website
statistics
 

Dintorni di Tirana

Dintorni di Tirana 

 

Fortezza di Pertrela

Fortezza di PetrelaLa Fortezza di Petrela (Petrelë in albanese) si trova a sud di Tirana sul lato destro della strada principale di Tirana-Elbasan, a 18 km dalla capitale. Si tratta di una delle località turistiche nei pressi di Tirana, che attira un gran numero di visitatori. La Fortezza è arroccata su una collina rocciosa, sopra il paese con lo stesso nome. Ha una forma triangolare con due torri di osservazione. Anche se è stata costruita per la prima volta in tempi molto remoti, l'attuale edificio risale al XV secolo. Si può sicuramente intuire perché Petrela si chiama così, dal momento che la città e il suo castello sono costruiti su una grossa pietra sulla cima di una piccola montagna. Nelle vicinanze, sono stati rinvenuti frammenti di ceramica ellenistica. Nei tempi antichi Petrelë era conosciuto come Petralba, che tradotto dal greco significa 'pietra' di 'Alba', quindi "La pietra di albanesi". La torre nel centro è stato costruito nel V secolo d.C, anche se la maggior parte dei resti del castello sono risalenti all'epoca bizantina tra l'XI e XIV secolo. Il castello fu utilizzato soprattutto per difendersi dalle truppe ottomane in marcia verso l'Albania interiore. In epoca ottomana, il castello era la casa della sorella dell'eroe albanese Scanderberg (Mamica Castriota). La città e il castello erano anche molto cari a Scanderbeg che veniva qui spesso.

La Rocca Petrella faceva parte del sistema di segnalamento e di difesa del Castello di Kruja. I castelli segnalavano eventuali pericoli per mezzo di torce o segnali di fumo il giorno. Oggi all'interno del castello si trova un buon ristorante. Da qui si gode una vista spettacolare sulla valle dei Erzen, sulle colline, gli uliveti, e sulle montagne circostanti.


Fortezza di Preza

Fortezza di PrezaLa fortezza di Preza (Prezë) si trova vicino al villaggio che porta lo stesso nome, a 35 km da Tirana, abbastanza vicino all'aeroporto della capitale, il Madre Teresa International Airport. Si tratta di una piccola fortezza dal XV secolo, nota per la sua splendida posizione. Un tempo era di proprietà del Topias, una famosa famiglia feudale nella storia dell'Albania.  La fortezza ha quattro torri, una in ogni angolo. Le quattro torri del castello si affacciano sulla splendida piana di Tirana, che lo rende una popolare attrazione e meta di escursioni per i locali. Il castello fu costruito da una tribù di leggendari Illiri che gareggiavano con Roma per secoli per i domini di queste zone. Il Parthini, come questa tribù era conosciuta, erano probabilmente una tribù sotto il dominio del principe Pleuratus, che era un alleato di Roma, mentre molte tribù illiriche erano invece alleate con le popolazioni greche. Gli illiri erano rinomati in tutto il mondo antico per la loro abilità nel combattimento. La torre fu eretta intorno al 1800-1850.  Al suo interno si trova un ristorante e altre strutture di servizio. Il visitatore troverà molti altri ristoranti caratteristici e fantastiche attrazioni nella campagna circostante e lungo la strada.

Croia e il suo castelli

Croia e il suo castelliA 35 km a nord di Tirna si trova la pittoresca cittadina di Croia (in albanese Krujë), famosa per essere la città natale di Giorgio Castriota Scanderbeg, eroe nazionale albanese che combattè per 25 anni contro gli ottomani. Nell'aprile del 1450 il castello di Croia resistette a cinque mesi di assedio dei turchi, innescando una ventata d'euforia nel mondo cristiano che guardava con preoccupazione all'avanzata turca (Costantinopoli sarebbe caduta tre anni dopo). Il nome della città deriva dalla parola albanese krua, che significa sorgente o fonte: Croia era infatti la città delle fonti, essendo situata nei pressi delle montagne e ricca di acque fresche che scendevano in città. Croia ha diversi luoghi di attrazione turistica, come il castello che ospita il museo di Skanderbeg e la cittadella con i suoi vecchi bazar oggi restaurati.

Il castello di Croia fu costruito nel IV e V secolo d.C. sui resti di un precedente insediamento illirico del III secolo a.C. Grazie a successivi ampliamenti, alla fine del XII secolo il castello raggiunse la forma completa e divenne una base delle guarnigioni bizantine. Grazie alla lunga inespugnabilità del castello, caposaldo dei domini di Scanderbeg e alla resistenza contro i turchi ottomani, la fortezza divenne molto conosciuta nell'Europa medioevale. Il 15 ottobre 1478, solo grazie a un negoziato i turchi riescirono a entrare nel castello e una volta entrati, infrangendo i patti, passarono a fil di spada tutte le persone che si trovarono al suo interno. Oggi vi ha sede il museo nazionale "Gjergj Kastrioti Skënderbeu".

Castello di Bashtova

Castello di Bashtova Il Castello di Bashtova fu costruito nel tardo medioevo (XIV secolo), quando il sistema feudale si era affacciato da poco in Albania. Servì per lungo tempo come base veneziana per difendere i passaggi marittimi e fluviali della zona. Si trova circa 1 km dal villaggio di Bashtova nel distretto di Kavaja. Il Castello, costruito in pietra e laterizio, si trova a circa 400 metri al nor del fiume Shkumbini e 4 km dalla foce di quest'ultimo in mare Adriatico. Da qui la sua importanza strategica per i veneziani.

Durazzo

DurazzoA circa 30 km a est di Tirana si trova Durazzo, porto principale e seconda città più grande d'Albania. La città, molto antica, venne colonizzata dai coloni provenienti da Corinto e Korkyra nel 627 a.C. In principio si chiamava Epidamno, nel periodo romano si chiamaca Epirus nova. Ancora oggi si trova a Durazzo un importante anfiteatro, il più grande dei Balcani con 15.000 posti a sedere, del II secolo a.C, che oltre a testimoniare l'importanza economica della città, contiene una rara cripta paleocristiana con un mosaico parietale. Tra il I e III secolo Durazzo fu un importante porto e centro commerciale lungo la Via Egnatia, tra Roma e Bizanzio. Dopo un gran numero di terremoti, l’antica Durazzo sprofondò nel mare. La città attuale  fu ricostruita più in alto. Oggi la città è ben nota per le sue belle spiagge sabbiose. Tra le cose da visitare, oltre all'anfiteatro, ci sono il Museo Archeologico, il Foro Bizantino, la Torre Veneziana...Continua a leggere sul Durazzo.

Libri su Tirana

Libri su Tirana

 

 

Torna su

 

Ostelli Tirana    Ostelli Albania

Carte Tirana    Karte von Tirana   Mapa Tirana Map of Tirana

Carte Albanie    Karte von Albania   Mapa Albania   Map of Albania

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal