Musei a Rotterdam

Advertisement

Musei a Rotterdam

 

Rotterdam ospita alcuni dei più importanti musei dell'Olanda. Sono musei dedicati all'arte, così come alla storia della città o al suo futuro architettonico; musei rinomati a livello internazionale e musei meno conosciuti, ma non per questo meno interessanti dei primi. Rotterdam offre un'ampia varietà di musei e di esposizioni culturali. Il Museo Boijmans Van Beuningen, per esempio, è ricco di collezioni d'arte importanti che dal XVI secolo raccontano la storia dei grandi maestri olandesi.

 

Advertisement

 

Il Museo del Mondo, d'altra parte ospita una collezione di oggetti d'arte raccolti in tutto il mondo, mentre il Museo Marittimo racconta la storia del porto di Rotterdam. Non ultimo, il famoso centro espositivo Kunsthal offre interessanti esposizioni in continuo cambiamento.

 

Ci sono poi il Museo di Storia Naturale e l'Istituto Olandese di Architettura, quest'ultimo in particolare di sicuro interessante per chiunque voglia conoscere lo sviluppo dell'architettura moderna a Rotterdam. Al Museo Rotterdam (diviso in due esposizioni) invece si avrà modo di conoscere la storia della città. Ci sono poi il Museo della Resistenza, il Nederlands Fotomuseum e diversi altri.

 

La vasta gamma di opzioni culturali offerti dai musei di Rotterdam, con collezioni e mostre molto diversificate, dall'arte classica a quella moderna, dall'architettura alla fotografia, è davvero da non perdere. In particolare, si visiti la zona di Museumpark, che dal cuore storico della città arriva fino ai moli di Leuvehaven e nei pressi dei porti storici di Delfshaven e Oudehaven.

Di seguito sono elencati alcuni dei musei della città.

 

Museo Boijmans Van Beuningen di Rotterdam

Museumpark 18-20

Area: centro

Tel: +31 (0) 10 441 9400

Trasporti: tram n. 4 e 5 per Witte de Withstraat

Accesso: a pagamento (gratuito ai minori di 19 anni)

Orari: tutti i giorni dalle 11.00 alle 17.00

 

Basta un piccolo quadro per capire quanto quello situato nella via Museumpark di Rotterdam, sia uno dei musei più importanti in Europa. La Piccola Torre di Babele di Pieter Bruegel il Vecchio consiste di una tavola dipinta ad olio del 1563, grande poco più di 60x74 cm, dalle tonalità cupe ed un grande insieme di dettagli: raffigura un edificio di 10 piani, che arrotolandosi su se stesso con andamento spiraliforme espone l'inattività umana, frutto dell'incomprensione linguistica così come voluta da Dio in risposta alla superbia e alla follia umana che avevano osato sfidare la sua grandezza divina. Tutto è fermo nella piccola torre, come ricorda la Genesi « Tutta la terra aveva una sola lingua e le stesse parole. […] Il Signore li disperse di là su tutta la terra ed essi cessarono di costruire la città. Per questo la si chiamò Babele, perché là il Signore confuse la lingua di tutta la terra e di là il Signore li disperse su tutta la terra. » (Genesi 11, 1-9). Bruegel il Vecchio dedicò due dipinti allo stesso soggetto, la Grande Torre (114x155 cm) custodito al Museo di Storia dell'Arte di Vienna (Kunsthistorisches Museum), e la Piccola Torre custodito per l'appunto a Rotterdam. I due quadri seguirono un destino diverso, ad Anversa diventarono parte della collezione artistica dell'imperatore Rodolfo II di Praga, quello oggi custodito a Vienna ci arrivò attraverso Leopoldo Guglielmo d'Asburgo, mentre la Piccola Torre finì in un mercato di antiquariato restandovi fino a quando nel 1958 venne acquistato dal museo di Rotterdam.

Al Boijmans Van Beuningen gli amanti dell'arte potranno ammirare una vasta collezione che dal Cinquecento e fino al Seicento espone una serie di opere d'arte olandesi e fiamminghe di artisti  come Rembrandt, Rubens, Hals, Tintoretto, Metsys, Steen, Van Eyck e Bosch. Di quest'ultimi si ammirano in particolare il Venditore ambulante (1494 circa) e le Nozze di Cana (1550 circa) di Hieronymus Bosch, Le tre Marie al sepolcro (1430) di Jan e Hubert van Eyck. Ad essi si accompagnano opere di Salvador Dalì (con il famoso Shirley Temple, il più giovane mostro sacro del cinema, noto anche come Sfinge di Barcellona) e Man Ray, Tiziano e Tintoretto, Degas e Daumier.

