Museo di Belle Arti di Chambéry

Museo di Belle Arti di Chambéry - Musée des Beaux-Arts  

 

Lungo i bastioni medievali della città ducale, nei pressi dell'ufficio turistico, il Museo delle Belle Arti occupa l'edificio Grenette, un'antica sala del grano magnificamente ristrutturata, che mette in evidenza il tetto in vetro e la struttura metallica. Questo museo a tre piani presenta una magnifica collezione di dipinti italiani dal tardo medioevo all'inizio del XX secolo (la seconda più grande collezione di dipinti italiani dopo quella del Louvre a Parigi con opere del Trecento, Quattrocento e Rinascimento, ma anche opere manieristiche e barocche, la scuola fiorentina, la scuola napoletana e quella senese, la scuola bolognese).

Museo di Belle Arti di ChamberyAnche la scuola sabauda è rappresentata e vengono regolarmente organizzate mostre temporanee. Il Musée des Beaux-Arts de Chambéry deve la sua collezione a una serie di lasciti di collezionisti privati. In origine, l'abate di Mellarède donò, per testamento, tutta la sua collezione personale, che è la somma delle prime opere visibili nel museo. Più tardi vi furono anche donazioni e lasciti del barone Garriod, collezionista savoiardo di Firenze che donò circa 250 opere, tra cui la Vergine col Bambino, opera manierista di Pier Francesco Foschi, e il Ritratto di giovane uomo attribuito a Domenico Veneziano.

Dipinti Italiani
Lo sviluppo delle collezioni italiane è dovuto in particolare a Marius Daille che nel 1980, dono la sua collezione di quadri senesi del Tre e Quattrocento avuta in eredità dallo scrittore e saggista francese Paul Bourget (zio di Daille), molto famoso alla fine dell'800 e oggi un po' caduto nell'oblio poiché considerato molto reazionario, per la sensibilità di oggi. Paul Bourget era infatti un amante e un esperto di storia dell'arte. Così, ad esempio, in uno dei suoi racconti più noti, La Pia, racconta la scoperta di un'opera senese in una chiesa del Castelfiorentino. Insieme alla moglie frequentano gli antiquari di Perugia e Roma e sono grandi estimatori della collezione di Victor Martin Le Roy. Lo scrittore parlerà spesso di collezioni di dipinti italiani nei suoi libri. Nel suo romanzo Une idylle tragique (1896), gli eroi visitano la collezione di antichità del principe Fregoso, mentre nel libro L'Adoration des mages (1897), Bourget mette in scena un pittoresco collezionista di primitivi italiani. In Le Fantôme (1901) evoca un vecchio scapolo circondato da una collezione di oggetti italiani del XV secolo. Sono ancora i collezionisti che incontriamo leggendo Monique (1902) o L'Émigré (1907).

La Pala della Trinità di Bartolo di Fredi (1397), una tavola della Basilica di San Domenico a Siena, fu il pezzo principale della sua collezione donata al Museo di Belle Arti di Chambéry.

Tra le opere italiane del museo ricordiamo:

Trecento
la  già citata pala del polittico della Santissima Trinità (1396), opera del senese Bartolo di Fredi (ex collezione Paul Bourget)

Quattrocento
il Ritratto di giovane uomo (1440-1450) di Domenico Veneziano
il Trittico della Passione (1450) del fiorentino Domenico di Michelino
Madonna col Bambino e due santi di Neroccio di Landi, vecchia collezione Paul Bourget
Madonna col Bambino di Bernardino Fungai (Siena, 1460 - Siena, 1516)

Il manierismo
La Vergine che appare in una Certosa o San Bernardo presentata da San Michele di Innocenzo da Imola
Ritratto di un collezionista (1534) del veneziano Paolo Pino
Deposizione del Cristo fiorentino Stefano Pieri (1542 - 1629)
Ritratto di un anziano con il suo cane e due ritratti di un uomo corazzato di Bartolomeo Passerotti da Bologna
L'annuncio ai pastori, l'adorazione dei pastori, San Girolamo nel deserto Jacopo Bassano da Venezia
L'obolo di Cesare del genovese Bernardo Strozzi
Crocifissione (1590) e vari ritratti Santi di Tito da Firenze
Madonna col Bambino della bottega di Guercino, pittore di Ferrara

I pittori della scuola napoletana:

Didone sul rogo, Giuditta e Oloferne, La morte di Didone di Mattia Preti
Discesa trasversale di Francesco Solimena
L'astronomo, Giele e Sisara e La morte di Catone di Luca Giordano

Ritratto a tema
Il ritratto cerimoniale: L'uomo in armatura di Bartolomeo Passerotti
Il ritratto realistico: La donna anziana, di Santi di Tito
Il ritratto psicologico: Piero Soderini, Ridolfo del Ghirlandaio
Il ritratto allegorico: Vittoria Rinucinni, Anton Domenico Gabbiani
Il ritratto di famiglia: Ritratto di famiglia, Bartolomeo Nazari

Dipinti francesi e altri dipinti
Il museo ospita una collezione di dipinti savoiardi da Xavier de Maistre a pittori più recenti come Tonia Cariffa e Andrée Pollier. Il museo ospita opere di nazionalità francesi e di altre nazionalità come Fragonard (il pittore di Grasse, che abbiamo già incontrato in quella guida), Langlois, Jean-Baptiste Peytavin o Georges de La Tour, Jean Achard, Albert Charpin.

Dipinti delle scuole del Nord
Il museo espone opere della scuola settentrionale, tra cui due dipinti del 1520-1530 provenienti da polittici smembrati: L'Adorazione dei Magi, attribuita all'artista Jan van Dornicke, e la Flagellazione di Cristo di Anton von Worms detto Woensam.

 

Informazioni e orari
Aperto tutto l'anno. Da martedì a domenica dalle 10.00 alle 18.00. Notturno il giovedì fino alle 20:00. Ingresso gratuito la prima domenica di ogni mese. Durante il periodo dell'esposizione temporanea: 5,50 euro (2,50 euro a tariffa ridotta). Nel periodo senza mostra temporanea: 3 € (1,50 € tariffa ridotta). Etichetta Turismo e disabilità. Visita guidata. Negozio. Biblioteca d'arte: aperta lunedì dalle 14.00 alle 18.00, mercoledì dalle 16.00 alle 18.00 e giovedì dalle 14.00 alle 16.00.

Indirizzo

Place du Palais-de-Justice
73000 Chambéry
France

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

Torna su

 

Ostelli Chambéry   Ostelli Francia  Hotel Chambéry

Carte de Chambéry Karte von Chambéry    Mapa Chambéry    Map of Chambéry

Carte de France  Karte von Frankreich      Mapa Francia     Map of France

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal