Cappella Sistina Savona

Cappella Sistina Savonese

 

Come mai a Savona è presente una Cappella Sistina? Per rispondere a questa domanda basta collegare il nome di Savona ad uno dei suoi personaggi storici ovvero Francesco della Rovere, che nel 1471 divenne Papa Sisto IV. Questo Papa è sempre stato legato alla suacittà di origine, in particolare al convento di San Francesco, nel quale a nove anni aveva conosciuto la prima educazione religiosa e probabilmente la sua vocazione. In breve tempo ricostruì il primo chiostro e ne fece aggiungere un secondo, costruendo, una cappella, nella cattedrale, per le spoglie di sua madre e sui padre.

Questa cappella, venne chiamata Cappella Sistina, in onore al suo fondatore. Con il Papa savonese si apre per la città una stagione di splendore per Savona. Importantissimo fu l’impatto e il coinvolgimento con il mondo romano tardo quattrocentesco, che si verificò mediante il continuo rapporto che il Papa mantenne con la città natale, ma soprattutto per il nutrito numero di familiari e cittadini chiamati a Roma e rivestiti di cariche.

Cappella Sistina SavoneseLa costruzione della Cappella avvenne tra il 1481 e il 1483 (gli stessi anni della più celebre Sistina del Vaticano), per mano dei fratelli Giovanni e Michele D’Aria, che si occuparono tra le altre cose del sepolcro, che si rivelò una vera innovazione, grazie ad un rilievo raffigurante la Sacra Conversazione. In questo rilievo sono presenti la Vergine, il Bambin Gesù mentre offre al Papa il globo terrestre ed i due genitori del Pontefice genuflessi. A sinistra della scena vi sono Sant’Antonio di Padova e San Francesco. Venne commissionata ai due fratelli D'Aria anche tutte le parti in marmo della cappella: il portale d’ingresso con gli stipiti intagliati, il relativo architrave e una lunetta con due angeli reggenti lo stemma papale; una porta secondaria verso il corridoio, due chiavi di volta con lo stemma pontificio, quattro finestre, due oculi. In particolare ai due maestri venne commissionato il monumento sepolcrale, che doveva essere eseguito secondo il modello fornito.

Il Papa Sisto IV però, non riuscì a vedere la sua opera ultimata, perché nel 1484, quando finirono i lavori, lo stesso era già morto. Gli affreschi, al suo interno sono stati realizzati da Giovanni Manzone. Secoli dopo, tra il 1762 e il 1764, infatti Francesco Maria Della Rovere, ultimo discendente del ramo ligure della famiglia, ne ordinò il rifacimento in stile rococò, arricchendola con una tribuna e un importante organo: la rinnovata cappella fu benedetta il 20 settembre 1764. L'organo della Cappella Sistina di Savona è uno fra gli strumenti più importanti e pregevoli della Liguria. È stato costruito nel 1764 dagli organari genovesi Filippo e Felice Piccaluga, illustri esponenti della scuola organaria ligure del XVIII secolo.

Ciò che noi possiamo ammirare, oggi quindi, è una rivisitazione della Cappella in chiave rococò, dovuta ad un restauro del 1764. Alcune decorazioni di marmo ed il sepolcro, però, sono quelli della cappella quattrocentesca.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

Torna su

 

 


Ostelli Savona   Ostelli Italia  Auberges de Jeunesse Italie   Hotel Savona

Carte de Savone     Karte von Savona    Mapa Savona Map of Savona

 Carte de la Ligurie     Karte von Ligurien    Mapa Liguria     Map of Liguria

Carte d'Italie   Karte von Italien        Mapa Italia        Map of Italy

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal