website
statistics
Università di Düsseldorf

Università di Düsseldorf

La città di Düsseldorf è uno dei centri più importanti della cultura tedesca. Nata più di 800 anni fa come un villaggio di pescatori cullato tra due fiumi, il Düssel e il Reno, ora è una metropoli internazionale sia dal punto di vista intellettuale che commerciale. La capitale della Renania Settentrionale-Vestfalia può vantare, tra le altre cose, la famosa accademia delle belle arti (Kunstakademie Düsseldorf‎).

 Uno dei luoghi da cui prese il via il romanticismo tedesco e, in particolare, la notaScuola di pittura di Düsseldorf. L’origine della Kunstakademie è da far risalire alla scuola di pittura di Lambert Krahe, fondata nel 1762. Poco più di 10 anni dopo, nel 1773, questa si evolse nella vera e propria accademia delle belle arti con il nome diAccademia di pittura, scultura e architettura dell'Elettorato Palatino. Nel 1819, poi, prese il titolo diAccademia d’Arte Reale.

Università di Düsseldorf A metà del diciannovesimo secolo l’accademia diventò molto nota e apprezzata anche all’estero, richiamando studenti da diverse parti del mondo, in particolare dalla penisola scandinava, dalla Russia e dagli Stati Uniti. Questa sua popolarità non è affatto diminuita con il passare del tempo e l’evoluzione dell’arte. L’accademia di Düsseldorf, infatti, occupa ancora un posto centrale nello sviluppo dell’arte contemporanea mondiale. Il più noto tra gli artisti laureatisi presso questo istituto è Paul Klee.

Attualmente i corsi di studio che è possibile seguire sono: architettura, scultura, scenografia, cinematografia, freie kunst (arti liberali), integrazione di arti figurative e architettura, pittura, pittura e grafica, fotografia.

Di recente fondazione è, invece, l’università Heinrich-Heine.

cosa vedere a Düsseldorf Nel 1907 nacque come Accademia medica, che poi divenne l’ateneo attuale nel 1965. Nello stesso anno, accanto alla medicina, vennero aperte altre due facoltà: matematica e scienze naturali, arti e scienze umanistiche. Il nome odierno le fu assegnato nel 1988, e nel giro di due anni vennero aggiunte ancora due corsi di studi: economia e giurisprudenza.

Attualmente l’università conta circa 26.000 studenti, 1.700 docenti e altri 900 dipendenti. Tutti studiano e lavorano all’interno di un piccolo ed organizzato Campus. Dove ogni edificio, incluso l’ospedale e le librerie specializzate, è localizzato nel raggio di pochi chilometri, permettendo degli spostamenti molto rapidi e agevoli.

Volete provare l’esperienza di studiare all’estero e, soprattutto, di studiare a Düsseldorf?

Nel caso siate interessati all’Accademia delle Belle Arti vi consigliamo di armarvi di santa pazienza. Il sito ufficiale dell’istituto (http://www.kunstakademie-duesseldorf.de/ ) e tutte le informazioni più aggiornate presenti in rete sono disponibili solo in tedesco, e i riferimenti agli studenti stranieri sono molto limitati. Sintomo, questo, di attenzione e accoglienza relativi. Ma, se conoscete bene la lingua e siete sufficientemente motivati, riuscirete sicuramente ad ottenere le informazioni e l’aiuto necessari.

La situazione è decisamente più agevole se, invece, siete interessati all’università Heinrich-Heine. In questo caso potete navigare e informarvi nella parte del sito ufficiale dedicata agli studenti tedeschi che vogliono andare all’estero, e agli stranieri che vogliono studiare a Düsseldorf. L’indirizzo è il seguente:http://www.uniduesseldorf.de/home/en/international.html e da questa pagina è possibile scaricare la guida completa (in inglese o in tedesco) per gli studenti stranieri. Guida ricca di tutte le indicazioni e suggerimenti necessari: gli uffici a disposizione, la documentazione da presentare e da richiedere, lo svolgimento della ricerca di un alloggio, e ancora e ancora. Una guida tanto dettagliata da lasciare a bocca aperta.

Per quanto riguarda la ricerca di una casa, sono indicate due possibilità: gli studentati pubblici o gli appartamenti privati.

Gli studentati sono tutti presenti vicino all’ateneo o, addirittura, all’interno dello stesso Campus. Ma non offrono un numero adeguato di stanze. Per questo motivo è necessario prenotare una camera con largo anticipo. Per fare ciò è necessario rivolgersi alloStudentenwerk Düsseldorf. Solitamente, però, gli studenti erasmus sono agevolati e vengono contattati direttamente dall’ufficio poco tempo dopo l’ottenimento della borsa di studio. È necessario, comunque, rispondere rapidamente alla proposta d’alloggio e mandare un acconto. Altrimenti si perde la priorità acquisita.

Nel caso i posti a disposizione siano terminati prima che voi abbiate trovato una sistemazione, è possibile rivolgersi a studentati privati. Questi sono solitamente d’ispirazione religiosa, un poco più cari, e con regole ed orari più rigidi. Tra questi vi segnaliamo: ilKatholisches Gesellenhaus, l’Evangelische Studierendengemeinde (ESG), e laChristlicher Verein Junger Menschen Düsseldorf.

Se pensate che la vita da studentato non faccia per voi, non vi resta che rivolgervi al mercato immobiliare privato. Dove potrete scegliere se affittare un appartamento intero o solo una stanza. Per la ricerca avrete a disposizione moltissimi annunci, sia sui siti online sia tra le pagine dei giornali locali.

Ovviamente, in questo tipo di ricerca, ci sono dei lati negativi da tenere in considerazione. Prima di tutto, Düsseldorf è una città abbastanza cara e affittare privatamente significa spendere anche il doppio rispetto a uno studentato. Inoltre, trovare alloggio dall’Italia è quasi impossibile, la ricerca deve essere effettuata in loco, quindi è necessario trovare una sistemazione provvisoria per i primi giorni.

Ma non vogliamo certo demoralizzarvi: basterà un poco di pazienza, fortuna ed attenzione per trovare l’alloggio giusto per voi! E, a quel punto, non dovrete fare altro che studiare diligentemente ma, anche, godervi un poco la città. Girare Düsseldorf con i suoi mezzi, e conoscerne le bellezze e i divertimenti.

Muoversi in città con i mezzi pubblici è facile: la rete urbana copre ogni zona e i trasporti cittadini comprendono metro leggera (7 linee diStadtbahn), tram (23 linee) e autobus (92 linee). La puntualità teutonica è garantita. E, come accade nella maggior parte delle città tedesche, gli abbonamenti mensili per gli studenti sono estremamente vantaggiosi.

Vi consigliamo, ovviamente, di visitare i musei e le principali attrattive turistiche. Ma ci piace concentrarci soprattutto sulla città by night.

Düsseldorf presenta un centro molto vivo: ricco di locali (250 in poco più di un km quadrato) dove si beve, si mangia, si balla e, in alcuni casi, si ascolta buona musica dal vivo.

Tra le discoteche vi segnaliamo: La Rocca, la più famosa della città, e mk 2 dove di giorno si mangia e di sera si balla.

E, invece, per provare la vera Alt Bier, birra tipica della regione, vi consigliamo: la birreria Uerige, una delle più antiche della città; la Schumaker, dove si beve e si mangia molto bene; ed il Garden, situato lungo il Reno, che propone anche dj e musica dal vivo.

Inoltre, per sapere cosa accade in città (eventi, mostre, serate particolari, etc...), potete affidarvi a diversi city magazine: il Prinz e l’Uberblick, entrambi in vendita in edicola; o il Partisan, distribuito gratuitamente in molti negozi.

Siete soddisfatti? Le notizie che vi abbiamo dato vi sembrano sufficienti?

Bene! Allora buttatevi in questa nuova avventura e buon viaggio!

 

 

 

Torna su

Ostelli Düsseldorf    Ostelli Germania  Hotel Germania   Hotel Düsseldorf

Carte d'Allemagne Karte von Deutschland  Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte Düsseldorf karte von Düsseldorf Mapa Düsseldorf    Map of Düsseldorf

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal