Convenzione di Ginevra

Advertisement


Convenzione di Ginevra

 

Nell'ambito del Diritto Internazionale, la città di Ginevra, ha da tempo assunto un ruolo di primaria importanza. Sono diverse le convenzioni internazionali poste in essere in questa città svizzera, in particolare legate alla protezione dei diritti umani. Nel 1859, Henry Dunant, un cittadino svizzero (poi premio Nobel per la Pace nel 1901), fu testimone delle conseguenze lasciate dalla Battaglia di Solferino, nella guerra franco-sarda contro le truppe austriache di Francesco Giuseppe I: rimase inorridito alla vista di migliaia di soldati feriti, lasciati morire sul campo senza che nessuno potesse prendersi cura di loro.

Advertisement

Pubblicò la sua esperienza in un libro 'Memorie di Solferino', che portò ad identificare una nuova coscienza umanitaria, dando vita ad un soccorso volontario ed addestrato che si potesse sviluppare in periodo di pace per assistere i feriti in tempo di guerra. A questo avrebbe dovuto far seguito, così sosteneva, una convenzione internazionale atta a regolare la protezione dei feriti in guerra. Fu proprio da questa nuova coscienza che venne fondata anche la Croce Rossa e, a questo proposito, non può non essere menzionata Clarissa Barton, che fu infermiera e fondatrice della Croce Rossa americana, la quale diede grossa enfasi alla ratificazione da parte degli Stati Uniti della stessa Convenzione.

Così ebbe inizio la storia della Convenzione di Ginevra. Nel lontano 1864, venne istituita il primo trattato sul 'miglioramento delle condizioni dei militari feriti in guerra'. Seguirono, negli anni successivi, altre convenzioni, sempre adottate a Ginevra e sempre relative al trattamento di feriti e malati, nonché di prigionieri di guerra, durante i conflitti bellici. Nel 1949, dopo i brutali eventi della seconda guerra mondiale e quelli derivanti dal processo di Norimberga, venne adottata quella che è oggi conosciuta come la Convenzione di Ginevra vera e propria e che raccoglie i precedenti accordi. Nei decenni successivi vennero aggiunti nuovi protocolli (due nel 1977 e uno nel 2005), andando a completare quella che viene considerato come il più grande trattato internazionale di diritti umani.

Nel complesso, la Convenzione di Ginevra è applicabile a tutti i conflitti armati, internazionali e interni ad una nazione (secondo quanto stabilito dall'art. 3 della convenzione) ed è diretta alla protezione di tutti i soldati feriti e malati, prigionieri di guerra, civili e personale medico e religioso. Contiene una moltitudine di regole, alle quali gli Stati aderenti sono tenuti a portare rispetto. I principi base sono, tra gli altri, il rispetto continuo della dignità umana, la non discriminazione, l'adozione di ogni possibile mezzo e comportamento per ridurre la sofferenza umana di feriti, malati e prigionieri e di coloro che non prendono parte attiva al conflitto bellico considerato.

Le violazioni al Trattato possono arrivare all'identificazione di reati tali come i crimini di guerra, considerati tra i più gravi dalla stessa convenzione e che vanno a comprendere tra gli altri, inumani trattamenti, torture, esperimenti di natura biologica, privazione del diritto di equo processo.

Le guerre sono drammaticamente cambiate nel passato ultimo secolo e continuano a cambiare oggigiorno. Come sopra menzionato, la Convenzione di Ginevra ancora oggi, alla luce di questi nuovi cambiamenti e dei recenti conflitti a cui continuamente assistiamo, viene considerata il principale trattato internazionale di tipo umanitario; una sorta di codice di diritto, guida a successive leggi e trattati, tribunali internazionali e coscienze umane, nell'uso quotidiano della protezione e promulgazione di ideali e valori umanitari.

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

 

Torna su

 


Ostelli Ginevra   Ostelli Svizzera   Hotel Ginevra   Hotel  Svizzera

Carte de Genéve     Karte von Genf  Mapa Ginebra Map of Geneva

 

Carte de la Suisse   Karte von  Der  Schweiz   Mapa Suiza  Map of Switzerland

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal