Cosa vedere a Helsinki

Cosa vedere a Helsinki 

 

Helsinki è una delle città più moderne e progressiste d'Europa, prima attrice di una storia intrigante lunga oltre 450 anni. Una città vivace, ricca di colori ed entusiasmi, cultura, ottime caffetterie e ristoranti e soprattutto tanto, tantissimo, mare. La città è piacevolmente compatta, con molte delle attrazioni posizionate nei distretti centrali, a breve distanza l'una dall'altra. La Finlandia intera è stata il fulcro culturale e politico su cui l'Oriente e l'Occidente del nord Europa, per secoli, hanno incentrato i propri affari. Dopo la forte influenza svedese, da una parte, e russa, dall'altra, il paese ha aperto la strada ad una vera indipendenza, oramai diventata parte della sua identità storica.

 

Oggi, Helsinki è una città all'avanguardia, in tutti i campi dell'arte, della tecnologia e della coscienza sociale. I visitatori possono passeggiare nel centro, nel grande piazzale della stazione ferroviaria in stile Art Nouveau, al porto, da dove arrivano e partono i traghetti per le centinaia di isole attorno alla capitale, e nel lungo mare per godere dell'aria pulita e di una passeggiata di quasi 7 7 km verso la baia di Lapinlahti. Sono tantissime le cose da vedere ad Helsinki, ne proponiamo alcune qui di seguito, con indirizzi ed informazioni utili all'orientamento. Ricordiamo a proposito che la regione di Helsinki costituisce il cuore di una più estesa area urbana conosciuta in finlandese come "area della capitale" (pääkaupunkiseutu).

 

Ainola

Tuusulan Rantatie

Helsinki

Area: Ainolantie, in Järvenpää

Ainola HelsinkiTrasporti: Järvenpää station (in pullman dalla stazione centrale dei bus di Helsinki, itinerario Helsinki-Hyryla-Järvenpää)

Jean Sibelius (1865-1957) è stato un grande compositore e violinista finlandese del periodo romantico, un 'prodigio', come viene definito dai finlandesi, e simbolo d'identità nazionale. Quella di Ainola, a 38 km da Helsinki, è stata la dimora di Sibelius e della sua famiglia per oltre mezzo secolo, fino alla sua morte avvenuta nel 1957 all'età di 91 anni, ed oltre (nel 1972, la casa venne venduta allo Stato). Si trova ad est del lago di Tuusula, vicino Järvenpää, ed è uno sito popolare tra i turisti. Disegnata dall'architetto finlandese Lars Sonck in stile Avant-Gard nel 1904 e costruita in un'area boschiva di sicura suggestione naturalistica, la casa offre al visitatore una serie di arredi originali, quadri, libri ed un pianoforte di proprietà della famiglia Sibelius. Le tombe di Jean Sibelius e della moglie Aino Järnefelt (da cui la casa prende il nome) sono custodite nel giardino. La casa-museo è aperta al pubblico solo nel periodo estivo, da maggio ad inizio ottobre.

 

Ateneum Museo d'Arte

Kaivokatu 2

Helsinki

Trasporti: Tram 3B, 3T, 6

Accesso gratuito il primo mercoledì del mese dalle 17.00 alle 20.00

Ateneum Museo d'Arte HelsinkiL'Ateneum è il museo d'arte più importante della nazione, la National Gallery della Finlandia, ed ospita la più grande collezione di dipinti e sculture di tutto il paese. Di particolare importanza sono le opere di fine XIX secolo, la cosiddetta Età d'oro della pittura finlandese, periodo nel quale lo spirito del nazionalismo ricevete un'impennata considerevole attraverso il movimento indipendentista. L'arte del periodo ha dato uno dei massimi contributi alla crescente consapevolezza dell'identità finlandese. Tra i nomi principali di questo periodo troviamo Akseli Gallen-Kallela e Albert Edelfelt, Juho Rissanen con le sue opere sulla vita contadina, e Hugo Simberg. Sono da non mancare anche le opere di Helene Schjerfbeck, che fu a lungo uno degli artisti più sottovalutati del paese e che ora sta godendo di una grande popolarità. Tra i migliori esempi di rappresentazioni di paesaggio finlandese troviamo le opere di Pekka Halonen. Consigliamo di non perdere anche le opere 'espressioniste' di Tyko Sallinen e del Gruppo Novembre, attivi intorno al 1917, così come alcuni maestri stranieri (Munch, Van Gogh, Chagall e Cézanne).

 

Cattedrale luterana di Helsinki (Tuomiokirkko)

Unioninkatu 29

Helsinki

Trasporti: tram 1, 2, 3B e 3T

Cattedrale luterana di Helsinki  A dominare l'orizzonte, a pochi passi dalla Piazza del Mercato e il fronte del porto, troviamo uno dei simboli più visibili della città, una monumentale cattedrale con una cupola verde eretta tra il 1830 ed il 1852, su progetto di Carl Ludvig Engel. La cattedrale è stato recentemente ristrutturata con i 12 apostoli sul tetto, ancora una volta a guardare il mondo sottostante, copie delle sculture di Thorvaldsen della Vor Frue Kirke di Copenhagen. L'esterno è in stile neoclassico, gli interni dono invece abbastanza spartani in confronto. Si consiglia la visita alla cripta, ora è usato come caffetteria.

 

Chiesa nella Roccia (Temppeliaukion kirkko)

Lutherinakatu 3

Helsinki

Area: Töölö

Trasporti: tram 3B

Chiesa nella Roccia Helsinki  Solo il tetto a cupola in rame con un diametro di 24 metri ed una cinta muraria circolare di blocchi di granito sono visibili dall'esterno. La chiesa venne progettata nel 1969 da due fratelli architetti, Tuomo e Timo Suomalainen, i quali si ispirarono alla forma dell'arcipelago di Helsinki. La strana combinazione di materiali artificiali e naturali rende la chiesa un appuntamento fisso del circuito turistico. All'interno trovano spesso ospitalità concerti di musica classica, grazie anche all'eccellente acustica delle pareti di roccia grezza.

 

Cattedrale Uspenski (Uspenskin katedraali).

Kanavakatu 1

Helsinki

Area: Isola di Katajanokka

Cattedrale Uspenski di Helsinki  La piazza situata all'estremità orientale della Aleksanterinkatu è dominato dalle cupole rosse e verdi a forma di cipolla della cattedrale russo-ortodossa Uspenski. La chiesa siede su un cuneo di terra verso il mare, tra le banchine nord e sud, e verso un'area di grande rigenerazione e sviluppo urbano. La Cattedrale Uspenski serve la piccola minoranza ortodossa-finlandese ed è la più grande chiesa ortodossa in Europa occidentale. Le cinque cupole sono sormontate da 22 carati in oro ed alcune delle icone ospitate all'interno sono ritenute miracolose.

 

Casa Sederholm

Aleksanterinkatu 18

Helsinki

Accesso: gratuito

Casa Sederholm di Helsinki  L'edificio in pietra più antico di Helsinki, la Sederholm, risale al 1757. Oggi ospita un piccolo museo che espone diversi aspetti della vita del XVIII secolo della città, con particolare riferimento all'industriale Johan Sederholm. All'interno sono esposte mostre sul commercio, l'istruzione e la costruzione, ma ciò che rende forse più attraente il museo è la raccolta di musica del XVIII secolo (si può chiedere di ascoltare una serie di CD di musica classica, mentre si visita il museo).

 

Eduskuntatalo (Parlamento Finlandese)

Mannerheimintie Töölö 30

Helsinki

Area: centro città

Trasporti: tram 3B e 3T

Accesso: gratuito

Eduskuntatalo (Parlamento Finlandese) Helsinki  Il Palazzo del Parlamento è opera dell'architetto J.S. Sirén, che disegnò una struttura in granito rosa con quattordici pompose colonne corinzie e dall'aria un po' troppo solenne. La costruzione venne completata nel 1931. All'interno trova dimora una delle istituzioni più illuminate e progressiste del mondo, il Parlamento monocamerale finlandese, formato per il 40% da donne, una delle percentuali più alte di legislatori femminili nel mondo. Il parlamento si riunisce negli interni a cupola della Parlament Hall, decorata con sculture di Wäinö Aaltonen.

 

Ehrensvärd Museo

Suomenlinna B40, Suomenlinna

Helsinki

Ehrensvärd Museo Helsinki  Museo storico che include un modello di nave ed altre collezioni del XVIII secolo, così come esposizioni sulla storia militare della Fortezza di Suomenlinna. Il Museo porta il nome di Augustin Ehrensvärd, che ha supervisionato la costruzione della fortezza nel corso del tardo XVIII secolo.

 

 

Esplanadi

Helsinki

Area: centro

Esplanadi Helsinki  Le arterie gemelle di Pohjoisesplanadi (la strada a nord) ed Eteläesplanadi (la strada a sud) sono insieme conosciute come Esplanadi. Al culmine del conflitto linguistico svedese-finlandese che ha diviso la nazione durante la metà del XIX secolo, il viale fu teatro delle dimostrazioni delle opposte fazioni, i finlandesi situati sul lato sud e gli svedesi su quello a nord. Oggi la Esplanadi, durante il giorno, è dominata da impiegati, nel tardo pomeriggio di artisti di strada e di notte da coppiette in passeggiata. In estate, i concertini improvvisati da gruppi musicali sconosciuti sono sempre più numerosi. La grande area verde tra le due vie e la piazza del mercato Kauppatori è conosciuta come Parco Esplanadi ed è molto popolare nel periodo estivo. Un parco piccolo ma raffinato che occupa una posizione dominante nel cuore della città. In estate sono spesso tenuti concerti gratuiti da artisti locali, di fronte ristorante Käppeli.

Fortezza di Suomenlinna

Isola di Suomenlinna

Helsinki

Fortezza di Suomenlinna  Helsinki  Situata nel sud-est del quartiere di Kaivopuisto e costruita dagli svedesi nel 1748 per proteggersi dagli attacchi via mare, la fortezza di Suomenlinna erge su sei isole interconnesse (Kustaanmiekka, Susisaari, Iso-Mustasaari, Pikku-Mustasaari, Länsi-Mustasaari e Långören) raggiungibile in traghetto dalla banchina meridionale del porto. Nel 1991 è stata iscritta nella lista UNESCO come patrimonio dell'Umanità. Un tempo era la più grande fortezza del Mar Baltico, conosciuta con il nome di Sveaborg (Fortezza di Svea) e costruita con grandi spese. Il nome attuale le venne dato nel 1918, per ragioni di tipo patriottiche. Quando i russi invasero la regione, durante la Guerra di Finlandia, nel mese di febbraio 1808, il grosso dell'esercito svedese, impreparato ed in bancarotta, si ritirò frettolosamente. Vistosi senza rinforzi, il comandante Carl Olof Cronstedt si arrese senza condizioni e la Finlandia fu ceduta ai russi. Le azioni di Cronstedt probabilmente salvarono innumerevoli vite civili, ma il re Gustavo IV, avendo bisogno di un capro espiatorio, lo condannò a morte per tradimento; la sorte fu tuttavia clemente con il comandante, il re perse il trono e Cronstadt visse i suoi ultimi anni dedicandosi al giardinaggio. Lungo il ponte di collegamento tra le isole Iso Mustasaari e Susisaariis è situato il Museo di Suomenlinna, che copre la storia della fortezza. all'interno troviamo un modello in scala di come la fortezza appariva nel 1808. Una gita alla fortezza diventa occasione ideale per un picnic in estate e ci sono inoltre numerose caffetterie nell'isola. I traghetti della HKL partono ogni 20 minuti dalla banchina passeggeri di Kauppatori. Il biglietto (circa € 5 andata e ritorno) è compreso anche nella Helsinki Card, che è valida per tutti i traghetti e le attrazioni a Suomenlinn.

Giardini Botanici di Helsinki

Unioninkatu 44

Helsinki

Area: Università

Giardini Botanici di Helsinki  A soli 5 minuti dalla stazione centrale di Helsinki troviamo una collezione naturale di oltre 2800 piante. I giardini sono parte del Museo di storia naturale di Helsinki e della Università di Helsinki e sono suddivisi in due separate aree, nel quartiere di Kaisaniemi, a nord della stazione ferroviaria, ed a Kumpula, il quartiere verdeggiante situato in prossimità del lungomare. I giardini sono il disegno architettonico di due grandi architetti del passato, Carl Ludvig Engel e il capo giardiniere Franz Faldermann del Giardino Botanico di San Pietroburgo. Lle serre originali disegnate da Faldermann vennero sostituite alla fine del XIX secolo con quelle progettate da Gustaf Nyström, che a differenza delle prime, erano in ferro battuto. Durante la guerra di Jatkosota (Guerra di Continuazione tra la Finlandia e l'Unione Sovietica) il giardino venne colpito da tre bombe e subì gravi danni. Negli anni '50 le serre vennero restaurate e modernizzate, così come anche alla fine degli anni '90. Negli anni '70 si rese necessario un nuovo spazio espositivo e fu presa la decisione di dividere l'università in quattro separati campus, compreso un appezzamento di terreno per un nuovo giardino botanico nell'attuale area di Kumpula.

 

Museo Gallen-Kallela

Gallen-Kallelantie 27

Penisola di Tarvaspää

Helsinki

Area: Espoo

Trasporti: tram 4 per Munkkuniemi

Museo Gallen-Kallela  Helsinki  Situato su una penisola boscosa in un sobborgo di Helsinki, questo affascinante museo è dedicato al ad un grande artista finlandese, Akseli Gallen-Kallela (1865-1931), che qui ebbe il suo studio tra il 1911 e il 1913. Lo studio è in stile Art Nouveau e venne definito dallo stesso artista come il suo "castello in aria". All'interno sono esposte alcune opere dell'artista ed alcuni strumenti da lui usati, così come anche i resti in salamoia di rettili ed animali raccolti dalla famiglia dell'artista. Il museo offre occasione di vista al distretto di Espo, ad est del centro storico, che si compone di alcuni affascinanti quartieri. Uno tra tutti, Tapiola, costruito con un'alternanza di edifici, abbondanti spazi aperti, parchi, fontane e piscine e che è tuttora molto apprezzato per la sua architettura.

Museo d'Arte Sinebrychoff

Bulevardi 40

Helsinki

Area: Sinebrychoff

Trasporti: tram 6

Accesso: gratuito il primo mercoledì di ogni mese, dalle 17.00 alle 20.00

Museo d'Arte Sinebrychoff   Helsinki  Parte della Galleria Nazionale finlandese, il museo è stato costruito nel 1842 e mostra ancora i suoi arredi originali. Ospita una vasta collezione di dipinti stranieri dal XIV secolo al XIX secolo ed ha una splendida collezione di miniature straniere. Vi è anche una bella collezione di porcellane d'epoca. Avrete modo di rilassarvi nello splendido parco Sinebrychoff che ospita il museo.

Museo Nazionale della Finlandia (Suomen Kansallismuseo)

Mannerheimintie 34

Helsinki

Trasporti: tram 4, 7A, 7B, 10

Museo Nazionale della Finlandia HelsinkiUn bel edificio in stile classico ospita l'antico museo di Helsinki, recentemente rinnovato. Il progetto del Museo Nazionale è il risultato di un concorso tenutosi all'inizio del XX secolo, vinto da Armas Lindgren, Herman Gesellius ed Eliel Saarinen. Con il Romanticismo Nazionale al suo apice, i giovani architetti immersero il progetto nel profondo della storia finlandese, disegnandone l'eredità culturale. La mostra comprende esposizioni di manufatti ed oggetti relativi alla storia della Finlandia e si divide in cinque sezioni, che comprendono il 'Tesoro', la 'preistoria della Finlandia', che ospita la più grande mostra archeologica del paese; il 'Regno', che racconta la storia della Cultura finlandese e l'evoluzione della sua società dal XIII al XIX secolo, la 'Terra ed i suoi abitanti', che presenta la vita rurale in Finlandia prima industrializzazione, ed il 'Secolo passato', la Finlandia del XX secolo.

 

Museo Mannerheim

Kalliolinnantie 14

Helsinki

Trasporti: tram 3B e 3T

Museo Mannerheim   Helsinki  L'appassionato di storia europea tra il 1900 e il 1950 rimarrà affascinato da questo luogo. Una villa all'interno di un quartiere altrimenti dedicato alle ambasciate straniere, elegante residenza privata del barone Carl Gustaf Mannerheim, maresciallo di Finlandia e Presidente della Repubblica 1944-1946. Costui era un finlandese di nascita, comandante e militare russo pro-finlandese, guida dei 'Bianchi' di destra durante la guerra civile del 1918 e durante la Guerra di continuazione. Il museo ospita la sua collezione di mobili europei, arte asiatica, un'incredibile gamma di decorazioni militari, ricordi personali e uniformi dell'esercito imperiale russo e della Repubblica finlandese.

Museo d'Arte contemporanea Kiasma

Mannerheiminaukio 2

Helsinki

Trasporti: 3B, 3T, 4, 7, 10

Museo d'Arte contemporanea Kiasma   Helsinki  Il Kiasma è il museo sperimentale più importante di Helsinki. Il suo aspetto è inizialmente un po' ostile, vista la sua struttura rivestita in acciaio rivestito. Il progetto dell'edificio venne affidato a Steven Holl, il quale concepì ogni aspetto strutturale in base alle esposizioni d'arte create dal 1960, l'Arte contemporanea per l'appunto. Gli interni assumono un aspetto particolare, con curve ampie e corridoi ben illuminati. Il piano terra è intriso di luce naturale, che sembra donare di bianco brillante le pareti, quasi venissero imbiancante con scadenza settimanale. Le mostre cambiano frequentemente, all'interno di un ambiente in cui la "collezione permanente" occupa uno spazio minore rispetto a qualsiasi altro museo in Finlandia. Il Kiasma trae il suo materiale espositivo da un archivio di migliaia di pezzi d'arte contemporanea, nonché da opere di artisti in visita. Nulla è permanente qui, e l'impressione, al termine della visita, è che l'edificio stesso - con il suo gioco di spazio, luce e tecnologia – sia la principale arte in mostra.

Museo all'aperto isola di Seurasaari

Isola di Seurasaari

Helsinki

Trasporti: bus 24 (dalla fermata Erottaja, presso i Grandi Magazzini di Stockmann)

Museo all'aperto isola di Seurasaari -  Helsinki  Una delle più grandi collezioni di edifici storici in Finlandia è situata nel parco nazionale dell'isola di Seurasaari. Si ammirino i gusti e l'evoluzione dell'architettura finlandese attraverso i secoli, un posto da non perdere, soprattutto se Helsinki è l'unica meta del vostro soggiorno in Finlandia. L'antica chiesa in stile è un luogo popolare per i matrimoni.

 

Piazza del Mercato (kauppatori)

Helsinki

Area: centro

Piazza del Mercato -  Helsinki  Colori e vivacità sono qui di casa, sul lungomare, tra le bancarelle del Kauppatori o piazza del mercato, cariche di frutta e verdura fresca. Vi sarà possibile acquistare pesce fresco direttamente dalle barche ormeggiate lungo il bordo del porto. Se i vostri valori morali lo permettono, questo è anche il posto migliore e più economico per comprare pellicce di visone e cappelli di volpe. Ci sono anche molte caffetterie all'aperto nella piazza, alcune forniscono pasticceria a base di carne, tra cui l'ottima " lihapiirakka" finlandese (a quanto pare la più buona della città).

 

Piazza del Senato (Senaatintori)

Helsinki

Area: centro

Piazza del Senato -  Helsinki  Il cuore di Helsinki si concentra attorno alla Piazza del Senato (Senaatintori), una piazza modellata ad esempio dell'architettura di San Pietroburgo. Così come il suo architetto, Carl Ludvig Engel voleva intendere, un'allegoria unica di poteri politici, religiosi, scientifici e commerciali nel centro della capitale. La piazza è situata in una zona compatta di ampie strade affollate, grandi edifici, negozi e la più popolare via da passeggio di tutto il paese. Dalla piazza del mercato a piedi fino all'acciottolata via Sofiankatu si arriva fino alla maestosa piazza centrale di Helsinki, circondato da edifici dei primi del XIX secolo, dalla bianca cattedrale luterana di Helsinki, dal palazzo dell'Università e dal Palazzo del Consiglio di Stato, che oggi ospita il Governo e l'ufficio del Primo Ministro finlandese. Nel centro della piazza trova posto una statua dell'imperatore Alessandro II, uno dei punti di riferimento turistici più importanti della città e monumento al ricordo del rapporto della Finlandia con la Russia imperiale.

 

Stazione ferroviaria di Helsinki (Helsingin päärautatieasema)

Asema-aukio, 00100

Helsinki
Stazione ferroviaria di Helsinki -  Helsinki  Eretta nel 1914, la Stazione Centrale di Helsinki è a nostro avviso una delle attrazioni maggiori di tutta la Finlandia, l'opera più affascinante ed il successo più grande dell'architetto Eliel Saarinen. Lo stile è di tardo Art Nouveau e la struttura è in gran parte rivestita di granito finlandese. I suoi tratti distintivi sono la torre dell'orologio e le due coppie di statue che tengono delle lampade sferiche, illuminate di notte, su entrambi i lati dell'ingresso principale. La prima stazione ferroviaria di Helsinki venne costruita nel 1860, ma si rese necessario un suo ampliamento. Venne organizzato un concorso nel 1904 con l'intenzione di produrre un progetto per una nuova stazione. Il concorso fu vinto da Eliel Saarinen, con un design di puro romanticismo nazionale. Difficile negare il senso di forza e solidità che la costruzione trasuda, un potere temperato da un'inusuale grazia artistica. I dettagli degli interni si possono ammirare anche da uno dei ristoranti della stazione. La stazione è utilizzata da circa 200.000 passeggeri al giorno, il che la rende uno dei siti più visitati della Finlandia.

Stadio Olimpico (Olympiastadion)

Paaco Nurmi q

Helsinki

Trasporti; 3B, 3T, 4, 10

Stadio Olimpico -  Helsinki  Il profilo decisivo dello Stadio Olimpico è visibile da lontano. Originariamente previsto per i Giochi Olimpici 1940, lo stadio alla fine servì i giochi del secondo dopoguerra nel 1952. Dalla Torre dello Stadio è visibile il migliore panorama sulla città e sull'arcipelago della costa meridionale

 

 

 

Torna su

 

Ostelli Helsinki

Carte de Helsinki     Karte von Helsinki    Mapa Helsinki     Map of Helsinki


Carte de Finlande    Karte von Finnland      Mapa Finlandia     Map of Finland