Musei a Mantova

Advertisement

Musei a Mantova

 

 

Palazzo Ducale e Castello di San Giorgio di Mantova

 

Il Palazzo ducale di Mantova ha visto nascere e crescere il potere dei Gonzaga, per oltre tre secoli signori indiscussi del loro ducato. La sua edificazione si deve tuttavia alla famiglia Bonacolsi, primi signori della città nel XIII secolo. La visita al museo si concentra in un percorso vario, uno principale ed alcuni aggiuntivi a tema, lungo tutto il complesso ducale ed il castello, tra esposizioni belliche, militari e testimonianze della vita di corte di ben oltre quattro secoli di storia.

Advertisement

Troviamo tesori artistici come opere di Pisanello, Tiziano, e soprattutto Andrea Mantegna, tra cui il ciclo di affreschi 'cavallereschi' arturiani (dipinti tra il 1436 ed il 1444) o la ben nota Camera degli Sposi, tra le più grandi opere d'arte del patrimonio italiano.  Non si manchi inoltre di ammirare la Sala degli Arazzi, che custodisce preziosi tessuti di provenienza fiamminga, creati su disegni preparati da Raffaello e dalla sua scuola. Il Palazzo è collegato al Castello di San Giorgio,  del XV secolo. Non si manchi la visita alla Galleria degli Specchi, l'Appartamento dei Nani, la Galleria dei Mesi e l'Appartamento Estivale, che si affaccia su un cortile a giardini pensili.

 

Piazza Sordello, 40

Tel: +39 0376-224832

Mantova

Orario di apertura del Museo:

dal martedì alla domenica: 8.15 - 19.15 (*ultimo ingresso ore 18.20)

Biglietto d'ingresso museo: intero € 6,50; ridotto € 3,25 (sono previste concessioni gratuite per studenti

Nota bene: è necessaria la prenotazione obbligatoria per la Camera degli Sposi telefonando al numero +39 041 2411897.

Torna su

Museo Civico del Palazzo Te

 

Un grande museo per uno dei più importanti patrimoni storico-artistici d'Italia, capace di accogliere tutti, adulti, bambini, giovani, anziani, famiglie, e con particolare attenzione ai percorsi intitolati 'Cultura senza Barriere' per non vedenti e ipovedenti (una serie di percorsi 'tattili' promossi dal comune di Mantova in accordo con il Ministero per i Beni e la Cultura italiano). Il palazzo è oggi anche sede del Museo Civico di Mantova e del Centro Internazionale d'Arte e di Cultura, importante istituzione d'arte antica e moderna e d'architettura. Il percorso di visita inizia dalla stessa biglietteria e dalle opere di Tiziano e continua nelle varie Camera della Metamorfosi, che ospita affreschi come il celebre 'abbraccio' di Bacco e Arianna, la Camera delle Muse, la Camera del Sole e della Luna, la Camera dei Giganti, uno dei passi più importanti della storia dell'arte italiana, anch'essa opera di Giulio Romano. La collezione permanente del museo civico è suddivisa in sezioni: Egizia, Mesopotamica, Gonzaghesa e Mondadori. L'Egizia si compone di reperti raccolti nel tempo da un cittadino mantovano Giuseppe Acerbi; la Mesopotamica proviene dalla raccolta  dell'artista e viaggiatore mantovano Ugo Sissa; la terza espone la storia della valuta monetaria e dei sistemi di misura in uso a Mantova durante i Gonzaga; l'ultima collezione è stata donata dalla famiglia Mondadori nel 1974 e si compone di opere di Federico Zandomeneghi e Armando Spadini.  Non si manchi la visita alla Sala Tinelli, adibita nel XVI secolo a sala da pranzo e oggi offerta come sala espositiva, e alla Sala Fruttiere, che un tempo serviva da 'serra' invernale per la piante da frutto del palazzo.

 

Viale Te, 19

Tel: +39 0376 323266

Mantova

Orario di apertura del museo:

Dal martedì alla domenica: 9.00 – 18.00; il lunedì: 13.00 – 18.00

Chiusura biglietteria: 17.30

Torna su

 

Museo della Città - Palazzo di San Sebastiano

 

Situato nel bel Palazzo San Sebastiano (XVI secolo) il museo della città di Mantova custodite opere d'arte di pittori come Lorenzo Leonbruno e Lorenzo Costa il Vecchio, mentre alcune di quelle originarie di Andrea Mantegna (i Trionfi di Cesare) sono oggi esposte a Londra, nel celebre Palazzo di Hampton Court. Al suo interno si avrà modo di ammirare la Camera del Crogiuolo, la Camera delle Frecce, la Camera del Sole e altre, in un percorso di visita che si articola attraverso diverse tematiche: Mantova e l'acqua, Codice Gentilizio cavalleresco, il Sistema delle Famiglie del Palazzo, la Città del principe e così via. Nella serie dedicata ad Andrea Mantegna, vengono presentate tutte le sue opere mantovane, copia delle originali presenti a Londra di quelle rimaste nella sua casa di via Mazzini. Non si manchi di apprezzare la parte dedicata al Risorgimento italiano, inaugurato nel 1903 e oggi intitolato Museo Civico del Risorgimento e della Resistenza a Mantova.

 

Largo XXIV Maggio, 12

Tel. 0376-367087

Mantova

Torna su

Museo Archeologico Nazionale di Mantova

 

Il Museo Archeologico di Mantova sorge in quella parte del palazzo ducale di Mantova che nei quasi quattro secoli di vita della dinastia dei Gonzaga ospitava il Teatro di corte. La visita offre la possibilità di conoscere il territorio archeologico della città, attraverso reperti appartenuti all'Età Neolitica, Etrusca, ecc, come quelle provenienti da Valle Prati a Pietole e Roncoferrato e altre. Una delle esposizione di maggiore attrazione è senza dubbio quella degli Due amanti di Valdaro, due scheletri di uomo e di donna rinvenuti abbracciati in un'unica tomba e appartenenti al periodo neolitico. Si apprezzino anche i resti rinvenuti nella cosiddetta Tomba del Cacciatore Orione, al cui scheletro umano si accompagna quello di un fedele cane, chiamato Sirio.

 

C/O Palazzo Ducale

Piazza Castello

Tel: +39 0376/320003

Mantova

Orari di apertura:

Dal martedì al sabato: 8.30 – 18.30

Festivi: 8.30 – 13.30

Ingresso: gratuito

Torna su
 

Museo diocesano di arte sacra Francesco Gonzaga

 

Il Museo Diocesano di Mantova espone i tesori d’arte sacra della città e del suo territorio ed è allestito nell'antico Monastero agostiniano di Sant'Agnese. Al suo interno sono organizzate sezioni dedicate al tesoro della Cattedrale di San Pietro Apostolo e della Basilica Palatina di Santa Barbara, la Pinacoteca di Mantova, la Sala dei codici Miniati, la Sala delle Armature e così via. Si ammirino in particolare le sculture di  Pierpaolo dalle Masegne e le opere attribuite a  Lorenzo Costa il Vecchio, al Mantegna, al Correggio, a Domenico Fetti. Non si perda la possibilità di visitare questo splendido museo, a nostro avviso uno dei più rappresentativi del periodo medievale e rinascimentale in Italia; ad entusiasmarci in particolare sono stati un cofanetto d'arte islamica in avorio del XI secolo, una Madonna con bambino in oro e argento del Trecento (di manifattura francese) e diversi vari reliquiari e opere provenienti dalle diverse corti rinascimentali sparse in tutta Europa.

 

Piazza Virgiliana, 55

Mantova

Torna su
 

Museo di Palazzo d'Arco

 

Nel 1784 il Palazzo divenne residenza della ricca famiglia d'Arco, proveniente da Trento, insediatasi in città alcuni decenni prima nell'edificio già appartenuto ai conti Chieppio. La sua architettura segue i dettami del neoclassicismo palladiano, ispirato al genio artistico di Andrea Palladio ed è il risultato del sapiente lavoro di Antonio Colonna. Dal 1946 parte dell'edificio è anche sede dall'Accademia Teatrale Francesco Campogalliani  e dal 1973 della Fondazione d'Arco, che a sua volta comprende le donazioni lasciate dall'ultimo erede della dinastia: erbario, pinacoteca, quadri e opere d'arte, archivio, biblioteca, strumenti musicali, arredi, e tanto altro.

 

Piazza Carlo D'Arco, 4

Tel: +39 0376 369544

Mantova

Orari di apertura:

Marzo-novembre: dal martedì alla domenica e festivi 10.00 - 12.30 e 14.30 - 18.00.

Novembre a febbraio: sabato, domenica e festivi 10.00 - 12.30 e 14.00 - 17.00

Torna su

 

Accademia nazionale Virgiliana di Scienze, Lettere e Arti

 

Fondata nel 1768 da Maria Teresa d'Asburgo Imperatrice d'Austria, l'Accademia più prestigiosa di Mantova non poteva non essere dedicata ad un grande della letteratura italiana, Virgilio (nato proprio a Mantova). Oggi le classi accademiche sono rappresentate dai settori di studio matematici, lettere e arti e scienze morali. Curioso notare che in precedenza l'Accademia era legata alla tradizione culturale dei Gonzaga che prevedeva anche un'Accademia dei Timidi, poi diventata degli Invaghiti. Il suo nome attuale venne deciso da Napoleone, in onore al poeta dell'antico Impero Romano. Nel teatro di Bibiena nel 1770 vi suonò l'allora tredicenne Mozart. All'interno sono presenti diverse collezioni libraie, documenti e materiale storico e culturale vario.

 

Via Accademia, 47

Tel: 0376 320314

Mantova

Torna su

 

Casa del Mantegna di Mantova

 

Ingresso generale gratuito, a pagamento in occasione di mostre temporanee. Per Casa del Mantegna di Mantova s'intende l'edificio in cui il pittore Andrea Mantegna visse a partire dal 1476 a Mantova. Il terreno gli venne donato dal suo stesso mecenate, il marchese Ludovico Gonzaga. L'edificio si presenta con una linearità piuttosto geometrica e particolare, caratterizzata da un cortile cilindrico rinchiuso da un edificio quadrangolare, con sale, corridoi e finestre tutte affacciate sul cortile interno. All'interno si ammirano diverse opere dell'artista.

 

Via G. Acerbi, 47

Tel:  +39 0376-360-506

Mantova

Orari di apertura:

Dal martedì al domenica 10.00 - 12.30 e 15.00 - 18.00

Torna su

 

 

Museo Tazio Nuvolari e Learco Guerra

Documenta la vita e le imprese sportive di uno dei più' grandi piloti automobilistici italiani, Tazio Nuvolari

 

C/OPalazzo del Capitano

Piazza Sordello

Mantova

 

Altri musei a Mantova:

 

Collezione numismatica Banca Agricola Mantovana

Corso Vittorio Emanuele II, 13

Mantova

 

Galleria "Arte e Arti" Il patrimonio artistico della Camera di Commercio

Via Pier Fortunato Calvi, 28

Mantova

 

Galleria Museo di Palazzo Valenti Gonzaga

Via Pietro Frattini, 7

Mantova

 

Casa della Beata Osanna Andreasi

Via Pietro Frattini, 9

Mantova

 

Galleria Storica del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Largo Vigili del Fuoco, 1

Mantova

 

Galleria d'Arte della Fondazione BAM

Corso Vittorio Emanuele II, 13

Mantova

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

 

Torna su

Ostelli Mantova   Ostelli Italia  Auberges de Jeunesse Italie   Hotel Mantova

Carte Mantoue Karte von Mantua  Mapa Mantua Map of Mantua

Carte de la Lombardie     Karte von Lombardei    Mapa Lombardía   Map of Lombardy

Carte d'Italie Karte von Italien Mapa Italia      Map of Italy

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal