Legge 49/1985 - Legge Marcora
Advertisement

Sei qui :  Come mettersi in Proprio > Legge 49/1985 - Legge Marcora

Legge 49/1985 - Legge Marcora

I beneficiari sono società cooperative, escluse quelle di abitazione, rientranti nei limiti dimensionali previsti per le PMI di cui al decreto Ministero Attività Produttive del 18/4/2005.

Spese simili

Sono ammissibili le spese sostenute successivamente alla data di presentazione delle domande di finanziamento, riguardanti:

  • l'acquisizione di aree e/o fabbricati;

  • l'esecuzione di opere murarie;

  • l'acquisto, l’ammodernamento e la ristrutturazione di macchinari, attrezzature e impianti, compresi automezzi targati e natanti, comunque compatibili con la normativa comunitaria.

Obbiettivi

La misura intende sostenere le seguenti tipologie di interventi:

A)
- aumento della produttività o dell'occupazione o di entrambe mediante incremento e/o ammodernamento dei mezzi di produzione e/o dei servizi tecnici, commerciali e amministrativi dell'impresa;
- valorizzazione dei prodotti e razionalizzazione del settore distributivo,
- ripianamento di passività contratte, in attesa dell'erogazione del finanziamento Foncooper, per il sostenimento di spese relative a progetti avviati dopo la data della domanda2, nel limite del 50% dei progetti stessi;

B)
- realizzazione o acquisto di impianti nel settore della produzione e della distribuzione del turismo e dei servizi;
- ammodernamento, potenziamento ed ampliamento dei progetti di cui alla lettera A);

C)
- ristrutturazione e riconversione degli impianti.

Agevolazioni

La Legge istituisce un fondo chiamato FONCOOPER, che eroga prestiti a tasso agevolato di ammontare non superiore al 70% della spesa, nel limite di 2 milioni di euro. Il tasso di riferimento del finanziamento nei singoli settori è ridotto fino al 75% nel rispetto dei limiti di intensità d’aiuto previsti dalla disciplina comunitaria per le PMI (attualmente il tasso applicato alle Piccole imprese è pari al 25% del tasso di riferimento di settore, per le Medie imprese al 57% del tasso di riferimento di settore). La durata delle agevolazioni non può superare 8 anni (di cui 1 massimo di preammortamento) per progetti di acquisto di soli macchinari ed attrezzature e 12 anni (di cui 2 massimo di preammortamento) negli altri casi. Il finanziamento sarà garantito da privilegio speciale sui beni oggetto dell’intervento. Il rimborso del finanziamento avviene a rate semestrali costanti posticipate con scadenza 1° gennaio e 1° luglio. Il ricorso al finanziamento Foncooper preclude l’accesso ad agevolazioni creditizie e contributive di qualsiasi altra natura.

Procedure

L'istruttoria delle domande viene eseguita dalla Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. avvalendosi della propria rete territoriale. La B.N.L. S.p.A. " Divisione Corporate, entro 45 gg. giorni dalla ricezione delle domande, sempre che ne riscontri la regolarità formale e documentale, assume in carico le domande secondo l’ordine cronologico di arrivo, dandone comunicazione allo sportello della BNL ai fini dell’avvio dell’istruttoria; tale comunicazione viene inviata anche a ciascuna cooperativa richiedente onde porla in grado di prendere diretti contatti con lo sportello istruttore.

Torna su

 

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal