Storia di Santiago de Compostela

Storia di Santiago de Compostela

Storicamente Santiago de Compostela deve la sua origine proprio alle spoglie di San Giacomo, apostolo e martire cristiano, che si narra sarebbero custodite nella Cattedrale a lui dedicata. Giacomo fu martirizzato nella Gerusalemme del 44 d.C., ma la leggenda vuole che egli abbia predicato in Spagna per tutta la sua vita; fu così che, dopo la sua morte, le sue spoglia vennero riportate in Spagna da parte di due suoi discepoli.

Storia di Santiago de CompostelaNel IX secolo (era l’anno 879), il sepolcro originario del Santo venne scoperto da un’eremita in quel di Padrón, nell’attuale area di Santiago di Compostella (nella provincia di A Coruña), grazie pare ad una stella che ne guidò il percorso e ne decise il cammino (il nome Campus stellae, cielo o campo stellato, pare sia all’origine del nome ‘Compostela). Successivamente,  i reali di Asturia, tramite il re Alfonso II, decisero di edificare una piccola chiesetta in onere del martire apostolo e di farne un santuario. Nacque così, in un territorio che in antichità era conosciuto per essere stato insediato da piccole tribù di visigoti, romani e celti, uno dei luoghi di pellegrinaggio più conosciuti del mondo.

La piccola chiesetta è oggi una splendida cattedrale dalla imponente struttura in stile architettonico romanico e con una facciata in stile Barocco. Le sue origini risalgono al 1075, anno nel quale venne iniziata la sua costruzione e dopo che la precedente piccola chiesetta venne costantemente danneggiata dalle incursioni degli invasori. Il pellegrinaggio era, infatti, già divenuto d’importanza nazionale e europea, e la stessa chiesetta, insieme all’insediamento abitativo formatosi nei secoli, fu oggetto costante di incursioni e saccheggi da parte dei normanni e dei mori.

Grazie alla fama del martire apostolo, la località con la cattedrale dedicata a San Giacomo si sviluppò in una rigogliosa cittadina che presto divenne maggiore punto di pellegrinaggio di tutto il mondo cristiano, alla stessa stregua di Gerusalemme e di Roma con il Vaticano.

La fama raggiunta fu tale che devoti pellegrini iniziarono a viaggiare in direzione della sacra località cristiana anche da luoghi ad essa molto lontani.

Spesso tali viaggi erano fatti a piedi: erano questi secoli nei quali il santuario veniva raggiunto con tutti i mezzi possibili, a piedi o via carro; attraverso strade tortuose che iniziavano anche dalla Francia per poi arrivare in Spagna direttamente a Santiago; famiglie intere o singoli individui, tutti in pellegrinaggio per poter pregare presso la tomba di San Giacomo e guadagnare meriti religiosi.

Le lunghe strade e i distanti percorsi effettuati dai pellegrini si sono fatti conoscere nel tempo con il nome di El camino de Santiago, il Camino di Santiago di Compostella, che dagli anni ottanta dello scorso XX secolo, dopo un periodo di leggera decadenza, è stato riscoperto di nuova energia non solo religiosa ma anche turistica, e che oggi porta ad annoverare Santiago de Compostella tra le località maggiori di tutta la Spagna.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

Torna su

 

 

 

Ostelli Santiango de Compoastela    Ostelli Spagna

Carte de Santiago de Compostela  Karte von Santiago de Compostela

Mapa Santiago de Compostela   Map of Santiago de Compostela

Carte d'Espagne  Karte von Spanien     Mapa de Espa?   Map of Spain