website
statistics
Università di Leida

Università di Leida

Leida è una tipica città universitaria. Campus ed edifici universitari sono numerosi e sparsi un po' ovunque, e i 20.000 studenti che ogni anno si riversano a studiare in città contribuiscono a creare un'atmosfera rilassata e allo stesso tempo vivace. Il sabato mattino il centro storico è un vivaio di gente indaffarata a fare compere, tra residenti, studenti e turisti. Il ritmo è però piacevole e mai frenetico. Lungo i canali, tra biciclette e piccole caffetterie all'aperto, cialde al cioccolato con lo zucchero a velo e bancarelle di tulipani appena colti, si raggiunge facilmente il mercatino dei libri usati, che sta lì, nello stesso posto da tantissimo tempo.

Non mancatelo se siete tra coloro che hanno deciso di trascorrere alcuni mesi di Erasmus a Leida, perché diventa ideale se siete alla ricerca di un bel libro per i vostri 'scritti' universitari. La tematica è varia, dalla letteratura all'arte (pensate solo a quanti hanno scritto su Rembrandt e compagni), dalla medicina alla ricerca scientifica. In inglese o in danese certo, raramente in altre lingue, anche se trovarne qualcuno non è affatto impossibile.

Università di Leida - OlandaAcademia Lugduno Batava, era questo il nome dell'Università di Leida nel 1575, anno in cui venne fondata dal Guglielmo I d'Orange, detto il Taciturno, il primo re della nuova Olanda resasi indipendente dagli spagnoli. I suoi quattro secoli e più di storia la promuovono a più antica università dei Paesi Bassi, mentre il suo prestigio ne fa una delle maggiori istituzioni accademiche e istituti di ricerca scientifica nel mondo. Tra i tanti libri a disposizione, capitò sottomano un libro sulla storia dell'università di Leida (quale coincidenza!) che racconta di come Guglielmo, allora leader della rivolta olandese contro gli spagnoli invasori, da vittorioso, abbia deciso di fare un dono ai cittadini di Leida, chiedendo loro se preferivano avere un'università o una determinata esenzione dalle tasse. I residenti scelsero la prima, consci del fatto che la cultura sarebbe riuscita ad assistere lo sviluppo di tutto il nuovo regno (ed ebbero ragione). Quella di Leida è stata la prima università olandese della storia del Paese, a suo tempo già esisteva un'istituzione accademica a Lovanio, in Belgio, allora parte delle Sette Provincie Unite, gli antichi Paesi Bassi, ma questa era per l'appunto in Belgio e non in Olanda e comunque ancora sotto il controllo degli spagnoli.

Storia dell'Università di LeidaOriginariamente situata presso il convento di Santa Barbara, nel 1577 l'Università venne trasferita nell'attuale sede del Museo dell'Università di Leida e qualche anno dopo nel più grande edificio di Witte Singel/Doelencomplez, ancora oggi una delle sue sedi principali. In pochi decenni dalla sua fondazione poteva già contare nomi importanti come Ugo Grozio, noto giurista e filosofo di Delft, Giusto Lipsio, umanista, filosofo e anch'egli studioso del diritto e della giurisprudenza, Giuseppe Scaligero, storico e umanista francese, Arminio, figura importante nello sviluppo socio-religioso della nazione. Lo stesso Rembrandt, uno dei più grandi pittori nella storia dell'arte europea, studiò all'Università di Leida prima di trascorrere un periodo di apprendistato presso Jacob van Scanenburgh e quindi trasferirsi ad Amsterdam da Pieter Lastman. Nei secoli a venire l'università di Leida poteva già vantare alcune delle ricerche scientifiche più importanti della storia: Herman Boerhaave, il famoso botanico nativo di Leida e padre della ricerca clinica e ospedaliera, era già diventato famoso nel 1689 con la sua tesi di laurea in medicina, attraendo a Leida insigni studiosi come Carlo Linneo e membri della Royal Society di Londra, di cui fu anche presidente nel 1730. Nel 1913 l'università assistete orgogliosa alla nomina al premio Nobel di Heike Kamerlingh Onnes, per i suoi studi di ricerca sulla refrigerazione e liquefazione dell'Elio mentre era professore di fisica sperimentale a Leida (dal 1882 al 1923). L'università guadagnò così tanto in importanza che venne scelta come base di studio da altri illustri personaggi della fisica e primi Nobel, come lo stesso Albert Einstein, Hendrik Antoon Lorentz, Pieter Zeeman o Enrico Fermi.

Università di Leida - OlandaChiunque abbia modo anche solo di visitare i campus universitari di Leida non può fare a meno di diventare partecipe del suo grande prestigio e questo anche solo attraverso la sua famosa biblioteca, la Universiteitsbibliotheek Leiden, di cui è anche parte l'antica Biblioteca Thysuana (che raccoglie la collezione di libri di Joannes Thusius ed è ospitata in un edificio architettonico di grande interesse). Fondata anch'essa nel 1575, la biblioteca dell'Università di Leida vanta approssimativamente 3,5 milioni di libri, 60.000 manoscritti, 70.000 mappe e antiche carte geografiche, 100.000 stampe ed oltre un milioni tra e-book e fotogrammi. I documenti e i libri custoditi sono talmente tanti che nel 2005 venne scoperto un prezioso manoscritto appartenente ad Einstein, del 1924, sulla Meccanica quantistica (erano i primi studi sul cosiddetto Condensato di Bose-Einstein, riprodotto settant'anni più tardi dai premi Nobel Cornell, Wieman e Ketterle).

L'Università di Leida si compone di circa 60 istituti ed edifici sparsi per la città e campus che arrivano a comprendere anche città come L'Aia. Il modo migliore per una visita iniziale è recarsi presso il suo 'centro visitatori' della stazione ferroviaria centrale di Leida e richiedere brochure e depliant vari. Si potrà così apprendere per esempio delle sei facoltà di studio accademico: scienze naturali e studi matematici, giurisprudenza, archeologia, medicina, discipline umanistiche e scienze sociali. Le facoltà offrono una vasta gamma di diplomi di laurea, master e dottorati di ricerca, ed anche diversi corsi estivi. Altre tre unità offrono inoltre corsi post-universitari di formazione: l'Istituto per le Scienze Ambientali (CML), la School of Education (ICLON) e il campus della città di L'Aia (specializzata nello studio post-accademico nel campo del diritto e delle scienze politiche). Si noti che le lingue d'insegnamento non solo solo in lingua olandese, ma anche in lingua inglese e per un certo numero di programmi interculturali anche in italiano, francese, tedesco e spagnolo.

Il programma Socrates/Erasmus dell'Università di Leida è attivo all'interno dei paesi dell'Unione Europea e all'interno del programma appartenente al cosiddetto Gruppo di Coimbra (CG), una rete universitaria europea e pan-europea tra le più prestigiose che prende il nome dalla città di Coimbra, in Portogallo, uno dei centri accademici più antichi in Europa. L'Università di Leida è anche membro di altre associazioni accademiche come la Lega Europea della Ricerca Università (LERU). Per informazioni sul programma Erasmus dell'Università di Leida consigliamo di contattare l'ufficio di relazioni internazionali della propria università di appartenenza (per maggiori informazioni visitare la pagine dello Scambio Studio Università di Leida).

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

Torna su

 

 

Ostelli Leida    Ostelli Olanda   Hotel Leida

Carte de Leyde Karte von Leiden     Mapa Leiden     Map of Leiden

Carte de Hollande   Karte von Niederlande    Mapa Holanda     Map of the Netherlands

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal