Deserto di Tebernas

Advertisement

Sei qui: Almeria: cosa vedere >

Deserto di Tabernas

 

Il Deserto di Tabernas si trova a nord della città di Almeria, tra le catene montuose di Filabres e Alhamilla, che lo isolano dalle correnti umide del vicino Mar Mediterraneo. Gole, pendii, ruscelli e calanchi. Deserto e desolazione. Paesaggio trasportato dai ricchi fondali del Mediterraneo a queste bruciate e aride pianure di Almeria, dove un paradossale sentimento di incertezza, disagio e stupore cattura la maggior parte dei suoi visitatori.

Advertisement

Deserto di TabernasUna delle sue risorse economiche più sfruttate è, curiosamente, il fatto che è stato utilizzato come set per i film. Il deserto di Tabernas è così scioccante che per decenni l'industria cinematografica ha infatti utilizzato questi scenari naturali per trasportarci, senza muovere una pietra, nei tormentati deserti di Sonora, nelle infinite pianure dell'Arizona o nello scenario avventuroso di Indiana Jones.

Deserto di TabernasI geologi, che di solito non sono molto appassionati di fantasia letteraria, spiegherebbero il fenomeno in modo più prosaico dicendo che si tratta di una depressione del suolo (principalmente argille e molto saline) situata in una delle regioni con le minori precipitazioni della penisola iberica, racchiusa tra imponenti catene montuose: la Sierra de los Filabres, a nord, la Sierra de Alhamilla, a sud e la Sierra Nevada, a ovest. Il risultato: uno schermo insormontabile che impedisce il passaggio all'umidità del Mediterraneo e rende questo luogo un inferno desolato, in cui l'unico specchio d'acqua presento è quello della piscina comunale del villaggio di Tabernas. Ma al viaggiatore sembra impossibile, più dato alle interpretazioni poetiche, che questo vuoto, questo nulla, possa essere definito da freddi parametri scientifici.

 

Deserto di TabernasIl deserto di Tabernas è ora raggiungibile anche in autostrada. Ma da dovunque si arrivi ci attendono chilometri di aridità e silenzio, spruzzati solo da pochi eucalipti che crescono nei fossati o da pini che resistono alla siccità ostinata. Quasi misteriosamente ci sono bancarelle di vendite di vino e salsicce fatte in casa che appaiono dal nulla, sul bordo dell'asfalto, infarinato nella stessa polvere che macchia i campi, e le case coloniche abbandonate nell'immensità della brughiera che parlano silenziosamente di duro lavoro, di fame e emigrazione.

 

Mappa Deserto di TabernasQuando improvvisamente, dopo l'ultimo pendio ripido, la strada si avventura in questa depressione sembra che un potente rastrello abbia attraversato la zona, strappandola in un labirinto di calanchi, gole e ruscelli. Le montagne, irrigidite dall'erosione, ricordano quelle che in alcuni posti si è soliti realizzare per le scenografie dei presepi. Alcuni sentieri si addentrano nella quiete del vuoto lungo i calanchi.

 

Ad eccezione dei tre sorprendenti villaggi - nati negli anni '60 come set per le centinaia di film girati nel deserto di Tabernas e ora trasformati in una fiorente attività turistica per la regione - non vi sono alberi, cespugli o piante grasse che si sollevino a più di mezzo metro da terra. Il cespuglio rado, il più abbondante, dipinge un manto giallo sull'ocra del terreno bruciato dall'ondata di calore.
 

È considerata l'unica area desertica d'Europa in quanto tale. Il sito offre un'enorme e ricca varietà di risorse ambientali di interesse, soprattutto geologiche. In un clima mediterraneo subaridense, con precipitazioni inferiori ai 250 mm all'anno e temperature medie superiori ai 17° C, si sono formati dei calanchi sabbiosi di tipo mediterraneo, le famose "terre cattive" che danno forma a steppe ricoperte di graminacee.

 

Per quanto riguarda la flora, l'aerea presenta un elevato numero di specie endemiche. In questo singolare paesaggio desertico variegato cresce una vegetazione xerofita (piante adattate a vivere in ambienti caratterizzati da lunghi periodi di siccità o da clima arido o desertico), autoctona del sud-est della Spagna, con specie monospecifiche uniche nel continente europeo tra le quali si possono citare le seguenti: Euzomo dendron bourgaeanum, Limoniun insignis o piante parassite come il Cynomo rium coccineum. Taray o Cedri di sale e oleandri nei calanchi.

Nel deserto di Tabernas si trovano i due tipi di riccio spagnolo l'Erinaceus europaeus e Aethechinus algirus. Gli uccelli sono visibili soprattutto attraverso i calanchi e gli alvei dei fiumi, sulle cui pareti si nascondono e costruiscono i nidi. Tra questi possiamo citare tra gli altri il rondone reale (Apus melva), la martora reale (Hirundo rupestris), la Monticola solitarius, o la taccola (Corvus monedula). Degna di nota è la presenza del trombettiere (Rhodopechys githaginea) e di un gran numero di uccelli tipici delle steppe, dei ricci di pietra, della sabbiera e delle allodole crestate.


Data la ricchezza della sua avifauna, questa zona è stata dichiarata zona di protezione speciale per gli uccelli. Gli uccelli si vedono soprattutto nei corsi d'acqua dei nomadi o sulle pareti dove trovano rifugio e nidificano. È il caso del rondone reale, dell'aereo roccioso o della taccola. Degna di nota è anche la presenza del tronbettiere e di altri uccelli della steppa. Inoltre, rettili come la lucertola dal becco rosso, il serpente delle scale e la lucertola ocellata, e mammiferi come la volpe, il coniglio, il ghiro da giardino e le due specie di ricci spagnoli, vivono in questo luogo unico.

Sotto il paesaggio del canale si trova un museo naturale su scala reale, vivo e unico nel contesto europeo per il suo interesse nello studio dei processi erosivi e geologici. È possibile osservare, ad esempio, un intero campione naturale di forme: microcrateri causate dall'impatto di gocce di pioggia, camini di fata, solchi o burroni, sismitas (strati deformati in pieghe a causa dell'attività sismica al momento della deposizione), barriere coralline fossili, .... o l'emblematico e maestoso Cerro Alfaro.

 

SorbasSe ce la fate arrivate fino a Sorbas, a circa 35 chilometri da Tabernas, dove la natura ha creato un altro capriccio geologico: gole carsiche forate da chilometri di caverne dalla morfologia molto diversa dalle tradizionali grotte calcaree che conosciamo. Sorbas, è un "pueblo blanco", un villaggio bianco con più fascino di Tabernas, cge sorge su uno sperone roccioso circondato da un alveo dalnome ironico, il fiume Aguas, quasi sempre secco. Un incantesimo, forse, per attirare il bene più scarso, l'acqua, in questa regione assetata.
 

Spaghetti Western e Indiana Jones


Scenografie Film Western - Deserto di TabernasQuesto luogo selvaggio e un po' alieno, è stato teatro di molti film, cortometraggi e spot televisivi. Le prime riprese risalgono agli anni '50...Questo paesaggio arido è stato un set naturale perfetto per accogliere particolarmente i film western. Sergio Leone qui trovò la sua seconda casa e girò tantissimi "spaghetti western", spesso accompagnati dalla musica di Ennio Morricone. Qui furono girati C’era una volta il Westt, Per un pugno di dollari, Per qualche dollaro in più e . Oltre agli "Spaghetti Western" anche un po' di Hollywood si trasferì da queste parti con riprese di film quali: CleopatraaConan il Barbaro , Lawrence d'Arabia, Indiana Jones e l'ultima crociata. Anche John Lennon, recitò qui in un film del regista Richard Lester dal titolo: Come ho vinto la guerraaTrono di Spade (Game of Thrones), raffiguranti il territorio dei Dothraki.

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

Dove si trova?

 

Torna su

 

Ostelli ad Almeria   Ostelli Spagna   Hotel Spagna   Hotel Almeria

Carte de Almeria Karte von Almeria     Mapa Almeria   Map of Almeria

Carte d'Espagne  Karte von Spanien     Mapa de España    Map of Spain

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal