Cosa vedere a Riomaggiore

Cosa vedere a Riomaggiore - Cosa visitare a Riomaggiore

Numerose sono le attrazioni e le attività da svolgere a Riomaggiore, una cittadina posta all’interno del Parco Naturale delle Cinque Terre , di conseguenza zona di Area Marina Protetta. Qui, infatti, continuano a vivere i delfini e le balene, che i turisti possono ammirare. Il mare è il punto di forza di Riomaggiore, le sue spiagge, infatti sono attrezzate anche per il diving, con la possibilità di effettuare diverse immersioni. La costa e i suoi locali, rappresentano il luogo cardine per le attività giornaliere, ma anche per quelle notturne, dove il divertimento non manca di certo.

Per gli amanti del trekking, inoltre, il consiglio è quello di recarsi nella via dell’amore, il sentiero che da Riomaggiore porta a Manarola. Consigliamo ancora, una bella passeggiata lungo il mare, con un po’ di ristoro a ridosso del porto, dove giungono, da ogni rotta, delle stupende barche, spesso colorate.

Il paese colpisce perché è posto su diversi livelli, lungo il corso principale scorre il Rivus Maior, il torrente che da il nome alla città. Le abitazioni del centro storico hanno una costruzioni molto particolari, abbellite con colorazioni molto vivaci.

Riomaggiore racchiude in se, molti tesori, che ora scopriremo insieme.

Il castello

Questa costruzione risale al 1260 ed offre una vista davvero unica sul mare. In questo castello si giunge seguendo una stradina che parte dalla stazione ferroviaria. La fortificazione, nacque per volontà del marchese Turcotti, ma passò ben presto sotto il potere di Nicolò Fieschi e sotto la Repubblica di Genova, che incremento il sistema di difesa. La base costruttiva è a forma di quadrato e i lati più grandi danno sulla costa. La cinta muraria è costituita da due grandi torri circolari. All’ingresso è presente una scala esterna sopra la quale vi è un bellissimo orologio. Diversi sono stati gli interventi di restauro, che la struttura ha dovuto subire, nel corso degli anni. Oggi al suo interno si tengono numerosi convegni e mostre culturali e dagli abitanti del posto è conosciuto come il "Castellazzo di Cerricò".

La Chiesa di San Giovanni Battista

Questa chiesa venne costruita nel 1340 per volere di Antonio Fieschi, vescovo di Luni. Essa è posta nella parte più alta di Riomaggiore. Nel corso degli anni ha subito diversi interventi di modifica, anche se è ancora oggi possibile ammirare l’antico impianto gotico, grazie alle decorazioni sopravissute. Al suo interno è suddivisa in tre navate, che sostengono bellissimi archi ogivali. E’ possibile ammirare uncrocifisso in legno, molto probabilmente realizzato da Maragliano. Da vedere anche il pulpito, che risale al 1530 decorato con un bellissimo bassorilievo, nel quale è raffigurato San Martino.

La Torre Guardiola

A questa torre si può accedere attraverso un caratteristico sentiero e da qui, si gode di una delle più belle viste, che ci sono nelle Cinque Terre. Al suo interno è ospitato ilCentro di Educazione Ambientale, che organizza eventi, incentrati sul rapporto con la natura.

Il Museo dello Sciacchetrà

Una delle particolarità di Riomaggiore e delle Cinque Terre è lo “Sciacchetrà?il vino che qui viene prodotto, grazie ai vitigni Bosco, Albarola e Fermentino. Questo vino viene presentato in due varianti, quella dolce e quella di liquore. Il suo colore tipico è giallo oro, ed è una bevanda che lascia un bocca un retrogusto di miele e di albicocca. Il suo nome deriva dalla parola “Sciac? ovvero, schiacciare l’uva e “Tra? cioè eliminare le vinacce in fase di fermentazione. Proprio qui a Riomaggiore sorge unmuseo, dedicato a questa bevanda divina. Al suo interno è possibile ammirare diverse illustrazioni e riproduzioni sulle fasi di lavorazione di questo vino, dalla raccolta dell’uva all’imbottigliamento. Diversi sono anche i video, che riproducono la storia dello Sciacchetrà.Questo museo è aperto tutti i giorni della settimana, dalle ore 10,00 alle 18,00.

L’Oratorio dei Disciplinati

Questo oratorio risale al 1500 e da molti è conosciuto come la “Chiesa della Confraternita dell’Assunta?. Al suo interno è possibile ammirare un trittico che raffigura San Giovanni, San Domenico e la Madonna con il Bambino e unastatua il legno della Madonna delle catene. Nella facciata ritroviamo una lapide marmorea, risalente al 1476, che testimonia le indulgenze ottenute dalla Confraternita, da parte del Papa Gregorio XIII.

L’Oratorio di San Rocco

Questo oratorio venne realizzato, vicino al castello, durante il 1480, come luogo, nel quale i malati di peste potessero trovare rifugio, stando in quarantena. All’interno è possibile ammirare un trittico, che ritrae la Madonna e il Bambino con i Santi.

Il Santuario di Nostra Signora di Montenero

Nel luogo dove oggi sorge questo santuario, ve n’era un altro, costruito intorno al 700, ma le prime testimonianze scritte, sull’attuale costruzione, risalgono al 1335. Diversi sono stati gli interventi di restauro che la struttura ha subito, nel corso degli anni. Al suo interno è suddiviso in tre navate ed è possibile ammirare un dipinto, risalente al 1700, realizzato da Battaglia da Castelnuovo Magra, che il lunedì di Pentecoste viene portato in processione per le principali vie del paese. La leggenda narra che questo santuario sorse per venerare l’antica immagine bizantina della Madonna, che venne nascosta dai cittadini di Riomaggiore, per evitare che i barbari se ne impadronissero. Il quadro venne ritrovato dopo cent’anni.

La Chiesa di Sant’Antonio

Questa chiesa si trova ne centro storico della città ed è la chiesa più antica di Riomaggiore. La sua costruzione risale al1200 e la chiesa divenne da subito la parrocchia cittadina. Al suo interno è possibile ammirare unaffresco raffigurante Sant’Antonio, realizzato durante il 1700.

Commenta

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

Torna su

 

Ostelli Riomaggiore    Ostelli Italia  Auberges de Jeunesse Italie   Hotel Riomaggiore

Carte de Riomaggiore      Karte von Riomaggiore     Mapa Riomaggiore Map of Riomaggiore

 Carte de la Ligurie     Karte von Ligurien    Mapa Liguria     Map of Liguria

Carte d'Italie  Karte von Italien  Mapa Italia   Map of Italy

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal