Dintorni di Graz

Advertisement

Dintorni di Graz 

 

La città Graz offre numerose e varie occasioni per visitare i suoi stupendi dintorni. La ragione della Stiria, dove si trova la città austriaca, oltre ad essere ricca di rigogliose foreste e anche ricca di località interessanti che si trovano nelle vicinanze di Graz.

Riegersburg

A poco meno di quaranta chilometri da Granz si trova Riegersburg località che utilizzando una autovettura è raggiungibile in una mezz'ora circa. La sua imponente fortezza, che si innalza su una ripida roccia vulcanica, è visibile già in lontananza. Le fiere Torri cingono il potente ​​Castello Rieger, una fortezza che non venne mai espugnata da alcun assalitore. Dai suoi quasi cinquecento metri di altezza la sua grandiosa forma incute, ancora oggi, un formale rispetto. Dalla sua sommità si può ammirare il dolce e meraviglioso panorama della Stiria orientale. Vigneti e boschi che ingentiliscono e aggraziano la maestosa rocca. La fortezza risale al 1138, e allora si chiamava Ruotkerspurch, nome che derivava dal suo proprietario il nobile Rüdiger. Nel XVI secolo venne restaurata adottando, quindi, uno stile tardo rinascimentale. Nel 1648 la fortezza divenne di proprietà della baronessa Elisabeth Katharina von Galler, che già all’epoca si batteva per i diritti delle donne. Fece ingrandire ulteriormente la dimora, trasformandola nella spettacolare struttura che oggi possiamo ammirare. La fortezza oggi rappresenta uno dei più grandi castelli barocchi di tutta l’Austria. Per secoli il maniero ha resistito a tutti gli invasori che hanno tentato di espugnarlo. La struttura è difesa da delle mura che si snodano per tre chilometri, fossati e bastioni. Durante i vari assalti la popolazione, compresi i loro bestiami, trovavano protezione all'interno di queste possenti mura. Nella sua parte interna sono visitabili tre musei. Il primo offre la possibilità di ammirare macchine d’assedio e da guerra, armi risalenti all’epoca medievale, il secondo è chiamato Museo delle Streghe, ed è una ampia raccolta documentale e di oggetti di tortura utilizzati per estorcere confessioni, il terzo è dedicato alla famiglia di Liechtenstein, gli attuali proprietari della fortezza, che hanno ricoperto un ruolo assai rilevante nella storia austriaca. Per accedere alla fortezza si può o affrontare uno stupendo percorso a piedi oppure uno più comodo e veloce in ascensore.

Rein

Dolcemente adagiata nella valle del fiume Mur, l’Abbazia di Rein si trova a poco meno di una ventina di chilometri in automobile da Graz ed è raggiungibile in circa un quarto d’ora. L’antico monastero, appartenente all’ordine dei cistercensi, venne fondato nei primi anni del XII secolo per volontà del Conte Leopold I. La struttura si presenta barocca, ma come è emerso dai lavori di restauro effettuati sulla antica Abbazia, sono state trovate testimonianze architettoniche che risalgono allo stile gotico, a quello romanico e sono stati rinvenuti perfino reperti risalenti al periodo della dominazione romana. Lavori hanno riportato anche alla luce anche la tomba del suo fondatore, la quale oggi è visibile nel corso della visita. Da ammirare anche la stupenda Biblioteca della Abbazia di Rein. La struttura rappresenta un delizioso gioiello di architettura barocca. Al suo interno sono conservati numerosi antichi e preziosi oggetti e quasi quattrocento manoscritti, di cui una parte trattano la storia dell’architettura partendo dal gotico per arrivare al Barocco. La splendida abbazia offre anche la possibilità di inoltrarsi nelle rigogliose foreste per godere di lunghe passeggiate ed escursioni rilassanti.

Bärnbach

A circa quaranta chilometri da Granz, percorribili in automobile in meno di cinquanta minuti, si trova Bärnbach, località nota per la lavorazione artistica del vetro e per la presenza del Castello di Alt-Kainach, fortezza che risale al periodo a cavallo del XII secolo e XIII secolo. Dal 1966 la fortezza, dopo essere stata di vari proprietari, venne donata alla Associazione Castello della Stiria. In origine la pianta del castello si sviluppava su cinque piani, oggi ne sono rimasti quattro. L’edificio si presenta sullo stile rinascimentale, un rifacimento eseguito durante i vari secoli. Originariamente era di tendenza gotico romanico, particolari architettonici ancora riscontrabili nelle parti più vecchie della fortezza eretta nel medioevo. All’interno della cappella votiva, posta nei pressi del castello, si trova un altare risalente al periodo del rinascimento. Nel visitare la struttura difensiva si nota come da possente torre eretta nel medioevo, la struttura si sia evoluta fino a divenire un castello rinascimentale. Oltre all’interessante Sala del cavaliere il castello ospita un museo che racchiude fra le altre cose appassionanti modellini realizzati in scala 1:100, raffiguranti le varie tipologie di castelli che si possono trovare in tutta la regione della Stiria. Di particolare valore una raccolta dedicata alle personalità famose sella regione austriaca rappresentanti del mondo dell’arte, della scienza e della politica.

Peggau

A circa venticinque chilometri a nord di Graz, nel vasto bacino Semriach, nella città di Peggau raggiungibile in automobile in circa venti minuti si trova la Lurgrotte, la più grande grotta naturale che si possa trovare in Austria. Il sistema si estende per oltre cinque chilometri fra incantevoli formazioni calcaree tufacee e stalattiti di una magnificenza unica, insieme a possenti cupole rocciose e fucine sotterranee. In una foresta di pini chiamata Tanneben la grotta Lurgrotte è attraversata dalle acque del Lurbach che entra nella grotta vicino Semriach, posta a circa settecento metri, per uscire poi nei pressi di Peggau che invece si trova a quattrocento metri. Un momento culminante, che si svolge durante l’estate, è dato dallo spettacolo multivisione che viene rappresentato nella grande cupola. I suoni e le immagini riempiono l’enorme stanza. Durante il periodo invernale invece le visite sono effettuate con una illuminazione prodotta da lampade a carburo. Lo spettacolo offerto dalle stalagmiti e dalle stalattiti lascia senza fiato per la bellezza. La natura nel corso di milioni di anni ha realizzato superbe opere d’arte naturali, una sorta di mondo fiabesco. La Lurgrotte venne scoperta dallo speleologo italiano Max Brunello. Si suggerisce, nell’effettuare la visita, di indossare delle robuste scarpe e di mettere un giaccone. Nella grotta c’è una umidità del 95%, mentre la temperatura oscilla attorno ai 10° Centigradi.

Piber

Tra le possibili mete turistiche raggiungibili da Graz in poco tempo, si suggerisce anche una visita a Piber, che si trova a quaranta chilometri da Graz, e ci si mette in macchina poco più di quaranta minuti. Una tappa che permetterà di ammirare i famosi cavalli lipizzani appartenenti Scuola di Equitazione Spagnola.

Bärenschützklamm

A circa una quarantina di chilometri da Graz si trova la nota gola di Bärenschützklamm, che è raggiungibile in autovettura quindi in poco meno di una ora. Nel 1978 il sito, per la sua particolarità naturale, è stato dichiarato patrimonio naturale. La formazione di questo meraviglioso spettacolo naturale è opera del fiume Mixnitzbach, che ha impiegato milioni di anni per crearlo. Un suggestivo percorso che si snoda per quasi quattordici chilometri. Durante la risalita si avrà modo di ammirare uno spettacolare panorama immersi nella natura più rigogliosa. Numerose tabelle illustrative forniscono preziose informazioni sulle caratteristiche della vegetazione. Una salita emozionante attraverso 164 ponti di legno che permetterà di effettuare un “viaggio�? emozionante che passerà accanto a impetuose cascate, bizzarre formazioni rocciose e a una rara flora e fauna.

Frohnleiten

A circa una trentina di chilometri da Graz si trova Frohnleiten, che è raggiungibile in automobile quindi in poco meno di quaranta minuti. Conosciuta anche come la Perla della valle Mur è una tranquilla e interessante cittadina circondata da dolci colline e fantastici boschi. Ha un ameno centro storico ed è costellata da numerosi sentieri che consentono di effettuare rilassanti passeggiate a diretto contatto con una natura incontaminata.

Stainz

A circa una trentina di chilometri da Graz si trova Stainz, che è raggiungibile in automobile quindi in poco meno di quaranta minuti. L’attrattiva principale è il suo Castello posto sopra una collina che domina la città. Questo ex monastero appartenuto agli agostiniani fu secolarizzato nel XVIII secolo. Venne trasformato in un castello quando fu acquistato dall’arciduca Giovanni nel 1840 ed è tuttora di proprietà di suoi discendenti, i conti di Merano. Sono da vedere i suoi stupendi porticati e la chiesa Museo Etnografico. La Chiesa, risalente al 1229, poi ricostruita nel 1686, si trova negli ex edifici della abbazia. E’ dedicata a Santa Caterina ed è stata usata come chiesa parrocchiale a partire dal 1785. Della originale chiesa primitiva-gotica sono rimaste solo le due torri ad ovest. Il Museo Etnografico si snoda su due piani presentando oggetti, documenti e fotografie riguardanti le tradizioni agricole e artigianali della Stiria. Di particolare interesse una collezione di attrezzature risalenti alla metà del XIX secolo. Avvincente anche la ricostruzione di due locali tipici: una Stuben e un Seitenstübel.

Kitzeck

A circa una cinquantina di chilometri da Graz si trova Kitzeck, che è raggiungibile in automobile quindi in poco meno di una ora. Il villaggio, che si estende nella Sausal, catena montuosa nel sud della Stiria, è il borgo che produce vino più alto d’Europa. In un fantastico panorama ricco di colline e di vigneti si potranno visitare il Museo del vino, dove sarà possibile osservare vari attrezzi agricoli e conoscere le antiche tecniche di produzione, e la sua Chiesa eretta fra il 1640 e il 1644 in onore della Madonna Addolorata.

Stübing

A circa quindici chilometri da Graz si trova il Museo di Stübing, che è raggiungibile in automobile quindi in poco meno di una ventina di minuti. E’ una stupenda avventura attraverso la quale si potranno ammirare meravigliose strutture, alcune delle quali veri pezzi di storia austriaca. Le case sono provenienti da tutta l’Austria e sono mantenute con tanta attenzione e cura dei dettagli. Visitando il Museo, che è stato istituito nel 1962, si potrà rivivere la vita quotidiana che caratterizzava l’Austria rurale. Sui sessanta ettari sono state portate e ricostruite oltre cento strutture che oggi rivivono con tanto di giardini fioriti, animali al pascolo e campi coltivati. Le case sono tutte arredate con particolare dovizia e attenzione, nel pieno rispetto della rappresentazione temporale. Si potranno anche gustare dolci tradizionali in una storica drogheria.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal


 

 

Torna su

 

Ostelli Graz      Ostelli Austria Hotel Graz    Hotel Austria

Carte de Graz    Karte von Graz   Mapa Graz Map of Graz

Carte de la Autriche    Karte von Österreich   Mapa Austria   Map of Austria

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal