Cosa vedere a Haarlem - Cosa visitare a Haarlem

Advertisement

Cosa vedere a Haarlem - Cosa visitare a Haarlem

 

Haarlem è una città meravigliosamente conservata, risalente in gran parte al XVII secolo. Il centro è abbastanza compatto per essere visitato, facendoe delle belle passeggiate. Come altre città in Olanda (o nelle Fiandre), il punto focale del centro cittadino è la Grote Markt (piazza del mercato), attorno alla quale tutto ruota. Qua è dove si trovano gli edifici principali, come il rinascimentale Stadhuis (municipio) e il Vleeshal (il vecchio mercato della carne), il Verweyhal (mercato del pesce), il palazzo del XIII secolo denominato Hoofdwacht (la sede principale delle guardie cittadine), e la gotica Sint-Bavokerk (Chiesa di San Bavone).

Advertisement

Attraversando il fiume Spaarne, appena ad ovest della piazza del mercato, si trova un mulino a vento nero che sovrasta i tetti della città. Chiamato De Adriaan è sempre stato, fin dalla sua costruzione nel 1779, uno dei simboli di Haarlem. Bruciato un paio di volte, è stato ricostruito l'ultima volta nel 2002. Non lontano da qui, si trova Amsterdamse Poort (Porta di Amsterdam) l'unica porta rimasta delle antiche mura della città. Costruita nel 1355, scampò alla distruzione nel 1865, quando le altre porte furono abbattute.

All'estremità nord del centro si trova la bella stazione ferroviaria locale, in stile Art Noveau. Fu inaugurata nel 1839, per i passeggeri della prima ferrovia in Olanda, che collegava Haarlem ad Amsterdam. L'attuale edificio è del 1908. Qui una volta ho visto, tanti anni fa, uno dei primi "flash mob" (quella sorta di balli collettivi con appuntamento dato con i social network) che mi capitava di vedere. Recentemente ho visto che la bellissima sala d'attesa il sabato si trasforma in una discoteca con musica dal vivo. Non male.

A circa 1,5 km a sud-ovest della piazza del mercato centrale, si trova la neogotica Cattedrale di San Bavone, costruita nel 1898 dalla comunità cattolica, dopo che la cattedrale originale sulla Grote Markt era stata trasformata in una chiesa protestante nel 1578, e la loro successiva cattedrale, nella Chiesa di San Giuseppe, era diventata troppo piccola.

Museo di Frans Hals

Museo di Frans HalsIl Museo dedicato al grande Maestro di Haarlem Frans Hals ha una collezione impressionante di dipinti dei grandi pittori olandesi originari di questa città città. Non sorprendetevi, si sa che oltre 100.000 opere furono prodotte ad Haarlem tra il 1605 e il 1635. Il museo è stato inaugurato nel 1913, ed è ospitato nel vecchio Oudemannenhuis, un ricovero per anziani  fondato nel 1609. Ci sono una dozzina di opere di Frans Hals (1580-1666), tra cui gli otto famosi ritratti di gruppo della Guardia Civica che rivelano l'eccezionale attenzione del pittore per l'umore e il tono psicologico. Hals, concluse la sua vita in povertà proprio in questo ospizio. Tra i più famosi dipinti in mostra, quelli che mostrano gli eventi storici e la storia economica di Haarlem. La collezione si concentra sul XVII secolo e sulla cosiddetta Scuola di Haarlem; oltre ai dipinti di Hals ci sono numerose opere significative tra cui dipinti di Pieter Bruegel il Giovane e Jacob van Ruysdael. Tra gli altri tesori del museo ci  sono le opere di un insegnante di  Hals, l'artista fiammingo Carel van Mander: splendide illustrazioni di anatomia umana, tutte soffitto alto con riferimenti biblici e mitologici.
Indirizzo: Groot Heiligland 62
Prezzi: adulti €7.50 / Under 18 gratis
Orari di apertura: 11:00-05:00 da martedì a sabato, da mezzogiorno alle 05:00 domenica - accertatevi che gli orari siano confermati.

