LIPSIA

VISITARE LIPSIA : INFORMAZIONI E PICCOLA GUIDA

 

«Ich komme nach Leipzig, an den Ort, wo man die ganze Welt im Kleinen sehen kann» (Sto arrivando a Lipsia, il luogo dove si può vedere l'intero mondo in miniatura) G.E. Lessing (filosofo e drammaturgo tedesco) 1729-1781

Forse non c'è luogo migliore della Beethovenstrasse per descrivere l'anima di Lipsia, città della musica e del libro. Qui, in un'area che potremo chiamare quartiere dei musicisti, visti i nomi a cui sono dedicate le strade, è situata la Biblioteca Albertina, la biblioteca universitaria più antica della Germania. Siamo in una delle città storiche del paese (regione orientale della Sassonia), in un luogo che arricchisce la visita non tanto di denari ma di grande cultura. .

 

LipsiaLipsia venne fondata nel 1165 ed ebbe da subito uno sviluppo veloce. Diventò immediatamente uno dei centri di commercio e di cultura più importanti del nord Europa. Tra i maggiori artefici di questo sviluppo si conta l'Università di Lipsia (fondata nel 1409 ), maggiore istituzione accademiche tedesca. Qualche tempo dopo fu la vota della biblioteca, ufficialmente nota come Universitätsbibliothek Leipzig. Fu proprio a Lipsia che nel 1481 venne stampato uno dei primi libri, il Glossa in Apocakypsin di Annio da Viterbo (umanista del Rinascimento, erudito e studioso di teologia e antichità). La stampa del libro fu opera di alcuni artigiani della vicina Delitzsch, i frattelli Brandis. Oggi, la biblioteca ospita importanti testi ed opere letterarie, oltre che preziosi e rari manoscritti, papiri, scritti medievali, arabi, persiani, turchi ed orientali. Tra i tanti si apprezza per esempio il Codice Sinaitico, antichissimi fogli di pergamena in cui sono trascritti parte dell'Antico Testamento e delle lettere subapostoliche (come la Lettera di Barnaba), rinvenuti nel XVIII secolo nel Monastero di Santa Caterina del Monte Sinai (il più antico monastero cristiano ancora esistente e sito UNESCO). Parte dei testi del Codice sono anche custoditi nella British Library di Londra e nello stesso monastero.

LipsiaLa biblioteca e l'università sono le radici storiche della cultura di questa città, che oggi conta oltre mezzo milione di abitanti e che prima della Riunificazione tedesca è stata anche maggiore centro urbano della Germania dell'Est. Geograficamente Lipsia si posiziona nel cuore dell'Europa centrale, a poca distanza dal confine polacco e in una conca dove confluiscono i fiumi Elster, Pleisse e Parthe. Nella storia ha rappresentato da sempre il punto di unione ed intersezione dei commerci in Europa (nord e sud, est ed ovest).

LipsiaLa storia di Lipsia, in effetti, incuriosisce come poche e lo fa sin dalle sue origini. Scavi archeologici hanno portato alla luce testimonianze di ben oltre qualche millennio prima degli insediamenti urbani del VII secolo, questi ultimi ad opera di alcune tribù slave. Bastarono pochi secoli per far diventare il piccolo nucleo in un borgo commerciale protetto da privilegi imperiali. Nel 1015, le prime documentazioni storiche parlano di un castello conosciuto con il nome di Lipsk (parola slava che significa “insediamento degli alberi di tiglio?), mentre all'inizio del XIII secolo venne fondato il monastero agostiniano di San Tommaso, nel quale in seguito si sviluppò una delle più antiche scuole di musica europee. Il coro della cappella, il Tomanerchor, è ancora oggi considerato uno dei cori di voci bianche più famosi d'Europa: tra il 1723 ed il 1750 Johann Sebastian Bach, divenne direttore del coro e scelse la chiesa come primo luogo per le sue famose rappresentazioni, tra cui la Passione secondo Matteo.

LipsiaCultura e storia hanno trovato in Lipsia un terreno fertile, espressione di un unico percorso unitario. Come accadde per la chiesa di San Tommaso, anche l'università fu al centro della Riforma protestante portata avanti da Martin Lutero nel 1539: in seguito al confronto tra Lutero ed il teologo cattolico Eck, venne sancita la rottura irreparabile tra cattolicesimo e protestantesimo. Tra il Quattrocento e il Cinquecento Lipsia visse un periodo fiorente, in contemporanea con la fondazione della Biblioteca Albertina venne svolta la prima di una lunga serie di fiere commerciali che ancora oggi caratterizzano la vita economica e culturale della città. La Fiera del libro di Lipsia (Leipziger Buchmesse) è rinomatissima, una delle più importanti di tutta la nazione e direttamente legata all'industria del libro tedesca.

Bach LipsiaNonostante i bombardamenti della Seconda guerra mondiale abbiano leso parte dell'originale tessuto architettonico della città, la ricostruzione post-bellica permette oggi di ripercorrere in modo eccellente lo spirito storico un tempo presente. Le strade di Lipsia che si visitano oggi sono le stesse un tempo percorse da personaggi come Bach, Goethe, Nietzsche, Mendelssohn, Leibnitz, Beethoven e Wagner. Sono anche le strade di una giovane Angela Merkel (attuale Cancelliere di Stato tedesco), che all'Università di Lipsia studiò fisica tra il 1973 ed il 1978.

Il centro storico si sviluppa dalla Marktplatz, la piazza dell'antico mercato. Qui sorgono alcuni dei più importanti edifici, come l'Altes Rathaus, il municipio del XVI secolo. L'edificio si caratterizza per la torre centrale, il balcone degli annunci e quello dei musicanti. Sul lato nord è situata l'antica pesa pubblica Alte Waage, ricostruita secondo l'antico stile rinascimentale. A pochi passi si incontra la Nikolaikirche (edificata a partire dalla metà del XII secolo), apprezzata per i diversi interventi architettonici (dal coro gotico all'interno in stile neoclassico). La Thomaskirche, la chiesa dell'antico monastero agostiniano, è situata ad ovest della piazza, oltre la via Thomasgasse. Come detto sopra, il nucleo originario dell'edificio risale al XII secolo ed oggi oltre a quello che fu il luogo di lavoro del più celebre Kantormaister della cappella, Johann Sebastian Bach, si può anche visitare la pietra tombale del compositore, che fu originariamente sepolto nel Cimitero Vecchio di San Giovanni di Lipsia. La tomba di Bach rimase anonima per quasi 150 anni, fino a quando nel 1894 le sue spoglia vennero scoperto e trasferite all'interno della Chiesa di San Giovanni. Quest'ultimo edificio venne tuttavia distrutto dai bombardamenti alleati durante la Seconda guerra mondiale e quindi nel 1950 si optò per il trasferimento nell'attuale sede della chiesa di San Tommaso.

Lipsia giovaniBach non era nativo di Lipsia, arrivò in città nel 1723, a 38 anni, per ricoprire la carica di direttore musicale (cantor et director musices) della chiesa di San Tommaso, una delle cariche più ambite dai musicisti. L'incarico consisteva nell'insegnare agli studenti del coro e alla contemporanea rappresentazione nelle due chiese principali della città. Il compositore andò oltre i suoi compiti iniziali, producendo alcune delle più belle opere della sua carriera e diventando per questo cittadino onorario di Lipsia. A nascere a Lipsia nel 1813 fu Richard Wagner, che forse grazie alle influenze musicali in cui crebbe divenne anch'egli tra i più grandi compositori e musicisti tedeschi (noto in particolare per le sue opere teatrali). Wagner Lipsianon fu tuttavia tanto influenzato da Bach quanto da Beethoven, che a Lipsia ci arrivò per una serie di concerti nel 1796. A far esplodere in Wagner la passione per la musica si dice infatti sia stata la rappresentazione del Fidelio, nel 1828, quando aveva poco più di 16 anni ed era ancora uno studente. Wagner nacque in una via denominata Brühl, al limite periferico del centro storico e nell'allora Quartiere ebraico di Lipsia. Il numero civico era il 3 ed apparteneva ad una casa andata poi demolita nel 1886, pochi anni dopo la sua morte (avvenuta a Venezia). Le sue spoglie riposano nella città di Bayreuth, nella Baviera settentrionale.

LipsiaTra la Brühl e l'antico municipio si trova la casa dei mercanti Alte Handelsborse, un edificio con un grazioso stile che unisce tratti olandesi al Barocco italiano del Seicento: anticamente era sede della borsa, mentre oggi è utilizzato come sala per concerti. Lo spirito progressista di Lipsia si esprime oggi nella ricchezza di edifici moderni e in quella che viene considerata la scena intellettuale e culturale più vivace di questa parte della Germania. La vita quotidiana di residenti e visitatori è animata da musica, locali all'ultima moda e con arredati di ottimo gusto estetico. Numerosi i bar, le caffetterie e i ristoranti, mentre la città continua ad essere caratterizzata in particolare da un'alta concentrazione di verde pubblico.

LipsiaInsieme all'Opera di Lipsia, una delle più importanti istituzioni musicali della Germania e storica rappresentante dello spirito culturale della città, troviamo infatti anche attrazioni come il Giardino Zoologico o il Giardino Botanico, quest'ultimo uno dei più antichi in Europa (1542). Musica, arte, libri e un forte senso di cultura fanno di Lipsia una delle città più attraenti della Germania, tappa fondamentale per qualsiasi viaggiatore.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.


Dove si trova?

 

Torna su

 

Ostelli Lipsia   Ostelli Germania  Hotel Lipsia

Carte Allemagne      Karte von Deutschland     Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte Leipzig    Karte von Leipzig    Mapa Leipzig     Map of Leipzig