Jules Verne

Informagiovani Italia

🌎Viaggiare in Europa

🛵 Viaggiare in Italia

Articoli  Informagiovani

💁 Visite guidate in Italiano

🏠  Ostelli a Nantes

🏠  Ostelli in Francia

🏠 Ostelli in Europa

Mappa di Nantes

  Hotel a Nantes 

  Hotel in Francia  

Forum Informagiovani

 Informazioni sulla Francia

 Mappa della Francia

 Mappa delle Regioni Francesi

 Jugendherberge Nantes

 Hostales Nantes

 Auberges de Jeunesse Nantes

 Hostels Nantes

 Hostels France

 Hostales en Francia

 Auberges de Jeunesse France

Jugendherberge Frankreich

 

Sei qui: Biografie >

Jules Verne - Biografia e opere

Jules Verne, spesso italianizzato da noi come Giulio Verne è uno dei più conosciuti autori francesi del XIX secolo, famoso per i suoi rivoluzionari romanzi di fantascienza come "Il giro del mondo in ottanta giorni" e "Ventimila leghe sotto i mari". Raggiunse il suo apice come scrittore dopo aver incontrato l'editore Pierre-Jules Hetzel, che favori la pubblicazione di molte delle opere che avrebbero costituito i Voyages Extraordinaires, i Viaggi Straodinari, una serie inizialmente di 54 romanzi scritti e fatti pubblicare dall'autore tra il 1863 e il 1905.

Spesso definito il "Padre della fantascienza", Verne scrisse libri su una varietà di innovazioni e progressi tecnologici anni prima che questi fossero realtà pratiche. Anche se morì nel 1905, le sue opere continuarono ad essere pubblicate ben dopo la sua morte, e divenne il secondo autore più tradotto al mondo.

 

Primi anni e carriera

Jules Verne nacque l'8 febbraio 1828 a Nantes, in Francia, una città portuale marittima molto attiva. Lì, il futuro scrittore osservava le navi in continua partenza e in arrivo, cosa che scatenò la sua immaginazione per il viaggio e l'avventura. Mentre frequentava il collegio, iniziò a scrivere racconti e poesie. In seguito, suo padre, avvocato, mandò il figlio maggiore a Parigi per studiare legge, ma la vera passione era la letteratura e il teatro. Cominciò a frequentare i famosi salotti letterari di Parigi, e fece amicizia con un gruppo di artisti e scrittori tra cui Alexandre Dumas e suo figlio. Dopo aver conseguito la laurea in giurisprudenza nel 1849, Verne rimase a Parigi per assecondare la sua inclinazione artistica. L'anno successivo fu rappresentata la sua opera in un atto unico Les Pailles rompues.

Verne continuò a scrivere nonostante le pressioni del padre per riprendere la sua carriera di avvocato, e la tensione si acuì nel 1852, quando rifiutò l'offerta paterna di aprire uno studio legale a Nantes. L'aspirante scrittore, invece, accettò un misero lavoro retribuito come segretario del Théâtre-Lyrique, dandogli la possibilità di produrre "Le Colin-maillard" e "Les Compagnons de la Marjolaine".

Nel 1856, Verne incontrò e si innamorò di Honorine de Viane, una giovane vedova con due figlie. Si sposarono nel 1857 e, rendendosi conto che aveva bisogno di una base finanziaria più solida, Verne iniziò a lavorare come agente di cambio. Tuttavia, si rifiutò di abbandonare la sua carriera di scrittore, e quell'anno pubblicò anche il suo primo libro, Salon del 1857.

Matrimonio e figlio

Nel 1859, Verne e sua moglie intraprendono il primo di circa 20 viaggi nelle isole britanniche. Il viaggio fece una forte impressione su Verne, ispirandolo a scrivere a ritroso in Gran Bretagna (Voyage en Angleterre et en Écosse), anche se il romanzo sarebbe stato pubblicato solo molto dopo la sua morte. Nel 1861 nasce l'unico figlio della coppia, Michel Jean Pierre Verne.

L'incontro con Pierre-Jules Hetzel  

La carriera letteraria di Verne non aveva avuto successo fino a quel momento, ma la sua fortuna sarebbe cambiata con la sua introduzione all'editore editore Hetzel nel 1862. Verne stava lavorando a un romanzo che infondeva una forte dose di ricerca scientifica in una narrazione avventurosa, e in Hetzel trovò un campione per il suo stile in via di sviluppo. Nel 1863 Hertzel pubblicò Five Weeks in a Balloon (Cinq semaines en ballon), il primo di una serie di romanzi d'avventura di Verne che avrebbero costituito i suoi Voyages Extraordinaires. In seguito Verne firmò un contratto in cui ogni anno presentava all'editore nuove opere, la maggior parte delle quali venivano pubblicate a puntate nel Magasin d'Éducation et de Récréation di Hetzel.

Carriera letteraria

Nel 1864, Hetzel pubblicò Le avventure del capitano Hatteras (Voyages et aventures du capitaine Hatteras) e Viaggio al centro della terra (Voyage au centre de la Terre). Nello stesso anno, venne respinte la pubblicazione di Parigi nel XX secolo (Paris au XXe siècle), ma nel 1865 Verne tornò in stampa con  Dalla Terra alla Luna (De la Terre à la Lune) e In Search of the Castaways (I figli del capitano Grant).

Ispirato dal suo amore per i viaggi e l'avventura, Verne comprò presto una nave, e lui e sua moglie passarono molto tempo a navigare per mare. Le avventure di Verne stesso, navigando verso vari porti, dalle isole britanniche al Mediterraneo, fornirono abbondante materiale per i suoi racconti e romanzi. Nel 1867 Hetzel pubblicò la Geografia illustrata della Francia e delle sue colonie (Géographie illustrée de la France et de ses colonies), e quell'anno Verne viaggiò con suo fratello anche negli Stati Uniti. Rimase solo una settimana - gestendo un viaggio lungo il fiume Hudson fino ad Albany e poi alle cascate del Niagara - ma la sua visita in America ebbe un impatto duraturo e si rifletterà nelle opere successive.

Nel 1869 e nel 1870, Hetzel pubblicò le Ventimila leghe sotto il mare di Verne (Vingt mille lieues sous les mers), Intorno alla Luna (Autour de la Lune) e Scoperta della Terra (Découverte de la Terre). A questo punto, le opere di Verne erano già tradotte in inglese, e poteva comodamente vivere della sua scrittura.

A partire dalla fine del 1872, la versione del famoso Giro del mondo in Ottanta giorni (Le Tour du monde en quatre-vingts jours) apparve per la prima a puntate. La storia di Phileas Fogg e Jean Passepartout porta i lettori in un avventuroso viaggio per mondo in un'epoca in cui il viaggio diventava sempre più facile e affascinante. Nel secolo e oltre dal suo debutto originale, l'opera è stata adattata per il teatro, la radio, la televisione e il cinema, compresa la versione classica del 1956 con David Niven.

Jules Verne rimase uno scrittore molto prolifico per tutto il decennio seguente, scrivendo L'isola misteriosa (L'Île mystérieuse), I naufraghi del Chancellor (Le Chancellor), Michele Strogoff (Michel Strogoff) e  Un capitano di quindici anni(Un Capitaine de quinze ans), tra le altre opere.

Anni successivi, Morte e opere postume

Nonostante il grande successo professionale degli anni Settanta del XIX secolo, Verne iniziò ad avere più difficoltà nella sua vita personale. Nel 1876 mandò il figlio ribelle alla colonia penale di Mettray per sei mesi. Lo stesso figlio all'età di 19 anni causò uno scandalo fuggendo con un'attrice nonostante le obiezioni del famoso padre. Nel 1883 suo padre finalmente tornò e Michel si sposò, solo per abbandonare la moglie appena sposata e scappare con la sedicenne Jeanne Reboul, con la quale ebbe due figli prima che il suo divorzio fosse finalizzato. Questi e altri problemi causarono molte tensioni tra Michel e suo padre, ma in seguito i rapporti tra loro migliorarono con Michel che aveva cominciato a seguire le orme del padre collaborando anche con lei.

Nel 1886, Jules Verne fu colpito alla gamba dal nipote Gaston, lasciandolo zoppicare per il resto della sua vita. Il suo editore e collaboratore di lunga data Hetzel morì una settimana dopo, e l'anno seguente morì anche la madre.

L'ormai famosissimo scrittore continuò comunque a viaggiare e a scrivere, pubblicando La Jangada - Ottocento leghe sul Rio delle Amazzoni (La Jangada) e Robur il Conquistatore (Robur-le-conquérant). La sua scrittura si fa presto notare per un tono più cupo, con libri come Il mondo sottosopra (Sans dessus dessous), L'isola a elica (L'Île à hélice) e Padrone del mondo (Maître du monde) che mettono in guardia dai pericoli della tecnologia.

Stabilita la sua residenza nella città francese di Amiens, nel nord della Francia, Verne entrò anche nel consiglio comunale della luogo nel 1888. Colpito dal diabete, morì in casa il 24 marzo 1905.

Tuttavia, la sua produzione letteraria non finì lì, poiché lo stesso figlio Michel assunse il controllo dei manoscritti incompiuti del padre. Nel decennio successivo, Il faro alla fine del mondo (Le Phare du bout du monde), Il vulcano d'oro (Le Volcan d'or) e L'inseguimento della meteora d'oro (La Chasse au météore) furono tutti pubblicati dopo ampie revisioni di Michel.

Eredità artistica
In tutto, Verne è autore di oltre 60 libri (in particolare i 54 romanzi che compongono i Voyages Extraordinaires), oltre a decine di opere teatrali, racconti e libretti. Ha evocato centinaia di personaggi memorabili e ha immaginato innumerevoli innovazioni anni prima del loro tempo, tra cui il sottomarino, i viaggi spaziali, il volo terrestre e l'esplorazione degli abissi.

Le sue opere di immaginazione, e le innovazioni e le invenzioni in esse contenute, sono apparse in innumerevoli forme, dal cinema al palcoscenico, alla televisione. Spesso definito il "Padre della fantascienza", Verne è il secondo scrittore più tradotto di tutti i tempi (dopo Agatha Christie), e le sue riflessioni sugli sforzi scientifici hanno suscitato l'immaginazione di scrittori, scienziati e inventori per oltre un secolo.

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

Torna su

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal

Offerte del giorno Amazon