L'arte contemporanea al Boijmans Van Beuningen di Rotterdam non poteva quindi mancare, si affianca a grandi opere classiche e si esprime non solo in dipinti ma anche nella scultura, nella porcellana (come in quella famosa di Delft), oggetti in argento e vetro, in stampe e disegni.

 

Witte de With Centro d'Arte Contemporanea

Witte de Withstraat 50 (Boomgaardsstraat)

Area: centro

Tel: +31 (10) 411 0144

Trasporti: metro Eendrachtsplein / dalla stazione centrale 15 minuti a piedi oppure tram n. 20, 7, 8, 25; bus 46 (stop Westblaak)

 

Rotterdam ha un legame prezioso con il mondo dell'arte contemporanea. Lo si nota lungo le vie del suo centro, che è sembra strano chiamare storico (benché lo sia) per via della fisionomia moderna assunta da qualche decennio a questa parte (qui il panorama rimanda la mente più al futuro che alla sua storia). Al Witte de With l'arte moderna è organizzata in un programma di mostre temporanee all'avanguardia, con tanta arte e fotografia, sia olandese che internazionale. I contributi artistici nel tempo sono stati numerosi, sin dal 1990, anno di sua inaugurazione quando il museo è stato aperto per presentare un'alternativa al classico museo di arte moderna. Nel corso degli anni l'evoluzione espositiva ha indotto alla nascita di nuove espressioni artistiche, aprendo una finestra importante al mondo dell'arte internazionale. Da oltre due decenni, il Museo Witte de With è stato quindi riconosciuto come uno degli spazi espositivi più all'avanguardia e prestigiosi del mondo, ponendo l'accento su innovazione e qualità artistica ed espositiva. Le collaborazioni artistiche sono significative e si arricchiscono di artisti rinomati, artisti emergenti e studiosi e professionisti del mondo dell'arte

 

Museo Marittimo di Rotterdam

Leuvehaven 1

Area: porto

Tel: +31 (10) 413 2680

Trasporti: metro Beurs o Churchilplein

Accesso: a pagamento (bambini gratuito o ridotto)

Orari: dalla 10.00 alle 17.00; il fine settimana dalle 11.00 alle 17.00

 

Questo è un museo di sicuro interesse, nel suo genere uno dei più importanti a livello internazionale e situato in una delle aree più pittoresche della città. É dedicato interamente alla storia navale della città e al porto di Rotterdam di cui abbiamo trattato in una sezione a parte esclusivamente dedicata. La serie di esibizioni offerte sin dalla sua inaugurazione, che risale al 1852, è stata varia e molto interessante: mostre permanenti e mostre tematiche, che riprendono i cambiamenti e le evoluzioni avutesi nel mondo nautico e in quelle che comunque si relazionano con il mare. Parte del museo ha avuto origine proprio nella metà del XIX secolo, con l'edificazione di una sezione espositiva del Reale Yachting club olandese, la quale servì qualche anno dopo all'inaugurazione del museo municipale aperto al pubblico. Il museo offre la possibilità di ammirare diversi modelli navali e numerose informazioni (tra dipinti, documenti, fotografie, film), strumenti di navigazione  e collezioni navali che raccontano sette secoli di storia navale olandese.

 

Museo Rotterdam (Schielandhuis e Dubbelde Palmboom)

Korte Hoogstraat 31 e Voorhaven 12

Area: centro città e Delfshaven

Tel: +31 (10) 217 6767

Trasporti: tra 1 e 8 o 23 / Beurs o Delfshaven

Accesso: a pagamento; gratuito ai minori di 18 anni

Orari: tutti i giorni dalle 11.00 alle 17.00

 

Questo di Rotterdam è forse il museo che più colpisce il nostro interesse. Racconta la storia della città, il suo sviluppo urbano e si arricchisce di spunti tanto interessanti da pensare volentieri di poter suggerirne il successo in altre città, e non solo italiane. Il museo è in grado di fornire al visitatore un immenso patrimonio informativo sulla evoluzione urbanistica e territoriale di Rotterdam e lo fa in due aree diverse della città: nel centro e nello storico porto di Delfshaven (con la sezione chiamata Palmboom Dubbelde). Nella zona del centro il museo è situato in un edificio del 1662, chiamato Schielandshuis, uno dei pochi ad essere sopravvissuto ai bombardamenti nazisti della Seconda guerra mondiale e che tempo prima aveva anche avuto ospiti personaggi come Napoleone e lo zar Alessandro I. La sezione ubicata tra i moli storici di Delfshaven è chiamata Dubbelde Palmboom e prende il nome da un granaio del XIX secolo, poi convertito in distilleria e successivamente anche in un mobilificio. Delfshaven oggi è un quartiere di Rotterdam ma fino alla seconda metà del XIX secolo apparteneva alla vicina città di Delft (che di suo dista da Rotterdam solo 11 minuti in treno). Ecco che quindi questa sezione del museo racconta la storia di questa parte di Olanda, che è poi la storia dei mercanti di spezie, dei marinai, degli scaricatori, di tutti coloro che hanno servito la nazione contribuendo al suo sviluppo e al successo nei mari del mondo.

 

Museo del Porto di Rotterdam (Rotterdam Havenmuseum)

Leuvehaven 50, 3011 EA Rotterdam

Tel:  +31 (10) 404 8072

Trasporti: metro metro Beurs o Churchilplein

Accesso: gratuito

Orari: dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 17.00; il lunedì durante le vacanze scolastiche

 

Il più grande porto in Europa e uno dei più importanti al mondo può essere conosciuto anche grazie al suo museo, uno spazio espositivo unico nel suo genere. Si tratta infatti del più grande museo all'aperto della nazione, accessibile ai visitatori della città direttamente dal centro urbano e questo nonostante le attività portuali siano qualche chilometro più in là, verso il mare. La visita inizia nel cuore della città dal molo di Leuvehaven ed esattamente a due passi dalla via Schiedamsedijk. Riconoscerete il molo per quel suo piccolo faro rosso e per le chiatte e le barche ancorate nella darsena. Qui, al numero 50 della Leuvehaven, è situato il padiglione Verolme, con tanto di ufficio informazioni  e organigramma dell'itinerario di visita, che comprende anche la possibilità di vedere un modello su scala dell'intera area portuale e informazioni che raccontano dello sviluppo del porto dal 1850 e fino agli anni '70 del XX secolo. Nei mesi estivi è anche possibile visitare di persona le altre aree portuali fino al mare, attraverso un traghetto che dal molo accompagna il visitatore lungo il fiume e fino alle aree di attività. Il museo offre anche interessanti workshop, con dimostrazioni pratiche sulla vita portuale ai giorni nostri e su quella vissuta secoli addietro.

 

Museo del mondo Rotterdam (Wereldmuseum Rotterdam)

Willemskade 25

Area: centro

Tel: +31 (10) 270 7172

Trasporti: Tram 7 ( fermata Westplein) / Tram 23, 25, 8 (fermata Leuvehaven) / Metro Leuvehaven

Accesso: a pagamento (minori di 13 anni e possessori di Museumkaart e Rotterdam pass entrano gratuitamente)

Orari: martedì-giovedì dalle 10.30 alle 17.30

 

Situato a ridosso del fiume e due passi dei moli di Veerhaven e con vista panoramica sul bel ponte Erasmusbrug. Il Wereldmuseum (letteralmente museo del mondo) offre una vasta collezione di reperti d'arte proveniente da diverse zone del mondo, dall'Africa all'America all'Australia e culture vicine. Oltre 200 mila reperti arrivati in Olanda con i viaggi mercantili di un tempo e attraverso le donazioni di collezionisti privati, così come di compagnie di navigazione, dalla Società olandese Missionaria e dalla Società zoologica Blijdorp, che nel 1939 diede un contributo importante alla collezione etnografica. Oggi la collezione è una delle più importanti nel suo genere in Europa e offre in particolare la possibilità di apprezzare ben 1800 pezzi in esposizione permanente (si veda la collezione De Collectie). Tra i pezzi esposti abbiamo trovato di particolare interesse i dipinti provenienti dall'antica Persia e la collezione lignea degli Asmat, un'etnia indigena della Papua Nuova Guinea; è tuttavia impossibile poter trovare oggetti meno interessanti di altri, tanto sono numerosi. Sono inoltre da non perdere le esposizioni stagioni e temporanee, così come restano molto interessanti anche gli itinerari tematici organizzati dal museo. Fino al maggio 2013 sono in esposizione le collezioni appartenenti al mondo dei samurai e del Giappone feudale. Si avrà inoltre anche modo di apprezzare la caffetteria/ristorante nella terrazza all'aperto e con vista panoramica sul fiume e gli eventi stagionali presentati duranti l'anno.

 

Museo Chabot

Museumpark 11

Area: centro

Tel: +31 (10) 4363713

Trasporti: Tram 7 (fermata Museumpark) / Metro Eendrachtsplein

Accesso: a pagamento; gratuito per i minori di 12 anni

Orario: dalle 11.00 alle 16.30; dalle 12.00 alle 17.00 la domenica

 

Il museo Chabot è dedicato all'artista olandese Heck Chabot (1894-1979), la cui arte si riflette nel movimento espressionista olandese e che già dagli anni '20 del secolo scorso poteva contare sull'appoggio del gruppo di artisti del movimento chiamato De Branding. Il museo è situato nel Museumpark, nel cuore della città e a ridosso della lunga via Westersingel e dell'omonimo canale. L'edificio che dal 1993 ospita la collezione Chabot venne costruito intorno agli '30 dello scorso secolo secondo il progetto degli architetti GW baas e L. Stokla. L'interno si avvale in particolare di 26 dipinti, i più importanti del quinquennio artistico più prolifero dell'artista, dal 1940 al 1945 (purtroppo molte delle prime opere andarono distrutte in un incendio del suo studio di Wijnhaven). Il visitatore ha la possibilità di ammirare non solo dipinti, ma anche sculture e disegni, in un percorso di grande valore artistico.

 

Kunsthal Rotterdam

Westzeedijk 341

Area: centro

Tel: +31 (10) 4400 301

Trasporti: Tram 8 (fermata Kievitslaan) / Tram 20 (fermata Vasteland) / Metro Eendrachtsplein or Leuvehaven

Accesso: a pagamento: gratuito ai bambini sotto i 6 anni e €2 euro ai minori di 18 anni.

 

Sin dal 1992 il museo Kunsthal è situato nella sua sede attuale del Museumpark, in prossimità del museo Boijmans e del museo di storia naturale di Rotterdam. Le mostre sono temporanee ed offrono importanti rappresentazione di arte classica e contemporanea, tra le più eccellenti della nazione. Le collezioni sono esposte nel moderno edificio progettato dal noto architetto e urbanista olandese Rem Koolhaas, uno dei più influenti professionisti del panorama internazionale e già vincitore nel 2000 del prestigioso premio Pritzker. All'interno sono lasciati circa 3300 metri quadri all'esposizione artistica di circa cinque mostre temporanee a base tematica e spesso sperimentale. Le tematiche sono diversificate, così come si è potuto comprendere da quelle passate, che si sono dedicate all'arte di personaggi come Leonardo da Vinci e Alberto Giacometti, fino a quella di movimenti come l'Espressionismo o culture come quella indiana. Consigliamo la visita al Kunsthall anche per la bella atmosfera culturale e giovanile del quale si circonda. Un caffè sulla terrazza  aggiunge qualcosa in più alla giornata.

 

 

Nederlands Fotomuseum

Wilhelminakade 332

Area: a sud centro (Kop van Zuid)

Tel: +31 (10) 203 0405

Trasporti: Tram 20, 23, 25 (fermata Wilhelminaplein) / Metro Wilhelminaplein

Accesso: a pagamento (bambini minori di 6 anni entrano gratuitamente, i minori di 17 anni pagano circa €2 euro; gli adulti circa €11 euro).

Orario di apertura: tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.00.

 

Gli appassionati di fotografia sanno di cosa stiamo parlando, un museo di fama internazionale che diventa sorpresa avvincente anche per coloro che di fotografia poco s'intendono. L'atmosfera al Fotomuseum di Rotterdam è alla moda, di tendenza giovanile. La collezione si concentra in particolare su fotografi di fama mondiale e su giovani talenti emergenti, così come su una vastissima collezione digitale e sulla storia fotografica di Rotterdam. É anche possibile usufruire della documentazione video e della biblioteca fotografica, così come ad una serie di programmi in workshop e in conferenza.

 

NAI, Istituto Olandese di Architettura Rotterdam

Museumpark 25

Tel: +31 (10) 4400 1200

Trasporti: Tram 4, 7 (fermata Eendrachtsplein) / Metro Eendrachtsplein

Accesso: gratuito ai minori di 18 anni

Orario: martedì-domenica 11.00-17.00

 

Dal 1993 il NAI (Netherlands Architecture Institute), Istituto Olandese per l'Architettura, ha sede a Rotterdam ed è aperto al pubblico. Lo scopo dell'istituto è quello di esaminare non solo tematiche architettoniche ma anche sviluppo urbano e pianificazione territoriale. L'edificio del NAI è anch'esso situato nel Museumpark e al suo interno sono presenti un importante archivio storico dell'architettura olandese, una libreria, una caffetteria, un negozio tematico. L'interno si apprezza per le forme stilistiche presenti, tra tutte la Casa Sonneveld, parte del NAI, costruita e arredata ad uso privato nel 1933 dagli architetti Gispen e Van Leck, e tale rimasta. Consigliamo di non perdere le mostre sull'ambiente in relazione all'architettura, all'urbanistica e alla progettazione e pianificazione del territorio.

 

Dove si trova?

Advertisement

 

Torna su

 


Ostelli Rotterdam   Ostelli Olanda  Hotel Rotterdam

Carte de Rotterdam  Karte von Rotterdam  Mapa Rotterdam     Map of Rotterdam

Carte de Pays Bas Hollande     Karte von Niederlande    Mapa Holanda  Map of the Netherlands

 

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal