Storia di Cremona

Storia di Cremona

 

Probabilmente fondata dagli Etruschi, la tribù dei Cenomani, Cremona, cadde poi sotto il dominio dei romani nel 218 a.c. che ne fecero un caposaldo militare nella Valle Padana contro le invasioni barbariche. In questo periodo la città trovò una sua importante collocazione logistica in tutto il territorio del nord d’Italia essendo il punto centrale tra le strade principali che collegavano Genova con Aquileia, nella famosa Via Postumia. Fu poi sotto la dominazione Longobarda nel 603 iniziata dal condottiero Agilulfo per poi essere divisa tra i due ducati di Brescia e Bergamo.

Il controllo della città fu poi sotto il vescovato che divenne parte del Sacro Romano Impero quando Carlo Magno conquistò il territorio Italiano.

Nemica di Milano e di Crema, seguì il partito imperiale di Federico Barbarossa e nel 1249 divenne centro di una vasta signoria in Lombardia e Piemonte.

In seguito alla sconfitta ghibellina di Benevento (1266) la città subì con i Cavalcabò gli orrori della vendetta guelfa, mentre il suo atteggiamento antighibellino durante la discesa di Arrigo VII le costò la perdita del titolo di città nel 1311.

Da allora la signorie della città fu affidata in successione ai Cavalcabò, ai Visconti e nel 1441 agli Sforza con i quali la città conobbe alti momenti di splendore culturale e religioso, incominciando a divenire anche importante centro musicale.

Occupata nel 1525 dagli Spagnoli sino al 1702 venne poi dominata dagli Austriaci.

Nel XVII secolo la città fu rinomata in tutta Europa per i suoi artigiani Liutai. Da allora Cremona viene conosciuta come la città che ha generato i più grandi liutai di tutti i tempi.

Presa dai Francesi nel maggio 1796, fece parte del Regno d'Italia sino al 1814, come capoluogo del dipartimento dell'Alto Po.

Tornata all'Austria, nel 1848 si ribellò e venne poi a far parte della storia italiana con l’Unificazione. 

 

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

 

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

 

Torna su

Ostelli Cremona   Ostelli Italia  Auberges de Jeunesse Italie   Hotel Cremona

Carte Cremone Karte von Cremona      Mapa Cremona     Map of Cremona

Carte de la Lombardie     Karte von Lombardei    Mapa Lombardía   Map of Lombardy

Carte d'Italie      Karte von Italien      Mapa Italia      Map of Italy

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal