Cosa vedere in Islanda

Informagiovani Italia

🌎  Viaggiare in Europa

🛵Viaggiare in Italia

💁 Visite guidate in Italiano

Articoli  Informagiovani

🏠  Ostelli a Reykjavik 

🏠  Ostelli in Islanda

🏠 Hotel a Reykjavik 

🏠 Hotel in Islanda 

 Mappa di Reykjavik

 Mappa di Reykjavik in PDF

 Mappa dell'Islanda

 Hostales en Reykjavik

 Jugendherberge Reykjavik

 Auberges de Jeunesse Reykjavik

 Hostels Reykjavik

 Hostels Iceland

 Auberges de Jeunesse Islande

 Jugendherberge Island

 Hostales Islandia

 

Cosa vedere in Islanda  

 

Ci sono luoghi al mondo che richiedono d'essere visitati almeno una volta nella vita, perché come dice il proverbio " La vita non si misura da quanti respiri facciamo, ma dai momenti che ci tolgono il respiro". L'Islanda di momenti così ne ha quanti ne volete, dovete solo stare attenti a non rimanere senza fiato. Impossibile parlare di Reykjavik e delle cose da vedere nella capitale senza dedicare una sezione apposita alle bellezze dei suoi dintorni, e da qui arrivare a comprendere le attrazioni della sua nazione.

Clima e natura hanno creato una delle terre più belle del nostro pianeta, spettacoli unici al mondo. Nonostante il nome, Islanda in inglese diventa Iceland (Land of Ice, terra di ghiaccio), l'isola europea più vicina alla Groenlandia è tutt'altro che una nazione estremamente fredda. Le estati non si possono di sicuro definire calde, ma sono in genere miti e soleggiate, grazie alla solita corrente del golfo che riscalda parte delle regioni nordatlantiche. Situata nell'estremo nord-ovest dell'area europea, oltre il Regno Unito e la Scandinavia, l'Islanda è ricchissima di attrazioni naturali, storiche e culturali ed offre un'infinita gamma di itinerari ed attività: ghiacciai, iceberg, vulcani, piscine geotermali, fiordi, cascate, verdi vallate, scogliere... e ancora, piccoli villaggi di pescatori e cosmopolite città, e non ultima una splendida fauna marina. E il sole di mezzanotte in Islanda? C'è anche quello. E l'Aurora Boreale islandese? Si può ammirare da agosto a marzo.

La stagione turistica si concentra principalmente tra i mesi di maggio ed agosto compreso. In questo periodo l'isola si riempie di visitatori interessati a scoprire le bellezze paesaggistiche e la ricca fauna selvatica, che varia dalle pulcinelle di mare alle balene. Al di fuori di questo periodo l'industria del turismo islandese rallenta, nonostante Reykjavik continui a rimanere una destinazione popolare per tutto il periodo dell'anno.

Di seguito le principali attrazioni turistiche dell'Islanda:

Itinerario del Circolo d'Oro (Golden Circle d'Islanda)

Il Golden Circle è il nome internazionale di un percorso circolare di 300 km, che da Reykjavik arriva a comprendere alcune delle attrazioni più famose dell'Islanda. Quelle più conosciute sono tre e comprendono:

   Cascate di Gullfoss, del fiume Hvítá, nella valle di Haukadalur e a circa 120 km dalla capitale. Sono le cascate più famose dell'Islanda, tra le più grandi in Europa, con un'altezza totale di 32 metri e due serie di salti angolari di circa 45°, diretti verso una stretta e profonda gola con una potenza di 140 m³/s. In una giornata di sole, le nuvole di vapore che circondano le cascate si riempiono di decine di arcobaleni, offrendo uno spettacolo ineguagliabile di colore e movimento; in inverno, il ghiaccio che si forma intorno ai bordi delle cascate scolpisce magiche sculture naturali.

 

   La seconda spettacolare attrazione del Golden Circle è il famoso Geysir islandese, che ha dato il nome a tutti i geyser del mondo: è situato anch'esso nella valle di Haukadalur, ricca di geyser, e si distingue per essere il più antico conosciuto al mondo (il suo nome deriva dal verbo islandese gjósa, che significa 'eruttare'). Venne scoperto nel 1294. Il geyser oggi non è al massimo della sua attività e potrebbe sembrare un po' troppo pacato per i suoi standard (una volta arrivava a circa 80 metri d'altezza). Fortunatamente lo Strokkur, un altro geyser a pochi metri dal primo, si attiva circa ogni 5 minuti. Il getto d'acqua dei geyser può arrivare a circa 125°C, quindi prestate attenzione.

 

   Il Þingvellir è un'altra grande attrazione del Golden Circle, insieme storica e naturale: è il parco nazionale più antico dell'Islanda, situato nella parte a sud-ovest dell'isola, a poca distanza da Reykjavik. Dal 2004 è incluso nella lista UNESCO come Patrimonio dell'Umanità ed è noto per ospitare oltre la faglia di Almannagiá, uno dei più importanti punti di rilievo geologico del pianeta, il luogo che servì da sede del primo Parlamento islandese (e probabilmente del mondo). Nel 930 d.C., e per oltre tre secoli, mentre la maggior parte dell'Europa si trovava immersa nel feudalesimo, i capi delle tribù vichinghe d'Islanda si riunivano in quest'area per costituire il Althing, quello che viene indicato come il primo Parlamento eletto nel mondo. Il luogo d'incontro era situato in una sorta di anfiteatro naturale, chiamato Thingvellir, il punto in cui i rappresentanti delle assemblee del popolo, chiamate Þing, legiferavano su importanti questioni locali e nazionali.

Laguna Blu d'Islanda (Bláa lónið)

Area: Grindavik / circa 40 km da Reykjavik

Islanda

Quasi tutti i visitatori in Islanda si fermano nella penisola di Reykjanes non solo per far visita alla capitale, ma anche perché qui è situato il punto d'incontro delle due zolle intercontinentali, quella nordatlantica ed euroasiatica, che si separano lentamente alla velocità di poco meno di un centimetro all'anno. Il territorio è ricco di aree geotermali, la più famosa è sicuramente la Laguna Blu, probabilmente il simbolo turistico e naturalistico più importante dell'Islanda. Non visitarla è come non vedere il Big Ben a Londra la Torre Eiffel a Parigi o le principali attrazioni di Roma. Un piccolo lago termale, le cui acque 'fumose' sono il risultato di antiche formazioni laviche alimentate dalla centrale geotermica di Svartsengi e raggiungono temperature di circa 37–39 °C. L'acqua della Laguna Blu contiene principi attivi naturali, come sali di silice e alga blu, indicati per la cura dell'epidermide ed il rilassamento psico-fisico. I servizi presenti includono moderni spogliatoi, una piscina coperta, una sala conferenze, ristorante e bar con vista, spiaggia geotermica, grotte laviche ed aree per il relax, il tutto unito in un mix di pittoreschi ponticelli in legno e ambienti futuristici.

 

Parco Nazionale di Vatnajökull

Area: Vatnajökull / sud-est Islanda

Islanda

Il parco nazionale più grande d'Europa è anche uno dei più suggestivi e spettacolari del mondo. Comprende una serie di valli, monti, cascate, corsi d'acqua e ambienti un tempo inclusi nel Parco Nazionale di Skaftafell (oggi compreso in quello di Vatnajökull) e in particolare la più grande cappa glaciale del pianeta al di fuori del polo nord e del polo sud, il ghiacciaio di Vatnajökull. È sede della valle di Morsárdalur, la montagna di Kristínartindar e del ghiacciaio di Skaftafellsjokull (uno sperone della calotta di ghiaccio di Vatnajökull). Lo spessore medio del ghiaccio è di 400 metri, quello massimo di 1.000 metri. La cima più alta dell'Islanda, la Hvannadalshnúkur (2.109 metri), si trova nella periferia meridionale del Vatnajökull. Il Centro Sciistico di Skalafell offre interessanti impianti di sport invernali da gennaio ad aprile.

 

Penisola di Snaefellnes

In una giornata limpida, dalla capitale Reykjavik, è possibile vedere in lontananza il maestoso ghiacciaio vulcanico di Snaefellsjokull, ancora più suggestivo quando al tramonto la sua  silhouette è circondata da una tonalità color rosa-pesca. Le dimensioni non sono grandissime, se confrontato con altri ghiacciai dell'isola, ma lo Snaefellsjokull viene indicato come il più misterioso e popolare di tutti. Giulio Verne lo scelse per il suo famoso racconto Viaggio al centro della terra, incuriosito dalle antiche saghe islandesi, tra tutte la Saga di Laxdœla, e si dice che Cristoforo Colombo abbia trascorso diverso tempo nel villaggio di Ingjaldsholl, dove avrebbe sentito parlare delle terre d'Occidente. Nelle vicinanze di Gufuskálar sono situate diverse strutture di origine sconosciuta, antiche di circa 7 secoli: sono probabilmente ad oggi le più antiche reliquie del settore della pesca in Scandinavia (alcuni studiosi ritengono siano state anche usate come luoghi di preghiera dai monaci irlandesi, un tempo presenti nella zona). La penisola è situata a circa due ore di macchina da Reykjavik e merita più di un giorno di escursione, anche per poter visitare le sorgenti termali, le grotte laviche e le numerose cascate.

 

Cascate di Hraunfossar e di Barnafoss

Area: Islanda occidentale

Islanda

Hraunfossar (che significa "lava cade") è il nome dato ad una serie di cascate originate dal terreno lavico di Hallmundarhraun. Per serie s'intende un lungo filamento di 900 cascate che fuoriescono dall'interno degli incavi ruvidi del terreno, originato da un'eruzione di vulcani situati al sotto del  ghiacciaio Langjökull. Le cascate di Barnafoss derivano dalle precedenti e si sono evolute nel corso della storia dal profondo burrone scavato dal  fiume Hvítá. Secondo la tradizione popolare, la cascata prende il nome (Barnafoss significa 'cascata dei bambini') da un incidente accaduto nel corso della storia, vittime due bambini provenienti dalla vicina fattoria Norðurreykir, nel villaggio di Hálsasveit.

 

Landmannalaugar

Area: sud dell'Islanda

Destinazione turistica molto popolare, soprattutto tra gli escursioni. L'area mostra una serie di insoliti elementi geologici, come montagne di riolite e campi di lava espansiva. Valli e montagne nella zona si confondono in un unisono di colori, tra cui rosa, marrone, verde, giallo, blu, viola, nero e bianco. Due delle montagne più popolari tra gli escursionisti sono la Bláhnúkur e la Brennisteinsalda, mentre l'intera vallata è prediletta anche per gli itinerari a cavallo. L'area è aperta ai turisti da giugno a settembre, in estate è presente un servizio autobus giornaliero da Reykjavik della durata di alcune ore: il tragitto attraversa alcuni dei paesaggi più belli della zona, s'inizia dai litorali costieri, per proseguire su strade sferrate e sentieri mozzafiato che attraversano pianure di lava e cenere ai piedi del vulcano di Hekla, uno dei più attivi dell'Islanda. Altri servizi sono offerti dalle vicine località nei periodi di alta stagione.

 

Fiordi e scogliere islandesi

Area: Islanda occidentale

Islanda

I fiordi della costa a nord-ovest dell'Islanda sono tra i più spettacolari del paese. All'ombra delle enormi montagne si trovano piccole comunità di pescatori ed altri suggestivi elementi naturali, come la Cascata Dynjandi, la più grande della regione del nord, che si getta nel mara da un'altezza di 100 metri. Tra le scogliere più grandi troviamo la scogliera di Latrabjarg, nel punto più occidentale d'Europa. La vicina città di Isafjördur è base principale per le escursioni. Breiðafjörður è una baia poco profonda, circa 50 km di larghezza e 125 km di lunghezza, situata nell'ovest dell'Islanda. La sua natura è spettacolare ed il paesaggio marino è composto da fondali poco profondi, piccoli fiordi, baie ed una miriade di isole, isolotti e scogli (circa 3000). Le maree possono raggiunge anche altezze di circa sei metri. La zona è inoltre ricca di biodiversità marina e costituisce un importante habitat per pesci ed invertebrati. Molte isole vengono inoltre usate per residenze estive. Non si manchi in particolare la visita alle isole di Flatey e di BrokeySeyðisfjörður è invece un piccolo villaggio situato nella parte centro-orientale dell'Islanda, compreso nella regione di Austurland (o Eastfjords), nota località del turismo locale islandese.

 

Scogliere Látrabjarg e scogliere Hornbjarg

Area: Patreksfjörður / Islanda settentrionale

Islanda

La parte nord-occidentale dell'Islanda, ricchissima di fiordi, ospita anche le scogliere più suggestive dell'isola, alcune alte fino ad oltre 500 metri sopra il livello del mare. Quelle di Látrabjarg, per esempio, sono lunghe circa 12 km ed alte circa 430 metri. La scogliera è nota in particolare, oltre per lo splendido panorama naturale, per ospitare grosse colonie di uccelli marini (tra le più grandi dell'isola), tra cui quelle della pulcinella di mare, di urie, di gazze marine, e altre specie di fauna come la volpe artica. Il faro di Bjargtangar viene indicato come il punto più occidentale d'Europa (il cosiddetto punto 007), le cui coordinate sono 65° 30' 11"N, 24° 31' 44" O). Le scogliere di Hornbjarg arrivano a quota 534 e, considerato che furono abitate per diversi secoli fino al XX secolo, presentano particolare tradizioni e costumi; oggi un numero crescente di visitatori le raggiungono per la suggestioni dei luoghi e per esercitare la pratica del trekking.

 

Vulcano e ghiacciaio di Eyjafjöll (Eyjafjallajökull)

Area: Islanda meridionale

Islanda

Probabilmente, si tratta del vulcano più famoso dell'Islanda, quello che per diversi giorni nella primavera del 2010 ha fermato i collegamenti aerei di mezza Europa. La sua parola, come spesso si è detto, è impronunciabile, ma lo è un po' meno se proviamo a scomporla: eyja, genitivo plurale di ey (che significa 'isola'), fjöll, plurale di Fjall (montagna), e jökull (ghiacciaio). Il Eyjafjallajökull è in effetti il nome usato per indicare un ghiacciaio di 100 kmq, situato nelle vicinanze di Skógar, un caratteristico villaggio, anche sede del Museo della cultura e delle civiltà islandesi e delle Cascate di Skógafoss.

 

Lago di Myvatn

Area: Islanda del nord

Islanda

Distese di fango bollente, crateri vulcanici, banchi erbosi ricchi di uccelli acquatici... sono solo alcune delle attrazioni di quest'area, tra quelle geologiche più attive e turisticamente popolari del paese. La zona offre una ricca specie di anatre, secondo gli esperti la più varia d'Europa. Tra le attrazioni più gettonate troviamo le terme naturali di Myvath, la risposta settentrionale alla Laguna Blu del sud-ovest, il campo di lava di Eldhraun (sito d'addestramento negli anni '60 dell'equipaggio dell'Apollo 11) e l'area di Haverarond, il cui terreno è così caldo da andare in ebollizione.

 

Torna su

 

Ostelli Reykjavik   Ostelli Islanda   Hotel Reykjavik Hotel Islanda

Carte de Reykjavik   Karte von Reykjavik   Mapa Reykjavik   Map of Reykjavik

Carte de l'Islande  Karte von Island    Mapa  Islandia   Map of Iceland

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal

Offerte del giorno Amazon