Torna su

Museo Teylers

Museo TeylersIl Museo Teylers è il più antico museo dei Paesi Bassi (1778). Si trova in quella che era la vecchia casa di Pieter van der Hulst Teyler (1702-1778), un ricco mercante di stoffe e filantropo. Il museo espone una collezione eclettica di fossili, minerali, strumenti scientifici, medaglie, monete e dipinti. Una delle caratteristiche per cui questo museo è molto famoso sta nella sua vasta collezione di stampe (oltre 25.000) e disegni (oltre 10.000) dei maestri del passato, tra cui alcune opere di Michelangelo e Rembrandt. Contiene inoltre una serie di invenzioni del passato, come ad esempio una macchina elettrostatica del XVIII secolo che evoca visioni di scienziati pazzi. L'eclettica collezione ha anche dipinti delle scuole olandesi e francesi e numerose mostre temporanee. Gli interni valgono da soli una visita: il magnifico, cielo illuminato della Ovale Zaal (Sala Ovale) contiene reperti di storia naturale in eleganti teche di vetro su due livelli.

Indirizzo: Spaarne 16
Prezzi: interi € 10 / bambini € 2
Orari di apertura: 11:00-05:00 da martedì a sabato, da mezzogiorno alle 05:00 domenica

Torna su

Le Hofjes

Le HofjesHaarlem è una città tranquilla per i tempi che "corrono", ma anche oasi di pace vera e proprii: sono le hofjes, cortili interni di antiche case. Questi giardini silenziosi e rassicuranti in cui si sembra improvvisamente di essere in un'altro tempo erano inizialmente gli spazi verdi e i giardini dei monasteri della città nel Medioevo. Alla fine assunsero ruoli più ampi per gli ospedali o per i ricoveri, o fecero da rifugio per gli orfani, le vedove e gli anziani. La maggior parte dei hofjes risalgono a un periodo che va dal XV al XVII secolo e sono aperti alle visite solo nei fine settimana, ma di solito si può dare uno sguardo discreto in qualsiasi momento (discreto mi raccomando). Potete chiedere all'ufficio turistico una brochure, una mappa o informazioni per un tour completo di questi spazi unici nel loro genere.

Torna su

Grote Kerk: St.-Bavokerk

Grote Kerk: St.-BavokerkNel cuore della Grote Markt, piazza principale della città di Haarlem, la Grote Kerk dedicata a San Bavone (St.-Bavokerk) è senza dubbio costruzione più significativa della città. Lunga circa 140 metri, questa basilica a croce gotica con la sua slanciata torre di 40 metri fu iniziata nel XIV secolo, con la costruzione del coro, mentre i transetti furono aggiunti nella metà del XV secolo. All'interno si possono ammirare ricchi arredi risalenti a prima della Riforma, tra cui il coro e il leggio del 1499, gli stalli splendidamente scolpiti del 1512, e parte del coro in ottone del 1509. Di fronte alla ex cappella della Gilda dei Marinai si trovano tre modelli di navi da guerra olandesi, mentre i piloni sotto la torre e nel coro sono coperti da dipinti del XV e XVI secolo, raffiguranti i simboli degli Apostoli, le corporazioni e la dottrina della chiesa. Il pezzo forse più famoso di questa chiesa è l'Organo Müller, considerato uno dei più importanti strumenti al mondo nel suo genere per il suo tono e le decorazioni. Costruito da Christian Müller nel 1738, vanta tre manuali, 68 arresti e 5.000 tubi, il maggiore dei quali è lungo 10 metri, con un diametro di 40 centimetri. Tra coloro che hanno suonato questo strumento figurano geni della musica come Händel e Mozart. Per un'esperienza indimenticabile, provate a far coincidere la vostra visita con uno dei regolari concerti d'organo che qui si tengono regolarmente. Qui è sepolto il grande pittore Frans Hals.
Indirizzo: Grote Markt 22

De Hallen

De HallenIl De Hallen è il Museo di arte moderna e contemporanea di Haarlem e si trova all'interno di due edifici storici: il Vleeshal, un edificio in stile rinascimentale olandese del XVII secolo, ed  ex mercato della carne (e l'unico posto dove la carne poteva essere venduta a Haarlem dal XVII al XIX secolo) e il neoclassico Verweyhal (letteralmente la "casa di pesce", la pescheria). Qui ci sono sempre numerose mostre, a rotazione ogni tre mesi, che espongono opere dagli impressionisti olandesi fino alle installazioni più moderne e all'avanguardia di artisti internazionali.

Prezzi: interi /  € 6 Under 18/ gratis
Orari di apertura: 11:00-05:00 da martedì a sabato, da mezzogiorno alle 05:00 domenica

Torna su

Villa Welgelegen

Villa WelgelegenAppena fuori città a sud, a Haarlemmerhout si trova la bella Villa Welgelegen, una residenza signorile in stile neoclassico che ospitava il Museo Welgelegen. Fu costruita tra il 1785 e il 1789 dal ricco banchiere di Amsterdam Henry Hope (1735-1811), come residenza estiva. Quest'ultimo era così influente che convinse il governo locale di Haarlem a ridisegnare i parchi pubblici di Frederickspark e Haarlemmerhout su entrambi i lati del palazzo. Dalla sua costruzione la villa ha avuto molti visitatori famosi, tra cui Guglielmo V d'Orange, che la visitò con la moglie, la principessa Guglielmina di Prussia, e il futuro terzo presidente degli Stati Uniti Thomas Jefferson nel 1788, quando questi era diplomatico a Parigi. Durante il periodo napoleonico, la villa fu utilizzata dal nuovo re d'Olanda, Luigi Bonaparte. Dopo il crollo dell'Impero francese, Guglielmina di Prussia utilizzò la villa come residenza estiva e la aprì al pubblico come museo. Il museo è stato sostituito dal governo provinciale dell'Olanda del nord nel 1930. Attenzione, al giorno d'oggi, Villa Welgelege è aperta al pubblico solo per visite in particolari occasioni, come quella la Monumentendag (la giornata dei monumenti aperti).

Torna su

Corrie ten Boom Museum

Corrie ten Boom MuseumAnche se è una delle attrazioni più piccole della città, il Corrie ten Boom Museum è una delle cose da vedere quando si visita Haarlem. Dedicato alla vita della scrittrice Corrie ten Boom,  ricorda la casa di Anna Frank ad Amsterdam e riproduce una tipica piccola casa che svolse un ruolo importante nel nascondere gli ebrei perseguitati durante la seconda guerra mondiale. L'obiettivo del museo è raccontare la storia del libro bestseller di Ten Boom, Il nascondiglio, che ritrae vividamente i pericoli insiti nel fornire un rifugio sicuro per i perseguitati (tragicamente, la famiglia fu trovata fuori dal nascondiglio e la maggior parte fu uccisa prima della fine della guerra). Anche Corrie fu arrestata e imprigionata nel febbraio del 1944 per la sua attività di aiuto alle famiglie ebree; mandata in un campo di concentramento, fu l'unica della sua famiglia a salvarsi miracolosamente. Ha poi viaggiato molto per raccontare al mondo la sua storia, che non doveva essere dimenticata. E' interessante vedere questa casa dopo tanto tempo, l'ex casa della famiglia ten Boom, ancora ammobiliata nello stile degli anni Quaranta. Scopri il "rifugio"', uno spazio stretto dietro una finta parete in camera da letto. Non sono disponibili guide in italiano, ma solo in inglese.

Indirizzo: Barteljorisstraat 19, Haarlem

Prezzo ingresso: €2.5

Aperto tutto l'anno. Dalle 10:00-15:30. Nota: dal 1 novembre - 31 marzo Martedì al Sabato dalle 11:00 tour. Ultima visita è alle 15:00. Chiuso nelle seguenti festività: il Venerdì Santo, Domenica di Pasqua, Lunedì di Pasqua, Giorno del Re, Festa della Liberazione, Ascensione, Pentecoste, Lunedì di Pentecoste, il giorno di Natale, Santo Stefano, Capodanno, Capodanno. Chiedere conferma per gli orari prima di andare.
 

Torna su

La Cattedrale di San Bavo

La Cattedrale di San BavoLa cattedrale cattolica di San Bavo è una chiesa la cui costruzione è relativamente recente ea tre navate a croce costruita tra il 1895 e il 1906. Lunga circa 100 metri, larga 42 metri e alta 60 metri, è un buon esempio della transizione in architettura ecclesiastica dal tradizionale al design più moderno. Importante al suo interno anche il Tesoro della Cattedrale, con i suoi utensili liturgici preziosi in argento e un reliquiario con i resti di San Bavo. Altre caratteristiche degne di nota sono le vetrate, così come sculture e dipinti di famosi artisti olandesi. Degno di nota anche l'Organo Willibrord, costruito nel 1923.

Indirizzo: Leidsevaart 146 Haarlem

 

Parco giochi di Linnaeushof

Parco giochi di LinnaeushofSe avete un po' di tempo e siete in famiglia potete passare alcune ore nel Parco giochi di Linnaeushof, a circa 20 km da Haarlem. Questo posto secondo gli organizzatori è il parco giochi più grande d'Europa. Qui, i bambini possono davvero giocare alla grande: più di 350 strutture di gioco e attrazioni offrono l'opportunità di giocare in modo attivo e in sicurezza. Linnaeushof è un luogo ideale per una giornata tutta dedicata alla famiglia. Questo parco esiste da oltre 50 anni ed è sempre rimasto fedele al concetto di intrattenimento attivo. Allo stesso tempo, molti sviluppi hanno assicurato che la fornitura di attrezzature per i giochi e le strutture rimanessero sempre in linea con i desideri dei visitatori. Col passare del tempo è stato creato progressivamente più spazio per il gioco interattivo.

Indirizzo: Rijksstraatweg 4 2121 AE Bennebroek
Tel: +31 (0)23 584 76 24 e-mail: info@linnaeushof.nl

Museo della Psichiatria Dolhuys

Museo della Psichiatria DolhuysIl Dolhuys di Haarlem è un museo in un ex manicomio e ricovero del 1320. Qui oltre i folli venivano ricoverati i lebbrosi e gli appestati in genere. In questo museo della "mente" si imparano cose sulla psichiatria e sulle immagini stereotipate sull'argomento nel corso degli anni. Inoltre, sono discusse in modo molto interessante, la psichiatria infantile e adolescenziale. Il Dolhuys, museo nazionale della psichiatria è un'iniziativa di sette ospedali psichiatrici olandesi. Come esperienza museale l'intento è condividere esperienze e opinioni mostrando che la linea nel tempo tra follia e normalità è sempre stata estremamente sottile. Il percorso museale mostra anche come le persone gestivano la "follia" attraverso i secoli. Oltre alla mostra permanente, ci sono numerose mostre temporanee che riscuotono sempre molto successo. Nel 2005 il museo ha vinto il Design Award olandese nella categoria 'Exhibiton & Experience Design ". Nel 2007 ha ricevuto una menzione d'onore nel premio Museo Europeo dell'Anno.

Indirizzo: Schotersingel 2, Haarlem
Prezzo:  € 9,00 adulti, Bambini: € 5,00
Orario di visita Martedì / Venerdì 10:00-17:00
Sabato e Domenica 12:00-17:00 Giorno della Regina, il giorno di Natale e Capodanno chiuso. Controllare gli orari.

 

Torna su

 

Ostelli Haarlem   Ostelli Olanda   Hotel Haarlem

Carte Haalem   Karte von Haarlem   Mapa Haarlem   Map of Haarlem

Carte de Hollande   Karte von Niederlande  Mapa Holanda    Map of the Netherlands

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal