SAINT MALO

VISITARE SAINT MALO : INFORMAZIONI E PICCOLA GUIDA

 

Volete vedere un luogo da favola davanti all'oceano. Dovete venire a Saint Malo, una cittadina molto bella, una delle più visitate del nord della Francia, di quasi 50,000 abitanti, anomala nel panorama storico francese. Questa amena località turistica sulla Cote d'Emeraude in Bretagna ha un centro storico interamente cinto da bastioni. La sua posizione isolata e ben difesa ha fatto si che non fosse coinvolta nelle guerre tra la Francia e la Bretagna. Valeva il motto: ne francese ne bretone, sono di Saint Malo.

 

Città marinara nota per la pesca al merluzzo e per essere stata sede di una flotta di pirati, le sua mura sono dello stesso granito grigio di Mont Saint Michel. Nel corso dei secoli le fortune marinare sono state sia nobili sia meno nobili. Infatti anche se è vero che la città divenne famosa come covo di pirati (che nel 1590 addirittura proclamarono una repubblica indipendente), è anche vero che la città fu anche base di partenza di fortunate navigazioni commerciali, d'importanti scoperte (il Canada fu scoperto da Jacques Cartier abitante di Saint Malo) e, nella prima metà del ‘700, delle scorrerie di un grosso numero di navi corsare (bella la statua del corsaro Duguay-Trouin posta sul Bastion St-Louis). Saint Malo ha peraltro il merito di aver dato i natali allo scrittore François René de Chateaubriand (1768-1848), considerato il padre del Romanticismo francese (e anche in parte di quello italiano). Tra le sue opere principali Le Genie du Christianisme, nel quale sostenne che la fede religiosa arricchisce non solo lo spirito ma anche la creatività individuale, e Memoires d'Outre Tombe (Memorie dall'Oltre Tomba) descrizione della sua vita spirituale (che ispirò fortemente Ugo Foscolo e la sua opera, I Sepolcri).

ChateaubriandI bastioni risalgono al XII secolo, ma hanno subito ampliamenti e modifiche fino al XVIII secolo. In essi si aprono la porte St-Vincent (1708), attualmente l'ingresso principale alla città che immette in place Chateaubriand (dove sorge il Castello), e la Grande-Porte, costruita nel XV secolo a difesa del porto. È possibile effettuare il giro di ronda, accessibile da place Chateaubriand, per ammirare scorci di St-Malo e panorama marini. L'aspetto generale del Castello, originario del XIV-XV secolo (alla prima costruzione appartengono la torre del 1395 che affianca le mura e il mastio a ferro di cavallo del 1424), è quello settecentesco, dovuto all'architetto e ingegnere militare S. Vauban (1633-1707). Oggi il Castello è sede museale; nel grande mastio e nel castelletto sono esposte le collezioni del Musée de la Ville, dedicato alla storia della città, e del Musée du Pays Malouin, che illustra le tradizionali attività economiche e i costumi della regione di St-Malo.

Nel XVII secolo, per meglio difendere la città dai frequenti attacchi inglesi, Vauban progettò un complesso sistema militare lungo la costa e sulle isole che la fronteggiano. A questo appartiene il Fort National (1689), costruito su uno scoglio di fronte alla spiaggia dell'Éventail, dalla quale è raggiungibile durante la bassa marea. Dalla fortezza la vista spazia sulle altre isole vicine, tra le quali l'île du Grand-Bé, dove si trova la tomba dello scrittore François René de Chateaubriand.

All'interno della città vecchia si trova la Cathédrale Saint-Vincent. Iniziata nell'XI secolo, ospita una eccellente collezione di vetrate medievali e moderne. Nei mesi di luglio e agosto vi si svolgono anche concerti di musica classica. È molto comune vedere i turisti armati di videocamera camminare lungo i contrafforti, dai quali si gode uno splendido panorama sulla città. L'attuale Cattedrale di St-Malo è dovuta ai rifacimenti resi necessari dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, ma la costruzione dell'edificio originario venne intrapresa nell'XI secolo per concludersi soltanto nel '700. All'interno la chiesa custodisce la tomba di Jacques Cartier, il navigatore nato a St-Malo che nel 1534, cercando attorno a Terranova un passaggio per la Cina, scoprì il Canada. La tomba è posta in una cappella del deambulatorio, situato a un livello più basso rispetto al

Spiagge Saint MaloA sud della città vecchia sorge il Fort de la Cité di Saint-Servan, del XVIII secolo, una fortezza utilizzata dai tedeschi durante la seconda guerra mondiale come piazzaforte. Lungo le mura si trovano delle casematte colpite dalle bombe degli Alleati, mentre l'interno, adibito a campeggio per roulotte, è teoricamente chiuso ai visitatori ma non si verrà fermati se vi si accede dall'ingresso principale.

Tra le altre attrattive di Saint-Malo ci sono le tranquille spiagge a sud della città vecchia e lungo la costa verso nord-est. Le variazioni del livello del mare in questa zona sono tra le più alte del mondo (possono raggiungere anche i 13 m) e per arrivare all'acqua durante la bassa marea bisogna camminare molto. Saint-Malo costituisce un'ottima base di partenza per esplorare la Côte d'Émeraude o la famosa abbazia di Mont St Michel, che può essere visitata con una gita di un giorno.

Per mangiare a Saint Malo, troverete una scelta molto varia, dentro le mura. Bisogna dire che la città è considerata la più cara della Bretagna, ma se si esce verso la lunga spiaggia che porta alla zona moderna, si possono trovare degli ottimi ristoranti di pesce a buon prezzo.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

Dove si trova?

 

 

Torna su

Ostelli a Saint Malo   Hotel Saint Malo

Carte Saint Malo Karte Saint Malo     Mapa Saint Malo    Map of Saint Malo

Carte de France  Karte von Frankreich      Mapa Francia     Map of France