LA DIETA DI AUGUSTA

La dieta di Augusta

Con la Dieta di Augusta (parlamento) si istituisce una reggenza permanente del Sacro Romano Impero Tedesco come organo centrale di governo. La prima Dieta imperiale di Spira (1526) prese atto dei contrasti religiosi esistenti all'interno della Chiesa Cristiana e rinviò al futuro concilio generale il loro superamento. Ma alle successive diete di Spira del 1529, contro le cui decisioni protestarono i principi riformati luterani si arriva alla Dieta di Augusta del 1530, in cui lo scisma fra cristiani (cattolici e protestanti)  risultò ormai insuperabile.

La Confessione Augustana era stata redatta da Zelantone, il fedele collaboratore di Lutero, con perizia e cautela e fu respinta dal legato pontificio.

La Pace di Augusta  fu in seguito un accordo concluso il 25 Settembre 1555 tra Carlo V e i principi protestanti (luterani) per porre fine alle lotte religiose in Germania che tanti lutti e distruzioni avevano portato. Fu stabilito che i principi luterani avessero libertà di religione e che i sudditi dovevano accettare la fede religiosa dei loro principi.

L'Imperatore Carlo V riuscì nel suo intento  facendo leva sulla minaccia turca ceh minacciava l'Europa che quindi aveva bisogno dell'unità di tutti i cristian.  Il documento (denominato anche "confessione di Augusta") venne steso da Philipp Schwarzerd, noto come Filippo Melantone (1497-1560) di idee moderate e propenso alla riconciliazione con la chiesa cattolica.

Il compromesso raggiunto tra il re di Boemia Ferdinando e i ceti imperiali riconobbe la confessione di Augusta. Secondo il successivo principio cuius regio, eius religio, soltanto i ceti imperiali laici ottennero la libertà religiosa, mentre i loro sudditi di altre religioni avevano solo il diritto di emigrazione. Il Reservatum ecclesiasticum, incluso da Ferdinando nell'accordo contro la volontà dei protestanti, stabiliva la perdita dell'ufficio da parte dei principi ecclesiastici che cambiassero religione. La Declaratio Ferdinandei, non inclusa nella pace, garantiva la libertà religiosa a nobiltà e città dei territori ecclesiastici. La pace proteggeva infine i diritti delle minoranze religiose, che erano soprattutto cattoliche, nelle città imperiali. La pace di Augusta escluse l'imperatore dagli affari religiosi dell'impero e rafforzò i ceti imperiali, che acquistarono l'autorità religiosa sui propri territori.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Torna su

 

 

Ostelli Germania

Carte d'Allemagne Karte von Deutschland  Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte de Augsburg Karte von Augsburg Mapa Augsburg    Map of Augsburg

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal