Conservatorio di Parma Arrigo Boito

Sei qui: Parma: cosa vedere  >

Conservatorio di Parma Arrigo Boito

La città di Parma oltre a tante altre cose è una città di musicisti. Presso il Conservatorio di Musica Arrigo Boito (tra l'attuale Strada del Conservatorio e il Viale Toscanini), nel palazzo dell’ex Chiesa e Convento del Carmine, oltre ad una raccolta di strumenti musicali (tra cui un organo di Claudio Menilo), di documenti, anche fotografici, di cimeli di diversi maestri tra cui Arturo Toscanini, si trova un’importante Biblioteca musicale, con numerosi manoscritti e rarissime pubblicazioni.

Conservatorio di Musica Arrigo BoitoIstituito nel 1888 e dedicato al compositore (opere come Mefistofole e Nerone) e librettista (anche di Giuseppe Verdi) Arrigo Boito (che fu direttore del conservatorio di parma nel periodo 1890-1891), ha avuto origine dalla Scuola di Musica fondata da Maria Luigia d'Austria, moglie di Napoleone Bonaparte, nel 1819 e trasformata in conservatorio nel 1888.Anche grazie all'aiuto del grande maestro Giuseppe Verdi, a fine Ottocento il Conservatorio di Parma iniziò una collaborazione con gli altri tre conservatori già esistenti in Italia nelle città di Milano, Napoli e Palermo. Sempre su indicazione di Verdi furono nominati quali primi direttori dell'istituto musicale i direttori d'orchestra Giovanni Bottesini e subito dopo Franco Faccio, al quale si affiancò l'amico Arrigo Boito appunto, subito dopo aver concluso la stesura del libretto dell'opera Falstaff per lo stesso Verdi. Qui insegnarono il maestro concertatore e direttore d'orchestra, Arturo Toscanini (1867-1957) e Ildebrando Pizzetti (1880-1968). 

Il conservatorio di trova quindi in un ambiente molto bello,  quello appunto della Chiesa e del Convento del Carmine, la cui costruzione in stile gotico a tre navate, ebbe inizio nel 1313, fu ripresa nel 1355 e portata a compimento nel 1698; la torre fu costruita nel 1565. All`interno del complesso vi sono due bei chiostri uno dei quali cinquecentesco.

Conservatorio di Musica Arrigo BoitoGli appassionati possono visitare anche la Biblioteca musicale del Conservatorio, che istituita nel 1889, è una sezione specializzata della Biblioteca Palatina. Nel corso degli anni la collezione libraria della biblioteca del conservatorio si è andata arricchendo con fondi donati e materiale acquistato, tra qesti: l'archivio musicale della Reale Scuola di Musica, l'archivio musicale dei Borbone-Parma, l'archivio musicale Maria Luigia, i libri di musica e letteratura musicale tratti dai fondi non musicali della Biblioteca Palatina e l'archivio musicale del Conte Stefano Sanvitale.

 

Conservatorio di Parma

Strada Conservatorio - 27/A - 43121 Parma

Telefono: +39 0521381911

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

Dove si trova?

Torna su

 

Ostelli Parma   Ostelli Italia  Auberges de Jeunesse Italie   Hotel Parma

Carte Parme Karte von Parma Mapa Parma Map of Parma

Carte Emilie Romagne    Karte von Emilia Romagna   Mapa Emilia Romaña   Map of Emilia Romagna

Carte d'Italie Karte von Italien Mapa Italia      Map of Italy

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal