Cosa vedere a Rotterdam - Cosa visitare a Rotterdam

Cosa vedere a Rotterdam - Cosa visitare a Rotterdam

 

Quando si visita l'Olanda il pensiero, di suo, corre inarrestabile avanti e indietro nel tempo. Lo fa con curiosità, quasi fosse alla ricerca di una pozione che come per magia possa spiegare il successo sociale e civile di questa nazione e che spieghi anche come una terra pur così avversata dalla natura abbia potuto convivere con essa e trarne il suo più grande beneficio. Il pensiero torna indietro lontano nei secoli, quattro lunghi secoli, ed arriva fino al periodo del Secolo d'Oro olandese, ai tempi dei maestri della pittura, geni come Jan Veermer, Carel Fabritius, Rembrandt.

Cosa vedere a RotterdamCome non essere curiosi di conoscere le antiche città olandesi e restare sorpresi nel riconoscerne il laborioso via vai di mercanti e artigiani, cittadini e genti straniere? L'organizzazione urbana non sembra essere poi tanto cambiata, altre genti non del tutto dissimili popolano oggi Rotterdam, una città che per molti versi è uno dei simboli più emblematici di questa nazione. Sono questi i pensieri che vengono in mente guardando la strada oltre il vetro, seduti al tavolo di uno dei tanti caffè di Rotterdam. La percezione è immediata: in tutte le città olandesi si respira quella tipica atmosfera intrisa di parole chiave come rispetto, tolleranza, ambiente eco-sostenibile, famiglia, arte, gioventù.

Cosa vedere a RotterdamMolte volte si sono evidenziati i passaggi salienti della storia dell'Olanda, che del '600 già stampava tutto ciò che altrove era proibito, che dava ospitalità a grosse comunità di ebrei quando altrove in Europa si continuavano a riempire i ghetti, che sempre nel Seicento fu il primo paese in Europa a mettere fine alle persecuzioni per stregoneria (nel 1610 l'ultimo processo a una strega fini con l'assoluzione dell'accusata), che nel 1811 prima di altri aveva deciso di non criminalizzare l'omosessualità e che per prima al mondo consentiva il matrimonio tra persone dello stesso sesso, e che, non ultimo, è diventata una delle prime nazioni ad avere un Parlamento eletto.

Cosa vedere a RotterdamNel 2011, l'Olanda è stata elencata come la nazione più 'felice' del mondo, non è un caso. Lo conosciamo il successo di questa Olanda, che per il 21% è ospitata in un territorio al sotto del livello del mare e che ha una popolazione che per la metà del suo territorio vive a meno di un metro sotto il livello del mare. Conosciamo Amsterdam, più di ogni altra, ma è forse proprio nelle città meno battute dal turismo di massa che si riesce a cogliere il vero senso dello sviluppo sociale di questa nazione. Lo si nota soprattutto da Rotterdam, la città più multiculturale dell'Olanda e forse d'Europa. In questa città, oggi, un terzo dei suoi abitanti è di origine straniera, il suo sindaco è originario del Marocco e professa la religione musulmana. Il multiculturalismo è diventato il nuovo portabandiera di Rotterdam e non è una novità, considerando cosa una città portuale come questa abbia potuto scambiare in secoli e secoli di lunga storia.

RotterdamL'itinerario che dalla città arriva fino al mare, lungo l'enorme scalo portuale, promuove una prima riflessione e permette anche al turista più distratto di percepire l'essenza di questa città e quindi dell'Olanda intera. Rotterdam è situata nel delta di tre dei fiumi più importanti d'Europa, gli estuari che formano il delta del Reno, del Mosa e del fiume Schelda. Siamo infatti nel cosiddetto agglomerato urbano di Randstad Holland, uno dei più grandi ed importanti d'Europa, che qui unisce 23 municipalità, comprese Rotterdam, la vicinissima Delft, Leida e Utrecht, la capitale L'Aia e d anche Amsterdam.

Il grande Mare del Nord dista 30 km da Rotterdam, ma vive in città come fosse sotto casa; e in effetti lo è, come pure si nota dai percorsi e dalle attrazioni turistiche principali di Rotterdam.

Torna su

Bibliotheektheater e Sint Laurenskerk

Biblioteca di RotterdamDalle case cubiche, qualche passo verso il centro, lungo la via che si chiama Kolk, e si ha la possibilità di apprezzare un strano edificio moderno, il Bibliotheektheater, che ricorda di suo il Centro Pompidou di Parigi. Poco oltre, passando la Hoogstraat, una delle vie più antiche della città, la stessa che e ha dato origine (qui venne infatti originariamente costruita la diga, dam, sul fiume Rotte, da cui Rotterdam), si arriva fino alla Grotekerkplein e alla chiesa di San Lorenzo di Rotterdam (Sint Laurenskerk), uno dei simboli storici della città, Biblioteca di Rotterdaml'unica struttura medievale ad essere sopravvissuta al bombardamento della Seconda guerra mondiale, benché danneggiata e quindi ampiamente ristrutturata nel 1968. La chiesa venne costruita in pietra, nel 1449 e completata nel 1525; si caratterizza per quella sua torre campanaria, squadrata, originariamente costruita secondo il progetto di Hendrick de Keyser, un noto architetto di Utrecht. La torre venne però giù solo dopo due decenni dalla sua costruzione e quindi ristrutturata diverse altre volte, nel 1645 e nel 1655. Nel 1572, con l'avanzare della Riforma protestante in Olanda, la chiesa di San Lorenzo abbracciò il credo protestante, che ancora segue ai giorni nostri. Si visitino gli interni per apprezzarne il rigore, solo a tratti attenuato per esempio dai lampadari in cuoio, l'inferriata dorata del santuario, il grande organo e le fonti battesimali.

Torna su

Erasmusbrug - Ponte Erasmo

Biblioteca di RotterdamPoco oltre, nella sponda a sud del fiume, troviamo la Noordereiland, l'isola sul fiume Neuewe Maas, situata nell'area conosciuta come Rotterdam-Zuid, e cioè il sud della città. Tradizionalmente questa parte era considerata fuori dalla portata urbana di Rotterdam, ad eccezione della Noordereiland e dei ponti che ad essa si collegavano. I ponti sono dei più antichi ed alcuni recenti, tra i primi figura in particolare il ponte De Hef (che tradotto diventa ponte ascensore), un ponte ferroviario girevole, in acciaio (il primo nel suo genere in Europa), costruito nel 1877 per collegare il traffico ferroviario tra il sud ed il nord dell'Olanda (oggi, non più in uso, è parte del Patrimonio storico nazionale). Tra i ponti ad architettura moderna figura di sicuro il bel Erasmusbrug (ponte di Erasmo), che è oggi uno dei simboli più apprezzati di Rotterdam: lungo poco oltre 800 metri, collega il nord di Rotterdam con il suo sud e si distingue per lo stile accattivante del suo pilone bianco, asimmetrico, alto 139 metri e caratterizzato da 32 cavi in acciaio collegati nella parte superiore. La forma del ponte è indicativa dell'orizzonte urbano e ricorda verosimilmente il collo elegante di un cigno.

Torna su

Dintorni di Rotterdam e Mulini di Kinderdijk

Dintorni di RotterdamAi famosi mulini olandesi abbiamo dedicato una sezione apposita, compresa nella parte dedicata ai Dintorni di Rotterdam. Sono situati nell'area di Overwaard, tra il vasto paesaggio dei tipici polder, sul ciglio dei canali e vicino alla stazione di pompaggio di Nederwaard. Elencati nella lista UNESCO del Patrimonio dell'Umanità, il mulini di Kinderdijk diventano un pretesto sicuro per una gita fuori porta non solo da Rotterdam, ma da tutte le più note città olandesi, Amsterdam compresa.

Le occasioni da trascorrere in una giornata nei dintorni di Rotterdam sono varie, oltre a quella sopraccennata consigliamo una visita al Piano del Delta (Deltawerken), il grande progetto ideato per contrastare le inondazioni del Mare del Nord e alle vicinissime città di Delft e L'Aia, a meno di 11 e 20 minuti in treno. Amsterdam dista circa un ora in treno, così come Utrecht soli 45 minuti.

Torna su

Musei di Rotterdam

Rotterdam ospita alcuni dei più importanti musei dell'Olanda, tra tutti in particolare il Museo Boijmans Van Beuningen, ricco di collezioni artistiche. Grande varietà di musei e mostre permanenti, alcuni internazionalmente conosciuti, altri meno noti ma comunque specializzati in collezioni molto interessanti. Abbiamo dedicato una sezione apposita ai Musei di Rotterdam, non perdetela.

 

 

 

Torna su


Ostelli Rotterdam   Ostelli Olanda  Hotel Rotterdam

Carte de Rotterdam  Karte von Rotterdam  Mapa Rotterdam     Map of Rotterdam

Carte de Pays Bas Hollande     Karte von Niederlande    Mapa Holanda  Map of the Netherlands

 

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal