VACANZE STUDIO IN EUROPA PER RAGAZZI

Sei qui: Articoli informagiovani >

Vacanze Studio in Europa per ragazzi

 

I ragazzi over 18, scelgono sempre di più le mete straniere per le loro vacanze, trasformandole spesso in vacanze studio. Questo è un fenomeno che sta crescendo progressivamente nel nostro paese dove i ventenni cercano nelle vacanze estive di andare alla scoperta del mondo e, più in particolare, dell'Europa. La maggior parte di loro sono giovani universitari, che dopo un anno di studio, si vogliono godere la vacanza lontano da casa. Mediamente chi va all'estero, escludendo coloro che fanno viaggi di solo piacere, vuole rimanerci almeno un mese e nel frattempo studiare un po' la lingua locale, e quando i mesi di soggiorno sono due o tre, trovarsi anche un lavoretto per non pesare sulle spalle dei genitori.

 

Vacanze studio esteroSono sempre di più i ragazzi che programmano le loro vacanze verso le più belle capitali europee alla ricerca di un alloggio e di un lavoro. Questa è una vacanza che permette di sentirsi autonomi anche in un paese straniero e di migliorare la conoscenza linguistica. Molti partono per migliorare l'inglese e, proprio per questo motivo, quasi la metà dei ragazzi parte da solo, perché ha bisogno di persone straniere con cui confrontarsi e comunicare. L'altra metà, invece, si organizza con gli amici, trovandosi, magari, una casa per poter dividere l'affitto con gli altri, e cercando, già dall'Italia, un lavoro occasionale.


Di seguito forniamo alcuni siti di indicazione per tutti i ragazzi che volessero partire per intraprendere quest'avventura. Innanzi tutto vi invitiamo a visitare la pagina dedicata dal sito di Informagiovani, trovare lavoro in Europa, dove, nella colonna di sinistra, trovate tutte le indicazioni necessarie per chi vuole partire, compresa la compilazione di un Curriculum vitae in una lingua straniera e informazioni sull'Europass Curriculum Vitae. In particolare, per chi decide Una pausa al pubdi fermarsi per poco o molto tempo a Londra, consigliamo il sito Londraweb.com che offre molte informazioni su come orientarsi sul mondo del lavoro a Londra e su come vivere un'esperienza di vita nella capitale inglese. Uno dei problemi maggiori è soprattutto quello di trovare un alloggio economico e che non sia troppo distante dal centro città. Ed è proprio internet a darci una mano, in questo senso, infatti, chiunque voglia partire può fare una ricerca per trovare una sistemazione, tramite un comune motore di ricerca, cliccando ad esempio "alloggi a Londra"; sarà poi a discrezione dell'utente scegliere la modalità di alloggio più consona alle sue esigenze, in un monolocale (ma è molto caro e si deve restare più a lungo), dividendo l'appartamento con altri, in ostello, in una famiglia inglese. Il lavoro si può trovare sul posto, rispondendo a qualche annuncio, leggendo i giornali di annunci locali, leggendo qualche volantino, chiedendo direttamente presso le attività commerciali, chiedendo consiglio a qualche amico/a che ha già un lavoro. Per qualsiasi corso di inglese a Londra, rigorosamente certificato British Council, vi consigliamo sempre di passare e prenotare con il sito Londonschools.info per ottenere sempre uno sconto tra il 5 e il 10% (considerati i prezzi dei corsi di inglese a Londra e Inghilterra sono dei bei soldi).

 

Per il viaggio dall'Italia ci sono sempre più voli convenienti per tutte le capitali europee, voli che permettono di collegare il nostro paese con tutte le capitali mondiali a cifre modeste. L'importante è riuscire a prenotare presto il volo, programmando, ad esempio, una vacanza estiva, già durante l'inverno, oppure scegliere tra le offerte per viaggiare con i voli last-minute. Anche per tutti questi voli è possibile fare una ricerca su internet, attraverso un comune motore di ricerca voli, o attraverso il sito web della compagnia aerea prescelta.

 


ErasmusE' necessario per prenotare usare una carta di credito. Se non ce l'avete, dovete sapere che alcune agenzie di viaggio, pagando una commissione, prenotano per voi usando la loro carta di credito. E' importante poi, prima di partire, informarsi sul paese di destinazione, sugli usi, sulle leggi vigenti, sulle sue caratteristiche in generale, su cosa fare se si ha bisogno di un medico ecc. Gli studenti universitari hanno la possibilità di visitare e alloggiare in un paese estero, per sei mesi o un anno, grazie al Programma Erasmus, attivo in tutte le università italiane. L'esperienza dell'Erasmus è una grande opportunità per gli studenti di tutto il mondo perché hanno la possibilità di conoscere un paese straniero più da vicino. Questi studenti possono vivere il paese ospitante in modo autentico e conoscere tutte le abitudini e i costumi locali, dalla casa al cibo, dall'università al divertimento. Gli studenti potranno sostenere gli esami universitari nella lingua del paese ospitante e nell'università prescelta, questo dipende dagli accordi che le università italiane fanno con quelle straniere. Ogni sede universitaria ha un suo programma di accesso al servizio Erasmus basta informarsi presso gli uffici presenti in tutte le nostre università.


Per i giovani di oggi essere dinamici è d'obbligo. Ci sono diverse istituzioni che supportano i ragazzi nella loro voglia d'intraprendenza. La scelta di come sfruttare al meglio un'esperienza all'estero sta tutta a noi, così come la scelta di fare tale esperienza durante il periodo universitario o dopo; tantissimi sono gli stage post-laurea che si possono fare all'estero. Essendo già laureati è possibile trovare lavoro in un paese estero, e nello stesso tempo approfondire le proprie conoscenze con vari stage, che durano, diversi mesi, mesi durante i quali si impara a diventare professionisti in un clima di interculturalità.

 

Una storia: Domenico è un giovane ragazzo di giurisprudenza, che si sta organizzando, in questi giorni, per trascorrere le sue vacanze estive a Londra. Domenico vorrebbe passare lì il mese di agosto, perché vuole imparare meglio l'inglese. Si sta già organizzando per trovarsi un piccolo lavoretto e un alloggio per questa vacanza, per la quale partirà da solo, così è più spinto a una maggiore integrazione con gli altri ragazzi. "Cosa ti ha spinto a voler fare questo viaggio?" gli abbiamo chiesto, e lui ha risposto così: "Innanzi tutto ho una gran voglia di partire e conoscere il mondo. Londra, in questo momento mi sembra la meta ideale, una città dinamica e per i giovani. Ho poi intenzione di perfezionare il mio inglese e conoscere le abitudini di un paese straniero, voglio confrontarmi con altri miei coetanei provenienti da varie parti del mondo. Voglio vivere un'esperienza piena, ricca di ogni emozione, voglio essere intraprendente e auto-sufficiente anche in un paese lontano dal mio. Voglio vivere Londra e l'Inghilterra. Voglio mettermi in gioco con la mente aperta."


Vacanze studio esteroUn viaggio all'estero, quindi, come un viaggio da vivere, come un'esperienza da fare, con la voglia di farcela sempre, di fronte a imprevisti e difficoltà. Un'esperienza per completare la propria esperienza di vita, tra studi universitari e studi per diventare professionisti. Una vacanza all'estero rappresenta per molti ragazzi una possibilità di crescita professionale ed umana; trascorrendo un breve periodo all'estero si possono conoscere e comprendere numerose cose, altrimenti incomprensibili. Cambiare le proprie abitudini di vita, per un po', potrebbe significare cercare di cambiarle per sempre, soprattutto se sono abitudini positive. Così tra una cultura ed un'altra si imparano nuove cose, si impara ad essere migliori, scoprendo che da ogni nazione, da ogni popolo, da ogni persona che incontriamo nella nostra vita, c'è sempre da imparare. Noi potremo imparare ad essere migliori, a diventare dei cittadini migliori, solo diventando cittadini del mondo e per diventare cittadini del mondo c'è solo una regola: viaggiare.
Un viaggio arricchisce, un viaggio cambia, una persona non è mai la stessa prima e dopo un viaggio, quindi, una persona non sarà più la stessa prima e dopo aver visitato e dopo aver vissuto in pieno una città e un paese straniero.

 

 Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone...


C'è solo una cosa da fare quindi, armarsi di buona volontà e determinazione, preparare al meglio il proprio viaggio, preparare la valigia e partire, raggiungere un paese straniero, raggiungere i proprio coetanei stranieri, perché un viaggio può dare quella marcia in più per andare avanti e, con occhi diversi, guardare le cose di sempre in modo nuovo.


Si parte per conoscere nuovi posti, nuovi paesi, si parte per conoscere nuove culture, nuove tradizioni, si parte per conoscere nuove occasioni, nuove emozioni, nuovi punti di vista, si parte per conoscere nuove persone, e soprattutto si parte per conoscere meglio il proprio mondo, e per approfondire la conoscenza di se stessi.

 

Se sei un bambino o un adolescente leggi anche   campus estivi per bambini e ragazzi in Inghilterra     vacanze studio all'estero per ragazzi (14 - 18 anni) o se hai più di 30 anni leggi     Soggiorni studio adulti  e Partire per l'Australia e (forse) cambiare vita

 

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

 

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

 

Torna su