche San Sernin e San Nicolas, entrambe del XIII secolo, le altrettanto gotiche chiese del XVI secolo, San Domenico e Sant'Agostino. Da non perdere lo stile Barocco delle settecentesche cappella di San Fermin, chiesa di San Lorenzo e chiesa della Virgen del Camino.

Il Museo di Navarra, non ultimo, espone reperti archeologici, dal neolitico al gotico. In particolare si ammira un pregevole cofanetto morescodel Monastero di Leyre(XI secolo) e la collezione di dipinti, da Goyaalle arti contemporanee.

 

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

 

Torna su

 

 

Ostelli Pamplona   Ostelli Spagna   Hotel Spagna  Hotel Pamplona

Carte d'Espagne  Karte von Spanien     Mapa de España    Map of Spain


Carte Pamplona  Karte von Pamplona     Mapa Pamplona  Map of Pamplona

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal