Storia di Lucerna

Advertisement


Storia di Lucerna

 

 

Lo sviluppo e la storia di Lucerna sono stati influenzati fortemente dalla sua situazione geografica, posta com'è al centro della Svizzera. Situata all'estremità inferiore del lago di Lucerna, tra le Alpi con le alte montagne e le strade di valico e del Mittelland svizzero, la città di Lucerna era predestinata ad essere un centro di commercio (come Zurigo e Ginevra). L'influenza dei mercanti viaggiatori (soprattutto italiani) fu particolarmente forte.

Advertisement


Le origini di Lucerna non sono molto chiare. Gli storici tendono a pensare che il nome derivi probabilmente da Luciaria, una vecchia parola per sbarramento, in antico tedesco. Lucerna ad ogni modo iniziò la sua storia come un tranquillo villaggio di pescatori. Nel 750 un monastero venne consacrato un monastero dedicato a Sant Leodegar nei pressi del villaggio originario di Lucerna (dove è oggi la Hofkirche). Nel IX secolo il monastero di San Leodegar diventa dipendente dell'Abbazia di Murbach (Alsazia).

Nel 1168 viene costruito il primo ponte sul fiume Reuss. Non è noto, se vi sia stato un ponte nella città prima di questo. Lucerna, come città di mercato ha, in questo periodo,una importanza  solo locale, tuttavia, questa poca notorietà dura fino a quando la rotta commerciale del San Gottardo è aperta nel XIII secolo.

Nel 1178 un sacerdote presso la Cappella di San Pietro (la cappella che dà il nome al Ponte della Cappella) è nominato per prendersi cura della popolazione di Lucerna. Tra il 1230 e il 1240 una nuova tecnica di sospendere passerelle di legno nelle rocce scoscese permette di superare i tratti più difficili tra le montagne e di aprire la strada per il passo San Gottardo che collega la regione del Lago di Lucerna con Milano e l'Italia. Il percorso da allora in poi divenne di grande importanza per il traffico commerciale e militare tra Germania e Italia. Le merci potevano essere trasportate con muli oltre il passo e spedite in barca sul Lago dei Quattro Cantoni. Lucerna, essendo l'unica città sul lago, diventa un mercato importante e fornisce capacità di stoccaggio per le merci. Il commercio sul nuovo percorso del passo del San Gottardo aumentò rapidamente facendo della città un mercato importante nel XIII secolo.

I primi bastioni furono costruiti tra il 1230 e il 1240 per proteggere la città. I frati francescani si stabilirono a Lucerna dal 1240 e si scontrarono con il punto di vista conservatore del monastero benedettino Hof.

La città prese il proprio sigillo nel 1241. L'organizzazione politica cittadina è descritta in un documento del 1252: c'è un Schultheiss [sindaco], un consiglio esecutivo composto da 36 cittadini e da un gran consiglio. Nel 1300 fu costruito un primo municipio.


Lucerna e la vecchia confederazione svizzera

Nel 1291 i conti di Asburgo acquistarono diritti giurisdizionali su Lucerna dall'abbazia di Murbach (Alsazia). Allo stesso tempo, i suoi vicini Uri, Svitto e Untervaldo sul Lago dei Quattro Cantoni si uniscono contro Asburgo. Lucerna si unisce la loro alleanza nel 1332. Alcuni cittadini parteggiavano ancora per Asburgo e pianificano un colpo di stato nel 1333 ("Mordnacht"). Secondo una leggenda popolare, i loro piani vengono ascoltati da un ragazzo. Il ragazzo è costretto a giurare, che non dirà niente ad anima viva. Così va al Palazzo delle Corporazioni, dove il consiglio comunale si era riunito e racconta la sua storia. Nella battaglia di Sempach (a nord di Lucerna), i confederati riescono a difendere la loro autonomia nei confronti degli Asburgo.

Nel 1415 il re Sigismondo dichiara Lucerna città libera all'interno dell'impero tedesco e vieta al duca Federico IV d'Asburgo di schierarsi con un anti-papa. I confederati svizzeri conquistano il feudo ereditario di Asburgo e altri loro possedimenti nel nord della Svizzera.

Lucerna è l'unica grande città della Svizzera a respingere la Riforma Protestante all'inizio del XVI secolo ed è la forza principale della frazione cattolica nelle dispute religiose e nelle quattro guerre civili causate dalla religione tra il 1529 e il 1712. Il Concilio di Trento, conferma la dottrina cattolica contro il protestantesimo (1545-1563). Nel 1577 il consiglio comunale invita l'ordine dei Gesuiti ad istituire un collegio. Lucerna e Friburgo diventano i centri accademici della Controriforma cattolica in Svizzera. La Chiesa dei Gesuiti , eretta tra il 1666 e il 1677 simboleggia questo spirito.

I contadini delle regioni dei paesi della zona Entlebuch (Lucerna) e Emmental (Berna) tra le due città si rivoltano nel 1653. Le città schiacciano la rivolta con la forza militare.

Tempi di Rivoluzioni (1798 - 1848)

Alla vigilia della Rivoluzione in Svizzera del 1798 , alcuni giovani patrizi di Lucerna tentano di introdurre alcune nuove libertà per la popolazione rurale per impedire l'azione rivoluzionaria. Quando l'esperimento rivoluzionario non attecchisce a livello nazionale nel 1815, e gli aristocratici riprendono il loro precedente ruolo a Lucerna.

Nel 1833 alcuni pensatori liberali propongono una nuova costituzione federale e Lucerna come capitale federale della Svizzera. Leader politici conservatori, prevalentemente, ma non esclusivamente, dalla Svizzera centrale, respingono l'idea. Nel 1844 il conflitto tra conservatori e liberali si aggrava, il governo di Lucerna la attribuisce all'istruzione superiore cattolica all'ordine dei Gesuiti.

Disordini, marce e un omicidio politico commesso dai partigiani liberali nel 1845 provocano un'alleanza conservatrice (Sonderbund) sotto la guida del sindaco di Lucerna Konstantin Siegwart-Müller . Siegwart non collabora con i governi conservatori protestanti a Zurigo, Berna e Basilea, ma piuttosto cerca sostegno nei cantoni cattolici in Austria. Questo tentativo di mettere un'etichetta confessionale in un conflitto politico rafforza solo i liberali nelle aree protestanti e Siegwart inizia una guerra civile nel 1847. Il generale Henri Dufour, il capo delle truppe federali, sconfigge i conservatori. Ora la strada è aperta per la Costituzione federale del 1848 . Berna venne come capitale federale con Lucerna che perse la sua opportunità.

Tempi Moderni

Lucerna non ebbe un grosso sviluppo industriale nel XIX secolo, ma divenne un importante destinazione turistica Svizzera. Vennero costruiti molti Grand Hotel e le periferie erano in piena espansione. Nel 1834, venne costruito un altro posto oltre il Ponte della Cappella e le mura della città sulla riva sinistra del fiume Reuss vennero smantellate. Molti edifici antichi e le fortificazioni medievali sul lato sinistro del fiume Reuss (originariamente oltre quaranta torri e porte) vennero rasi al suolo. Questo consentì  il rapido sviluppo della (nuova città) con il quartiere Neustadt. Mentre altre città in Svizzera eliminavano completamente le loro fortificazioni, Lucerna conservò il lato nord delle sue mura con sette torri, come un monumento storico.

Nel 1859 una linea ferroviaria da Basilea raggiunge Lucerna. Una prima strada sulla sponda del Lago dei Quattro Cantoni viene costruita nel 1865.

Il Festival di Lucerna apre i battenti come Festival Internazionale di Musica (FMI) nel 1938 e si sviluppata da allora in una grande attrazione di fine estate.  Lucerna si sviluppa in una città moderna nel XX secolo. Il 18 Agosto del 1993 un incendio distrugge la maggior parte dello storico ponte in legno, Ponte della Cappella, tuttavia il simbolo principale di Lucerna viene ricostruito in un anno.

Un nuovo centro culturale e congressuale (KKL) e un nuovo ponte a 4 corsie per il traffico motorizzato sul fiume Reuss (esattamente dove finisce il Lago dei Quattro Cantoni) sostituire i loro predecessori risalenti alla prima metà del XX secolo, nel 1995.

 

 

Torna su

 

 

Ostelli Lucerna   Ostelli Svizzera   Hotel Lucerna  Hotel Svizzera

 

Carte de la Suisse   Karte von  Der  Schweiz   Mapa Suiza  Map of Switzerland

 

Carte Lucerne    Karte von Luzern     Mapa Lucerna    Map of Lucerne

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal