Cosa vedere a Ginevra

Ann.

Cosa vedere a Ginevra - Cosa visitare a Ginevra

 

Vi renderete conto visitandola, che Ginevra è una città poliedrica, la più piccola delle metropoli in Europa e simbolo di grande internazionalità. La chiamano Città della Pace, perché sin dall'antichità ha 'riappacificato' le sorti di un Europa e di un mondo sempre in guerra; la chiamano anche Piccola Parigi per quella sua aria da 'Grande Dame', che molti ritengono forse un po' francese, ma che fa così tanto atmosfera.

Ann.

 

Ma Ginevra è molto più di tutto questo: Città internazionale prima di tutto, perché ospita più organizzazione internazionali lei che il mondo intero, Città finanziaria perché segue i più importanti centri della finanza europea dopo Londra e Zurigo, e soprattutto Città di cultura, di storia e di natura, di orologi, di artigiani e gran lavoratori, di calvinisti, e tantissimi giovani ... le sarà bastato questo per diventare la terza città al mondo per qualità della vita? Sembra di no, perché sono ancora tante le sorprese che ci aspettano. Quando passeggiate tra le sue vie, tra gioiellerie, banche, negozi di lusso e cioccolaterie, conservate i momenti più romantici per il tardo pomeriggio, quando vi ritroverete a guardare lontano, lungo il Rodano che attraversa la città e si riversa verso il grande lago. Iniziate da qui ad esplorare la storia, l'arte e la natura di Ginevra, come abbiamo fatto noi. Durante i mesi estivi, i residenti locali si riversano sulle rive del Lago di Ginevra, in particolare intorno alla zona Cologny, in una spiaggia molto popolare. In alternativa, i turisti possono sempre optare per una crociera lungo il Rodano, oppure per un itinerario verso il Quai de Mont Blanc a bordo di un treno in miniatura che viaggia ad energia solare (la stazione più vicina è quella affianco al Jardin Anglais), o godere di una performance musicale nell'elegante presso gli antichi Bâtiment des Forces Motrices. Se invece siete appassionati di storia ricordate che Ginevra ospita un certo numero di antichi castelli, palazzi e splenditi edifici architettonici, che trovate non solo nel centro centro storico, il Vieille Ville, ma anche nei dintorni della città. Sempre nel centro storico di Ginevra avrete modo di notare una serie di scacchiere giganti all'aperto, che vi sorprenderanno per esempio lungo la Promenade des Bastions. Non si manchi inoltre di notare le rapide lungo l'affluente Arve, accanto al Quai des Vernets, ed il piccolo isolotto chiamato Ile Rousseau, uno dei luoghi più apprezzato del centro. Se poi siete amanti dello shopping... insomma Ginevra ne ha proprio per tutti, te compreso!

 

Di seguito le nostre proposte su cosa vedere a Ginevra:

 

Jet d'Eau di Ginevra

Area: visibile lungo le banchine del Lago Lemano

Ginevra

Inusuale per essere definita una fontana, vero? Arrivando in aereo vi siete forse chiesti se questo altissimo zampillo d'acqua capace di sprigionare 500 litri d'acqua al secondo ad un'energia di 200 km orari possa quasi mai raggiungervi?... tranquilli è alto solo 140 metri! Nasce nel 1886 come un occasionale attrazione di stagione, ma poi è piaciuto così tanto che dal 1891 (benché l'attuale sia del 1951) è considerato il simbolo più esplicito di Ginevra. Ogni tanto viene 'vestito a festa', colorato in occasione di qualche evento internazionale e umanitario. Se vi capita di non vederlo, non siate delusi, per ragioni di risparmio energetico il getto non può essere continuo. Aspettate un po' nel lungofiume e verrete ripagati. Se siete a mezzo chilometro di distanza vi bagnerete un po', anche se poi noterete i più avventurosi camminare lungo il percorso che porta fino al getto, anche in barca. Volete far parte del gruppo?

 

Ile Rousseau

Pont des Bergues

Ginevra

Piccolo isolotto verde situato nel mezzo del fiume Rodano, tra il Pont de Bergued ed il Pont de Mont Blanc. Dedicata ad uno dei figli prediletti di Ginevra, il filosofo Jean Jacques Rousseau, nato nel 1712.

 

Quartiere di Cologny

Uno dei quartieri più esclusivi di Ginevra merita una visita anche solo per le spettacolari viste sul Lago. Qui vi abitano ricchi e famosi, oggi come un tempo. L'area è nota non solo per la popolare spiaggia (situata in zona Eaux-Vives) e per gli sport acquatici che è possibile fare, ma anche per possedere diversi edifici elencati nella lista dei beni culturali svizzeri: la Fondazione Martin Bodmer, una delle biblioteche private più importanti del mondo (tra gli altri custodisce gli antichissimi Papiri Bodmer, un gruppo di 22 papiri contenenti frammenti del Nuovo e del Vecchio Testamento e diversi altri documenti antichi), e la famosa Villa Diodati, un bell'edificio del primo Settecento noto in particolare per aver ospitato vari gruppi di artisti nell'Ottocento, tra gli altri Lord Byron, John Polidori e Mary Shelley, che proprio qui ebbe modo di iniziare a creare la storia di 'Frankenstein, o il moderno Prometeo'.

 

Cattedrale di St Pierre

Place St Pierre

Area: Vieille Ville Centro storico

Ginevra

La Cattedrale di Ginevra si fa apprezzare in tutta la sua imponenza gotica, sin dal dodicesimo secolo, nonostante sia stata più volte rimaneggiata nel tempo. Recenti scavi hanno rivelato un precedente santuario cristiano del IV secolo. Fu proprio nel chiostro di San Pierre che i ginevrini nel 1536 decisero di trasformare la loro chiesa madre da cattolica a protestante. Da allora Ginevra divenne il centro del calvinismo europeo, una sorta di Roma papale di fede protestante. Un itinerario guidato permette di esplorare il vasto Sito archeologico di Saint-Pierre, nel quale si mostrano le fondamenta di altri diversi templi religiosi, del palazzo vescovile e numerosi mosaici. La vicina Cappella dei Maccabei è del primo XV secolo. La cattedrale è affiancata dal Tempio de dell'Auditoire, la chiesa gotica in cui predicava Giovanni Calvino. Attraverso un passaggio sotterraneo si arriva al vicino Museo internazionale della Riforma (situato al piano terra della Maison Mallet). Coloro che sono disposti a salire i 145 gradini della torre della Cattedrale saranno premiati con una magnifica vista di Ginevra e del lago. Chiesa, torri e museo formano l'itinerario culturale conosciuto come Éspace Saint-Pierre.

Maison Tavel

6, rue du Puits Saint-Pierre

Area: Vieille Ville Centro storico

Tel: +41 (0) 22 418 37 00

Ginevra

Edificio storico di Ginevra, uno degli esempi più importanti di architettura medievale svizzera. L'originale, del 1303, venne distrutto da un incendio nel 1334 e in seguito ricostruito da una famiglia nobiliare locale, i Tavel, che diedero al palazzo le sembianze di un castello fortificato. L'edificio attuale presenta un misto di rimaneggiamenti architettonici, il più evidente è quello della facciata, del diciassettesimo secolo. Siamo rimasti colpiti dal cortile sul retro del palazzo, dal quale si accede anche ad una cantina del Trecento. All'interno del palazzo è esposta una collezione storica sulla città di Ginevra, nel quale è documentata la vita quotidiana dei ginevrini dal medioevo alla metà del diciannovesimo secolo. Non si manchi di visitare la sala contenente la grande mappa di Ginevra, una meraviglia di 35 metri quadrati.

 

Bâtiment des Forces Motrices

2 Place des Volontaires

Area: centro (

Tel.: +41 022 322 1220

Ginevra

Situato lungo il Rodano e tra le due rive del centro storico, il Bâtiment des Forces Motrices è un edificio molto popolare tra residenti locali, un ex impianto idroelettrico del 1886 rinato a centro culturale d'avanguardia. Ricchissimo il programma stagionale, balletti, musical, cabaret, concerti di ogni genere.

Quartiere di Les Pâquis

Area: centro/riva destra lungolago

Ginevra

Uno dei quartieri più animati e colorati di Ginevra, Les Pâquis, sulla riva destra del lago e verso l'interno del fiume, è la realtà quotidiana dei ginevrini, instancabili lavoratori e cittadini orgogliosi della propria città. La sua arteria principale, la Rue des Pâquis, corre parallela alla Rue de Berne, probabilmente la più multiculturale di tutta la città, ricca di caffetterie, bistrot, negozi alla moda, hotel, ostelli e locali per il divertimento serale. Per raggiungerla, dirigetevi a nord lungo il Quai des Bergues, che conduce al Quai du Mont-Blanc, dove si apprezza tra l'altro, oltre ai giardini fioriti, una splendida vista del Monte Bianco (nelle giornate limpide). Da qui, non lontano dalla Gare Routière, sorge il Monumento Brunswick, la tomba di Carlo II di Brunswick, che morì a Ginevra nel 1873. Il duca lasciò in eredità la sua fortuna alla città di Ginevra con la disposizione che venisse costruito un monumento a lui dedicato. Quello che si ammira oggi è stato costruito su modello delle tombe degli Scaligeri a Verona.

 

Muro dei Riformatori (Monument international de la Réformation)

accesso da Place de Neuve C/O Parc des Bastions

Area: centro

Tel: +41 22 909 70 00 ‎

Ginevra

Il monumento internazionale ai Riformatori è una delle attrazioni che più colpisce durante la visita alla città. Raffigura le più importanti figure e gli avvenimenti della Riforma protestante, una dedica commemorativa di uno dei centri nevralgici del calvinismo. Il monumento venne creato nel 1909, da alcuni architetti e scultori svizzeri vincitori di un concorso pubblico. Le quattro alte statue raffigurate al centro del muro sono quelle di Giovanni Calvino, Guglielmo Farel, John Knox e Teodoro Beza, che troviamo affiancate da altre statue di altezza ridotta come quelle di Guglielmo d'Orange o Oliver Cromwell.

Palazzo delle Nazioni di Ginevra

Parc de l'Ariana 14 / Avenue de La Paix

Area: centro/riva destra del lago ( Pâquis-Nations)

Tel: +41 22 917 12 34

Ginevra

Il Palazzo delle Nazioni è situato all'interno del Parco di Ariana ed ospita circa 3.000 dipendenti pubblici. L'architettura è in stile neoclassico e s'impone su un edificio due volte più grande del Castello della Reggia di Versailles. Il complesso venne costruito nel 1929 per far posto alla Lega delle Nazioni (l'istituto precursore dell'attuale ONU). Dal dopoguerra ospita uno dei quartieri generali delle Nazioni Unite. Si ammiri lo stile architettonico neoclassico ed il parco interno, da cui si gode una splendida vista sul lago di Ginevra. Una curiosità: il palazzo venne lasciato in donazione nel 1890 alla città di Ginevra da parte Gustave de Revilliod de la Rive, il quale nel testamento aveva imposto non solo che il parco che lo ospitavavenisse aperto al pubblico, ma anche che i pavoni presenti al suo interno rimanessero libero di circolare ovunque. Approfittate delle visite guidate alle sale consiliari ed ai giardini (dove si ammira anche il famoso monumento in titanio che riconosceva alla Russia i contributi all'esplorazione spaziale).

 

CERN

Verso la via che conduce al distretto di Meyrin

Fuori dal centro storico

Ginevra

Il Cern (Organizzazione Europea per la Ricerca Nucleare) è stato fondato a Ginevra nel 1954 ed è situato a circa 8 km dalla città, vicino alla località di Meyrin. Al suo interno è ospitato il grande acceleratore di elettroni del mondo, un tunnel circolare lungo 27 km (il tunnel sotterraneo noto come Large Hadron Collider, il grande collisore di adroni utilizzato per i più importanti esperimenti nel campo della fisica). Si ricorda come anche il www (World Wide Web), e cioè internet, sia nato al Cern nel 1989 da un'idea di Tim Berners-Lee e Robert Cailliau. Le visite guidate devono essere prenotate almeno con un mese d'anticipo.

 

Carouge

Piccolo sobborgo di Ginevra, sviluppatosi nel 1754 grazie a Vittorio Amedeo III di Savoia. Si noti la distribuzione urbana progettata dagli architetti di Torino. Si apprezza ancora oggi per la sua piazza del mercato, le graziose case basse, le gallerie d'arte ed i giardini, un'atmosfera a metà strada tra Parigi e le città mediterranee della costa ligure. Molto frequentato per le boutique alla moda, negozi di antiquariato, ristoranti e caffetterie.

 

Parchi e giardini di Ginevra

Curatissimi, fioriti e coloratissimi. Semplicemente uno spettacolo!

 

Il Jardin Anglais (Quai du Général-Guisan): è il giardino del lago di Ginevra, situato sin da 1854 sul luogo in cui trovava posto un vecchio ripostiglio di movimentazione portuale e mercantile. Qui ha sede l'orologio più fotografato di Ginevra, realizzato con 6500 fiori viventi;

Parc des Bastions (New Place): forse più noto per il suo enorme scacchiere all'aperto; spesso capita di vedere i ginevrini diventare delle 'pedine' umane e dare via a lunghe e divertenti partite a scacchi, con un'immancabile folla di spettatori a seguire;

Parc de la Grange (Avenue William Favre): noto soprattutto per il suo roseto, 'La Roseraie'. Con oltre 100 diverse varietà rosa è uno dei roseti più famosi in Europa. Profumi e spettacolari colori sono assicurati, così come una splendida vista sulle rive del lago;

Parc Bertrand (Avenue Peschier): situato fuori dal centro storico, il Parc Bertrand è uno di quei parchi dove tutti vorrebbero ritrovarsi per sfuggire una giornata di intensa urbanizzazione (certo non è proprio il caso di Ginevra). Ospita diverse interessanti attrazioni, compresa una piscina per bambini, alberi secolari, aiuole e altro;

 

Altri parchi: Parc Geisendorf (Rue de Lyon), Parc de Beaulieu et Serres de la Ville de Genève (Rue Baulacre), Parc des Franchises (Avenue de Châtelaine/Quartier Châtelaine).

 

Spiagge di Ginevra e dintorni:

Les Bains des Pâquis (Quai du Mont-Blanc)

Genève Plage (Quai de Cologny)

Baby-plage (Port des Eaux-Vives)

Corsier Port (Route du Lac/Corsie)

Plage de Chambésy (Chambésy)

Plage d'Hermance (Quai d'Hermance / Hermance)

Plage du Reposoir (Route de Lausanne 222 / Chambésy)

Plage de l'ONU (Chambésy)

Port-Choiseul (Chemin du Vieux-Port / Versoix)

Tour Carré - Buvette Yacht Club Genève (Quai de Cologny / Cologny)

Le Vengeron (Route de Lausanne / Chambésy)

Versoix Embouchure - Parc de la Bécassine (Route Suisse / Versoix)

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

 

 

Torna su

 

Ostelli Ginevra   Ostelli Svizzera   Hotel Ginevra   Hotel  Svizzera

Carte de Genéve     Karte von Genf       Mapa Ginebra Map of Geneva

Carte de la Suisse   Karte von  Der  Schweiz   Mapa Suiza  Map of Switzerland

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal