Privacy su internet 

Sei qui: Articoli informagiovani > Privacy sul web

 

Privacy su internet - privacy su facebook

 

La nostra privacy è al sicuro su internet? Eccovi 10 risposte utili a domande che ci vengono poste dai nostri utenti su come tutelare la loro privacy su internet, su facebook, sulla pubblicazione di foto, sulla condivisione di immagini dove ci sono altre persone ecc.


1) Privacy su Facebook, attenzione ai settaggi
Ogni volta che ci iscriviamo ad un social network, come potrebbe essere Facebook, dobbiamo stare bene attenti a ciò che pubblichiamo e alla visibilità che il nostro profilo ha. Quindi occorre tener ben presenti le impostazioni sulla privacy, stabilendo chi può vedere il nostro profilo e ciò che pubblichiamo; consigliamo non rendere mai pubblico il profilo, ma di renderlo visibile solo per gli amici. E' meglio familiarizzare bene con facebook e decidere semmai in seguito di rendere pubblico il profilo.

 
2) Le nostre foto sul web, consenso o no?
La pubblicazione di foto sul web, è sempre più di moda, vogliamo condividere con i nostri amici i momenti che stiamo vivendo e cosa c’è di meglio che una foto, per farlo? Anche in questo caso però dobbiamo stare attenti a non rendere pubbliche le nostre foto, ma a renderle visibili solo per i nostri amici o followers, in modo che altri non le possano vedere. Inoltre se vogliamo rendere pubblica una foto dobbiamo stare attenti a chi è con noi nella foto stessa. Se si tratta di un evento pubblico nessun problema potete postare/pubblicare la foto anche dove sono presenti altre persone. Un luogo privato pone invece dei problemi: si può pubblicare una foto dove ci sono altre persone solo se queste non sono riconoscibili o se abbiamo il loro consenso.


3) E’ giusto mettere le foto dei bambini su internet?
In teoria i minori non dovrebbero comparire su internet, però questa è una scelta che dipende dai genitori. Se il padre e la madre decidono di pubblicare una foto dei propri bimbi su internet nessuno glielo può impedire. Noi consigliamo sempre di stare attenti per la privacy del bambino e di rispettare le impostazioni di sicurezza presenti nei social network. E’ giusto condividere un momento speciale con gli amici o i parenti lontani, ma è giusto anche proteggere l’immagine del proprio figlio evitando possibili pericoli.

Le foto e i video dei bambini a scuola si possono tranquillamente fare se si usano le immagini solo a fini personali. Se invece le immagini vengono diffuse, allora ci vuole il consenso dei genitori.


4) Posso pubblicare online la foto di chiunque?
No, per pubblicare una foto su internet, è necessario il consenso della persona fotografata. Dobbiamo stare bene attenti e non pubblicare le foto di altre persone online, perché non rispetteremo la loro privacy e potremo avere anche problemi legali.


5) Ho ricevuto una mail, che mi richiedeva informazioni personali, devo rispondere?
Assolutamente no, se si tratta di richieste di informazioni sulla propria vita privata (indirizzo, scuola frequentata, numero di telefono ecc.) state in guardia da scocciatori e malintenzionati. Se invece vi vengono chiesti dati tipo codici di accesso, credenziali, numero di carta di credito ecc. probabilmente si tratta di phishing online, in questo caso attraverso una mail vi vengono richieste informazioni che vengono usate impropriamente sul web. Dovete stare bene attenti a non fornire mai questo genere di informazioni su internet. Spesso questi truffatori mandano mail che sembrano provenire da mittenti autorevoli, tipo poste, banca, ebay, paypal ecc. Controllate sempre il mittente della mail, spesso oltre al nome del soggetto istituzionale sono aggiunte lettere e parole che non c'entrano niente. Se vi capita di ricevere mail del genere controllate subito digitando sul web l'indirizzo mail del mittente associato alla parola "truffa", troverete le opinioni degli altri e scoprirete subito se stanno cercando di imbrogliarvi o meno.

 

6) Sono tutelato quando fornisco informazioni ad un sito web?
Si, se il sito è un sito attendibile (e autorevole), se c’è l’informativa sulla privacy che dobbiamo accettare. Ricordiamoci sempre di leggerla attentamente, anche se è abbastanza lunga, cercando di capire se esiste o meno un consenso modulare. Che vuol dire? Talvolta ci chiedono il consenso, ma il consenso a che cosa esattamente? Facciamo un esempio:

A. compro un paio di scarpe sul web do il mio indirizzo per la spedizione al venditore X;

B. compro un paio di scarpe sul web do il mio indirizzo per la spedizione e per ricevere comunicazioni commerciali via posta e via mail dal venditore X;

C. compro un paio di scarpe sul web do il mio indirizzo per la spedizione, per ricevere comunicazioni commerciali via posta e via mail dal venditore X e per ricevere mail anche da terzi a cui il venditore X può comunicare i miei dati.

Ebbene per legge devo poter scegliere, invece spesso si fa tutto un calderone e si è costretti a dire SI a tutto, non è legale sappiatelo, ma lo fanno in tanti. Dove vi fanno scegliere fatelo con cura per evitare spam.

Inoltre se un sito è affidabile, in qualche modo ne abbiamo sentito parlare, in pubblicità o su internet. Se, invece è la prima volta che ne sentiamo parlare, prima di fare un acquisto, o di iscriverci, facciamo una breve ricerca online, inserendo, nel motore di ricerca il nome del sito, sicuramente, se il sito non è affidabile, ci saranno delle recensioni negative, da parte di altri utenti, che ci metteranno in guardia sui possibili pericoli, che derivano da quella pagina.


7) Perché, mentre visito un sito web, mi appaiono altri suggerimenti su siti che io ho precedentemente visitato?
Perché il nostro computer salva i cookies, che sono una serie di informazioni sui siti web precedentemente visualizzati, che consentono anche la memorizzazione delle preferenze, sui vari siti. In questo caso, sta a noi decidere di bloccarli o meno, a seconda delle nostre abitudini o della condivisione del computer. Se il Pc è condiviso, consigliamo di bloccarli. Talvolta i cookies sono utili bisogna dirlo, a voi la scelta.


8) Alcuni siti web memorizzano le mie password, com’è possibile?
Si, ci sono alcuni siti web che per favorire un facile accesso, memorizzano il nome utente e la password, senza doverli digitare ogni volta che si accede a quel sito. In ogni caso prima di memorizzarli il sito ci chiede il consenso. Se siamo gli unici utilizzatori del pc, possiamo memorizzare le password dei siti che usiamo comunemente; se il nostro computer invece è condiviso da più persone non dobbiamo mai lasciare che il sito memorizzi la nostra password perché, in tal caso, qualsiasi utente potrebbe accedere, con i nostri dati personali.


9) E’ vero che i tweet rimangono su internet?
Si, è vero; a volte possiamo trovare sul web anche tweet di un paio di mesi fa, soprattutto se usiamo un motore di ricerca, come può essere Topsy. Anche su Twitter quindi dobbiamo controllare le impostazioni sulla nostra privacy ed evitare che tutto ciò che pensiamo o scriviamo diventi necessariamente pubblico.


10) Posso sapere quali mie informazioni personali sono diffuse in rete?
Si, è possibile, attraverso l’uso di alcuni programmi, come My-Reputation o Klout. Basta scaricare uno dei due e si troveranno su internet, tutte le nostre informazioni private, che sono finite in rete e di conseguenza sono state rese pubbliche e sono visibili a tutti.

Per altre domande tipo: i siti di incontri online, sono affidabili? Le amicizie su internet funzionano? E gli amori in chat? E' pericoloso conoscersi su internet? Quali precauzioni posso prendere per tutelarmi su internet? Leggi Amore e amicizia su internet e Fare shopping online è sicuro?

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

 

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Torna su